Recensione di: “Allyson Gordon” di Vivien Walker

Buongiorno, Notters!
Oggi vi parlo di “Allyson Gordon” di Vivien Walker, una storia fluida, molto scorrevole, che si legge tutta d’un fiato, dalle tinte inquietanti e sovrannaturali, a tratti magiche, una storia che ho divorato e che è stata una piacevole sorpresa, una storia che affiora le radici in tempi lontani, quando sulla terra regnavano anche i saggi pellerossa e la vita scorreva in maniera diversa, in sospeso tra la dura realtà e la selvaggia magia.

divisorio

513jyegol-_sy346_

TITOLO: Allyson Gordon
AUTRICE: Vivien Walker
EDITORE: Self-Publisher
DATA PUBBLICAZIONE: 09 Luglio 2016
FORMATO: eBook
PAGINE: 256
PREZZO: € 0,99

SINOSSI

llyson Gordon è una giovane ragazza di diciannove anni, con la testa sulle spalle, amante della natura e con poca esperienza in amore. Vive a Churchill, un paesino di appena tremila abitanti nel Nord del Canada, Baia di Hudson, con sua madre Rose. I Gordon possiedono da sempre un noleggio di auto e slitte, e organizzano splendide passeggiate turistiche nella Tundra. Siamo nel 2010. In una gelida mattinata di fine ottobre, durante una tappa obbligata di uno dei soliti tour nella Riserva Naturale, avviene un episodio incredibile: la ragazza viene ipnotizzata da un enorme bestia che la porta via nel bosco fino al giaciglio di un ragazzo indiano ferito: Adahy. Lei lo cura, e lui entra inevitabilmente nella sua vita, stravolgendola completamente. Tra antiche leggende, incredibili scoperte e un amore travolgente e puro per il bellissimo Sewati, Allyson scoprirà l’odio e la vendetta nascosti nel passato della sua famiglia. Sarà in grado di combatterli per spezzare quella maledizione che incombe su di lei, mettendo a rischio se stessa e il suo grande amore?

RECENSIONE
***ATTENSIONE POSSIBILI SPOILER!***

nothern_lights_manitoba_inmage
Siamo in Canada, nel paese di Churchill nel nord del territorio di Manitoba, lungo la costa della Baia di Hudson.

Allyson è una giovane ragazza che ama la natura, perdersi tra le pagine di un libro, seduta sul molo, e sognare e fantasticare su quello che le riserverà la vita.
E, più di ogni altra cosa, ama il piccolo paese dove vive con la madre.
A differenza di molti suoi coetanei che non vedono l’ora di abbandonare quel paese troppo piccolo e ristretto, così affamati di viaggiare, di esplorare altri territori.
Ally , invece, ama quei boschi, la baia, il vento nei capelli, gli animali, ammirare l’aurora.
Ally ama la sua vita.

Ma Allyson  non  avrebbe  mai  potuto  fare  a  meno  di  quei  luoghi, dei  boschi,  del  cielo  limpido,  e  del  profumo  degli  alberi  nei cambi  di  stagione.  Non  avrebbe  mai  abbandonato  quel  mare e quei  laghi  dalle  incredibili  tonalità  di  blu.  Lontana  da  Churchill, le  sarebbe  mancata  quella  libertà  che  sentiva  solo  a  bordo  del  suo fuoristrada,  quando  percorreva  la  Statale  verso  la  Riserva, sfrecciando  con  i finestrini  spalancati  e  la radio  a  tutto volume.
[…]  Lei  amava  quei  luoghi  di pace. Si  era  sempre  sentita  un  tutt’uno  con  la  natura  incontaminata, molto  più  a  suo  agio  sul molo  con  un  buon  libro  e  una  lattina  di pepsi,  che  nelle serate al pub  del  paese con  una comitiva brilla.

ragazza_1051-preview

La vita di Allyson scorre tranquilla, tra le passeggiate nei boschi, il negozio familiare di noleggio, le visite guidate alle attrazioni naturali più importanti dell zona (tra orsi polari e belughe).
Grandi occhi verdi e dolcezza e testardaggine da vendere, un mix esplosivo.

Si sta avvicinando Halloween e lei ama tanto l’atmosfera di questo periodo, le decorazioni, il freddo pungente sulla pelle che la fa sentire così viva.
Una giornata come tante.
Lei che deve accompagnare un gruppo di turisti ad ammirare le balene.
Un attimo e tutto cambia.
Ferma accanto al bosco, una mattina, durante una delle escursioni, rimane come ipnotizzata dall’incontro con un enorme bisonte.
Nell’istante in cui i suoi occhi incontrano quelli misteriosi della grande bestia…tutto cambia.
La sua percezione del mondo come lo conosce, le sue stesse sensazioni…la sua pigra routine.
Ogni cosa viene stravolta.
E, come vittima di un incantesimo, Allyson scompare nel nulla.
Un attimo prima è lì nella radura, l’attimo successivo è come volatilizzata.
E solo il suo iPod caduto a terra indica che era lì.

Vide  solo un  enorme  bisonte,  distante  una  ventina  di  metri,  aldilà  della staccionata  di  cinta  della  Riserva.  Era  lì,  immobile,  come imbalsamato  fissando  a  sua  volta  Allyson  che  sembrava  quasi non  respirare,  con  la  testa  confusa  dall’eco  di  una  voce  lontana che  le ripeteva la  stessa frase:  “Vieni,  ti  prego… Aiutami!”.
La  richiesta  si  faceva  ora  più  vicina  per  poi  sembrare  di  colpo d istante.  “Vieni,  ti  prego… Aiutami!”.
[….]
Quella  voce  le  ripeteva  la  stessa  frase,  e  Allyson  era incapace  di  pensare.  Era  come  se  il  suo  corpo  fosse momentaneamente  in  blackout  totale:  lo  sguardo  era  ancora negli  occhi  della  belva,  le  pupille  dilatate,  la  bocca  secca  come non  le  era  mai  accaduto,  poiché  la  salivazione  era  praticamente inesistente,  il  resto  del  corpo  immobilizzato  come  una  scultura.

Una voce femminile che le grida nelle orecchie, che la invoca urlando.
Una voce che sente solo lei.
Allyson , nonostante la paura, segue il suo istinto e segue il possente bisonte, che la porta accanto a un giovane pellerossa ferito.
Sembra di vivere in un’altra epoca, in un tempo remoto, distante anni e anni.
Il ragazzo sembra appartenere davvero a un’epoca dimenticata.
E ha bisogno di aiuto.
Da quel momento la vita di Allyson viene radicalmente travolta.
L’incontro con il giovane Adahy la cambia profondamente.
Chi è il ragazzo?
Perché sembra non appartenere a questo mondo?
Cosa nasconde nella sua anima?
Infatti il giovane indiano nasconde un segreto.
E sembra nascondere anche una doppia personalità.
Gentile, allegro, solare un minuto prima, aggressivo e violento quello dopo.
Cosa sta succedendo?
Perché si comporta così?
Allyson vuole fidarsi, sa che Adahy ha un estremo bisogno di lei , ma al tempo stesso ha paura.
Perché sente che la verità è a un passo da lei e che potrebbe essere più devastante di quello che sembra.
E quando fa la sua comparsa anche una vecchia strega indiana, il mistero si infittisce.
Un mistero che affonda le radici nel profondo dell’animo di Allyson.
Un segreto doloroso ma che potrebbe rappresentare la libertà per lo spirito inquieto del giovane Adahy.

Tutto sembra ricondurre alla bella Allyson.
Lei che è uno spirito puro.
Così dolce, così compassionevole, così altruista e sensibile.
Uno spirito attorno a cui gravitano le vite dei pellerossa.
E quando i suoi occhi incontrano quelli del giovane Sewati…la sua vita viene stravolta e travolta per l’ennesima volta.

e3ea659471581b39ec3564603d466621

Un altro pellerossa sulla sua strada.
Un altro incontro destinato a cambiarla per sempre.
Lunghi capelli corvini, profondi occhi scuri in cui è impossibile non perdersi.
Scontroso, un animo solitario.
Il migliore amico di Adahy.
Un profondo legame sembra unirli però.
Una forte attrazione.
Un guardarsi, un appartenersi.
Nonostante le malignità, nonostante i pregiudizi, nonostante le diversità.
Ma cosa c’è di così sbagliato nell’essere se stessi?
Cosa c’è di così sbagliato nel voler sfidare il mondo intero se l’altra persona è l’unica che ci capisce, che ci accetta per quello che siamo, l’unica che vogliamo e desideriamo al nostro fianco?

Sono passati quasi due secoli, siamo in una società moderna ma il paese è piccolo, la mentalità a volte ristretta e retrograda e quello che è diverso, che non si conosce a volte può spaventare.
Ma Allyson sa cosa vuole ed è pronta a difenderlo e a combattere con tutta se stessa.
Perché basta un attimo per sentirsi infinitamente e profondamente completi.
Basta uno sguardo e l’intero universo diventa lui.

Le pareva sempre che i suoi occhi le entrassero dentro l’anima ogni volta che lui la fissava intensamente.

Per Allyson non è facile.
Deve fare una scelta.
Da una parte c’è Adahy, con il suo dolore, con la sua voglia di riscatto, con le sue luci e le sue ombre, con la sua dolcezza e il suo segreto.
Dall’altra parte c’è Sewati, con la sua sincerità, il suo esserci sempre, anche da lontano.
Adahy è tempesta.
Sewati è un porto sicuro…è casa.
Un semplice sfiorarsi e il mondo si incendia.
Allyson è in bilico, come un equilibrista su una corda sfilacciata.
Un passo falso e potrebbe cadere nel vuoto.

Nel  cielo  scuro,  aldilà  della  fila  di  abeti  che  costeggiava  il  muro di  cinta,  videro  le  luci  dell’aurora  boreale,  un’immensa  cascata ondulata  di  riflessi  verdi,  azzurri  e  fucsia. “ Uno  spettacolo  di  cui  non  mi  stanco  mai!”  esclamò  Ally, eccitata come una bambina. Entrambi  se  ne  stavano  col  naso  all’insù,  e  l’espressione  attonita di  chi  vede  questa  meraviglia  da  sempre,  ma  l’ammira  ogni  volta come se fosse la prima. “Sono  i  colori  del Paradiso.” 
Esordì  Sewati,  rompendo  il  silenzio. “Credi  nel  Paradiso?”.
“E’  qui,  dove sono  adesso”.

Il Paradiso diventa stare assieme.
Nonostante le diversità.
Nonostante i bisbiglii della gente.
Nonostante un passato che urla vendetta.
Nonostante i pregiudizi.
Nonostante la spada di Damocle che sembra incombere sulle loro teste.
Nonostante la maledizione che avvolge lo spirito del loro amico.
Nonostante la paura.
Basta stare assieme.
Un semplice sfiorarsi, una fuggevole carezza e il mondo brilla di una luce nuova, sempre più luminosa.

“Non  è  possibile,  non  ci  credo!  Li  abbiamo  trovati!”.  Gridò  in  un sussulto  di  gioia,  scordando  per  il  momento  quello  che  aveva visto  poco  prima  in  bagno.  Saltò  letteralmente  in  braccio  al giovane  amico,  che  impulsivamente  la  baciò.  Entrambi dimenticarono del  tutto  di  essere  in  un  luogo  pubblico  e  affollato, in  quell’attimo  magico  e  intenso  furono  travolti  dalla  passione, perdendo  interamente  il  controllo:  nessuna  voce,  nessun  suono, non  sentirono  più  nulla.  I  loro  corpi  si  tenevano  stretti  e  le  loro bocche si  univano  in  un  bacio  appassionato,  assaporando  l’uno  il sapore  dell’altro.

7450d66a780e542eaf904de1637ebaad

La verità è sempre più vicina.
Una verità che scorre nei secoli e che sembra più complicata di come appare.
Perché quello che appare non è quasi mai quello che è in realtà.
Un segreto che sembra ricondurre agli antenati di Allyson.
Un segreto che unisce in modo indivisibile le vite dei tre giovani.
Amore, vendetta, amicizia, sacrificio, peccato, riscatto…
Ogni pagina scorre fluida e porta il lettore verso la verità, una verità che forse non avrebbe mai immaginato.
E il destino sta per compiersi.
E dipende da una scelta.
Dalla scelta di Allyson.
Dalla scelta di Adahy.
Dalla scelta di Sewati.
E seguire il proprio cuore è l’unica scelta possibile.

Lo consiglio? Certo che sì!

Serenella 🙂

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Presentazione di: “Sei solo mia” di Anisa Gjikdhima

Ciao Notters,
torniamo a parlarvi di Anisa Gjikdhima e del secondo volume della SERIE MOYA dal titolo: “Sei solo mia”.
Seguiteci! 😉

divisorio

14285773_622801794548187_199148380_o-copia

TITOLO: SEI SOLO MIA (Vol.#2 Serie Moya)
AUTORE: Anisa Gjikdhima
SERIE: Serie Moya
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 15 Ottobre 2016
FORMATO: eBook
PAGINE: 210
PREZZO: € 2,99
LINK PER L’ACQUISTO: QUI

 

SINOSSI

L’amore può vincere su tutto. Questo è ciò che spera il mafioso russo Alexander. Un amore travolgente e unico che non lascia via di scampo. Resistergli sembra impossibile, Crystal lo sa bene perché tra le sue braccia si sente protetta e amata. E’ anche convinta che un amore come il loro potrebbe annientare entrambi e nessuno ne uscirà vincitore. Nella vita bisogna scegliere se amare o vivere nel rimpianto e lei sta per fare la sua scelta.

Serie Moya

  1. A OGNI COSTO
  2. SEI SOLO MIA
  3. DISPOSTO A TUTTO

 

Si avvicina alle rose e ne stacca una bianca, l’annusa chiudendo gli occhi e poi si volta verso di me.

BIOGRAFIA

Sognatrice, lettrice accanita e scrittrice per passione. Ho iniziato a scrivere racconti sul web per poi pubblicare il primo romanzo Bello ma dannato con la Edizioni Epsil, uscito in libreria a giugno 2016. A luglio 2016 pubblico con Rizzoli collana youfeel DIMMI QUELLO CHE VUOI, DIMMI CHE MI VUOI e  DIMMI CHE MI AMI.

divisorio

Buona lettura! ❤
Naty&Julie

Recensione di: “Quando il marito scappa” di Tiziana Iaccarino

Buongiorno Notters!!
Oggi è con immenso piacere che vi parlo dell’ultima meraviglia di Tiziana Iaccarino, “Quando ti scappa il marito”.
Sicuramente molti di voi lo avranno già letto ma questo è uno di quei libri da non lasciarsi “scappare” (scusate, il gioco di parole era d’obbligo!) assolutamente!
E quindi forza Notters, venite a scoprirne di più! 😉

divisorio

quando-il-marito-scappa-di-tiziana-iaccarino

TITOLO: Quando il marito scappa
AUTRICE: Tiziana Iaccarino
GENERE: Romance
EDITORE: YouFeel Rizzoli
DATA PUBBLICAZIONE: 30 Settembre 2016
PAGINE: 121
FORMATO: ebook
PREZZO: 2,99€

SINOSSI

In amor vince chi resta

Nora è un’agente pubblicitario che gestisce la società di famiglia insieme allo zio Litio, brillante e impertinente dongiovanni sempre in cerca di ragazze giovani e siliconate. Ma Nora, malgrado abbia sotto agli occhi modelli di comportamento bizzarri e libertini – suo padre si mette a imitare la vita sregolata del fratello Litio, sua madre parte alla volta delle Hawaii con la sua migliore amica –, continua a credere nell’amore e nei valori che le sono stati trasmessi da bambina.
A rafforzare le sue convinzioni ci pensa il fidanzato Jamie, un bellissimo agente immobiliare che trova la casa dei loro sogni nel centro di Manhattan e le propone di sposarlo dopo soli sei mesi di fidanzamento. Tutto sembra filare liscio ma, al ritorno dalla luna di miele, una sorpresa non proprio piacevole coglie Nora impreparata: Jamie è irreperibile, qualcuno ha messo a rischio il loro sogno d’amore per strapparle suo marito per sempre. Nora sarà risparmiata dal destino che accomuna tutte le donne della sua famiglia?

RECENSIONE

Avete presente quel famoso detto “in amore vince chi fugge”?
Ecco, dimenticatelo.
Dimenticatelo perché non è vero, perché l’attesa non aumenta il desiderio, perché il mistero non rende più sexy e perché l’uomo tenebroso non affascina più.
Almeno non per Nora, la divertentissima protagonista di questo romanzo.

imageNora è una ragazza semplice, che ama vestire ogni giorno le sue scarpe da ginnastica e i suoi jeans consumati e contornare il tutto con un filo di gloss, a rendere la sua bellezza acqua e sapone irresistibile.
Infatti, Nora è una ragazza che riscuote un discreto successo con gli uomini che, puntualmente, si girano a guardarla quando incrocia la loro traiettoria.
Ma lei sembra essere inconsapevole della sua bellezza naturale e del suo fascino, tanto da non credere ancora, dopo sei mesi, che Jamie sia proprio li, al suo fianco, ogni notte e ognimage-1i mattina.

“Jamie. I suoi occhi blu sprofondarono nei miei senza chiedere neanche il permesso, appena
oltrepassarono la soglia della porta del mio ufficio. Mi colsero decisamente di sorpresa mentre stavo riordinando gli ultimi documenti prima di tornarmene a casa. “

Non crede possibile che quel ragazzo così bello, così sexy, così uomo possa essersi invaghito di lei.
Non crede possibile che ogni sera scelga di passare la notte stretto al suo fianco, che scelga di svegliarsi alla mattina guardando i suoi occhi.
Non crede possibile che Jamie abbia scelto lei.

Lei, proprio lei, l’inguaribile romantica della famiglia.
Lei, che ha alle spalle una situazione familiare complicata, fatta di intrighi e tradimenti, di famiglie rovinate e irrimediabilmente distrutte.
Lei, che ha sempre visto scappare gli uomini della sua famiglia a partire da suo zio e finendo con suo padre, che ha scoperto da poco essere infedele a sua madre.
Lei, che nonostante sia testimone del fallimento dei matrimoni della sua famiglia e dei continui litigi che minano l’unione familiare, ha sempre creduto e sperato che fuori, nel mondo, ci sia qualcosa di vero per lei.
Che ci sia l’affetto sincero, che ci sia il rispetto, la fiducia, che ci sia la voglia di condividere, di creare un futuro con qualcuno disposto a dividere la propria esistenza con te.
Che ci sia l’amore vero.

“Avevo creduto, fino a quel momento, che i miei genitori si sarebbero amati per il resto della vita, restando fedeli a sé stessi e l’uno all’altro, invece no… invece la storia di Rosa e Litio si ripeteva. I fratelli Bordetti si erano dimostrati della stessa pasta, avevano commesso gli stessi errori, percorrevano la stessa strada, e ora sembrava che non ci fosse altro da fare che accettarne le conseguenze.
Ero davvero l’unica a credere ancora nel matrimonio? “

image-2
E tutto questo Nora lo spera, lo crede e lo vive con Jamie, quello che presto diventerà suo marito, il suo “cavallo vincente”, quello che sa per certo la sposerà e non la lascerà più.

Perché è innamoratissimo della sua Nora, perché la protegge e la difende da tutto e tutti, persona dalla pesantezza della famiglia di lui.
Perché la venera, perché la guarda con occhi sognati e Nora, puntualmente, scorge nel suo sguardo una sincerità che non può che farla sentire sicura e felice.

E così si sposano Nora e Jamie, coronano il loro sogno davanti ad un altare che aspettava solamente il loro “si”.
Si sposano e si trasferiscono nel loro primo e unico appartamento, nel cuore di Manhattan, un appartamento pronto ad accogliere la loro intimità, i loro corpi avvinghiati ogni notte, le loro risate a anche le loro litigate perché si sa, un matrimonio implica anche quello!!
E dopo la prima notte passata nel loro meraviglioso appartamento, nella loro meravigliosa nuova vita, succede l’inaspettato: Nora si sveglia e Jamie non è accanto a lei.
Nora è sola, tocca con la mano quella parte di letto che dovrebbe essere occupata ma che invece e fredda perché vuota.
Eppure sua zia e sua mamma glielo avevano detto… “Non ti fidare Nora, prima o poi gli uomini scappano!”.
E lei… Beh, lei non ci aveva creduto.

“Un tuffo al cuore.
Ero ancora in vestaglia, mi preparavo il caffè e tenevo il cellulare all’orecchio in attesa che mio marito rispondesse. In attesa di un cenno qualunque.image-3
Niente.
[…] Le sue parole mi trafissero come una lama invisibile pronta a ferirmi lì dove il cuore ancora batteva troppo forte e sperava di essersi fidato dell’uomo giusto. Confidavo in Jamie, non poteva lasciarmi così. Che diavolo stava succedendo?
Come aveva potuto partire senza dirmi niente?
Ci eravamo appena sposati e già era scappato.”

Dolore, delusione, tristezza e preoccupazione si impossessano di lei e la ossessionano per tutto il giorno.

Mille domande le frullano in testa, mille “perché” ai quali non trova risposta.
“Dove sarà Jamie?” “Perché non ha lasciato neanche un bigliettino?” E soprattutto… “Perché ha il telefono staccato?”

Ma poi Nora scopre che Jamie è partito, è a Los Angeles. È li, senza di lei.
Cosa ci fa Jamie a Los Angeles?
Perché non ha detto a Nora che doveva assolutamente partire?
Cosa le sta nascondendo?
C’è solo un modo per scoprirlo, un modo che vede Nora su un aereo che ha un’unica direzione: Los Angeles.

Inizia così per Nora un’avventura che rivelerà la verità ai suoi occhi, che la coglierà impreparata, che la travolgerà e la stravolgerà.
Che potrebbe cambiare per sempre la sua vita.

Riusciranno Nora e Jamie a rimanere insieme nonostante tutto, nonostante la “maledizione” della famiglia di Nora?

“Quando il marito scappa” è l’ennesimo libro firmato Tiziana Iaccarino.
Dico così perché Tiziana è incredibile: riesce a scrivere generi diversi calandosi completamente nella storia ed interpretando alla perfezione il MOOD scelto riuscendo a mantenere sempre e comunque il suo inconfondibile stile, la sua impronta.
Tiziana ha scritto libri drammatici, passionali, romantici e divertenti e io ho avuto la fortuna di leggere molti dei suoi lavori e posso dirvi che sono tutti fantastici ma, a mio avviso, il genere ironico è quello che poi affascina e cattura il lettore.
Perché leggendo questo libro, ancora una volta ho capito quanto la personalità di Tiziana sia esplosiva, forte e determinata.
Quanto sia brava a saper affrontare le situazione nel giusto modo, quanto sia portante per lei poter vedere il bicchiere metà pieno anziché metà vuoto.
E lei riesce a trasmettere tutto questo nelle sue storie, nei suoi romanzi.

Ancora una volta, Tiziana, ha regalato ai lettori qualcosa che parla di se con la storia di Nora e Jamie, una storia semplice se vogliamo, ma resa unica dalla brillante scrittura di Tiziana che per me, ormai, è una garanzia.

Leggetelo Notters, e non solo voi donne, questo è un libro che (forse) dovrebbero leggere soprattutto gli uomini…
Capirete perché! 😉

Edna ❤

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039