Segnalazione di:”Klove” Ilaria Militello

Ciao Notters!
Oggi abbiamo il piacere di segnalarvi un Romance da cardiopalma:”Klove” di Ilaria Militello.
Un libro che vi terrà incollati alle pagine, che vi catturerà, che vi…
Insomma, scopritelo con noi! 😉

divisorio

klove-e-book-1

 

TITOLO: Klove
AUTRICE: Ilaria Militello
GENERE: Romance Young Adult
EDITORE: Omnia One Group Editore
FORMATO: Ebook / Cartaceo
PREZZO: 2,99€ / 14,00€
Link d’acquisto: qui

 

 

SINOSSI

Chi avrebbe mai detto che quella vacanza in Corea del Sud avrebbe cambiato la vita di Elisa? Lei no di certo! All’inizio nemmeno ci voleva andare, il solo pensiero di passare tre mesi con Andrea e sua sorella gemella le faceva venire i brividi, ma quello che lei non sa è che saranno i tre mesi più belli della sua vita e tutto cambierà quando in un supermercato si scontra con Kevin, un ragazzo dolce che le rapisce il cuore.
Nessuno dei due può immaginare che l’uno è l’anima gemella dell’altra e sulle note delle canzoni del loro gruppo preferito, gli U-Kiss, giorno dopo giorno faranno nascere una storia d’amore che li travolgerà, una storia vera, importante.
Una storia che dovrà affrontare tempeste e maree per dimostrare che davvero il loro è vero amore, perché il vero amore supera le tempeste più dure, se non riesce, non è vero amore.
Chissà se Kevin ed Elisa saranno destinati a stare assieme oppure è solo una passione travolgente che si spegne dopo poco. Fra liti, amore e sogni da realizzare, i due ragazzi vivranno un’estate indimenticabile che li cambierà per sempre.

«Sai, alle volte non è detto che dobbiamo per forza aspettare che le cose avvengano, alcune volte dobbiamo farle accadere noi, magari dando loro una spinta»

divisorio

Buona lettura!
Naty&Julie ❤

 

Annunci

Book Blog Tour| “Tutto accade a San Valentino” di Ilaria Militello

Buongiorno Notters, dopo il ponte pasquale riapriamo le nostre giornate!

E le apriamo con il botto 😉 Siamo liete di ospitare la nona tappa con recensione del:

 Book Blog Tour

di

“Tutto accade a San Valentino”

Ilaria Militello

divisorio

919Zs5ra8sL._SL1500_

 

 

TITOLO: Tutto accade a San Valentino
AUTORE: Ilaria Militello
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: Febbraio 2016
GENERE: Romance
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 0,99

SINOSSI

“Mi stringo a lui e ci sdraiamo sul divano, mi accoccolo fra le sue braccia come una bambina piccola e mi rilasso, inspiro il suo profumo e lui mi stringe a sé. Tutto il resto non esiste più.”

Ilenia è una scrittrice. Da sempre sogna di andare a Seul, di ammirare le strade, i cartelli scritti in coreano, passeggiare sul Banpo Bridge e salire sulla N Tower.
Quando alla sua agente arriva un’email nella quale le comunicano che una casa editrice intende pubblicare anche in Corea il suo ultimo romanzo, Ilenia è incredula. Non le sembra vero che dopo tanto averlo sognato finalmente sta per diventare realtà, ma non sarà l’unico sogno. Arrivata a Seul, Ilenia vivrà due settimane intense, piene d’emozioni e…di amore!
Una storia d’amore che la scrittrice stenterà a credere, proprio lei che scrive dell’amore in ogni suo romanzo…ora, sembra arrivato anche per lei il momento di vivere una storia degna di romanzo.
Lasciatevi incantare da una città unica, da un sogno stupendo e da un amore dolce.

RECENSIONE

Lo so, sogno sempre in grande, ma del resto sognare costa zero e nessuno può privarcene, quindi è sempre meglio esagerare, ho sentito dire, non ricordo da chi, che “bisogna sempre mirare alla Luna, mal che vada afferri una stella.” E se davvero afferrassi una stella così tanto male non sarà certo.

Ilenia è una scrittrice affermata in Italia, ha riscosso parecchio successo con il suo ultimo libro. Ma ha un sogno ancora più grande, andare a Seul in Corea del Sud e pubblicare lì il suo libro. Ama quella città come se fosse sua, conosce ogni cosa e poi e appassionata dei 9mmB, gruppo musicale coreano; di cui ha scritto il libro di suo successo. La fortuna ha deciso di premiarla, la notizia della pubblicazione del suo libro avverrà nella città che Ilenia ha sempre amato: Seul.

instaquote-29-03-2016-13-25-57

Parte per questa avventura con sua sorella Sofi e la sua manager Laura, finalmente può vivere il suo sogno. Atterrata a Seul, sente che lì è il suo posto, si sente a tutti gli effetti coreana, anche se non ne ha i tratti somatici. Ma quando si ama talmente un luogo ci si sente tutt’uno con esso 🙂 . L’incontro con la casa editrice che vuole pubblicarla in Corea, le fa scoprire un altro bellissimo sogno. Den, componente dei 9mmB, ha letto il suo libro, e ne è rimasto affascinato tanto da chiedere una pubblicazione a questa casa editrice. Ilenia, ha anche la possibilità di conoscere i ragazzi del gruppo. Il sogno di Ilenia continua, ma ne è diventato realtà. “Tutto accade a San Valentino” è  realtà e libertà di sognare per Ilenia.

 

«Ci credi che sono reale? », mi domanda dopo un po’. « Non lo so… se non lo sei allora non voglio tornare alla realtà ».

“Tutto accade a San Valentino” è una breve lettura ma molto intensa. Sogni ad occhi aperti con la protagonista. Poi il luogo dove è ambientato è magico, nuovo e diverso. Difficilmente troviamo libri ambientati in Corea. Questo fa si che il breve romanzo di Ilaria, sia originale e meritevole. La scrittura semplice ma scorrevole, coinvolge il lettore senza mai distrarlo. Ilaria, fa riflettere e fa capire che: Non bisogna mai smettere di sognare, in ogni caso. Non si sa mai… i nostri sogni potrebbero realizzarsi, così come la protagonista di “Tutto accade a San Valentino”.

Naty

919Zs5ra8sL._SL1500_

Tutto accade a San Valentino

picsart_01-08-01.48.46.jpg

Presentazione di: “Angel Inside” di Ilaria Militello

Ciao Notters!

Dal 7 Febbraio 2016, è online il nuovo racconto breve di Ilaria Militello, “Angel Inside”. Una storia d’amore, romantica, appassionate e molto speciale.
Volete fare un viaggio con gli Angeli? Seguitemi 😉

divisorio

angel

TITOLO: Angel Inside
AUTORE: Ilaria Militello
EDITORE: Self-Publishimg
DATA PUBBLICAZIONE: 7 Febbraio 2016
GENERE: Fantasy
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 1,99
LINK D’ACQUISTO: Qui

 

SINOSSI

Quella vacanza in Toscana con la famiglia Aurora nemmeno voleva farla.
Contava di passare i giorni a leggere, ma sua sorella Miriam e sua cugina Debora l’hanno trascinata con loro.
Lei non è tipo da discoteche, ragazzi e sole in spiaggia: è una ragazza semplice e tranquilla, che ama leggere e vestirsi in modo poco appariscente.
Ma per Aurora quella non sarà una semplice e tranquilla vacanza. Conoscerà due ragazzi… uniti da un mistero e dal nome di una donna tatuato sulla pelle.
L’attende una storia d’amore, che si intreccerà a un fantasy intrigante, proprio come i libri che Aurora ama leggere.

«So che è una cosa avventata, so che è poco che usciamo assieme ma sento di amarti così tanto, che è come se ti amassi da anni. Tu sei quella che fa per me, sei la mia donna e non voglio separarmi da te»

ESTRATTO

Finalmente dopo un viaggio di quattro ore eravamo giunti a destinazione. Era mezzanotte spaccata quando papà fermò l’auto nel cortile della pensione Marina. Per dieci giorni avremmo soggiornato nel piccolo bilocale che i miei avevano affittato a Marina di Massa. Il mare a pochi passi da noi, bastava attraversare lo stradone e ti ritrovavi già sulla spiaggia. Entrammo dal piccolo cancelletto di legno, che ti faceva accedere al minuscolo giardino e alla porta d’ingresso. Un posto tranquillo e ben tenuto. Mi buttai sul letto e fui felice di poter finalmente dormire comoda, senza le gambe di mia sorella Miriam addosso e i gomiti di mia cugina Debora. «Ehi che fai, dormi? Non vieni a farti il bagno di mezzanotte?», mi chiese mia sorella euforica. «Non ci penso nemmeno. Ho sonno», dissi rigirandomi dall’altra parte e nel dormiveglia sentii mia madre, mia sorella e mia cugina andar via. Mi rilassai e mi addormentai all’istante. Il giorno dopo Miriam e Debora erano già sveglie alle otto e non vedevano l’ora di correre in spiaggia e sfoggiare così i loro nuovi costumi e le loro numerose sedute di lampade che si erano fatte tanto per non arrivare al mare come due mozzarelle. «Avanti Aurora muoviti!» , sbuffò per la terza volta Miriam. «Ma che fretta hai. Sono le otto», dissi avvolta ancora nelle coperte. «Sì ma prima che ci vestiamo, facciamo colazione e tutto, arriviamo in spiaggia a mezzogiorno» «Ma se te non vai nell’acqua che fretta hai?» «Infatti io ho detto in spiaggia . Dai pigrona», sbottò tirandomi le coperte. «Che strazio che sei. Va bene mi alzo, almeno la smetterai di urlare». Calciai la coperta che ancora mi copriva i piedi, scesi dal letto infilandomi in bagno e dopo la colazione venni trascinata da Miriam e Debora in spiaggia e una volta lì , iniziarono a spogliarsi come se fossero a uno spettacolo in un night club. Lentamente e cercando di attirare l’attenzione dei ragazzi, anche se non ne avevano bisogno. Miriam si slegò i lunghi capelli scuotendo la testa e il sole fece brillare i suoi capelli biondi . Debora mostrò un fisico da urlo, asciutto e con un costume che le stava stretto e minuscolo. Sicuramente l’aveva comprato di due taglie in meno, lo faceva sempre, con ogni cosa. Mia sorella Miriam era più piccola di me di due anni e nostra cugina era fra noi due. Lei aveva i capelli a caschetto neri e gli occhi celesti. Io avevo i capelli rossi mossi e gli occhi verdi, come li aveva anche Miriam. Eravamo cresciute assieme. Inseparabili da sempre. Miriam e Debora avevano lo stesso carattere: esuberante, festaiolo e appariscente. Adoravano lo shopping, le borse, i vestiti e le scarpe. Erano le classiche ragazze. Io ero totalmente diversa da loro. Più tranquilla, taciturna e alle volte adoravo star sola. Mi piace leggere, la natura e le cose semplici. Io ero quella da trascinare alle feste, ero quella da spingere fra le braccia di un ragazzo. Quella che loro due volevano salvare da una vita da zitella eremita, così mi definivano loro. Che poi io non ho mai detto di voler essere una zitella, solo aspetto che arrivi quello giusto senza buttarmi fra le braccia di tutti i muscolosi fighettini che ti offrono da bere. Ma per loro due, ero un caso disperato.

divisorio

Viaggiate nel mondo più suggestivo, che possa esistere. Viaggiate con gli Angeli di Ilaria!

Naty&Julie

Presentazione di: “Tutto accade a San valentino” di Ilaria Militello| Anteprima!

Bentrovati Notters,

con immenso piacere, vi sveliamo il nuovo romanzo di Ilaria Militello! Che da oggi 17 Febbraio 2016, trovate nello store Amazon. Una città particolare, una scrittrice e un amore tutto da sognare, sono gli elementi di: Tutto accade a San Valentino.

 

divisorio
51qlDvKb9xL__SX355_BO1,204,203,200_
TITOLO: Tutto accade a San Valentino
AUTORE: Ilaria Militello
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 17 Febbraio 2016
GENERE: Romance
FORMATO: eBook
PREZZO: € 2,99 (Gratis Kindle Unlimited)
LINK D’ACQUISTO: Qui

 

 

SINOSSI

“Mi stringo a lui e ci sdraiamo sul divano, mi accoccolo fra le sue braccia come una bambina piccola e mi rilasso, inspiro il suo profumo e lui mi stringe a sé. Tutto il resto non esiste più.”

Ilenia è una scrittrice. Da sempre sogna di andare a Seul, di ammirare le strade, i cartelli scritti in coreano, passeggiare sul Banpo Bridge e salire sulla N Tower.
Quando alla sua agente arriva un’email nella quale le comunicano che una casa editrice intende pubblicare anche in Corea il suo ultimo romanzo, Ilenia è incredula. Non le sembra vero che dopo tanto averlo sognato finalmente sta per diventare realtà, ma non sarà l’unico sogno. Arrivata a Seul, Ilenia vivrà due settimane intense, piene d’emozioni e…di amore!
Una storia d’amore che la scrittrice stenterà a credere, proprio lei che scrive dell’amore in ogni suo romanzo…ora, sembra arrivato anche per lei il momento di vivere una storia degna di romanzo.
Lasciatevi incantare da una città unica, da un sogno stupendo e da un amore dolce.

ESTRATTO
***CAPITOLO UNO***

Non ci credo. Non sta succedendo a me. Continuo a guardare l’e-mail che Luisa mi ha stampato. «Non posso crederci!», esclamo incredula. «Credici invece», mi dice Luisa sorridendo. Alzo la testa e la guardo con occhi lucidi. «Prepara le valigie, si va a Seul!», esclama trionfante. Quando me lo dice qualcosa dentro di me esplode e non riesco a contenere tutta la gioia. Mi sento esplodere eppure non ci credo ancora. Non è possibile. Esco di corsa dall’agenzia dopo averla salutata e prendo la bici pedalando veloce verso casa. Dalla mia borsa volano alcuni fogli, ma sono bianchi . Lo so, dovrei fermarmi a raccoglierli ma adesso non posso, devo correre a casa e avvisare mia sorella. E’ tutto assurdo eppure così reale. E’ quello che voglio e sogno da sempre ed ora sta accadendo. Arrivo davanti al palazzo dove abitano mia madre e mia sorella e lascio andare la bici che si schianta contro il muro, entro dal portone nell’esatto momento in cui una signora esce e salgo fino al quarto piano iniziando a bussare frenetica contro la porta di casa di mia madre. Lei apre e sgrana gli occhi. «Ilenia! Che ti succede?», domanda perplessa. Entro e mi tolgo la borsa buttandola a terra. «Mamma, dov’è Sofi?», domando ansimando. «In camera sua… ma cosa ti è successo?», domanda preoccupata. La guardo e le prendo le mani. «Tieniti forte… Parto per Seul», dico e nello stesso momento realizzo che è vero, che finalmente si sta avverando un altro dei miei sogni. «Cosa? Quando? Perché?», domanda stupita. «Domani parto e perché, una casa editrice del posto vuole pubblicare il mio ultimo romanzo». Mamma sgrana gli occhi e poi sorride. «Ma… con chi andrai e quanto ci starai?», domanda facendosi prendere dalla preoccupazione. «Stop! Prima devo dirlo a Sofi e poi ti spiego tutto» ¸ le dico alzando le mani davanti a lei. «E’ nella sua stanza, dorme», mi dice annuendo. «Ancora?», esclamo. A mia sorella piace dormire. Riesce anche a dormire una giornata intera. Lei ama tanto dormire quanto odia essere svegliata per cose inutili, ma questa volta io la ragione buona ce l’ho. «Sofi», la chiamo piano e mi siedo sul suo letto muovendola con dolcezza. «Sveglia sister». Lei mugugna qualcosa e poi mi spinge via facendomi alzare dal letto. Sbuffo e la scuoto di nuovo. «Ile ma che cacchio vuoi?», mi domanda brusca tirandosi su le coperte. «Non ci crederai mai cosa mi è successo!… Stamattina ho avuto una notiziona!», le dico e lei annuisce da sotto le coperte, ma so che lo fa per dirmi “sì, ok, brava”, ma in realtà non gliene importa, ma io non mi do per vinta. «So che salterai di gioia quando lo dirò anche a te», dico aspettando la sua reazione, ma non arriva. «Domani partiamo per Seul», aggiungo allora trionfante e aspetto la sua reazione che di nuovo non arriva per un paio di secondi, forse cerca di assimilare le parole. Ad un tratto scalcia la coperte e si mette a sedere sul letto. «Ripetilo».«Andiamo a Seul», dico sorridendo per la sua espressione inebetita. «Quando dici andiamo, a chi ti riferisci?», mi domanda. «Io, te e Luisa», dico con sorriso trionfante. Di certo questa è stata la migliore scusa per svegliarla. «Aspetta… mi stai dicendo che andremo a Seul, in Corea del Sud?», domanda sempre più incredula. «Ne conosci altre?», domando allegra con fare superbo. Sofi scende giù dal letto e caccia un urlo che mi fa sobbalzare , non me lo aspettavo. Mia madre corre in stanza preoccupata. «Che diavolo succede?», domanda guardandoci. «Le ho detto della novità ». Mia sorella accende lo stereo e parte subito la canzone della boyband che seguiamo, ovviamente è una band Coreana. Sofi si mette sul letto e inizia a saltare e ballare, rido e mi levo le scarpe imitandola. Ci mettiamo a saltare come fossimo ancora due bambine. Ridiamo e cantiamo a squarcia gola. Mamma sorride e scuote la testa richiudendo la porta per permetterci di restare sole e parlare. Esauste ci sediamo su letto. «Non ci credo sister», dico fissando il suo armadio marrone. «Nemmeno io», risponde sedendosi accanto a me. «Sarà meglio sbrigarci», aggiunge e la guardo spalancare l’armadio e scegliere i vestiti. Sorrido estasiata. Partiremo per Seul, il mio sogno da una vita , o almeno, gran parte! Sono euforica!

divisorio

Buona Lettura!

 Naty&Julie ❤