Presentazione di: “Love O’clock” di Joy Ridle

Ciao Notters! ūüôā
Non ci siamo dimenticati di voi, e non lo ha fatto neanche la Butterfly Edizioni che il 29 marzo “sforner√†” un altro bellissimo romanzo dai tratti rosa che tanto amiamo! ūüôā

Seguiteci! ‚̧

divisorio
love o'clock_scritte web

Titolo: Love o’clock
Autore: Joy Ridle
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romance contemporaneo
Data di uscita: 29 marzo 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Prezzo: 1,99 ‚ā¨

SINOSSI

Laura ha 28 anni e ha una laurea in scenografia che non è riuscita a far fruttare come avrebbe voluto e così, per poter vivere lontana dalla madre con cui ha un rapporto condito di amore e incomprensioni, è diventata vetrinista. Un giorno, mentre è impegnata nel suo lavoro, incontra un uomo con cui è subito antipatia, ma che dovrà imparare a sopportare fino a quando non sarà in debito con lui per averla salvata dagli scheletri che con tanta cura ha nascosto nell’armadio.
Abituata ad avere una vita sentimentale e lavorativa instabile e a scappare di fronte ai problemi, per Laura non è mai tempo di fermarsi accanto a qualcuno.
Ma, per quanto tu possa fuggire, l’amore arriva sempre puntuale.
divisorio
Buona lettura!
Naty&Julie ‚̧
Annunci

Presetazione di: “Brave – Signora dei Draghi” di Chiara Mineo

Ciao Notters!
Torniamo a parlarvi di Chiara Mineo e del suo libro che racchiude diversi generi letterari insieme, un libro che non vi far√† sentire la mancanza di nessuna emozione: ” Brave – Signora dei Draghi”.
divisorio
81tFswIyw6L.__BG0,0,0,0_FMpng_AC_UL320_SR208,320_

TITOLO: Brave – Signora dei Draghi

AUTRICE: Chiara Mineo
EDITORE: Self
DATA PUBBLICAZIONE: 13 Marzo 2107
GENERE: Fantasy/storico/sentimentale
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PAGINE: 391
PREZZO: 1,99/11,44 ‚ā¨
SINOSSI
Brave ha diciotto anni, è fragile e indifesa. Esiliata dalla sua terra è costretta a fuggire dalle grinfie del Carceriere finché non incontra Dragos, il re vichingo di Neubourg. Brave non può sfuggirgli, è destinata ad essere sua: adesso appartiene al suo popolo. Per la prima volta, vicino a Dragos, sente di poter ascoltare il suo cuore, ma il passato cercherà di dividerli. Una crudele legge si frappone tra lei e il re: per i vichinghi l’amore è solo una debolezza. Brave dovrà imparare ad essere forte e coraggiosa; dovrà affrontare il passato e salvare il suo amore. Perché lei è la Signora dei Draghi e i draghi reclamano il suo sangue.
ESTRATTO
¬ęNo!¬Ľ grid√≤ ancora Brave, ribellandosi.¬†
¬ęFerma!¬Ľ ringhi√≤ lui. L‚Äôagguant√≤ per i capelli e la costrinse in ginocchio.¬†
Poi, fissandola dritto negli occhi dorati, le disse: ¬ęQuesto √® il regno di Neubourg e queste sono le sue leggi.¬Ľ
E la marchiò per sempre.

L’AUTRICE

Chiara Mineo nata a Catania, ha studiato Beni Culturali presso il liceo artistico Emilio Greco di Catania. Pittrice e scrittrice, ama leggere i romanzi rosa, storici e fantasy. Autrice di “A Time for Love. Un tempo per amare”, una storia d’amore ambientata durante la seconda guerra mondiale; La Strada della Libert√†, edito da You Feel Rizzoli; Brave Signora dei Draghi, la sua ultima pubblicazione.
divisorio
Buona lettura Notters! ūüôā
Naty&Julie ‚̧

Recensione di: “CorKing” di Rianda Doe

Buongiorno, Notters!
Oggi √® con piacere che vi parlo di “CorKing” di Rianda Doe, un fantasy paranormale ambientato nelle bellissime terre dell’Irlanda.

divisorio

corKing

TITOLO: CorKing
AUTRICE: Rianda Doe
EDITORE: Cavinato Editore
DATA PUBBLICAZIONE: 01 Agosto 2015
GENERE: Fantasy
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 263
PREZZO: ‚ā¨ 5,99/‚ā¨ 14,45

SINOSSI

Selva Brown ha diciotto anni e si √® appena trasferita a Cork. A causa di un incidente, dopo un anno di oblio, i suoi genitori la costringono a trasferirsi dalla nonna paterna, in Irlanda. La sua vecchia amica d’infanzia, Lizze Rodriguez, la trasporta al castello dei Davenport, i cui proprietari sono tutti di una bellezza cupa e tenebrosa. Fra loro il pi√Ļ abbacinante √® Duval, il quale nasconde un segreto molto pericoloso. La sua pelle diafana, con un’inquietante sfumatura grigiastra, i capelli spettinati all’indietro come le ali di un’aquila in procinto d’innalzarsi in volo, gli occhi color zaffiro elettrici, Duval √® algido e affascinante. Chi √® in realt√† il bellissimo diciannovenne che scolpisce angeli come Michelangelo? Selva √® seriamente intenzionata a scoprirlo…

RECENSIONE
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER!***

Io sono il re del mio inferno, e tu, dolce e graziosa anima, non sei in grado di domarne l‚Äôarsura, poich√© essa √® parte di me. E non sia mai che il tuo incantesimo funzioni, perch√© non sarei pi√Ļ un re, ma il padrone del nulla.
Tu sei un soffio d’aria fresca, ma il mio fuoco non si estingue.
Sono il re della mia terra, la terra in cui ho scolpito quello che sono nella figura di un angelo. Non ci sono pi√Ļ fiamme, ora che ti ho trovata.¬†¬†¬†¬†¬†¬†
Solo io e te.
Innamorati adesso, innamorati sempre, innamorati fino alla fine. 

Cork-38879

Ci troviamo a Cork, una città  sperduta  situata  nella  regione  del  Munster.
Per Selva è veramente dura ambientarsi.
Ha dovuto lasciare la sua amata New York per ritrovarsi catapultata in una realtà che non le appartiene.
Verde ovunque.
Umidità che ti penetra fin dentro le ossa.
Colori ovunque.
E adesso si ritrova lontana dalle luci sfavillanti della città.
Oltre alle ossa, era stato spezzato anche il suo sogno di cavallerizza.

3_tmeo

Ha lasciato il suo cuore a New York.
E un pezzo della sua anima.
Ha lasciato il suo futuro….
E anche una grandissima parte di sé.
Non sa dove andare, come fare per ritornare a ridere, ma ridere di cuore.
Per ritornare a sperare e a vivere con tutta se stessa.
I suoi sogni si sono infranti su quel terreno maledetto.
Le sue ossa si sono spezzate.
Il suo cuore ha saltato un battito.
E tornare alla vita non è semplice.
√ą una combattente, una che non si arrende facilmente, ma √® anche una ragazza molto giovane che ha visto strapparsi via il sogno della sua vita cos√¨ all’improvviso e adesso ogni passo √® un dolore cos√¨ intenso, cos√¨ forte da rimanere senza fiato.
Ma forse allontanarsi da tutto e da tutti e da quella vita che sembra non appartenerle pi√Ļ , √® la soluzione migliore per lei.
Prendersi del tempo per se stessa, lontana dalla frenesia della Grande Mela, immersa nella tranquillità di una piccola cittadina, coccolata dalla sua adorata nonna.
Ed è proprio a Cork che incontra il bellissimo e affascinante Duval Davenport.

Seguii  la  direzione  del  suo  sguardo.
E fu¬† allora¬† che¬† lo¬† vidi. Duval¬† Davenport,¬† eretto¬† sulla¬† scala¬† ‚Äst un¬† dio¬† greco¬† dai¬† lineamenti angelici¬† ‚Äst con¬† la¬† mano¬† mollemente¬† appoggiata¬† al¬† corrimano,¬† fissava¬† i suoi¬† occhi¬† cangianti¬† direttamente¬† nei¬† miei.¬†¬†¬†
  Per  una  frazione  di  secondo  restai  ancorata  al  pavimento  e avvampai  in  volto. 
Da  quella  distanza,  speravo  non  si  notasse  quanto fossi  arrossita,  ma  il  lampo  di  luce  nel  suo  sguardo  suggeriva  il contrario.
Duval  scivolò  come  una  piuma,  a  passo  lento,  un  gradino  dopo l’altro,  senza  staccare  l’attenzione  dal  nostro  gruppo. 
Era  travestito da  principe  di  un’epoca  remota.  Si  muoveva  tra  i  presenti  che  lo ammiravano  incantati,  allargandosi  per  farlo  passare.    
Mentre  si  avvicinava,  visualizzai  scrupolosamente  ogni particolare  del  suo  aspetto.  Il  taglio  singolare  dei  capelli,  i  ciuffi ribelli  spettinati  all’indietro,  che  sparavano  ai  lati  in  ciocche  lunghe  e affilate  come  piume  di  un’aquila. 
E  il  loro  colore:  nero  riflesso  di  un grigio  scuro,  identico  a  quello  della  lava  fredda.  Il  suo  corpo  era statuario,  attraverso  il  tessuto  della  camicia  stretta  sul  petto  rivelava una  muscolatura  prominente. 
Sotto  le  palpebre  levigate,  due  zaffiri immobili  proseguivano  la  loro  muta  traiettoria  verso  di  me,  con  uno sguardo  attento  e  imperscrutabile.  Quando  ci  raggiunse,  mi  resi subito  conto  che  mi  superava  in  altezza  di  almeno  quindici  centimetri.
Altro¬† che¬† schianto,¬† pensai. Il¬† suo¬† volto,¬† freddo¬† e¬† mascolino,¬† si¬† apr√¨¬† in¬† una¬† lieve¬† smorfia¬† di piacere¬† nel¬† notare¬† le¬† mie¬† guance¬† arrossate.¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬† ¬ęBuonasera¬Ľ,¬† disse¬† in¬† tono¬† educato,¬† rivolgendosi¬† ai¬† presenti.
Aveva  una  voce  profonda  e  vibrante,  da  far  venire  la  pelle  d’oca. Gli  altri  ricambiarono  il  saluto.
Sua¬† cugina¬† lo¬† prese¬† sottobraccio,¬† con¬† fare¬† affettuoso.¬† ¬ęLei¬† √® Selva¬† Brown¬Ľ,¬† disse.¬† ¬ęUn‚Äôamica¬† di¬† Lizze¬Ľ.¬†¬†

Selva.
Occhi verdi che con il cattivo tempo diventano grigi, capelli castani ramati di un rosso cupo.
E un doloroso segreto che si porta dentro, che la fa vacillare, che la porta a costruire un muro tra sé e il resto del mondo.
Senza accorgersene, ogni volta che è nervosa o sovrappensiero, si porta la mano alla gamba dolorante.
Ogni volta dietro un sorriso nasconde una smorfia di sofferenza.

Ma vuole lasciarsi alle spalle il passato.
Vuole tornare alla vita.
Anche se non è facile ricominciare.
Il cambiamento però inizia a farle bene.
Ritrova Lizze, un’amica di infanzia, un vulcano di dolcezza ed entusiasmo, un fiume in piena¬† che la travolge…Forse proprio quello di cui ha bisogno Selva.
Ritrovare la sua spensieratezza, l’allegria, il lato positivo della vita.
Dopo tanto dolore, dopo tanta sofferenza, forse può ritornare a ridere.
E l’incontro con Duvon la folgora.
Basta uno sguardo e tutto cambia.
Chi è Duvon realmente?
Cosa si nasconde dietro quella sua maschera di perfezione?
Cosa si nasconde dietro quella bellezza così irreale?
Sembra appartenere a un’epoca passata, sembra appartenere a un altro mondo.227324_199688706732990_131251503576711_460802_4457149_n
Chi è Duvon?
Qual è il suo segreto?

Non  sempre  quello  che  crediamo  di  vedere  è  ciò  che  sembra.

Qualcosa si nasconde nel bosco attorno a Cork.
Qualcosa di oscuro e di misterioso.
Strane e inquietanti morti iniziano a susseguirsi all’improvviso.
Le persone sembrano morire di…paura!
Cosa si nasconde nella palude?
Cosa si nasconde nei castelli della zona?
Cos’√® quella strana luce che Selva ha visto la prima sera che √® arrivata a Cork e che sembra non abbandonarla mai?
Selva è inquieta , non ha paura ma la sua curiosità la spinge a cercare delle risposte che, forse, non è pronta a sentire.
E se la verit√† fosse molto di pi√Ļ di quello che immagina?
Se una volta scoperta, non si potesse pi√Ļ tornare indietro?
Se la sua stessa vita fosse in pericolo?

¬ęDevi¬† dimenticarlo¬† finch√© sei¬† ancora¬† in tempo¬Ľ.¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†¬†
Sentii  la  disperazione  stringermi  la  gola. 

¬ęDammi¬† una¬† buona ragione¬† per¬† farlo¬Ľ. Mi¬† guard√≤¬† dritta¬† negli¬† occhi.¬† ¬ęPerch√©¬† non¬† √®¬† umano¬Ľ.
Qualcosa  mi  piombò  sul  petto,  un  macigno  infinitamente  pesante, freddo  come  il  ghiaccio,  pulsante  come  una  ferita  aperta. 
Una certezza  che  l’inconscio  mi  aveva  suggerito  molto  prima  che  ne prendessi  consapevolezza  in  modo  razionale.

Chi è realmente Duvon?
Anzi.. Cos’√® Duvon?
Così bello da sembrare un angelo.
Cos√¨ distaccato da sembrare il principe di un’epoca lontana.
Così freddo da sembrare non umano.
Da non essere umano.
Non appartiene a questo mondo ma allora a quale mondo appartiene?

Selva è confusa, ma determinata a scoprire la verità.
E non ha la pi√Ļ pallida idea del pericolo che sta correndo.
O, anche se ne avesse la percezione, non si tirerebbe indietro.
Selva avverte il pericolo ma ormai non ne pu√≤ pi√Ļ fare a meno.
Non può sottrarsi a quella intensa attrazione  che sente per Duvon.
Per nessuno ha mai provato qualcosa di simile.
√ą un sentimento che va al di l√† dello spazio e del tempo.
Al di là della vita e della morte.

Mi  guardava  come  se  fossi  il  suo  universo.

Anche Duvon è attratto da Selva.
Sono come due magneti che si attraggono e respingono.
Duvon esiste dove esiste Selva
E Selva esiste dove esiste Duvon.

Eppure il destino è avverso.
Stare insieme sarebbe una condanna a morte.
Per uno dei due, per entrambi.
Eppure…Non stare assieme…Sarebbe una sofferenza atroce.
Non possono stare assieme ma non possono nemmeno stare lontani.
Si appartengono anche se così diversi.
Proprio perché così diversi.
Selva è vita.
E Duvon la aspettava da un’eternit√†.

aa7bbd8937c5edc1ea74f2104d3aee6eE quando un bacio pu√≤ segnare la fine di tutto, quando tutto ruota attorno a quel bacio…. L√¨ capisci che non puoi pi√Ļ tornare indietro.
Un solo bacio e tutto cesserà di esistere.
Un solo bacio e il confine tra la vita e la morte  sarà distrutto.
Un solo bacio e il mondo verrà stravolto.
Un solo bacio e l’eternit√† avr√† senso.

L’amore, come la morte, cambia tutto.
Khalil Gibran

Una storia che mi ha catturato fin dalla prima riga e che, una volta arrivata all’ultima pagina, mi ha rattristato perch√© ho scoperto che era solo il primo capitolo di una serie. ūüė¶
Una storia che mi ha affascinato e anche emozionato.
L’unica pecca , a mio modestissimo parere, che le rivolgo √® forse la brevit√† di alcune¬† scene: avrei preferito che in certi momenti entrasse pi√Ļ a lungo e pi√Ļ a fondo nella caratterizzazione dei personaggi.
Mi sono affezionata da subito sia a Selva che a Duvon e avrei voluto scoprire altri dettagli su di loro.
Soprattutto sul loro passato, sulle cicatrici che si portano dentro.
Ma questo nulla toglie alla storia che si legge in modo molto scorrevole.
Arrivare all’ultima pagina √® stato veramente difficile.
Non avrei voluto terminasse ma confido di leggere al pi√Ļ presto i capitoli successivi ¬†! ūüėČ
La consiglio? Certo!

Serenella ūüôā

Il mio giudizio:

voto-bello(e un po’ di piu! :p )

Recensione di: “Incantesimo d’amore” di Vivien Walker|ANTEPRIMA!

Buongiorno Notters!

Oggi vi parlo in anteprima di un romanzo breve appartenente all’Eternal Series, in uscita il 20 marzo: si tratta di Incantesimo d’amore di Vivien Walker. Seguitemi per avere qualche curiosa anticipazione su quest’opera ūüėČ

 divisorio

covervivienwalkerebook2

TITOLO: Incantesimo d’amore
AUTRICE: Vivien Walker
GENERE: Urban Fantasy
EDITORE: Self-Publishing
DATA DI PUBBLICAZIONE: 20 marzo 2017
PAGINE: 69
FORMATO: Ebook


SINOSSI

1948. Cresciuta in un orfanotrofio fino all’et√† di diciotto anni, Alberta Dixon Ray √® una giovane e strana ragazza, che nelle notti buie e silenziose comunica con gli spiriti e con la luna, sua confidente e cara amica. Non appena Alberta raggiunge la cittadina gallese di Portmeirion, un luogo quasi onirico e unico al mondo, inizia per lei una nuova e incredibile vita. Dapprima cameriera nel lussuoso Silver Afon Hotel, alle dipendenze della burbera signora Talbot, in seguito riuscir√† nel suo sogno di gestire una piccola e deliziosa bottega nel centro del villaggio, dove lavorare manufatti in ceramica e candele alle varie essenze. O almeno questo √® quello che la maggior parte degli abitanti del luogo crede. In realt√†, Alberta confeziona candele propiziatorie per riti e sortilegi, preparando polveri e misture speciali per incantesimi vari. 1964. Alberta vive serena nella sua casa di Pockety street, insieme alla figlia Ajsha, concepita sedici anni prima in una notte di passione col suo primo amore Eug√®ne Renaud. La vita a Portmeirion scorre tranquilla per lei, almeno fino al solstizio d‚Äôestate, quando in paese giunge Roman Crowley, scrittore vedovo, pacato e maturo, alla ricerca dell’ispirazione per il grande romanzo della sua vita. Per Alberta le cose inizieranno a cambiare. Tra i due l‚Äôattrazione sar√† palese fin da subito e, nonostante la donna cercher√† di tenerlo fuori dalla sua vita, le coincidenze l‚Äôavvicineranno a lui, travolgendola come una vera e propria forza soprannaturale. Alberta scoprir√†, pian piano, che non tutto si pu√≤ chiedere alla luna, e che non sempre il futuro si pu√≤ leggere nelle carte; che gli eventi non sono sempre annunciati da un presagio e che i problemi non sempre si possono risolvere attraverso gli incantesimi. Scoprir√† che il suo vero incantesimo d’amore non ha bisogno di nessuna formula da recitare a memoria, perch√© l‚Äôamore √® gi√† magia‚Ķ Una magia pi√Ļ potente di qualsiasi sortilegio.

RECENSIONE 
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER*** 

Incantata dalla bellissima cover e dalla trama curiosa, mi sono gettata anima e corpo nella lettura di questo romanzo breve che mi ha regalato qualche ora di spensieratezza.

Innanzitutto lasciatemi dire che lo stile dell’autrice incanta il lettore, seducendolo con la sua innata eleganza. Vivien scrive davvero molto bene e, nonostante la brevit√† della storia, √® riuscita a contornare tutti i personaggi di una caratterizzazione attenta e precisa, facendo s√¨ che chi legge riesca a figurarseli perfettamente.

Alberta √® cresciuta in un orfanotrofio per diciassette lunghi anni dopo essere stata abbandonata in fasce, ma la sua non √® stata un’esistenza infelice, tutt’altro; ha trovato tante persone in grado di amarla, dalle suore all’amica del cuore Theresa.

Nel 1948, a diciassette anni compiuti, Alberta si trasferisce a Portmeirion alla ricerca di un lavoro come cameriera presso il lussuoso Silver Afon Hotel: qui non solo d√† prova di possedere un carattere fiero e pi√Ļ sicuro di quanto non sembri, ma s’intuisce la sua innata capacit√† di comunicare con gli spiriti. Inoltre, √® in tale contesto che Alberta vive per la prima volta l’amore e lo sperimenta con Eug√®ne Renaud.

“[…]Eug√®ne Renaud era uno spirito libero, il connubbio tra l’umana eterna ricerca del senso della vita e il piacere per le passioni terrene e repentine. Era proprio per la sua natura cos√¨ libera che Alberta aveva deciso di abbandonarsi a lui, ben sapendo di non poterlo trattenere a s√©, di non poterlo avere che per un paio di giri di luna.¬†

[…]A volte una donna teme che un uomo possa solo portarle dolore, prendendo da lei tutto ci√≤ che pu√≤ per il proprio piacere per poi umiliarla e lasciarla con il cuore sanguinante. Eug√®ne, al contrario, sarebbe rimasto per sempre scolpito nella mente e nell’animo di Alberta: lui era stato il suo primo vero amore, il primo bacio dato con autentica passione, la sua prima volta, consumata in una gelida sera di luna piena con la paura di essere visti e l’eccitazione che solo un amore proibito pu√≤ regalare…[…]”¬†

Nonostante la giovane età, Alberta è molto saggia e sa perfettamente di non poter trattene a sé il giovane Eugène; ciononostante non esita a concederglisi, amandolo profondamente. Frutto di questo amore sarà la figlia Ajsha, che Alberta cresce da sola, dal momento che Eugéne dovette partire subito dopo quella notte di passione consumata di nascosto, con la luna come unica spettatrice curiosa.

Alberta non ha mai dato segno di portare rancore al padre della figlia, tutt’altro: ne conserva il ricordo nel proprio cuore, al riparo da pettegolezzi e false dicerie.

Con un salto in avanti nel tempo di sedici anni, ritroviamo Alberta nelle vesti di donna ormai matura, madre di una figlia sedicenne, cartomante e fiera amica degli spiriti e della luna. Tuttavia, la sua esistenza tranquilla subisce uno scossone nel momento in cui i suoi occhi cerulei incrociano quelli penetranti di un uomo appena giunto in città: si tratta di Roman Crowley, aspirante scrittore e uomo di cultura.

Tra i due scatta subito qualcosa d’inspiegabile ad entrambi, qualcosa che li porta ad avvicinarsi rapidissimamente, pur senza sapere niente l’uno dell’altra.

“[…]Le loro labbra si toccarono ancora.¬†
Si baciarono senza sapere nulla l’uno dell’altro, dimenticando tutto e tutti, e ignorando gli sguardi curiosi dei passanti.¬†
Si baciarono perch√© era l’unica cosa che desideravano pi√Ļ di ogni altra, in quell’istante infinito in cui spazio e tempo si erano del tutto annichiliti.¬†

[…]Roman Crowley era tutto fuorch√© un tipo ordinario. Dietro quell’aspetto cos√¨ sobrio e pacato, nascondeva un animo brillante e originale. Era la prima persona dopo Eug√®ne Renaud che riusciva a destare in lei un profondo interesse e una fervente curiosit√†.[…]”¬†

Tra alti e bassi nel suo rapporto con la figlia adolescente e nel suo legame con il paranormale, Alberta capisce che al mondo esistono incantesimi ben pi√Ļ forti e duraturi di quelli con cui ha approcciato fino a quel momento: l’amore vero.

“[…]Stava vivendo il suo primo incantesimo d’amore e non c’era stato bisogno di recitare nessuna formula imparata a memoria, perch√© l’amore tra lei e Roman era la vera magia, pi√Ļ potente di qualsiasi sortilegio.[…]”¬†

Devo dire di aver apprezzato molto il personaggio di Alberta, in particolar modo per la sua schiettezza e la sua tranquillit√† d’animo. Non si √® mai comportata da vittima, sebbene la vita le abbia dato ben pi√Ļ di un motivo per farlo, e ha sempre accettato di buon grado il suo destino, vivendolo al meglio. Ha fatto tesoro delle esperienze vissute, traendone degli insegnamenti per il futuro.

L’unico aspetto che mi √® leggermente mancato √® stato una maggiore caratterizzazione del contesto storico, nel senso che se non fosse stato esplicitato nella trama e nel corso della narrazione, nessuna descrizione mi avrebbe fatto intuire in quale epoca fosse ambientato il romanzo.

Consiglio la lettura di questo romanzo a chiunque voglia trascorrere qualche ora di pace, in compagnia di una lettura tranquilla, che, per tipologia e stile di narrazione, ricorda tanto un racconto lungo.

 Laura Z.

Il mio giudizio:

voto-bello

COVER REVEAL: “Non ho mai smesso di volere te” di Doriana Torelli

17274053_1833200883584775_1578972945_o

Ciao Notters!
Ebbene sì, è un appuntamento inedito quello di oggi!

E’ il 18 Marzo e siamo prontissime per svelarvi la cover del prossimo romanzo di Doriana Torelli, online dal prossimo 31 Marzo 2017.
Siete pronti? ūüôā

divisorio

16923724_1825197184385145_1424714481_n
TITOLO: 
Non ho mai smesso di volere te
SERIE:
 La Trilogia delle verità #2
AUTRICE: Doriana Torelli
DATA¬†D’USCITA:
 31 Marzo 2017
EDITORE:
 self publishing
GENERE: New Adult
NARRAZIONE: pov maschile e pov femminile, prima persona
FORMATO: ebook
PREZZO: 1,99 ‚ā¨

SINOSSI

Quando il passato è tornato a bussare alla sua porta, Rebecca ha scelto di affrontarlo, prendendo così una decisione difficile. Lasciare andare Ethan e provare a frequentare il suo primo amore, Erik Barbieri che, dopo otto mesi di fisioterapia in seguito all’incidente, ha lasciato la sedia a rotelle ed è tornato a camminare.

Ma Erik non √® pi√Ļ il ragazzo di cui Rebecca era innamorata, nasconde un segreto pesante come un macigno. Tra riavvicinamenti, delusioni, minacce e complotti tornano i protagonisti del primo volume: Ethan, Rebecca ed Erik. A loro si aggiungeranno Jennifer, Benedetta e Dylan e vi faranno disperare, ridere, piangere ed emozionare. Con La trilogia delle verit√† #2 si conclude la storia di questo triangolo amoroso e a sorpresa per voi lettori a fine libro troverete il primo capitolo del terzo volume, che ci porter√† direttamente nelle vite di nuovi personaggi.

17274906_1833201013584762_582997838_n

divisorio
Im bocca al lupo Doriana e in quanto a voi, cari Notters, non perdetevi questo bellissimo romanzo!

Buona lettura!
Naty&Julie ‚̧

Presentazione di: “Sweet Love (Sweet Trilogy ‚Äď Volume 2)” di Maddalena Cafaro

Ciao Notters!
Torna un nuovo appuntamento con il romance contemporaneo targato Maddalena Cafaro, ambientato tra il lago di Garda e Tenerife ci far√† conoscere pi√Ļ da vicino la vita di April Trevisan, proprietaria dello Sweet Hotel con i suoi fratelli Alan e Adrian.
Dall’8 marzo Sweet Love è on line su tutti gli store.

divisorio

CoverSt

Titolo: Sweet Love (Sweet Trilogy ‚Äď Volume 2)
Autore: Maddalena Cafaro
Pagine: 386 (cartaceo), circa 216 (ebook)
Editore: autoprodotto
Prezzo: 1,99 ‚ā¨ per l‚Äôebook; 9,90 ‚ā¨ per il cartaceo;
Link per l’acquisto:¬†QUI

 

SINOSSI

A volte il destino si diverte. A volte stravolge la nostra vita, a volte non sappiamo quanto abbiamo bisogno di quel cambiamento finché non arriva.
April Trevisan ama la sua vita cos√¨ com‚Äô√®. Ama la sua famiglia, ma pi√Ļ di tutto ama il suo lavoro.
Markus Wagner è un interior designer dal fascino indiscusso, con un viso da bravo ragazzo e tatuaggi da bad boy.
Un pomeriggio di fine agosto può cambiare le loro vite? Può scatenare una passione che rischierà di consumarli?
L‚Äôamore a 360¬į gradi, la famiglia, la passione, il desiderio incontrollabile.

Sweet Love, perch√© l‚Äôamore √® la magia pi√Ļ potente al mondo.

ESTRATTO

Ricordo bene il giorno in cui è cambiata la mia vita. Non era un giorno particolare, non c’erano stormi di farfalle e trombe ad annunciare l’evento, anzi a dirla tutta si stava preparando un bel temporale, con tanto di fulmini, vento e tuoni.

Stavo correndo verso la banchina dove di solito ormeggiano le barche messe a disposizione dei clienti e non era facile con i tacchi e i vestiti che indossavo, ma volevo essere sicura che fossero tutte rientrate. Stavo ancora combattendo contro il vento quando mi fu chiaro che sarei andata a sbattere contro un cliente. Purtroppo lo capii in ritardo e solo quando le sue braccia forti mi trattennero dal cadere. A quel punto tolsi i capelli dagli occhi e vidi due occhi azzurri fissarmi con gentilezza. All’epoca preferivo i colori scuri, credevo che gli occhi chiari non potessero essere espressivi. Be‚Äô, fino a quel momento.

COVER


BIOGRAFIA DELL’AUTRICE

Maddalena Cafaro è di origini salernitane, per amore ha lasciato la sua città d’origine per trasferirsi in Lombardia, mamma di due bambini ha ricominciato a scrivere durante la gravidanza della primogenita, ha partecipato a diversi concorsi letterarie ad alcune antologie benefiche.
Tra le sue pubblicazioni ci sono:

divisorio
Parola di Notters: non perdetevelo! ¬†ūüôā
Naty&Julie

 

 

Presentazione di:”Le ragazze con il pallino per la matematica” di Chiara Burberi e Luisa Pronzato

Buongiorno Notters! ūüôā
Siamo di nuovo qui con voi per segnalarvi un bellissimo ed interessantissimo libro edito Libro/Mania di¬†Chiara Burberi e Luisa Pronzato dal titolo: “Le ragazze con il pallino per la matematica”.

divisorio
ragazze_pallino_matematica

TITOLO: Le ragazze con il pallino per la matematica
AUTRICE: Chiara Burberi e Luisa Pronzato
EDITORE: Libro/Mania
DATA PUBBLICAZIONE: 28 febbraio 2017
GENERE: Non Fiction
FORMATO: eBook
PREZZO: ‚ā¨ 2,99

SINOSSI

Ilaria, scienziata internazionale, era una ‚Äúcapra‚ÄĚ in matematica. Sandra, avvocata e manager sognava di fare la veterinaria. E ancora, Marina ingegnera, Elena startupper, Debora giornalista, Paola ricercatrice. Cento donne che si sono confrontate con ‚Äúil pallino per la matematica‚ÄĚ, tutte sfatano i pregiudizi che vorrebbero le materie scientifiche solo per talenti naturali, solo per uomini, necessariamente seria e formale, lontana dalla realt√†. Una raccolta di cento interviste, che seguono una traccia semplice che valorizzi le personalit√†, le passioni e le esperienze individuali di studio e di professione. Ci sono donne nate con un talento evidente e ci sono donne che hanno scoperto e sviluppato l‚Äôimportanza delle competenze logico-matematiche solo nel tempo. Le narrazioni di crescita personale prima che professionale suggeriscono alle ragazze pi√Ļ giovani percorsi di orientamento per la scuola e per il lavoro e possono far prendere consapevolezza delle proprie potenzialit√†, sfatando il mito che bisogna nascere palesemente talentuosi per avere una vita di successo. E questo vale per le ragazze. Ma anche per i ragazzi.

LE AUTRICI

Chiara Burberi¬†Nata, cresciuta e ‚Äúmaleducata‚ÄĚ a Milano dal 1967. Ognuno conosce una Chiara diversa: prima docente in Bocconi, poi consulente in McKinsey e manager in Unicredit, adesso AD di redooc.com, la ‚ÄúPalestra della matematica pi√Ļ grande d‚ÄôItalia‚ÄĚ, una piattaforma di didattica digitale dedicata alle materie STEM (Science, Tech, Engineering e Mathematics) o meglio STEAM (STEM con Arte), che ripensa il modo di insegnare e di apprendere: Redooc.com.
Luisa Pronzato Giornalista del Corriere della Sera, coordino dalla fondazione (2011) La27ora, sito, blog, radio, laboratorio di idee e di sperimentazioni multimediali nato da un gruppo di giornaliste del Corriere e diventato subito luogo di scambi e dialoghi tra voci femminili e maschili. Alla mia età, molte fanno il lifting. Io mi sono gettata nell’online. Intrigata, soprattutto da idee e creatività che ruotano intorno all’impalpabile byte.
NE DICONO…
‚ÄúChiamare ‚Äúlibro‚ÄĚ il lavoro di Chiara Burberi e Luisa Pronzato √® sinceramente riduttivo. Tutta la sua architettura lascia gi√† pregustare il sapore di una messa in scena per il teatro dove potersi confrontare dal vivo – viso a viso, voce a voce, esperienza a esperienza. Del resto sarebbe altrettanto errato definirlo genericamente un ‚Äúprogetto‚ÄĚ: siamo pieni di progetti. Eppure del ‚ÄúProgetto‚ÄĚ, la ‚ÄúP‚ÄĚ maiuscola √® un accento d‚Äôobbligo, ha tutte le caratteristiche perch√© una volta arrivati in fondo vi direte: ‚Äúraccontamene un‚Äôaltra‚ÄĚ. E tutto mi lascia credere (o forse sperare) che la storia di queste storie sia solo all‚Äôinizio: non sar√† un editore a definirlo, saranno le donne e gli uomini che le leggeranno a determinarlo.‚ÄĚ Nicola Palmarini, autore di Le infiltrate.
divisorio
Buona Lettura!
Naty&Julie ūüôā

Recensione: “My name is Kane (And I came back)”

Buongiorno Notters!
Oggi cominciamo la giornata col botto perch√©, finalmente, vi parlo di lui, il libro che tutte noi abbiamo atteso, sognato, immaginato…
Vi parlo dell’incredibile “My name is Kane (And I come back) della nostra Silvia Gurieri!
Curiose di sapere cosa ne pensiamo?
Leggete qui! ūüėČ
divisorio

16593853_10210237647150176_1617388284_o

TITOLO: My name is Kane (And I came back)

AUTRICE: Silvia Gurieri
GENERE: Romance
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 22 febbraio 2017
FORMATO: eBook
PREZZO: 1,99‚ā¨
SINOSSI
Quasi quattro anni sono passati dall’ultima volta che abbiamo sentito parlare di loro.
L‚Äôamore/odio tra Markus e Porzia sembra essere pi√Ļ forte che mai.
Ma cosa succede quando tutte le certezze crollano inesorabilmente?
Falsit√†, intrighi, gelosie, tradimenti e segreti, sono solo alcuni dei mali contenuti all’interno di un ‚ÄúVaso di Pandora‚ÄĚ, che non avrebbe mai dovuto essere aperto.
RECENSIONE
“Il suo profumo mi inebria lo spirito e la sua mise costituita solo da semplici pantaloni di cotone neri, non mi lascia indifferente, ¬ęMi sono svegliato e non averti trovato accanto a me non mi √® affatto piaciuto¬Ľ, i polpastrelli delle dita della sua mano, disegnano sulla mia schiena cerchi perfetti, ¬ęNon rifarlo piccola¬Ľ, il suo bisbiglio sensuale e autoritario mi irrita e mi eccita come il primo giorno.”
unnamed
Li avevamo lasciati cos√¨, i nostri Markus e Porzia, innamorati pi√Ļ che mai, con due fedi al dito a suggellare una promessa eterna, con l’attesa di due nuove vite nel grembo di Porzia, e con i loro modi strani e stuzzicanti di dimostrarsi amore vero, amore puro.
Una storia che ha visto tanti momenti “no” come possibili ostacoli alla loro passione sfrenata che li ha uniti fin da subito.
Momenti che hanno visto una Porzia combattente ma sofferente, è un Markus dominante ma piccolo e fragile quando si tratta della sua anima gemella.
Momenti che hanno saputo prendere di petto e affrontare insieme, in nome del grande infinito sentimento che l√¨ lega dall’attimo in cui i loro sguardi si sono incrociati.
Momenti che hanno solo scalfito la corazza di entrambi, rendendo per√≤ il loro rapporto pi√Ļ forte che mai.
E ora, dopo quattro anni, tutto sembra perfetto: la loro casa sul mare in Toscana, i loro splendidi e instancabili figli, i loro splendidi super amici, persino la tata che si occupa dei gemelli rende tutto ancora pi√Ļ speciale!
Per non parlare della presenza di nonna Yurico, la nonna di Markus, che riempie la casa di dolcezza ed allegria, una presenza di cui nessuno riesce pi√Ļ a fare a meno.
E loro, Porzia e Markus, non hanno smesso un attimo si essere loro: giochetti proibiti, provocazioni, gelosia estrema e testardaggine fanno e faranno sempre parte del loro piccante ma dolce rapporto, un rapporto che ha tutta l’aria di essere per la vita…
unnamed (1)

¬ęPromettimi una cosa¬Ľ, non so come mi ritornano alla mente le parole di Anna.
¬ęTutto quello che vuoi¬Ľ, annuendo, mi sorride, accarezzandomi.
¬ęPromettimi che niente e nessuno distrugger√† mai la nostra famiglia¬Ľ.
Lo vedo che corruga la fronte nel tentativo di capire da cosa scaturiscano le mie paure, ¬ęPiccola, perch√© mi chiedi ci√≤? √ą successo qualcosa?¬Ľ
¬ęNo, per√≤ tu promettimelo¬Ľ.
¬ęTe lo prometto, ora per√≤ smetti di far lavorare quella tua testolina e riposati, io mi faccio una doccia e preparo le valigie¬Ľ.
Annuisco un po‚Äô pi√Ļ serena, perch√© so che importanza attribuisce alla parola data.¬†
La nostra Porzia ci si aggrappa a quelle parole, a quella promessa. Disperatamente.
Perch√© a volte si ha come la sensazione che tutto possa essere “troppo bello per essere vero”, che tutto possa improvvisamente finire da un momento all’altro, che la felicit√† possa esserti strappata via brutalmente e non restituita mai pi√Ļ.
E allora succede che le parole, quelle parole, le uniche che vuoi sentire, diventano la tua ancora, la tua boa in mezzo all’oceano, il tuo giubbotto di salvataggio.
Succede che ti aggrappi alla speranza, prepotentemente, perch√© del resto si sa…
” Che quando smetti di sperare inizi un po’ a morire” (Almeno credo – Ligabue).
Perché Markus, nonostante i mille segreti, nonostante la vita misteriosa che continua a condurre asta insaputa, è la sua vita.
La sua anima.
Il suo respiro.
Un respiro che, però, viene a mancare nel momento in cui Porzia riceve un messaggio.
Un messaggio duro, brutale.
Un messaggio che non lascia margine di dubbi.
Un messaggio che la mette in allerta.
Un messaggio che le fa accapponare la pelle.
Suo marito le sta nascondendo qualcosa di grosso, qualcosa che potrebbe cambiare la vita di entrambi.
Qualcosa che, forse, Porzia non è del tutto convinta di scoprire ma con cui, volente o nolente, si ritrova inevitabilmente a fare i conti, conti molto amari, ritrovandosi a mettere in discussione il suo rapporto con Markus, il padre dei suoi figli, il suo matrimonio, la sua vita.
¬ęTu mi hai gi√† distrutto. Me lo avevi promesso. Avevi detto che niente e nessuno avrebbe mai distrutto la nostra famiglia, tu mi hai guardato negli occhi mentre lo giuravi. Perch√© mi hai fatto questo? Perch√®?¬Ľ, con i pugni stretti sbatto pi√Ļ volte contro al suo petto, ¬ęPerch√© Markus? Spiegamelo. Sei solo un falso e un bugiardo¬Ľ, gli urlo spingendolo poi lontano da me.
Scappo fuori e comincio a correre lungo la strada senza effetti personali, senza giacca e soprattutto senza meta, ma dopo qualche metro la testa comincia a girarmi fino a farmi perdere i sensi. unnamed (2)
Fine.
Porzia vede impressa davanti a se dopo questa parola: fine.
Non esiste pi√Ļ lei con Markus.
Non esiste pi√Ļ Markus con lei.
Non esistono pi√Ļ loro due insieme.
Non esiste pi√Ļ il loro amore.
Solo un immenso castello costruito sulle milioni di bugie raccontate da lui, un castello che si è ormai distrutto.
E cosa resta a Porzia da fare se non raccogliere i cocci del proprio cuore rotto, se non risorgere dalle ceneri come fosse una fenice, se non tirare fuori il suo lato combattivo √® forte che l’ha sempre contraddistinta?
E Markus, cosa potrà fare per farsi perdonare dal suo amore, sala sua anima gemella?
Riuscirà a riavere Porzia con se o sono destinati a dirsi addio?
Come per il primo capitolo di questa incredibile storia, Markus e Porzia tornano a far parlare di loro, tornano a far sognare il lettore di un amore incredibile, struggente, forte, doloroso, passionale.
Quell’amore che tutti, almeno una volta nella vita, meriteremmo di provare.
Quell’amore che fa battere il cuore, che fa trepidare, che fa vivere, semplicemente vivere.
Quell’amore che non potr√† spegnersi mai, che brucia, che scorre nelle vene.
Markus e Porzia tornano a far parlare di loro, dei loro incontri bollenti sotto le lenzuola che demarcano una passione sfrenata e sensuale.
Tornano a far parlare della loro ossessione reciproca, che non é altro che paura di perdersi.
Tornano, e lo fanno pi√Ļ forti, pi√Ļ combattenti ma anche pi√Ļ fragili di prima, con una storia che vi rapita mente e cuore fin dal primo istante.
L’unica nota negativa? Che non torneranno pi√Ļ a far parlare di loro, perch√© di fondo con due personaggi cos√¨ con si pu√≤ che desiderate altri 10, 100, 1000 romanzi che parlino di loro.

Brava Silvia, mi terr√≤ stretta questi due pazzi, e saranno i miei mentori, sempre. ‚̧

Edna ūüôā

Il mio giudizio:

voto-bellissimo

Presentazione di:”Inside me” di Flora A. Gallert

Buongiorno Notters!

Oggi vi presentiamo il nuovo romanzo di un’autrice a cui noi di Notting ormai siamo affezionate… ovviamente stiamo parlando di lei: Flora Gallert con il suo “Inside me”!
Il suo nuovo libro vi trasporter√† in un mondo magico, un modo che solo chi viaggia con la fantasia potr√† scoprire…

E voi siete pronti ad immergervi in questa avventura?
Seguiteci ūüėČ

divisorio

 

Inside Me.jpg

TITOLO: Inside me
AUTRICE: Flora A.Gallert
EDITORE: Self – Publishing
GENERE: Paranormal fantasy
FORMATO: eBook / cartaceo
PREZZO: ‚ā¨0,99 (Gratis con Kindle Unlimited) / ¬†‚ā¨9,99
LINK D’ACQUISTO: http://amzn.to/2ml47qZ

 

 

SINOSSI

Iris viene adottata all‚Äôet√† di 17 anni. La sua nuova famiglia si dimostra fin da subito dolce e comprensiva, soprattutto suo fratello Nathan, un ragazzo poco pi√Ļ grande che la ricopre di attenzioni. Ad Upper S School, lei √® la novit√†: spezza la solita routine e sono tutti ben disposti nei suoi confronti. Tutti tranne uno.

Jared √® un ragazzo alto, dai capelli scuri e pallido, che la evita e sembra odiarla. Eppure dove si trova lei, c‚Äô√® lui. Ma tutti, compreso suo fratello, le intimano di stargli lontano. Le dicono che √® pericoloso, strane storie, infatti, circolano su di lui. Lei lo cerca, lo vuole, lo desidera. Non ha paura, anche se le scoperte sono sempre pi√Ļ inquietanti. Perch√©, nonostante tutto, lui √® sempre pronto a proteggerla e qualche volta cede‚Ķ Ma perch√© si comporta cos√¨? Cosa nasconde? Ed √® l‚Äôunico a nascondere qualcosa?

Jared √® combattuto, non riesce a vivere in pace se lei gli √® vicino, ma non riesce a trovare la pace se lei non gli √® accanto. La fragranza del suo sangue lo scuote, lo attira, lo sconvolge. L‚Äôamore sar√† pi√Ļ forte del desiderio di assaggiare quel sangue tanto bramato da qualsiasi vampiro? Riuscir√† a portare a termine la missione di proteggerla da se stesso e da qualsiasi altro male?

ESTRATTO

‚ÄúLa situazione mi √® sfuggita di mano. Io non dovevo innamorarmi di te, non dovevo affezionarmi perch√© la mia natura non mi consente di avere un rapporto normale con un‚Äôumana. Ma i sentimenti sono entrati prepotentemente dentro di me, tu sei entrata prepotentemente dentro di me. Mi scorri dentro, Iris. E potrei lasciarti, ma mai, mai smettere di pensarti, di desiderarti‚ÄĚ

divisorio

Buona lettura!
Naty&Julie ‚̧

 

Presentazione di: “Il suocero e il genero” di Pee Gee Daniel

Buondì Notters!
Oggi vi presentiamo una super novit√†: “Il suocero e il genero” del brillante Pee Gee Daniel!
Scoprite questo bel libro insieme a noi! ūüėČ

divisorio

il-suocero-e-il-genero

TITOLO: Il suocero e il genero
AUTRICE: Pee Gee Daniel
EDITORE: Project Leucotea Edizioni
DATA PUBBLICAZIONE: 21 febbraio 2017
GENERE: Narrativa
FORMATO: Cartaceo
PREZZO: ‚ā¨ 13,90

 

 

SINOSSI

Valdiguggio, un tempo anche detta ‚Äúla citt√† dell’oro‚ÄĚ. Ora vive momenti di crisi. Once upon a time in Valdiguggio √® la paludata rivista di folklore diretta con orgoglio da Stevo Manini. Quest’ultimo per√≤ commette a un certo punto un errore: dietro insistenze della figlia, assume in redazione il genero Doriano Di Marzio, un perdigiorno patentato con manie di grandezza. Costui tenter√† con tutti i mezzi di spodestare il suocero e rendere la rivista un pi√Ļ lucrativo rotocalco di gossip locale. La sua fantasia verr√† definitivamente accesa da una delle figure pi√Ļ pittoresche della recente storia di Valdiguggio: la ‚ÄúCiorgna Voltaica‚ÄĚ, una nota ninfomane del posto.

LINK: http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3172

divisorioNaty&Julie