Recensione di “La Carezza del Fuoco” di Elisa Mirno

wpid-img_20151116_120650.jpg

TITOLO: LA CAREZZA DEL FUOCO

AUTORE: ELISA MIRNO

DATA PUBBLICAZIONE:15 APRILE 2015

CE: SELF PUBLISHING

SINOSSI:

Luke è un gigolò spiantato con un passato confuso alle spalle. Giselle è un’aristocratica viziata e misteriosa, promessa ad un capitano di marina.
Due creature completamente differenti, ma con una caratteristica in comune: entrambi incapaci di amare, entrambi succubi di una passionale e pericolosa attrazione, nata al loro primo sguardo.
Costretti per motivi differenti, ad affrontare un viaggio sulla stessa nave, tra danze sensuali ed oscure superstizioni, presto saranno vittime di un sensuale gioco di seduzione che li renderà vittime dei più oscuri e violenti impulsi umani. Odio e disprezzo in ogni gesto, desiderio e pazzia in ogni disperato ed illecito contatto.
Fin dove si è disposti ad arrivare, solo per ferire ed odiare, colui che per destino non si potrà mai avere?

RECENSIONE:

Oggi cari Notters,

Vi parlo di “La carezza del fuoco” di Elisa Mirno.Leggendo la trama,mi ha davvero incuriosito( come qualcuno può ben sapere,amo i gigolò con il passato confuso!);)

Un romanzo storico,ambientato nella Francia del ‘700,esattamente ci troviamo a Brest,arricchito da leggende fantasy.

I libri sono due uno ancora in fase di stesura:

La carezza del fuoco- parte I

La carezza del fuoco- parte II

Il protagonista,Luke è un giovane ladro e gigolò.

La sua vita ruota, tra rapine e donne,infatti passa da “fiore in fiore” tra le aristocratiche francesi.

La protagonista Gisele,una bellissima donna dai capelli rosso fuoco,seducente e pericolosa.Promessa sposa di Morel,capitano di una nave che salpa i maggiori porti del Mediterraneo.

I loro destini si incrociano in più di un’occasione, alimentando l’attrazione di Luke nei confronti della bellissima rossa, che ha tutta l’aria di essere una donna tanto seducente quanto pericolosa.

È proprio il pericolo, quello che contraddistingue i loro incontri clandestini alle spalle di Morel, che non si rende conto che la sua promessa sposa ha una tresca. A fare da sfondo a questa storia contorta tra i due protagonisti,che come l’ho definito io, il loro è un amore e odio, troviamo il passato intricato di Luke e la malinconia di Gisele, legati al mare e alle navi.

Luke non ricorda niente del suo passato a parte delle allucinazioni in cui crede di vedere la nave di suo padre prendere fuoco, mentre Giselle cambia drasticamente umore se si trova sulla terra ferma.

Nel primo volume, questi misteri e questi legami in realtà non vengono ancora spiegati, tenendoci fino all’ultima pagina sulle spine per cercare di capire quale sia il segreto di Giselle e che cosa la leghi a Luke.

Le mie impressioni finali,Elisa Mirno ha contraddistinto la sua fantasia,cosa ottima per uno scrittore soprattutto alla sua prima opera.L’unico consiglio che mi permetto di darle per i prossimi suoi lavori qualche revisione in più non fa mai male!

Ora aspetto la seconda parte di “La carezza del fuoco” per sgarbugliare il passato di Luke&Gisele 😉

NATYwpid-picsart_1446468340390.jpg wpid-picsart_1446469013285.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...