Recensione di: “Un marine per sempre” di Silvia Carbone&Michela Marrucci

Ciao Notters,

dopo vari impegni improrogabili, finalmente sono di nuovo in vostra compagnia! Pian piano vi racconterò tutte le mie ultime letture. Inizio col parlarvi di Silvia Carbone&Michela Marrucci: “Un marine per sempre”. Edito Rizzoli per la collana YouFeel Reloaded.

divisorio

51desdgy9vl

TITOLO: Un marine per sempre
AUTORE: Silvia Carbone & Michela Marrucci
EDITORE: Rizzoli
COLLANA: YouFeel
DATA PUBBLICAZIONE: 30 Settembre 2016
MOOD: Emozionante
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,99

 

SINOSSI

Passione ad alta quota

Due lutti a distanza di pochi giorni distruggono la vita di Josephine, giovane e attraente ufficiale dei marines: la prematura perdita del padre, colonnello dell’aeronautica americana, e il dolore per la morte di Travis, l’amore della sua vita, durante una missione in Afghanistan, la spingono a congedarsi prematuramente e abbandonare la vita militare. Trascorso un anno da quei giorni bui, però, Joe riagguanta le redini della propria vita. Riprende gli studi, ma il destino le gioca un brutto scherzo: per conseguire il master è costretta a fare ricerche informatiche all’interno della base militare Miramar di San Diego. Qui conoscerà il capitano Callhan Meyer, e tutta la serenità che Joe credeva di aver ritrovato scoppierà come una bolla di sapone. Tenere lontano Cal e la strana e incontrollabile e attrazione che li lega si dimostrerà più arduo del previsto. Chi ha tanto sofferto ha paura di tornare ad amare, ma non si può resistere per sempre al richiamo dei sentimenti, né ai desideri del proprio corpo… “Un marine per sempre” è il primo avvincente e sexy volume della serie “Destini Intrecciati”.

RECENSIONE

Avere tutto e l’attimo dopo perderlo. Dopo la morte del padre e del fidanzato per Josephine non è più lo stesso. La vita in un soffio le ha fatto perdere per sempre le persone più importanti per lei. Riprendere a vivere è dura, ma Josephine deve fare un passo avanti e per farlo vuole tornare a studiare, dopo aver abbandonato la carriera militare. Da quanto si evince già dalla trama per Josephine, il destino ha deciso che ha bisogno di una nuova opportunità. Aprire il cuore può sembrare la giusta soluzione. Ma non è semplice, sa già cosa significa avere al fianco un militare, soprattutto se deve partire in missione. Non può innamorarsi di nuovo di una persona che per carriera fa un lavoro duro e pericoloso. Il capitano download.jpgCallhan Meyer, con il suo fascino calamitoso, per Josephine sarà uno sporco lavoro tenerlo lontano. Far finta di non sentire una grande attrazione per lui. Lasciarsi andare e lasciare il cuore libero di volare? Tornare ad amare per tornare a respirare? Passione, amicizia, intrighi e suspance saranno tutti elementi molto significativi per “Un marine per sempre”.

Erano poche le cose che lo lasciavano senza parole. Questa donna, invece, lo confondeva e lo incuriosiva più di quanto avrebbe dovuto. durante il loro battibecco aveva scorto il fuoco nei suoi occhi. Si era eccitato. […]

Silvia e Michela, come ho già avuto modo di apprezzare, anche in questa storia lasciano la loro firma. Narrando con semplicità e scorrevolezza una storia coinvolgente e passionale.download-1 I colpi di scena fanno si che il lettore voglia continuare la lettura senza fermarsi mai. Mi piace il loro modo di descrivere le emozioni e i caratteri dei loro protagonisti. Sempre ben delineati e mai banali. Questa storia da spazio all’amore e alle sue mille possibilità!

Naty

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

A tu per tu con: Silvia Carbone&Michela Marrucci

Ciao Notters!

Un paio di mesi fa ho recensito i loro romanzi: “Nel calore del tuo corpo” (Qui)  “Ti prego, non dire niente” (Qui) e ho avuto il piacere di fare una breve chiacchierata con le due autrici Silvia Carbone Michela Marrucci. Volete conoscere qualche curiosità? Non vi resta che seguirmi 🙂

 

divisorio

 

1. Innanzitutto vi ringrazio per la vostra disponibilità! Prima di incominciare con le domande sul vostro lavoro, avete voglia di raccontarci un po’ di voi?

Per prima cosa vogliamo ringraziarti per la tua disponibilità e per questa intervista. Qualcosa di noi? Pronte per essere sconvolte? Scherzo!! Siamo principalmente due mamme e facciamo dei lavori comuni che ci permettono di pagare le bollette. Io (Silvia) sono un arredatrice d’interni mentre Michela è un impiegata amministrativa.

2. Com’è nata la vostra collaborazione?

Ci siamo conosciute 5 anni fa su facebook. Giocavamo in un Gdr basato sui romanzi della Confraternita del Pugnale Nero. Hai presente? I super vampiri fighi della Ward? Proprio loro. Comunque, nel gioco eravamo una coppia. Il nostro feeling è subito stato palese agli occhi di tutti. Dove finivo io iniziava Michela e viceversa. Siamo diventate “sorelle” e una sera d’estate le ho chiesto «Proviamo a scrivere un romanzo?». La risposta di Michela è stata subito positiva. Così è nato il nostro primo romanzo: Un cuore in stallo.

3. Come vi siete gestite durante la stesura dei vostri libri? Vi siete suddivise i capitoli? O avete lavorato senza suddivisioni particolari?

No, io e Michela non dividiamo il lavoro. Ci sono capitoli che una sente più rispetto all’altra e inizia la stesura. Quando è terminato lo inviamo via mail e l’altra aggiunge, modifica e corregge. Ma soprattutto aggiunge. I nostri romanzi sembrano scritti da una sola persona proprio perché i capitoli sono gestiti e scritti da entrambe. Nel frattempo facciamo anche un primo editing che non va mai male.

3. Quanto tempo dedicate alla scrittura? Vi ritagliate degli spazi per farlo insieme, nonostante i vostri impegni quotidiani?

Quando iniziamo a scrivere tendenzialmente lo facciamo tutti i giorni. Scriviamo di notte, soprattutto io. Michela riesce a ritagliarsi delle mattine. Durante la giornata è impossibile gestire la scrittura per via del lavoro, anche se a volte lavoriamo al manoscritto nella pausa pranzo. Ci mettiamo d’accordo sulle modifiche o sulle cose che non ci convincono durante la giornata, così da partire subito a scrivere senza ulteriori indugi di sera.

5. Com’è nata la storia di “Nel calore del tuo corpo”, poi seguito dallo spin-off “Ti prego, non dire niente”?

Nel calore del tuo corpo è nato da una battuta ricorrente che facevamo sempre con la nostra editor. Andiamo in Wyoming? da questa semplice domanda (ovviamente evito di scrivervi come procedevano queste conversazioni perché è da fascia protetta :)) la necessità di andare seriamente in Montana e incontrare i nostri cowboy di Shooters.

Ti prego, non dire niente invece è stato proprio richiesto dai nostri lettori. E noi non volevamo deluderli. Chiedevano di conoscere la storia di Lisa e Liam. Per questo motivo Ti prego, non dire niente è dedicato a loro.

6. Vi siete ispirate a persone reali per: Swami, Riley, Lisa e Liam? Hanno qualche vostro tratto caratteriale?

I nostri personaggi hanno sempre qualcosa di noi. Swami è stato il connubio perfetto tra me e Michela mentre Lisa è decisamente Michela, ha poco di me. Riley e Liam invece sono i nostri fidanzati cartacei. I nostri principi azzurri idealizzati.

7. Avete trovato delle difficoltà, durante la stesura dei vostri romanzi? Se sì, quali e come le avete risolte?

Lisa. Per me Lisa è stata uno scoglio per via del suo carattere dolce come un marshmallow, ma fortunatamente Michela l’ha inquadrata subito. Ci sono stati capitoli intensi che abbiamo scritto in più riprese per renderli perfetti o almeno speriamo di averli resi tali.

8. Siamo quasi giunte al termine, del mio interrogatorio 😉 : Quali sono i vostri autori preferiti? Ne avete uno in particolare, da cui prendete spunto?

Parlo per entrambe nel dire che la Hoover, la McGarry e la MacGuire sono i nostri autori preferiti. Adoriamo i vampiri della Ward e della Adrian e io sono una fan assoluta della Woodiwiss con i suoi storici perfetti.

9. Vi siete mai preoccupate del giudizio delle persone? Come li affrontate?

Il giudizio dei nostri lettori è quello che conta. Le filippiche e gli attacchi gratuiti ci scivolano addosso con un sorriso. Ma siamo attente a quello che dicono i nostri lettori e cerchiamo di imparare dalle critiche. Perché diciamocela tutta: sono gli appunti negativi fatti sul manoscritto a costringerci a migliorare e fare meglio.

10. Ultima domanda d’obbligo: Siete già al lavoro con un nuovo romanzo? Se sì, potete darci qualche pillola in anteprima 🙂 ?

Stiamo lavorando al secondo romanzo della Serie dei Destini Intrecciati. Abbiamo un pubblico che aspetta da un anno la storia di Colin e Lizzy  e vogliamo evitare il linciaggio :).

Grazie di avermi dedicato un po’ del vostro tempo, alla prossima!

Naty ❤ 

Recensione di: “Ti prego, non dire niente” di Silvia Carbone&Michela Marrucci

Buongiorno Notters!

Vi ricordate di Lisa e Liam, introdotti come personaggi secondari di “Nel calore del tuo corpo, che narrava la storia di Swami e Riley? Bene. Dal 25 Maggio Silvia Carbone e Michela Marrucci sono tornate con: “Ti prego, non dire niente”! Sempre edito della collana Love della Compagnia Editoriale Aliberti! (Avvertenze: potrebbero esserci dei possibili spoiler, se non avete letto il primo libro, non continuate nella lettura 😉 )

divisorio51h7LtNkd1L__SY346_.jpg

 

TITOLO: Ti prego, non dire niente
AUTORE: Silvia Carbone&Michela Marrucci
EDITORE: Compagnia Editoriale Aliberti (Collana Love)
DATA PUBBLICAZIONE: 25 Maggio 2016
GENERE: New Adult
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 6,99

 

SINOSSI

Lisa Rogers ha ventiquattro anni e fin da piccola vive nel ranch degli Smith, dove la madre faceva la governante. Da sempre unica ragazza del gruppo dei cowboy di “Shooters”, Lisa considera tutti come fratelli maggiori… tutti tranne Liam Parker. Quest’ultimo, però, per poter realizzare le sue ambizioni, sarà costretto a fare delle scelte e ad allontanarsi da Lisa. Dopo un’assenza di due anni, Liam ritornerà a Hardin e dovrà fare i conti con i sentimenti e le emozioni che lo legavano a Lisa. Lei non è più la ragazzina spensierata che ha lasciato. È cresciuta ed è diventata una donna bellissima dalla quale è difficile star lontani.
Battute al vetriolo e rancore caratterizzano il loro nuovo rapporto: il segreto che custodisce Lisa potrebbe allontanarli per sempre.
“Ti prego, non dire niente” è lo splendido e frizzante spin-off di “Nel calore del tuo corpo”.

RECENSIONE

*** ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER! ***

Ritorniamo a bearci del bellissimo panorama del Montana, nel ranch che fece nasce la storia tra Swami e Riley, ormai diventati genitori felici. Lisa e Liam li avevamo lasciati in balia della loro separazione. Lisa conosceva i sogni di Liam, si conoscono da una vita: sono sempre stati grandi amici, sfociando con il tempo in qualcosa in più. Emilie-de-Ravin-11Ma quel qualcosa in più viene soffocato da Lisa, decidendo così di lasciare Liam, ad inseguire i suoi sogni: cowboy di rodeo. Liam anche se ferito e deluso, va per la sua strada, conscio che l’amore per Lisa non è contraccambiato. Ma si sbaglia e di grosso anche…

« Quindi non uscirai di testa quando domani lo vedrai giusto ?» Lisa alzò di scatto la testa e le si mozzò il respiro . « Co – cosa intendi ? » Si alzò di scatto dando le spalle a Riley , avvicinandosi al lavello . « Torna a casa per il battesimo di Archer .»

Sono passati due anni dalla loro rottura e dalla lontananza di casa di Liam. Lui sta ritornando.thQWOEIYG5 Lisa cerca di mantenere le distanze, invano modo di reprimere i suoi sentimenti. La loro storia avrà la fortuna di prendere il volo, questa volta? Liam è tornato per restarci?

Lisa era consapevole dello sguardo indagatore di Liam e si irrigidì raddrizzando la schiena . Sapeva che l ’ uomo voleva risposte e lei aveva il dovere di fornirgliele. […]

Questo sta a voi scoprirlo. La storia è ben narrata, ho avuto il piacere di leggere ” Nel calore del tuo corpo” rimanendone piacevolmente sorpresa. E così anche lo spin-off non mi ha delusa, anzi sono contenta che anche Lisa e Liam abbiano avuto il loro giusto spazio! Confermo quello detto in precedenza: Silvia e Michela sono un connubio perfetto. La loro penna scorre leggera, armoniosa ed emozionante. Vi consiglio assolutamente di non perderle d’occhio!

Naty

Il mio giudizio:

 IMG-20160606-WA0039

 

 

Recensione di: “Nel calore del tuo corpo” di Silvia Carbone&Michela Marrucci

Sono di nuovo insieme a voi! Non sbuffate che vi sento :p. E che non è facile liberarsi di me, anche perché ci sono sempre fantastici libri da leggere e la mia opinione non deve mai mancare ;)! Dopo le mie logorroiche chiacchiere oggi vi parlo di “Nel calore del tuo corpo” di Silvia Carbone&Michela Marrucci.

divisorio51Cu3DVdZKL

 

TITOLO: Nel calore del tuo corpo
AUTORE: Silvia Carbone & Michela Marrucci
EDITORE: Compagnia Editoriale Aliberti
COLLANA: Love
GENERE: New Adult
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 9,99

SINOSSI

All’apertura del testamento del nonno materno, Swami Peterson è obbligata a partire per Hardin, un piccolo paese del Montana, per vendere il ranch che ha ereditato. La vita che conduce a Boston è perfetta e lei ha premura di risolvere tutto in fretta per poter ritornare al suo lavoro e alla sua vita. Ciò che Swami non ha previsto è di ritrovarsi a fare i conti con la bellezza rude e sconvolgente di Riley Carson, mandriano della sua stessa fattoria. Lui è troppo diverso dagli uomini a cui è abituata, e Swami cercherà di stargli alla larga nonostante la forte alchimia tra di loro. Il desiderio accende i loro cuori e i loro corpi in una spirale vorticosa che il destino si diverte a intrecciare.

RECENSIONE

Swami ha ricevuto in eredità dal nonno un ranch, in Montana. E per l’apertura del testamento è costretta partire per Hardin. Spera di fare tutto il più in fretta possibile e ritornare a Boston, alla sua vita di tutti i giorni. Ma quello che non si aspetta di trovare in Montana, la travolgerà. Swami trova le sue radici, l’amore per i cavalli e… Riley. Ma chi è lui? Be’ Riley è l’uomo che si prende cura del ranch, lo gestisce. E’ il classico cowboy burbero, attaccato alla sua terra e abituato alla vita faticosa che richiede il ranch. L’incontro tra Swami e Riley non è dei migliori: lui la punzecchia, la prende in giro per la sua provenienza e per il suo modo di fare.

«Cosa ci fa…» l’uomo si interruppe osservando minuziosamente il corpo di Swami «…una donna come lei, qui?» Swami sbatté gli occhi un paio di volte. Veramente quello zotico aveva detto una frase del genere? «Cosa intende per una donna come me? » «Andiamo, una donna della sua portata qui in mezzo. Noi siamo cowboy!» Sorrise in senso di scherno. «Le nostre femmine non sono sofisticate come lei.» 

Ma quello che Riley non si aspetta è il carattere forte di lei, che con le sue risposte pronte: mostra le unghie e i denti. Particolare che ho trovato molto divertente! Tra loro nasce un’alchimia, anche grazie al loro carattere, soprattutto il modo di Swami colpisce molto Riley.

instaquote-03-06-2016-15-22-43

Swami mostra interesse per quei luoghi incantevoli, se all’inizio non vedeva l’ora di vendere il ranch e ritornare al suo lavoro di tutti i giorni: ora si sente a casa. Durante la sua permanenza in Montana scopre particolari del suo passato, che fino a quel momento le erano sconosciuti. Però ha la sua carriera ben avviata a Boston… e ci sarà qualcuno che come sempre, non ama profondamente farsi gli affari propri! Che cosa deciderà Swami: di tornare alla sua vita? O preferirà coltivare la sua conoscenza con Riley e le sue radici?

Rischiava di perdere tutto lo stesso! Tutti quei pensieri le stavano procurando solo un gran mal di testa e non la soluzione che sperava, invece.

L’ambientazione è fantastica, ben scritta. Il testo è scorrevole e divertente, con la giusta dose di passione. Come si palpa l’alchimia tra Swami e Riley, si palpa anche in Silvia e Michela che sono un connubio perfetto! Mi sono piaciuti molto i personaggi secondari, vengono ben introdotti, tanto hanno il loro meritato spazio nello spin-off uscito il 25 maggio 2016: “Ti prego, non dirmi niente”. E ovviamente non mancherà l’occasione di parlarvi anche di loro 🙂

Naty

 

picsart_01-08-01.48.46.jpgpicsart_01-08-02.05.27.jpg

Presentazione di: “Ti prego, non dire niente” di Silvia Carbone&Michela Marucci

Buongiorno Notters! Oggi finalmente arriva il fantastico spin-off di “Nel calore del tuo corpo” di Silvia Carbone&Michela Marrucci, per la collana Love della Compagnia Editoriale Aliberti:

Ti prego, non dire niente

divisorio

IMG-20160523-WA0025

 

TITOLO: Ti prego, non dire niente
AUTORE: Silvia Carbone & Michela Marrucci
EDITORE: Compagnia Editoriale Aliberti
DATA PUBBLICAZIONE: 25 Maggio 2016
GENERE: New Adult

 

SINOSSI

Lisa Rogers ha ventiquattro anni e fin da piccola vive nel ranch degli Smith, dove la madre faceva la governante. Da sempre unica ragazza del gruppo dei cowboy di “Shooters”, Lisa considera tutti come fratelli maggiori… tutti tranne Liam Parker. Quest’ultimo, però, per poter realizzare le sue ambizioni, sarà costretto a fare delle scelte e ad allontanarsi da Lisa. Dopo un’assenza di due anni, Liam ritornerà a Hardin e dovrà fare i conti con i sentimenti e le emozioni che lo legavano a Lisa. Lei non è più la ragazzina spensierata che ha lasciato. È cresciuta ed è diventata una donna bellissima dalla quale è difficile star lontani. Battute al vetriolo e rancore caratterizzano il loro nuovo rapporto: il segreto che custodisce Lisa potrebbe allontanarli per sempre. “Ti prego, non dire niente” è lo splendido e frizzante spin-off di “Nel calore del tuo corpo”.divisorio

Per noi Notters, non mancherà occasione di parlarne di questo bellissimo spin-off! Però voi non perdeteveli: “Nel calore del tuo corpo” – “Ti prego, non dire niente”.

Naty&Julie