Review party: “Quando non sarò più tua” di Elena Lombardi

Eccoci qui, Notters! Oggi vi parliamo di “Quando non sarò più tua” di Elena Lombardi. In uscita oggi, 5 ottobre 2019… Si tratta di un contemporary romance. E Notting Hill Books è felice di aprire il review party. Più sotto troverete tutte le altre date con i rispettivi Blog. Narrato in terza persona, seguitemi che vi conduco nella vita turbolenta di Lisa e Tommaso.

70708258_1485435621599042_9145633386495213568_n

cover ebook


Titolo: Quando non sarò più tua
Autore: Elena Lombardi
Genere: Contemporary Romance
Data pubblicazione: 5 Ottobre 2019
Editore: Self-publishing
Link e-book: Disponibile in e-book e cartaceo
SINOSSI

È possibile innamorarsi per la seconda volta della stessa donna?
Tommaso De Angelis lascia il tetto coniugale, abbandonando l’unica donna della sua vita, Lisa. Madre stupenda e moglie premurosa che gli ha insegnato il vero valore dell’amore. Tutto cambia quando suo padre l’accusa di averlo tradito, fornendogli prove evidenti sulla sua colpevolezza. Lei nega tutto e vive quei mesi di separazione con la sensazione di non essere più niente.
A peggiorare la sua situazione, è la presenza di un ladro che non ha alcuna intenzione di lasciarla in pace. All’ennesima aggressione, Lisa scappa recandosi in un cottage di montagna dove incontra suo marito, che da poco ha fatto ritorno ad Ateleta con l’intenzione di ritornare a casa e scoprire tutta la verità. Lo scontro è inevitabile.
Messa alle strette, lei non potrà più difendersi.
Riusciranno a salvare il loro matrimonio? Ma cosa ancora più importante.
Riusciranno a proteggere l’amore?

RECENSIONE

“Due anime ma un singolo pensiero, due cuori che battono come uno.” Cit. Barone Friedrich Halm

Perché incomincio la mia recensione con un citazione!? Beh, casualmente mentre leggevo il libro di Elena mi è capitato sott’occhio. E in quel momento, era talmente esatta, che ho deciso di inserirla. Poche parole che secondo me esprimono il significato di Quando non sarò più tua. Già, l’amore di Lisa e Tommaso è come le montagne russe. Un momento stai salendo in alto e scorgi il panorama e un secondo dopo cadi in picchiata. Un buco nero che raffredda i rapporti. Bugie che uccidono l’anima di due innamorati.

“Qualcosa non andava. Lo sentiva, Cristo santo! Non si sentì tranquilla neanche quando attivò il segnale, fissando il puntino rosso e lampeggiante. Da mesi non si sentiva più al sicuro lì dentro.”

Lisa e Tommaso sono sposati, hanno una bellissima famiglia. Ma basta un niente o la fervida cattiveria di qualcuno per distruggere un amore incondizionato. Se poi chi sta provando a distruggere un matrimonio è una persona che ti dovrebbe volere bene? Tutto crolla… Una persona subdola, che per salvare se stessa farebbe di tutto. Bugie e intrighi che cercheranno di ostacolare la famiglia di Lisa.

created_image_1570275906253.png

I protagonisti
Lisa donna forte, coraggiosa, protettiva; la descrive una lady di ferro suo marito Tommaso. Anche se dopo mesi di angherie sta per cedere.

“Aveva freddo. La tempia le pulsava. Sentiva dolore al braccio. Quelle sensazioni si focalizzarono su un punto imprecisato dietro la sua schiena. Continuò a guidare sotto la pioggia, con il solo intento di riposare. Non era più una sfinge. Non era più una guerriera.”

Tommaso uomo e amante ferito, spaventato dal suo amore stesso ma convinto che è giusto stare al fianco della famiglia. Lavorerà molto su di sé per rimediare agli errori… Fatti da altri!

“Quell’amore gli toglieva il fiato. Lisa era la sua rosa con le spine. Era il suo tutto, anche se gli aveva conficcato una spada nel petto. Si era perso nell’Antartide e si era trasformato in un uomo freddo ed egoista. Tommaso De Angelis l’aveva persa un’altra volta.”

created_image_1570275448033

I personaggi secondari sono delineati alla perfezione, non sono forzati; entrano nella storia al momento giusto. Indagheranno in “aiuto” per la coppia, cercheranno di mettere tutti i tasselli al loro posto.
Prima d’ora non avevo mai letto un libro di Elena Lombardi: recupererò! Scrive davvero bene, poi il narrare in terza persona ti tiene incollato: ma giudice supremo della storia. Ti immedesimi, rimanendo al tempo stesso distaccato però complice del libro e i suoi personaggi. Io ho tifato molto per l’amore di Lisa e Tommaso. Sono stata preoccupata a volte, lo ammetto. Ma se così non fosse stato, beh non sarebbe stato un libro degno di nota. Leggetelo e amatelo come ho fatto io… Parola di Notters!

Naty

voto-bellissimo

Giudizio: 4,5/5


Date review party e blog:

FB_IMG_1570264634015

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...