Recensione di “Dark Sea – Il Regno Sotterraneo” di Claudia Piano

Ciao Notters 😉
Erano più di due anni che non leggevo un libro, mi chiedevo se ne fossi ancora in grado, se ci fosse qualche storia in grado di appassionarmi, di farmi sognare come succedeva un tempo.
Mi si è presentata l’occasione di leggere “Dark Sea” di Claudia Piano, che avevo già avuto il piacere di leggere e conoscere con il primo capitolo di Armonia e mi son detta: perché no, proviamo a buttarci.
All’inizio ero un poco dubbiosa, lo ammetto, forse anche leggermente critica nei confronti della storia. Avevo la sensazione che succedesse tutto troppo in fretta: le situazioni, i sentimenti che nascevano così all’improvviso. Inoltre avrei preso spesso e volentieri  a ceffoni la protagonista perché accettava “tutto quello che le facevano” senza batter ciglio!!!
Non riuscivo a comprenderla , a immedesimarmi in lei, così troppo distante da me, anzi mi faceva proprio arrabbiare, per non dire peggio, ma poi… ho iniziato ad arrivare alla fine di ogni capitolo chiedendomi cosa sarebbe accaduto in quello successivo! E i miei dubbi iniziali sono svaniti come per magia. A dirla tutta la storia che sto per presentarvi è proprio magica, intrisa di una magia che affonda le proprie radici quasi all’inizio dei tempi.
70708258_1485435621599042_9145633386495213568_n

Dark Sea copertina coedit

 

TITOLO: Dark Sea – Il Regno Sotterraneo
AUTRICE: Claudia Piano
EDITORE: COEDIT Edizioni
GENERE: Urban Fantasy
FORMATO: eBook/cartaceo
PAGINE: 212
PREZZO: € 2,99/€ 12,00
SINOSSI
Vittoria è una ragazza dalla fervida fantasia e con una fissazione per le creature soprannaturali. È appassionata di leggende e di storia antica, spesso si trova a distorcere la realtà e a vedere cose che avvengono solo nella sua mente.
Trasferitasi da poco a vivere a Genova dalla zia assieme alla sua migliore amica Isabella, Vittoria comincia a lavorare nella grande libreria “Del Centro” e durante il suo primo giorno di lavoro incontra un giovane molto affascinante che la fissa intensamente con profondi occhi neri, rendendola inquieta. Lo stesso sembra essere accaduto a Isabella, proprio nello stesso pomeriggio!
Questo incontro porta un grande scompiglio nelle loro giovani vite.
Poi un nubifragio, un incidente, un salvataggio quasi miracoloso…
Chi è in realtà quel giovane dagli occhi neri come il mare di notte? Cosa si nasconde a Genova, sotto gli occhi inconsapevoli di tutti?
RECENSIONE
***ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER***
6fe2a6f3a0ae0f8019753edfdceb52f7
 
Siamo in Italia, nella bella Liguria, più precisamente a Genova.
E ci sono Vittoria e Isabella.
Due amiche diverse come il giorno e la notte.
L’una diffidente, caparbia e un poco ribelle, come lo sono sempre i suoi capelli, l’altra dolce, sensibile e infinitamente romantica.
Sono diverse, sono complementari.
Hanno sempre potuto contare l’una sull’altra e non c’è nulla che non farebbero se l’amica fosse in pericolo.
Isabella era diversa da tutte le ragazze che conoscevo, le dicevo sempre che secondo me era una fata. 
Aveva un’eleganza innata e una purezza disarmante.
Vittoria, nel profondo del suo cuore, sente che Isabella è in pericolo, che c’è qualcosa o qualcuno che aspetta nell’ombra.
Cosa si nasconde di notte nel mare , quando l’acqua è così scura che sembra aver inghiottito ogni più piccolo scintillio di luce?
E perché Vittoria si sente così inesorabilmente attratta da quella oscurità? Perché sente il richiamo del mare, un richiamo così ancestrale e selvaggio ma soave, così spaventoso ma al tempo stesso attraente?
Hanno appena terminato gli esami di maturità.
Isabella si prepara per continuare il conservatorio, mentre Vittoria si è iscritta alla facoltà di storia e filosofia.
Da sempre appassionata di storia antica e mitologia, è affascinata dalle leggende, soprattutto quelle sulle creature mitologiche e, per uno strano scherzo del destino, o forse proprio perché quello è il suo destino, si imbatte in qualcosa di insolito…
2bc0b55e8962e1d73f09c4adf3dae527
È estate e le due amiche si sono trasferite a Genova dalla zia di Vittoria. Isabella così può seguire le lezioni di pianoforte e affinare il suo talento , mentre Vittoria ha trovato lavoro in una grande libreria del centro.
Sembra un’estate come le altre, tranquilla, serena, illuminata dalle risate e dalla complicità delle due ragazze fino a quando non fanno la conoscenza di Sam e di Raul.
Mentre spostavo i libri dovetti passare accanto a un cliente , un ragazzo alto dal fisico asciutto che era chinato a osservare un libro illustrato di fotografie della Liguria.
Era di spalle e ci sfiorammo appena ma lui si irrigidì all’istante.
Lo sentii inspirare profondamente, credetti di avergli fatto male, anche se ero sicura di averlo appena sfiorato.
<< Scusa, ti ho fatto male?>> chiesi titubante.
Lui si voltò e il tempo si fermò.
Alzai lo sguardo sul suo viso e…rimasi incatenata dai suoi occhi neri.
Quegli occhi così neri come il mare di notte, buio più assoluto, mi catturarono, mi assorbirono e mi trascinarono in un turbine di emozioni.
Vittoria rimane molto turbata dall’incontro con Sam.
Non ha mai provato nulla di simile, si sente come inghiottita dal mare.
Sam sveglia in lei sensazioni forti e sconvolgenti. Basta un suo sguardo per paralizzarla.
Si sente impotente davanti al suo sguardo , un po’ come un cerbiatto di fronte a un pericoloso predatore.
Chi è Sam? Un cacciatore? …. Un predatore?
La mente fantasiosa della ragazza corre, scalpita, arriva addirittura a sussurrare la parola demone.
Vittoria è confusa, inizia a pensare che i loro incontri non  siano così casuali come sembra, sente che c’è qualcosa che Sam non le sta dicendo.
Lui si comporta in modo strano, come se non appartenesse al suo mondo, come se provenisse da molto, molto lontano…da un altro mondo addirittura.
In sua compagnia la ragazza si sente strana. A suo agio, come se lo conoscesse da una vita, come se fosse un vecchio amico, un ragazzo dal quale non avesse nulla da temere. Talvolta, però, le fa paura, ha l’impressione che abbia un qualcosa di animalesco, di selvaggio.
984ff326459778eee32614ce4f78e2d8__01
Quando credeva che non lo guardassi, mi fissava con quell’espressione famelica da predatore e a volte mi sembrava che mi annusasse.
Vittoria, inoltre, è anche preoccupata per la sua dolce e ingenua Isabella, che sembra legarsi a Raul ogni giorno sempre di più, in un legame indissolubile, un legame così forte che niente e nessuno riuscirebbe a spezzare.
I sensi di Vittoria sono in allerta, percepisce un pericolo a cui, però, non sa dare un nome.
Chi sono realmente Sam e Raul?
Da dove provengono?
E cosa vogliono veramente dalle due ragazze?
Sono amici? Possibili fidanzati? Oppure sono una minaccia da cui stare il più lontano possibile?
Vittoria ha mille dubbi, tante domande che non sembrano trovare risposta.
E il fatto che inizi a sentire qualcosa per Sam non la aiuta.
Le domande sembrano destinate ad aumentare quando un forte temporale mette in pericolo la sua vita e quella di Isabella.
Chi è l’angelo custode che veglia su Vittoria?
Perché il mare esercita su di lei un forte e suadente richiamo?
Perché anche il suo amico Matteo le consiglia di stare lontano dal mare?
E quale segreto nascondono Sam e Raul?
La verità ben presto viene a galla, una verità sconvolgente, che fa ben oltre la fantasia già sfrenata di Vittoria, una verità che affonda le sue radici nelle leggende della Liguria.
Una verità che sa di terra e di acqua.
Una verità che metterà Vittoria e Isabella davanti a una scelta.
Cosa si è pronti a fare in nome dell’amore?
Mentre leggevo questa appassionante storia una sola frase mi è venuta in mente: omnia vincit amor.
Perché è l’amore il motore del mondo.
È l’amore che , alla fine, vince sempre su tutto.
È una storia dalle mille sfaccettature. Una storia che parla di una grande amicizia e di un amore altrettanto grande e di quello che si è disposti a fare per le persone che si amano.
Se all’inizio ero un poco scettica, mi sono dovuta ricredere quasi subito! La storia mi ha catturato e affascinato e l’ho divorata in pochi giorni.
Non vedevo l’ora di scoprire cosa sarebbe successo, dopo l’iniziale senso di estraneità sono riuscita a percepire i dubbi e le emozioni della protagonista, mi chiedevo come si sarebbe comportata e quale decisione finale avrebbe preso. L’ho vista crescere molto , pagina dopo pagina, e questo mi è piaciuto tanto. Così tanto che non vedo l’ora di leggere i capitoli successivi. Devo assolutamente scoprire come procede la storia. Claudia l’ha terminata proprio sul più bello!
La consiglio? Sicuramente!
Serenella.
Il mio giudizio:
voto-bellissimo
Voto: 4,5/5
Annunci

Un pensiero su “Recensione di “Dark Sea – Il Regno Sotterraneo” di Claudia Piano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...