Recensione di: “Lady O” di Charlotte Lays

Buongiorno Notters!
È con grande piacere che vi parlo dell’ultimo capolavoro di Charlotte Lays: Lady O. Non a caso dico capolavoro, perché Charlotte ad ogni suo nuovo libro aumenta la sua bravura nel regalare bellissime emozioni. Ogni volta che leggo un suo libro dico sempre: «Questo lo preferisco al precedente!» E anche con Lady O non cambio opinione, anzi dico che è assolutamente per me, il migliore dei suoi libri 😉 !

divisorio

14501943_10154492211452410_1717569896_n

 

TITOLO: Lady O -NY Sinners series#1
AUTORE: Charlotte Lays
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 14 Ottobre 2016
GENERE: New Adult
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,99
LINK DI ACQUISTO: http://amzn.to/2eBnDQ9

SINOSSI

Parlare attraverso la schermata di un pc è sempre stato più semplice per chiunque, ma per Lady O, all’anagrafe Olyvia Cardoso, farlo, rende la vita di tutti i giorni meno complicata e pesante, decisamente più semplice da sopportare.
Specialmente se pensa al passato.
Specialmente se considera le vessazioni.
Specialmente se vive l’inadeguatezza che sua madre le ha sempre trasmesso.
Dalle pagine dei suoi romanzi, e della sua rubrica, la giornalista più irriverente dell’Upper East Side demolisce gli uomini e avalla la causa delle donne, dimenticando per un momento come quegli stessi uomini siano stati, nella sua adolescenza, la linfa attiva del dolore che prova e che l’ha piegata. Ma non abbastanza, non del tutto, e sarà evidente quando, d’improvviso, nella vita di Olyvia tornerà Gerard Gordon, una delle menti che hanno architettato la sua completa resa anni prima.
Cattivo, perfido, subdolo… O no?
Possibile che quell’angelo maledetto dagli occhi verdi e il sorriso tentatore sia proprio quello che proclama di essere?
Un neurochirurgo affascinato da lei al punto da volerla proteggere addirittura da se stessa?
Dalla penna di Charlotte Lays, autrice di Ghiaccio bollente e Scritto sulla pelle, un romanzo coinvolgente, brillante, denso di emozioni e assolutamente da vivere…
Perché spesso le apparenze ingannano e non è detto che la bellezza sia poi sintomo di un cuore puro e armonioso.

RECENSIONE

Olyvia Cardoso, da come si evince dalla trama è Lady O. Giornalista e scrittrice, che scrive sotto pseudonimo, di successo che dispensa consigli sessuali con le sue battute taglienti e, ovviamente, sempre con una bella dose di umorismo! Dietro ad un pc è sempre facile dare consigli o giudicare senza crearsi troppi problemi, ma nella vita tutto cambia. Lady O, dietro al pc si sente forte, combattiva. Quando scrive non c’è traccia dell’insicurezza che la contraddistingue nella vita di tutti giorni. Un evento passato che la tormenta, la soffoca e la nasconde. Sì, la nasconde! Si chiude in se stessa, non è amorevole, non ha un briciolo di autostima, Olyvia. Queste sue caratteristiche che la perseguitano, sono anche un po’ la colpa di una madre frivola: che giudica sole le apparenze fisiche e non quelle intellettive. Che è sempre pronta a puntare il dito sulla figlia poco alla “moda” e fuori “forma”. La figlia che non ha i tratti somatici delicati, quasi eterei come la sorella.

Un brivido mi percorre la schiena, vedendo il cambiamento in maniera così netta, e la mia lotta interiore inizia senza esclusione di colpi. Se da una parte sono fiera di me stessa, dall’altra ho il rifiuto di essere bella. la bellezza, nella mia mente, ha un’associazione automatica con Olga.

Olyvia cerca il più possibile di vivere nell’ombra, mantenendo un profilo basso e senza mai unire le due personalità che ha. Ma, ahimè, c’è qualcosa o qualcuno pronto a sconvolgere l’apparente tranquillità che Olyvia si è creata. Il freddo glaciale di Lady O è pronto ad unirsi al calore di Olyvia? Il cuore delle persone, a volte, è così privo di tatto che distruggono ciò che toccano. L’unica cosa che le fa risollevare l’umore nei momenti bui, è il ricordo della sua babushka (nonna). L’unica persona che ha sempre visto che cosa davvero era ed è Olyvia.

«La bellezza esteriore non conta niente se non lo sei qui» replicava, e mi indicava la testa «e qui» continuava, premendo la mano sul cuore.

Dal passato arriva anche a sconvolgere la quotidianità della nostra protagonista, Gerard. Una vecchia conoscenza scolastica, che faceva parte del gruppetto di bulli che vessavano Olyvia, di cui lei era segretamente innamorata. Fortunatamente il giovane uomo è cresciuto, non è più succube delle vecchie compagnie. Ora è un uomo gentile, un buon ascoltatore ed è colui che può aiutare a trovare la sicurezza che tanto manca ad Olyvia. L’umo che saprà prenderle la mano e accompagnarla nel viaggio finale della rinascita. È colui che con il suo fascino, sa far battere il cuore alla donna giusta.

tumblr_n7fsyztin51tqmyc3o1_500

Lady O è un viaggio psicologico con la protagonista. Dove le fasi di crescita personale sono palpabili al lettore. Ci si affeziona ad Olyvia, non c’è un momento che io non mi sia sentita così vicina a lei e alle sue insicurezze. Ho apprezzato le varie frapposizioni della lingua russa a quella portoghese che Charlotte ha utilizzato. È un’ottima cosa per mantenere il filo conduttore con le due origini della protagonista e sono anche un po’ quelle della sua personalità. La cura che ha nei dettagli e nei protagonisti secondari, Charlotte è unica! La narrazione risulta coinvolgente e anche frizzante… L’aggettivo frizzante per i libri di Charlotte l’ho sempre utilizzato, ma è l’unica parola che racchiude un po’ il mio pensiero: “Punge il palato, ma lascia dietro di sé un piacevole solletichio”.

Naty

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Recensione di: “L’amore può uccidere” di Sara Arrow

Buongiorno, Notters!
Oggi vi parlo di “L’amore può uccidere” di Sara Arrow, un urban fantasy a metà tra il romanticismo e il gotico, una storia che è partita in un modo, calmo, lento, quasi prevedibile e che poi è arrivata a una fine che mi ha sorpreso, quasi spiazzata.
Nonostante qualche piccolo errore e un’impaginazione che mi ha creato qualche lieve difficoltà, devo dire che ha superato la mia iniziale diffidenza e mi ha portato ad apprezzare una storia frizzante e leggera come la carezza di una piuma, che , pagina dopo pagina, ha preso un ritmo sempre più serrato…merito anche di uno dei protagonisti che non è affatto niente male 😉

divisorio

TITOLO: L’amore può uccidere
AUTRICE: Sara Arrow
DATA PUBBLICAZIONE: 06 Luglio 2016
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: Urban fantasy
FORMATO: eBook
PAGINE: 296
PREZZO: € 1,99

SINOSSI

Giulietta William è una ragazza Newyorkese che per diversi motivi si trova a vivere in un paesino Italiano. Qui tutto sembra tranquillo, Giulietta e la sua migliore amica Kira passano molto tempo insieme. Le giornate scorrono normali e noiose come sempre, fino a un freddo sabato sera, dove al concerto dei “Butterfly Ink” gli occhi di Giulietta incontrano quelli di Adam misterioso e affascinante ragazzo appena arrivato in paese con la sua famiglia. Il loro incontro sarà fatale per Giulietta, tutto quello in cui credeva si rivelerà una menzogna. I suoi sogni premonitori e una nuova realtà la accompagneranno in un’avventura incredibile. Tra leggende e mostri mitologici, Giulietta scoprirà chi è veramente, e il meraviglioso Valentine bello e maledetto le farà scoprire cosa significa quella piccola e tanto temuta parola: Ti amo.

RECENSIONE
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER***

picsart_10-10-08-08-49

Siamo in Abruzzo, in un piccolo paese tra i boschi del Parco Nazionale, a pochi metri dal mare, dove tutti si conoscono e sembrano sapere tutto di tutti, dove ci sono pochi divertimenti e la vita scorre lenta e tranquilla.
Fin troppo tranquilla per la giovane Giulietta, che è stata strappata all’improvviso dalla vita caotica e frenetica di New York.
Lunghi capelli scuri con qualche ciocca viola, grandi occhi castani che hanno fame di tutto, fame di vita, fame di mondo.
Giulietta è uno spirito inquieto, ribelle, che ama la sua libertà ma al tempo stesso soffre per la lontananza continua dei suoi genitori, che ama i suoi spazi ma adora alla follia la sua amica Kira, che si rifugia spesso e volentieri nel mondo della musica, che è bella e inconsapevole della sua bellezza, una ragazza testarda, coraggiosa, leale e combattiva.
È anche una ragazza in qualche modo “diversa” dalle altre.
Seduta su una panchina, cuffie nelle orecchie, sigaretta in bocca, cappellino calato a nascondere lo sguardo, Giulietta è la ragazza più felice dell’intero universo, protetta da quello che considera il suo vero mondo.

picsart_10-10-02-16-11

Giulietta è una ragazza che vive secondo l’istinto.
Una ragazza alla ricerca di se stessa.
Inconsapevole di essere destinata a qualcosa di molto grande.
Ogni giorno scorre sereno, senza particolari emozioni.
Fino a quando i suoi occhi non incontrano quelli verdi di Adam, così luminosi da sembrare due diamanti.

picsart_10-10-02-14-50-1

Da quel momento tutto cambia.
Basta uno sguardo e Giulietta si ritrova a fare i conti con sensazioni che sembrano sfuggire al suo controllo.
E lei non ama perdere il controllo.
Né tantomeno cedere a quel ragazzo così arrogante e irritante…che, però, la attrae irrimediabilmente, come un magnete.
Adam, infatti, è sfrontato, sarcastico, e sembra distare anni luce dal mondo di Giulietta.
Cantante di una band che si è esibita anche nei locali di New York, dannato e bellissimo, troppo bello per essere vero, inarrivabile, inaccessibile, sembra appartenere a un altro mondo.
E Giulietta non sarebbe se stessa se cedesse a un ragazzo del genere, quello che tutte desiderano, anche a costo di ritrovarsi con il cuore spezzato.
E così nasce una scommessa. Una sfida.
Chi dei due cederà per primo? Chi si dichiarerà follemente innamorato?
Le farfalle nello stomaco stanno per esplodere, il cuore batte all’impazzata.

Ma l’amore non è un gioco.
L’amore è una forza primordiale che sfida tempo e spazio e ogni legge possibile e immaginabile.
L’amore è l’essenza della vita, una luce che brilla in mezzo all’oscurità.
E Giulietta sta per sprofondare nell’oscurità più profonda e cupa e non lo so ancora.
Qualcosa di oscuro e minaccioso si aggira nei dintorni.
E anche nel cuore di Giulietta.
Sente di provare qualcosa di molto forte nei confronti di Adam, eppure…
Qualcosa la frena, qualcosa le impedisce di lasciarsi andare completamente.
Qualcosa che è più forte di lei stessa.
O qualcosa che si nasconde dentro di lei?

Chi sei Adam?
Per la prima volta vedo solo un’emozione nei suoi occhi: sorpresa.

Anche il tatuaggio che ha sul collo sembra metterla in guardia da qualcosa che le sfugge e che si nasconde nell’ombra.
La farfalla disegnata, tradizione della sua famiglia, sembra volerle comunicare qualcosa, ma Giulietta è ancora giovane e inconsapevole della sua stessa essenza.

E avere Adam sempre attorno non la aiuta.
Lui le scompiglia l’esistenza.
Uno sguardo, un semplice sfiorarsi…e il mondo trema.
Adam è in ogni molecola, in ogni istante, in ogni pensiero.
E Giulietta ne è così attratta che non si riconosce più, sembra un’altra persona, così impulsiva e quasi ossessionata da questo ragazzo che potrebbe fare di lei qualsiasi cosa…e lei lo lascerebbe fare.
Ma Giulietta è una ragazza forte e determinata e sa che c’è qualcosa di sbagliato in tutto questo.
Lo sente nel profondo, ma non sa ancora dare un nome a quello che sta succedendo.

E qualcosa di molto potente si agita nel suo animo.
E nelle profondità del suo corpo.
Un qualcosa che sembra avere vita propria.
È come se in Giulietta vivesse un’altra persona, un’altra anima.
E se così fosse?
Un grande potere scorre nelle sue vene.
Un’eredità senza precedenti.
Lei è la prescelta.
Lei è l’unica in grado di sconfiggere il male.
Mai è esistita creatura come lei.
Il suo destino sta per compiersi.

La storia acquista sempre di più ritmo.
E tiene incollati per la voglia di sapere e scoprire cosa si nasconde nei boschi abruzzesi.
Una porta chiusa misteriosa, sogni inquietanti, sensazioni strane, il tatuaggio che brucia, versi agghiaccianti che provengono dal bosco…
E , più di ogni altra cosa, qual è il segreto di Giulietta?

Una storia che scivola tra oscuro sovrannaturale e serena quotidianità.
Vampiri e cacciatori ai giorni nostri.
Chi è il cacciatore e chi il mostro?
Chi è la vittima e chi il carnefice?
Dove sta il confine tra bene e male?
E se nell’oscurità più profonda vivesse una scintilla di luce?
E se due mondi così differenti che dovrebbero stare lontani e separati si unissero e fondessero in un’unica storia?

Basta un attimo , un solo unico istante per cambiare il corso di un’esistenza.
E quando Giulietta fa la conoscenza di Valentine, il fratello di Adam, il suo mondo sembra precipitare ancora di più nella confusione.
Giulietta finalmente scopre la verità su se stessa.
E scopre anche il segreto che nascondono i due fratelli.
Un segreto che potrebbe portare alla loro stessa distruzione.
E a peggiorare la situazione vi è la forte attrazione che Giulietta prova nei confronti del ragazzo.

Valentine è oscuro, solitario, sfacciato, non curante di quello che può dire o pensare la gente, vive in base alle regole che lui stesso ha dettato, è uno spirito indipendente e cupo.
Vive tra le ombre.
Una fugace apparizione.
Una presenza costante nella vita della dolce Giulietta.
Quello che tutti considerano un nemico, una feccia da cui tenersi lontani perché sembra fatto solo di ombre, in realtà si rivela un amico, che la protegge e la osserva da lontano, che sembra conoscerla meglio di quanto si conosca lei stessa.
Tutto dice che dovrebbero stare lontani.
Gli amici, la famiglia, l’istinto, il buon senso, la ragione.
Eppure…

Valentine esiste dove esiste Giulietta.
E Giulietta si sente così viva quando è con lui.
Dovrebbe odiarlo, ma non può.
Non vuole.
Una forza dirompente le scalda il cuore.
Ogni suo passo è scandito dal battito di un cuore.
Di un cuore a lungo rimasto fermo.
Può un cuore spezzato tornare a battere?
E cosa si nasconde nel profondo di Valentine?
Solo pronunciare il suo nome crea un cortocircuito.
Basta solo il suo nome e il resto del mondo sparisce.

picsart_10-10-07-42-08

Giulietta aveva delle certezze all’inizio.
Sapeva in cosa credere, adesso il suo mondo si ritrova capovolto.
Una forza inarrestabile muove ogni suo passo.
Improvvisamente non si ritrova più bambina ma donna.
Una giovane donna pronta a combattere per quello in cui crede.
E pronta a difendere il suo amore.
Qualunque forma esso possegga.
Perché l’amore non conosce ostacoli.
E Giulietta si ritroverà a dover compiere una scelta.
Perché il destino è una questione di scelte.
E la dolce combattiva Giulietta è pronta ad affrontare il proprio destino.

Una storia che ha saputo ammaliarmi, nonostante e a discapito della mia iniziale reticenza.
Forse , secondo il mio modesto parere, avrebbe bisogno di una leggera revisione,  ma devo dire che alla fine la storia mi è piaciuta , con i suoi protagonisti dalle mille sfumature, con la colonna sonora nelle mie corde  e devo dire che adesso aspetto di leggere il seguito 😉

Serenella

Il mio giudizio:

IMG_0096