Presentazione di: “Take” di Silvia Ami

Ciao!

Vi presentiamo un romance suspense di Silvia Ami “Take” disponibile sugli store online dal 20 Aprile 2016. Dove giallo e romanticismo si intrecciano, insomma un #madeinitaly da non farvi scappare!

divisorio41Wdm0V5XJL__SX311_BO1,204,203,200_

TITOLO: Take
AUTORE: Silvia Ami
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 20 Aprile 2016
GENERE: Romance
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,99
LINK D’ACQUISTO: Take (Edizione Italiana)

SINOSSI

Joss Dubois è un’agente dell’FBI indipendente, determinata e con un’abnegazione assoluta per il suo lavoro. Poche persone fanno parte della sua cerchia di amici e a lei va bene così. Quando una di loro, la star di uno dei più famosi spettacoli di Las Vegas, viene minacciata con delle lettere anonime, Joss non esita a trasferirsi all’altro capo del Paese per proteggerla.
Una volta là, anziché trovarsi di fronte all’opera di uno stalker, dovrà affrontare un attentato terroristico, un tentato omicidio e… Ethan Gallagher, ex marine e attuale capo della sicurezza del Desert Casino.
Mentre il fascino dell’evanescente città del peccato non sortisce alcun effetto su di lei, lo stesso non si può dire dell’uomo con il quale all’improvviso si trova a investigare.
Joss ha bisogno di Ethan e lui in cambio le chiede soltanto di condividere tutti i particolari dell’indagine. Lei però è una maniaca del controllo, e tra contrasti e attrazione voleranno inevitabilmente scintille.
Messa alle strette dalla minaccia incombente, a Joss non resterà altro da fare che appianare le divergenze e sfruttare la sintonia che si è creata tra loro per poter mettere le mani sul colpevole prima che sia troppo tardi.

AUTORE

Silvia Ami ha lavorato nel campo della ricerca e dello sviluppo, ha mandato avanti una piccola attività e ultimamente ha progettato razzi spaziali (è uno scherzo!). Ha attraversato l’Europa in treno ai tempi in cui si usava l’Interrail e i voli low-cost ancora non erano stati inventati. Ha vissuto in Germania per cinque anni e ha imparato lo spagnolo da suo marito. Insieme ai loro due figli vivono in un’allegra casetta, condividendo un’enorme collezione di macchinine, una cucina piena di gadget e un ufficio che assomiglia al laboratorio di Doc in “Ritorno al futuro”. Silvia ha scritto il suo primo romanzo dopo aver sognato i personaggi in una notte di mezza estate. Da quel momento non è riuscita più a farli andar via.

divisorio

A noi ha incuriosito, non mancherà l’occasione di leggerlo a breve… e a voi?

Naty&Julie

 

 

Annunci

Recensione di: “Scritto sulla pelle” di Charlotte Lays

Buongiorno Notters!

Oggi vi parlo di un romanzo Rizzoli della collana You Feel 14 Aprile 2016. Molti di voi lo conoscono, altri non ancora ed altri ancora non l’hanno letto… Male! “Scritto sulla Pelle” di Charlotte Lays è un romanzo da non perdere. Seguitemi che ve ne parlerò meglio 😉

divisorioIMG-20160407-WA0009

TITOLO: Scritto sulla Pelle
AUTORE: Charlotte Lays
EDITORE: Rizzoli
COLLANA: You Feel
MOOD: Erotico
DATA PUBBLICAZIONE: 14 Aprile 2016
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,49

SINOSSI

Bisogna affrontare le spine per poter cogliere la rosa più bella

Sebastian è l’uomo che non deve chiedere mai. Si crede una divinità discesa dall’Olimpo perché le creature terrene – meglio se di sesso femminile – possano godere della sua compagnia. Un concentrato di bellezza e simpatia. Eppure il suo ego smisurato viene incrinato da Margaret, che lui chiama Malefica. Una donna apparentemente molto sicura di sé, ma con un segreto che le ha lasciato cicatrici tanto nascoste quanto profonde, e che l’ha resa una mantide religiosa inavvicinabile. Sebastian, complici i due amici Sean e Ivy, è costretto a interagire con lei, e da uomo alfa accetta la sfida, anche se il rischio è alto. E infatti, nonostante i dialoghi salaci e le battute taglienti, scoppia la passione, travolgente, allo stato puro e senza ritorno.
Se avete amato “Ghiaccio bollente”, divorerete questo romanzo.

RECENSIONE

*** ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER! ***

“Scritto sulla pelle”, per le prime battute ho faticato a farmi coinvolgere. Non trovavo un nesso tra me e i protagonisti, poi però bum… catapultata dentro e finito in un attimo. Che quando sono arrivata all’epilogo, mi son detta: “Ma davvero lo sto finendo!?”. Questo è per farvi capire, quanto poi mi abbia catturata! Sebastian si crede un Dio, bellissimo, sicuro di se stesso, lui incarna la perfezione (parole sue non mie! Anche se… come posso dargli torto ;p ).

“Io sono Gesù, i dodici apostoli, la Santissima Trinità e i Re Magi concentrati in una granata divina di bellezza, fascino e lussuria.”

Nessuna donna mai gli ha dato un due di picche, con un suo schiocco di dita: puff… tutte ai suoi piedi. Tranne lei, Margaret, la Malefica e tanti altri nomignoli poco carini, come lui si ostina a chiamarla.instaquote-28-04-2016-15-24-24

“ Appena si volta e mi vede, il taglio scalato dei suoi capelli sussulta. Gli occhi, oggi, sono più blu che mai e guizzano nei miei. Ma in un battito di ciglia spazza via la sorpresa e riconquista il suo contegno abituale. «Buonasera, Malefica.» Con i pugni sui fianchi e il suo solito portamento da sparviero mi viene sotto al mento.”

Sebastian, non vuole relazioni fisse ma solo una “toccata e fuga”. Però chissà, potrebbe anche lui cadere nella fascia game over? Più volte leggiamo quanto lo ribadisca e non riesce neanche a capire come il suo amico Sean sia caduto nella trappola dell’amore. Anche se con Margaret ha qualche difficoltà a mantenere le sue regole “anti amore”, lei è inarrivabile, non si concede a lui molto facilmente, anche se ne ha il desiderio: non è come le altre. Ha sempre pronta la risposta giusta, anche se tagliente ed acida verso Sebastian, lo prende in giro per il suo ego smisurato. Questo continuo battibecco tra i due non fa altro che aumentare l’attrazione tra i due, anche se fanno di tutto per reprimerla. Ma si sa, che cosa vince! 😉 Con lo scorrere delle parole, si nota come questa relazione “conflittuale” (ma di amore) faccia cambiare Sebastian, e l’opinione che ha  di Margaret. Complici sia gli amici, Sean e Ivy, che i figli dei vicini di cui Margaret è babysitter. Sebastian nota come lei sia diversa, da come si pone nei suoi confronti: è  dolce, premurosa e spiritosa. Scopre dei lati caratteriali di lei, che lo portano non solo a provare un’attrazione fisica ma anche mentale.

instaquote-28-04-2016-15-18-33

A metà libro ci troviamo di fronte ad un dolore che emoziona e che porta un totale cambiamento della loro storia: una rinascita di entrambi. Non aggiungo altro, non voglio di certo rovinarvi la lettura!

Personalmente mi è piaciuto, anche se inizialmente l’ho trovato frivolo e sono contenta di non essermi soffermata sulla prima impressione, ma di essermi buttata nel continuarlo. Beh, merito della bravura di Charlotte Lays. Il colpo di scena, cambia radicalmente le carte in tavola e questo rende “Scritto sulla pelle”, un libro avvincente. Una maturità scartata lentamente dei protagonisti, non rende mai noiosa la narrazione. Assolutamente da aggiungere nella vostra wishlist!

Naty

Scritto sulla pelle (Youfeel)

IMG-20160407-WA0009

picsart_01-08-01.48.46.jpg

image