Presentazione di: “L’ultimo bacio” di Alessia D’Oria

Ciao Notters 🙂
Oggi vi segnaliamo una nuova lettura romantica, il primo libro della giovanissima ma promettente autrice Alessia D’Oria: “L’ultimo bacio” approdato nei maggiori store online nel mese di Febbraio 2016! 🙂

 

divisorio

 


TITOLO: L’ultimo bacio
AUTRICE: Alessia D’Oria
EDITORE: BookSprint
DATA PUBBLICAZIONE: 10 Febbraio 2016
GENERE: Romance
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 248
PREZZO: € 4,99/€ 18,90

 

SINOSSI

Angela e Vincenzo sono giovani, e come ogni giovane, si imbattono per la prima volta nell’amore. Quegli amori che nascono da uno sguardo, una parola ed una carezza. Quegli amori che li senti ancor prima che comincino davvero.
Ma il loro non è un amore comune, tanto meno semplice. I due innamorati scoprono di appartenere a due famiglie camorriste da sempre in lotta tra di loro. Entrambi cercano di rinunciare al loro amore, di disobbedire al loro cuore e di prestare ascolto alla ragione.
La ragione gli urla e li supplica di perdersi e di ritornare alla loro vita fatta di obblighi mafiosi, di dolore, di paura e di rabbia.
Proveranno a farlo, lo faranno perché la paura della morte incombe su di loro.
Ma niente gli fa più paura di una vita divisi.
E allora non ci sarà più niente da fare: affronteranno il nemico come guerrieri, con determinazione e coraggio.
E cominceranno la guerra… senza sapere chi ne uscirà vincitore.

CHI E’ ALESSIA D’ORIA?

Alessia D’Oria ha vent’anni, vive a Stoccarda ma è di origine italiana. Studia Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, ma il suo più grande sogno è sempre stato quello di scrivere storie d’amore dai finali epici ed intramontabili.

Questo è il suo primo romanzo.

divisorio

Avete voglia di dirci cosa ne pensate per primi? 🙂

Naty&Julie ❤

Annunci

Recensione di: “Ritornerò da te” di Anya Ross

Ciao Notters,

oggi vi parlo del primo volume della serie Scotland. Sono tutti libri autoconclusivi. “Ritornerò da te” di Anya Ross. Seguitemi!

divisorioanya ross

TITOLO: Ritornerò da te

AUTORE: Anya Ross

EDITORE: Self-Publishing

DATA PUBBLICAZIONE: 4 Aprile 2015

GENERE: Romanzo Rosa

FORMATO: Ebook

PREZZO: € 0,99

SINOSSI

Alys ha venticinque anni e ha realizzato il sogno della sua vita: diventare una wedding planner.
Quando viene ingaggiata per organizzare il matrimonio dell’anno, vede l’occasione per dare notorietà alla sua agenzia ma non sa che da quel momento in poi nulla sarà più come prima.
Non si sarebbe mai aspettata di rivedere Alexander, ormai diventato un uomo d’affari freddo ed enigmatico.
La passione tra loro scoppierà all’improvviso. Il legame che li unisce, riuscirà a essere abbastanza solido da superare le inevitabili ostilità?

RECENSIONE

*** ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER ***

Alys è una ragazza, con una capacità speciale: fa dei sogni premonitori. Cosa che non sempre gioca a suo favore, perché questi sogni la rendono fragile ed insicura. Ha un sogno fin da bambina, che con l’ambizione che la contraddistingue riesce a realizzare: Wedding Planner ad Edimburgo. Ma vive con un grande dolore fin da piccola; la perdita del suo migliore amico Alex. Nonostante siano passati tanti anni dalla sua sparizione, lei non riesce darsi pace. Crede che l’amico d’infanzia, sia rimasto ucciso in un incidente d’auto, con i genitori. Un giorno, nel suo ufficio si presenta una stilista famosa, Cara, che le commissionerà i preparativi per il suo matrimonio, ma ad una condizione che tutto castello.jpgrimanga sotto grande discrezione. La futura sposa è molto esigente, desidera fortemente sposarsi in un castello; esattamente al castello di Fyvie nel paesino di Turriff. Ma questo castello è di proprietà di un uomo alquanto scorbutico, riservato e autoritario. Per poter affittare la location, Alys si trova di fronte ad un muro, perché il proprietario non vuole assolutamente darlo in prestito. Qui inizia il tutto, la parte intrigante del libro. Alys per ottenere ciò che vuole (il castello) è costretta ad andare a Turriff, per parlare di persona con il proprietario.

Venerdì mattina Alys partì per Turriff. Il viaggio fu un po’ lungo per colpa del traffico, ma riuscì ad arrivare senza problemi e dopo circa quattro ore di viaggio si stagliò la cittadina con il cartello BENVENUTI A TURRIFF. Fortunatamente aveva deciso di partire con la macchina, così avrebbe avuto più libertà di movimento. Cara le aveva dato tutte le istruzioni per trovare la sua villetta e Alys la individuò facilmente. Appena arrivò, scese dalla macchina e ammirò il bellissimo panorama che aveva davanti. La villetta era grande e di un bel colore giallo chiaro, circondata da un giardino, con un prato perfettamente curato e alcune siepi che lo rendevano più bello. Alys guardò ammirata il giardino, poi si affrettò a entrare, rovistando nella borsa in cerca delle chiavi ma con sua enorme sorpresa non le trovò. Com’era possibile? Pensò. Si fece prendere dal panico e iniziò a buttare per terra tutto quello che c’era nella borsa, capovolgendola senza risultati.

Alex è completamente cambiato, ma almeno non è morto! Alys cerca in tutti i modi di riavvicinarsi a lui. Gli chiede più volte che cosa è cambiato tra loro. Riuscirà Alys, scalfire il cuore duro di Alex?

Un brivido percorse la sua schiena quando fissò lo sguardo nel suo ma non si fece intimidire. «Devo parlare con il signor Leith» gli rispose. «Il signor Leith non ha intenzione di parlare con te» disse con voce dura. Alys lo squadrò bene. Alexander era cambiato totalmente e doveva ammettere che era diventato molto più bello. «Devo discutere con lui di cose importanti ed io non me ne andrò di qui finché non parlerà con me» lo minacciò. Alexander la guardò con aria truce ma lei restò lì a braccia conserte, aspettando la sua decisione. Il silenzio si prolungò tra loro per un lungo istante finché Alexandar prese parola. «Sei sempre testarda, non sei cambiata per niente» le disse in tono duro, facendole capire che quello non era un complimento. Questo la ferì molto, il suo Alexander non avrebbe mai fatto qualcosa per ferirla ma iniziava a capire che lui era cambiato e non in meglio. «Bene. Visto che hai tutta questa voglia di parlare, allora fallo.» Lei lo guardò confusa, si stava forse prendendo gioco di lei? «Tu ed io dobbiamo parlare ma non adesso. Devo prima sbrigare una questione con il signor Leith» disse. «Eccomi qui. Sono io il signor Leith». «Cosa?» quasi gridò Alys «il tuo nome è Lith» costatò. «A Turriff tutti mi conoscono con questo nome» disse ma non le diede altre spiegazioni. «Come mai?» gli chiese lei, sperando di ottenere una risposta. «Diciamo che a un mio antenato il suo cognome non è piaciuto e l’ha cambiato, ma il nome della nostra stirpe è Leith.» «Quindi tu saresti un discendente della famiglia che costruì una delle torri del castello?» gli chiese stupita. «Vedo che ti sei informata. Sì, sono un discendente» disse lui, con fare indifferente. «Ora che sono qui, possiamo parlare, no?» Non poteva ancora credere a ciò che stava sentendo. Alexander non le aveva mai detto queste cose quando erano piccoli.

perdersi

“Ritornerò da te” è il primo volume autoconclusivo della serie Scotland. Il libro in se è carino e scorrevole, l’unica pecca che ho trovato è: durante i flashback, faticavo capire se era sogno o realtà. Perché tutto capitava così velocemente, che per capire che stesse accadendo dovevo ritornare indietro di una pagina. Ma è veramente la sola “critica” personale che mi sento di fare. Ho apprezzato le descrizioni che Anya ci regala 🙂  Per il resto vi consiglio di leggerlo per vivere un paio d’ore nella bellissima Scozia!

Naty

picsart_01-08-01.50.58.jpg