Presentazione di: “Tutto accade a San valentino” di Ilaria Militello| Anteprima!

Bentrovati Notters,

con immenso piacere, vi sveliamo il nuovo romanzo di Ilaria Militello! Che da oggi 17 Febbraio 2016, trovate nello store Amazon. Una città particolare, una scrittrice e un amore tutto da sognare, sono gli elementi di: Tutto accade a San Valentino.

 

divisorio
51qlDvKb9xL__SX355_BO1,204,203,200_
TITOLO: Tutto accade a San Valentino
AUTORE: Ilaria Militello
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 17 Febbraio 2016
GENERE: Romance
FORMATO: eBook
PREZZO: € 2,99 (Gratis Kindle Unlimited)
LINK D’ACQUISTO: Qui

 

 

SINOSSI

“Mi stringo a lui e ci sdraiamo sul divano, mi accoccolo fra le sue braccia come una bambina piccola e mi rilasso, inspiro il suo profumo e lui mi stringe a sé. Tutto il resto non esiste più.”

Ilenia è una scrittrice. Da sempre sogna di andare a Seul, di ammirare le strade, i cartelli scritti in coreano, passeggiare sul Banpo Bridge e salire sulla N Tower.
Quando alla sua agente arriva un’email nella quale le comunicano che una casa editrice intende pubblicare anche in Corea il suo ultimo romanzo, Ilenia è incredula. Non le sembra vero che dopo tanto averlo sognato finalmente sta per diventare realtà, ma non sarà l’unico sogno. Arrivata a Seul, Ilenia vivrà due settimane intense, piene d’emozioni e…di amore!
Una storia d’amore che la scrittrice stenterà a credere, proprio lei che scrive dell’amore in ogni suo romanzo…ora, sembra arrivato anche per lei il momento di vivere una storia degna di romanzo.
Lasciatevi incantare da una città unica, da un sogno stupendo e da un amore dolce.

ESTRATTO
***CAPITOLO UNO***

Non ci credo. Non sta succedendo a me. Continuo a guardare l’e-mail che Luisa mi ha stampato. «Non posso crederci!», esclamo incredula. «Credici invece», mi dice Luisa sorridendo. Alzo la testa e la guardo con occhi lucidi. «Prepara le valigie, si va a Seul!», esclama trionfante. Quando me lo dice qualcosa dentro di me esplode e non riesco a contenere tutta la gioia. Mi sento esplodere eppure non ci credo ancora. Non è possibile. Esco di corsa dall’agenzia dopo averla salutata e prendo la bici pedalando veloce verso casa. Dalla mia borsa volano alcuni fogli, ma sono bianchi . Lo so, dovrei fermarmi a raccoglierli ma adesso non posso, devo correre a casa e avvisare mia sorella. E’ tutto assurdo eppure così reale. E’ quello che voglio e sogno da sempre ed ora sta accadendo. Arrivo davanti al palazzo dove abitano mia madre e mia sorella e lascio andare la bici che si schianta contro il muro, entro dal portone nell’esatto momento in cui una signora esce e salgo fino al quarto piano iniziando a bussare frenetica contro la porta di casa di mia madre. Lei apre e sgrana gli occhi. «Ilenia! Che ti succede?», domanda perplessa. Entro e mi tolgo la borsa buttandola a terra. «Mamma, dov’è Sofi?», domando ansimando. «In camera sua… ma cosa ti è successo?», domanda preoccupata. La guardo e le prendo le mani. «Tieniti forte… Parto per Seul», dico e nello stesso momento realizzo che è vero, che finalmente si sta avverando un altro dei miei sogni. «Cosa? Quando? Perché?», domanda stupita. «Domani parto e perché, una casa editrice del posto vuole pubblicare il mio ultimo romanzo». Mamma sgrana gli occhi e poi sorride. «Ma… con chi andrai e quanto ci starai?», domanda facendosi prendere dalla preoccupazione. «Stop! Prima devo dirlo a Sofi e poi ti spiego tutto» ¸ le dico alzando le mani davanti a lei. «E’ nella sua stanza, dorme», mi dice annuendo. «Ancora?», esclamo. A mia sorella piace dormire. Riesce anche a dormire una giornata intera. Lei ama tanto dormire quanto odia essere svegliata per cose inutili, ma questa volta io la ragione buona ce l’ho. «Sofi», la chiamo piano e mi siedo sul suo letto muovendola con dolcezza. «Sveglia sister». Lei mugugna qualcosa e poi mi spinge via facendomi alzare dal letto. Sbuffo e la scuoto di nuovo. «Ile ma che cacchio vuoi?», mi domanda brusca tirandosi su le coperte. «Non ci crederai mai cosa mi è successo!… Stamattina ho avuto una notiziona!», le dico e lei annuisce da sotto le coperte, ma so che lo fa per dirmi “sì, ok, brava”, ma in realtà non gliene importa, ma io non mi do per vinta. «So che salterai di gioia quando lo dirò anche a te», dico aspettando la sua reazione, ma non arriva. «Domani partiamo per Seul», aggiungo allora trionfante e aspetto la sua reazione che di nuovo non arriva per un paio di secondi, forse cerca di assimilare le parole. Ad un tratto scalcia la coperte e si mette a sedere sul letto. «Ripetilo».«Andiamo a Seul», dico sorridendo per la sua espressione inebetita. «Quando dici andiamo, a chi ti riferisci?», mi domanda. «Io, te e Luisa», dico con sorriso trionfante. Di certo questa è stata la migliore scusa per svegliarla. «Aspetta… mi stai dicendo che andremo a Seul, in Corea del Sud?», domanda sempre più incredula. «Ne conosci altre?», domando allegra con fare superbo. Sofi scende giù dal letto e caccia un urlo che mi fa sobbalzare , non me lo aspettavo. Mia madre corre in stanza preoccupata. «Che diavolo succede?», domanda guardandoci. «Le ho detto della novità ». Mia sorella accende lo stereo e parte subito la canzone della boyband che seguiamo, ovviamente è una band Coreana. Sofi si mette sul letto e inizia a saltare e ballare, rido e mi levo le scarpe imitandola. Ci mettiamo a saltare come fossimo ancora due bambine. Ridiamo e cantiamo a squarcia gola. Mamma sorride e scuote la testa richiudendo la porta per permetterci di restare sole e parlare. Esauste ci sediamo su letto. «Non ci credo sister», dico fissando il suo armadio marrone. «Nemmeno io», risponde sedendosi accanto a me. «Sarà meglio sbrigarci», aggiunge e la guardo spalancare l’armadio e scegliere i vestiti. Sorrido estasiata. Partiremo per Seul, il mio sogno da una vita , o almeno, gran parte! Sono euforica!

divisorio

Buona Lettura!

 Naty&Julie ❤

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...