COVER REVEAL |”End of me” di Valentina Mears

Buongiorno Notters,
oggi vi presentiamo la cover di un nuovo mafia romance che ha tutta l’aria di essere super interessante!
Seguiteci!


TITOLO: END OF ME
AUTORE: VALENTINA MEARS
DATA DI USCITA: 12 NOVEMBRE 2020
EDITORE: SELF-PUBLISHING
GENERE: MAFIA ROMANCE
PAGINE: 310
KINDLE UNLIMITED: Sì
FORMATO E-BOOK: 0,99 CENT
FORMATO CARTACEO: DA DEFINIRE

SINOSSI

Essere la figlia di Tony Rinaldi significa dover sottostare alle leggi create per salvaguardare unicamente l’onore della Famiglia. Un onore che tuttavia manca nelle parole e nelle azioni di quegli uomini che la guidano usando violenza e paura per portare avanti i propri interessi.
Teresa è riuscita a fuggire per dieci anni ricreandosi una vita vera lontana dalla malavita di New York, ma non si può fuggire per sempre e ben presto si ritroverà a dover fare i conti con il suo passato impersonificato da Leonardo Castellano, ex soldato della Famiglia, diventato in sua assenza l’erede designato di suo padre.
L’attrazione tra i due è distruttiva e dolorosa, perché cedere, per Teresa, significa voltare le spalle ai suoi valori. Quanto si può sacrificare di se stessi per un principio? Ma, soprattutto, chi è la vera Teresa Rinaldi?

In un gioco fatto di inganni e segreti, fin dove ti spingeresti per seguire il tuo cuore?

ESTRATTI

“«Se vuoi mantenere questa rotta, è mia premura ricordarti che può andare anche in un altro modo» continuò Leonardo estraendo la pistola e mettendo un colpo in canna.
I due uomini alla porta avanzarono di un passo prima di rendersi conto che da quella scelta sarebbe dipesa la loro vita e quella della loro famiglia.
Leonardo li guardò appena e non appena si rese conto del potere che già aveva acquisito si rivolse nuovamente verso il vecchio boss puntando la pistola contro Teresa.
«Vuoi veramente mettere a fuoco questa città a causa di un matrimonio?» gli chiese Anthony ridendo.
Strinse con forza il calcio della pistola prendendo in seria considerazione di sparare a entrambi.
«Hai ancora un lavoro da fare e non sarà facile. Non scordartelo.» continuò il vecchio assottigliando lo sguardo come una serpe.”

“«Potresti anche far fuori tutto il caricatore della pistola su di me che troverei sempre un modo per perdonarti.» disse infine estraendo da dietro la schiena di Teresa il revolver che aveva nascosto prima del suo arrivo.
«Dovevi spararmi appena sono entrato» osservò allontanandosi per metterla via.
«Indossi il giubbotto antiproiettile» commentò Teresa a mezza voce. Doveva però ammettere di avere un talento naturale per peggiorare in continuazione la sua situazione.
«È stato solo questo a fermarti?»”

“Si guardò le mani dove ancora svettava l’anello di fidanzamento. Mai come prima di quel momento sentì di avere le mani sporche di sangue. Si stava perdendo…
Sembrava non esserci scampo. La mafia corrompeva ogni cosa su cui la sua lunga e oscura ombra riusciva ad arrivare. Per tutta la vita aveva vissuto nella paura di diventare come loro, un mostro insensibile che traeva piaceva nel commettere gli atti più abietti dell’umanità e ora si sentiva ad un passo dall’omologarsi a quelle stesse persone da cui fuggiva.”

“Gli fissò le labbra, ora troppo vicine per poter essere ignorate come avrebbe dovuto: «Ti fidi di me?»
«Domanda difficile.» le rispose prima di umettarsi le labbra, «So che stai progettando di fuggire e hai complottato contro di me, tuttavia, sono così stupido da lasciarti in vita sperando che un giorno o l’altro vorrai rimanere al mio fianco» «Cosa direbbe questo di me se lo facessi?» sospirò afflitta. Cuore e cervello erano in perenne conflitto per prevalere l’uno sull’altro.
«Non dovrebbe importarti quello che la gente pensa» proruppe Leonardo accusatorio.
«Non m’importa.» precisò convinta, «Importa quello che penso di me stessa. Dovrei sacrificare la mia
morale per…»
Si bloccò a metà incapace di trovare il coraggio per proseguire. Si sentiva come se un mostro la stesse divorando dall’interno e aveva un bisogno disperato di liberarsi da quel dolore che da troppo tempo ormai stava provando.”


Notting Hill Staff

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...