Recensione di: “Il miliardario e la ragazza sveglia” di Annika Martin

Buongiorno Notters!
Siete pronti? Ci siete? Siete carichi??
E allora sono lieta di annunciarvi che (rullo di tamburi)… l’attesissima novità firmata Triskell Edizioni e scritta dalla penna della bravissima Annika Martin è uscita!!
Allora che aspettate, lasciatevi trasportare dalla magia de “Il miliardario e la ragazza sveglia”! 🙂

IL MILIARDARIO E LA RAGAZZA SVEGLIA

DI ANNIKA MARTIN

Cover500
Titolo: Il miliardario e la ragazza sveglia
Titolo originale: The Billionaire’s Wake-up-call Girl
Autrice: Annika Martin
Traduttrice: Silvia Giordani
Editore: Triskell Edizioni
Data di pubblicazione: 02 marzo 2020
Genere: Contemporaneo
Lunghezza: 327 pagine
Prezzo: 3,99€

SINOSSI
Quando mi viene assegnato il compito di trovare un servizio sveglia per il nostro CEO, penso: be’, sarà tanto difficile? Risposta: praticamente impossibile!
A quanto pare, nessuna compagnia al mondo che fornisca un servizio sveglia lo vuole come cliente. Ne hanno tutti fin sopra i capelli di lui.
Ma non voglio perdere il lavoro, quindi inizio io stessa a chiamarlo – ogni santissimo giorno, alle 4:30.
Oh. Mio. Dio.
Sì, avete letto bene: alle quattro e mezza di ogni stramaledetta mattina.
Confesso: Non è che a quell’ora io sia proprio la più docile delle telefoniste. Ciao proprio! Ma chi mai può essere di buonumore alzandosi prima delle galline?
Fortunatamente lui non sembra prendersela troppo per il modo in cui gli dico di portare il culo giù dal letto.
Solo che… più passano i giorni, più diventiamo intimi, e le chiamate si fanno… bollenti.
Tra le rispettive coperte, col chiaro di luna che penetra dalle finestre, ci confessiamo i nostri più peccaminosi segreti.
Però c’è una cosa che lui non dovrà mai scoprire, ed è l’identità della sexy centralinista che lo sveglia ogni mattina. Cosa direbbe se sapesse che è la sua dimessa assistente?
Ma quanto a lungo riuscirò a tenerglielo nascosto?

RECENSIONE

ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER

Prima di cominciare a raccontarvi di questa incredibile storia, è giusto mettervi in guardia: questo amore crea dipendenza.
Un amore che tace e che urla contemporaneamente.
Un amore che sale sul tetto più alto del mondo e poi scende bruscamente a picco, sino a toccare il punto più basso della superficie terrestre.
Un amore che toglie e da.
Un amore sospeso nel vuoto.
L’amore tra Lizzie e Theo.
Perché in realtà sono proprio loro due, a creare dipendenza.

Lizzie è una giovane donna segnata dalla vita.
Quella vita che ha morso con audacia e grinta, quando ha aperto la sua meravigliosa “Biscotto Follia”, dove non si limitava a creare e sfornare i biscotti più dolci e colorati di tutto il paese, no. Quel luogo rappresentava lei stessa, la sua anima, la sua passione, la sua vera essenza. IMG_2257
Ogni biscotto raccontava qualcosa di sé e, cavolo, grazie a quel piccolo forno che rappresentava la sua vera casa aveva raggiunto lo scopo della sua vita: donare alla gente un motivo per sorridere (gustando, ovviamente, quantità industriali di zuccheri!).
Quella stessa vita, che le ha fatto conoscere Mason, quello che doveva essere l’amore della sua vita ma che, invece, si è rivelato essere il peggiore dei mali.
Un uomo che l’ha portata in paradiso e, subito dopo, dritta dritta all’inferno.
Un’uomo che sembrava volerle regalare anche la luna, e che però le ha rubato tutto, anche i sogni.

La notte in cui mi sono ritrovata il conto bancario svuotato, poi avevo anche scoperto gli avvisi di sfratto della pasticceria che Mason, il mio ex, mi aveva nascosto insieme ai debiti su carte di credito di cui non conoscevo nemmeno l’esistenza. Mason si era guadagnato la mia fiducia poco alla volta, e poi mi aveva rubato tutto. So che è anche un po’ colpa mia. Ero così innamorata di lui. Praticamente accecata dall’amore. Quando avevo chiamato la polizia, era ormai troppo tardi. Lui era già sparito, probabilmente verso qualche isola tropicale, mi avevano detto. Vivere ai Caraibi è sempre stato il suo sogno; probabilmente quella è una delle poche cose vere che mi aveva detto. Il giorno dopo, avevo scoperto che il peggio doveva ancora arrivare; infatti aveva richiesto dei prestiti a nome mio e della Biscotto Follia ovunque gli fosse stato possibile, usurai compresi. Veri usurai.

Costretta a fare i conti con il presente, a chiudere il suo angolo di paradiso e a rinunciare per sempre al suo sogno, Lizzie decide di rinunciare anche a qualcos’altro… l’amore.
Decide che sarebbe ripartita da se stessa, si sarebbe messa in gioco e avrebbe costruito il suo futuro solo ed esclusivamente con le proprie forze.
Decide che non avrebbe più permesso ad un uomo di organizzare e controllare la sua vita.
Decide che non avrebbe concesso il suo tempo e nessuno, che non avrebbe concesso se stessa a nessuno.
Decide che non avrebbe mai più amato, perché nessuno sarebbe mai stato capace di ricucire il suo cuore, ormai irrimediabilmente ferito.
Così si ritrova a vivere con la sua migliore amica, Mia, in una città più grande e diversa dalla sua piccola Fargo, con la speranza di respirare aria diversa, pulita, e la convinzione che almeno lì avrebbe potuto ripartire da zero.
Eppure Mason e i suoi problemi la raggiungono e la trovano, anche a New York…

Lizzie vive le sue giornate nella paura, quella morsa dolorosa che le serra la gola e le toglie il respiro, come se fosse il più potente dei serpenti.
Ma è una donna forte e combattiva che non si perde mai d’animo, ed è proprio grazie al suo temperamento che viene assunta in prova alla Vossameer, l’azienda più cupa e triste che abbia mai visto in vita sua.
Coi suoi colori grigi e tetri, con le rigide imposizioni che la caratterizzano da sempre, alla Vossameer si respira un’aria viziata e malata. Mai un sorriso, mai un momento di vicinanza umana con i colleghi, mai un momento di svago, mai una sana distrazione.
E tutto questo ha un nome, il nome del CEO di questa asettica azienda: Theo Drummond.

Quando si fa una ricerca sulla Vossameer, il primo risultato è un articolo di Forbes sul misterioso CEO Theo Drummond, e che può essere riassunto in nove parole: è uno stronzo, ma i suoi prodotti salvano vite. E non è l’unico. Un sacco di articoli lo dipingono come un genio schivo e solitario. Un burbero misantropo. Uno stronzo scorbutico. IMG_2259
Non ho mai incontrato il famigerato signor Drummond, ma non è difficile credere al fatto che sia uno stronzo. Le prove sono dappertutto.

Bene ragazze, a questo punto dovrei dirvi che sì, Theo è un uomo rigido, formale, tutto d’un pezzo. Uno di quegli uomini che incutono timore solo con lo sguardo e che nessuno oserebbe contraddire mai.
Un uomo privo di emozioni e sentimenti, cinico e distaccato da tutto ciò che lo circonda.
Un uomo inarrivabile, insomma.
Ebbene… scordatevelo.
Theo è una scarica di fuochi d’artificio che parte all’unisono e illuminano la notte più buia.
È energia ed emozione allo stato puro.
È il sorriso più vero.
È il cuore più grande.
È forza e fragilità.
È coraggio e paura.
Solo che Lizzie non sa che il Sig. Drummond, l’uomo che più disprezza nella vita (dopo Mason) è tutto questo.
E quel che è peggio è che nemmeno Theo stesso lo sa, perché nemmeno lui conosce il lato più profondo e più bello di sé stesso.
Beh, questo almeno finchè non è entrata Lizzie nella sua vita.
Quella strana e distratta ragazza che lui si diverte ad etichettare come “Camion delle rape”, a causa degli anonimi vestiti a forma di sacco che indossa.
IMG_2261Al tempo stesso, però, non può fare a meno di notare il suo sguardo intenso che lo fissa e lo brama, come se fosse la più potente delle calamite. C’è qualcosa di particolare, in Lizzie, che attrae Theo ed elettrizza l’aria ogni volta che sono vicini.
Peccato che Lizzie, però, sia anche la ragazza del servizio sveglia che lo tira giù dal letto ogni mattina, con quel suo modo dispotico e grezzo che tanto lo eccita…

«Sveglia, stupido figlio di puttana. La gente è in attesa di qualunque irritante cazzata tu abbia in serbo oggi.» Sto cercando di non sorridere. Un po’ mi piace il fatto che mi stia ascoltando. «I tuoi sventurati tirapiedi aspettano qualunque stupida cazzata fuoriuscirà dalla tua folgorante mente.»
[…] Finalmente parla. «Mi stai dicendo che esistono persone che preferiscono questo tipo di servizio sveglia? È davvero questo che fai?»
[…] «Pensi che non sappia chi sto chiamando?» dico, decidendo sul momento. «Questo è un servizio sveglia. So esattamente chi sto chiamando: Theo Drummond, CEO della Vossameer. So tutto quello che devo sapere su di te. Prima cosa: sei un uomo che non sembra saper far funzionare i moderni strumenti tecnologici per svegliarsi, quindi devi ingaggiare qualcuno che lo faccia per te. E poi ti comporti come un completo coniglione e le dici anche come deve fare il suo lavoro.»
[…] «D’accordo. Un’altra domanda.» «Oh, se proprio devi,» rispondo gioviale.
Abbassa il tono della voce. «Cosa stai indossando?» La mia bocca si spalanca da sola. Brividi sensuali mi percorrono. «Cosa sto indossando?» Tutto sembra fuori controllo, all’improvviso. In senso positivo. Abbassa la voce di un altro tono, non credevo fosse possibile, e posso dire che è ancora più irresistibile. Con questo nuovo tono più basso e delizioso, mi esorta: «Dimmelo.» IMG_2260

Inizia, quindi, per sbaglio la vera conoscenza tra i nostri due protagonisti.
Eppure, si rivelerà essere la cosa più giusta che sia successa nella loro vita perchè Lizzie e Theo sono destinati ad incontrarsi.
Sono destinati ad odiarsi, a stuzzicarsi, a provocarsi, a conoscersi a viversi e ad allontanarsi.
Sono destinati a cominciare una guerra che vede come protagonisti i loro cuori e le loro menti, dove fanno a gara per creare e alzare muri insormontabili, impossibili da abbattere.
Sono destinati ad aversi, ad appartenersi come fossero pezzi di un puzzle incompleto, incastri perfetti.
Ma questo è un amore in salita, dove ci sarà chi è disposto ad utilizzare qualsiasi mezzo pur di dividerli, anche se Lizzie e Theo ignorano di essere proprio loro due, i primi a ostacolare la loro felicità.
Perchè essere felici è un’opportunità che non sempre ci si può concedere.

Potrei stare qui ore e ore a scrivere e raccontarvi di Lizzie e Theo, ma sono consapevole del fatto che la loro storia è talmente bella che deve essere vissuta.
Quindi mi fermo qui e lascio aperta ogni vostra domanda, ogni vostra curiosità, perché tutte noi dovremmo avere il piacere di imbatterci in questa meravigliosa storia d’amore.
Una storia fuori dagli schemi, strana, particolare, surreale.
Una storia che fa sognare, emozionare, battere il cuore.
Una storia travagliata, contornata da milioni di ostacoli, da un sacco di “draghi da combattere” cit., che minacciano ogni secondo la felicità di Lizzie e Theo.
E in merito a loro, che dire… sono due personaggio fantastici, impossibile non amarli!
Lizzie è la donna che tutte noi vorremmo essere.
Theo è l’uomo che tutte vorremmo al nostro fianco.
“Il miliardario e la ragazza sveglia” può sembrare, in prima battuta, una lettura “leggera”.
In realtà è molto, molto, molto di più.
Ha tutto un mondo dietro che vale la pena scoprire, se si vuole sognare un po’.

 

e2510d61-4b9d-432c-8325-2e588c6c7e5a

Edna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...