Recensione di: “Il mio raggio di Sole” di Angela Castiello|Anteprima Esclusiva!

Ciao Notters 😊

Le vacanze sono quasi finite e noi siamo già qui pronte a farvi compagnia con delle recensioni che, se fossero auto, definiremmo fiammanti.
Come già sapete è tempo di nuove pubblicazioni per Butterfly Edizioni e non potevamo certo mancare nel raccontarvene uno (o forse due? 😜). Si tratta di “Il mio raggio di Sole” di Angela Castiello, che il prossimo 30 Agosto approderà su Amazon.
Seguitemi, ormai lo sapete che ne vale la pena no? 😉

divisorio

IMG_2302

 

TITOLO: Il mio raggio di Sole
AUTRICE: Angela Castiello
DATA PUBBLICAZIONE: 30 Agosto 2016
EDITORE: Butterfly Edizioni
GENERE: Romance
PAGINE:
FORMATO: eBook
PREZZO: € 2,99

SINOSSI

La vita di Sole Lombardi all’apparenza è perfetta: ha due migliori amici che riempono d’affetto e sorrisi le sue giornate, fa il lavoro che ama e ha un ragazzo. Ma pian piano la sua relazione con Gianni si sgretola. Stanca delle sue continue bugie e delle sue promesse infrante, cerca di allontanarsi da quell’amore malato e dedicarsi solo alla sua clinica veterinaria a Napoli e all’associazione animalista per cuccioli abbandonati. Nella sua quotidianità, fatta di piccole conquiste e momenti fragili, irrompe il dottor Matteo De Luca a scombussolare le sue poche certezze. Coinvolta dai suoi modi di fare e incantata dai suoi occhi, decide di dargli una chance, nel suo passato però ci sono ombre e segreti che premono per uscire…

RECENSIONE
ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER

IMG_2291
Sole. Bellissima veterinaria dai capelli folti e ricci e grandissimi occhi verdi, vive la vita che ha sempre sognato  (o quasi). Un unico neo mina la sua serenità: il suo amore per Gianni, un uomo fidanzato da anni con un’altra donna che, da altrettanti anni, promette di lasciare senza mai prendere questa possibilità seriamente in considerazione.
Sole ha aperto, insieme al suo migliore amico Alessandro, una clinica veterinaria nel centro di Napoli e da allora si dedica agli animali più di quanto non faccia con sé stessa.
“Vittima” di un amore che la spreme senza regalarle nulla di più di un rapporto sessuale veloce e una tenerezza spesso forzata, fatica ad aprire gli occhi e a mandare al diavolo Gianni. Non riesce a volersi bene davvero e per questo dedica la sua vita agli altri, a chi non può ferirla, a chi la ama incondizionatamente senza ingannarla e senza pretendere nulla in cambio.

Alessandro, oltre ad essere il suo migliore amico ed il suo socio è il suo angelo custode, un fratello a tutto tondo, colui con il quale condividere gioie e preoccupazioni, impegni e delusioni, successi e sconfitte.
La vita di Sole procede in maniera abbastanza abitudinaria: clinica, doccia veloce, due coccole alle sue gattine, qualche cena ogni tanto da Ale e Sara, poi clinica, qualche incontro fugace con Gianni, clinica di nuovo e infine l’Associazione dedicata alle adozioni dei cuccioli, un altro punto focale della sua vita.
È proprio una domenica mattina, il durante il momento delle adozioni settimanali, che incontra Matteo…

” Dimmi, piccolina. Ti piace questo cucciolo?», domandò Sole per spostare l’attenzione da lei al cagnolino.
«Tantissimo! Quanti anni ha? È maschio o femmina?»
«
Lui si chiama Leo e ha solo cinque mesi».IMG_2295
«
Zio, lo prendiamo? Mi avevi promesso un compagno di giochi a quattro zampe,  ricordi?», chiese raggiante all’uomo.
«Oh, beh… sì
ma chiediamo alla signora cosa dobbiamo fare per prenderlo», disse  studiandola con una certa insistenza.
«
Signorina, prego. Ma può chiamarmi Sole», rispose lei con tono indispettito per la continua insistenza nel fissarla.
«
E tu puoi chiamarmi Matteo», ribatté lui portandosi gli occhiali sopra la testa. Sole lo guardò con antipatia, ma rimase folgorata dal color nocciola dei suoi occhi. «E lei è Aurora», aggiunse.”

Un inizio non esattamente di buon auspicio considerando che Sole è ben disposta come un cane che non mangia da settimane, sporco di terra e arrabbiato perché è stato bagnato da un idrante e Matteo invece sfacciatamente interessato al suo ringhio rabbioso e al suo musetto sporco delle briciole della colazione consumata velocemente prima di iniziare il lavoro.

Oltre a questo dobbiamo considerare il fatto che Gianni non è intenzionato a “mollare l’osso” nemmeno dopo l’ennesima, furibonda, discussione durante la quale la nostra protagonista lo ha finalmente lasciato senza garantirgli possibilità di ritorno (o forse sì…?).

Le cose sarebbero, a questo punto, abbastanza semplici: Gianni che vuole Sole, Sole che sembra finalmente aver aperto gli occhi e si rifiuta di volere Gianni, Matteo che vuole conoscere quella cocciutissima donna dall’acidità sprezzante, Alessandro che vorrebbe che Sole si lasciasse alle spalle tutte le prese in giro, il dolore e la delusione e riuscisse a voltare pagina… magari con Matteo.
Purtroppo peró la sofferenza di Sole per gli anni persi, la poca fiducia negli uomini e la scarsissima voglia di rimettersi in gioco potrebbero giocarle brutti scherzi nonostante Matteo sembri tanto perfetto. L’uomo che, apparentemente, ha sempre sognato: premuroso, attento, interessato all’arte, generoso, galante e medico, come lei e quindi dedito al sacrificio e alla devozione verso chi ha più bisogno di aiuto.

Improvvisamente ed inaspettatamente Sole si trova attratta da lui e, anche se non vorrebbe, non può fare a meno di pensare a quanto lui e Gianni siano profondamente diversi e a quanto tempo lei abbia sprecato con una persona con la quale non aveva nulla da condividere se non il letto.

Poi l’insistenza di Matteo, gli incoraggiamenti di Alessandro, il suo cuore stranamente ballerino e il senso di colpa per averlo trattato con freddezza e distacco senza alcuna ragione sono stati addendi di un’operazione matematica perfetta…

IMG_2297“Il cuore di Sole cominciò a batterle forte. Avrebbe voluto girarsi, evitare quel contatto, allontanarlo perché non era ciò che cercava in quel momento. Forse. E invece si lasciò andare, prese quel bacio e se ne cibò come se fosse la prima volta. Le labbra umide di lui intrappolarono quelle morbide e carnose di Sole. Il contatto fu delicato, Matteo si aggrappò al labbro inferiore, mordendolo e alternando i morsi a leggere carezze con la lingua.
«Mi hai preso alla sprovvista», ammise lei per poi scostarsi in malo modo tant’è che Matteo la guardò stranito. «Non pensavo a un bacio, sono sincera. Non è un periodo tranquillo per me, come avrai capito. Però sono stata bene e ti prego, non prendere male queste mie parole ma ho bisogno di tempo per me».”

La reticenza, i dubbi, lo smarrimento nello sguardo di Sole furono per Matteo un pugno nello stomaco e bastarono a convincerlo di aver sbagliato tutto.

Cosa succederà tra Matteo e Sole? La nostra protagonista riuscirà a sconfiggere i demoni del suo passato? E se il suo passato non fosse l’unico a tornare? Se i giocatori di questa partita diventassero tre? La pazienza di Matteo sarà sufficiente per convincere Sole ad aprire il suo cuore?
Una verità sofferta e tutt’ora dolorosa presenterà il conto ad un amore intenso e passionale ma dall’equilibrio precario. Sarà vero che l’amore vince proprio su tutto? ❤️

IMG_2301

Un libro forte. Un libro di emozioni contrastanti e dell’eterna lotta tra testa e cuore.
Una storia che racconta paure radicate, delusioni profonde come l’oceano e della sensazione di non essere abbastanza, dell’inadeguatezza, del senso di fallimento.
Un racconto dalla sensibilità feroce che tratta un tema delicato, all’ordine del giorno ma spesso considerato tabù e per questo considerato motivo di vergogna.

“Il mio raggio di Sole” è un libro completo.
È sensuale, passionale (credetemi lo è molto!) senza cadere in cliché triti e ritriti, l’eros è elegante e questa è una delle cose che ho maggiormente apprezzato dello stile di Angela che riesce ad essere divertente, seria fino ad essere tanto intensa da diventare straziante per l’anima del lettore.
Non so dirvi se è perché questo tema mi sta particolarmente a cuore ma questo è un altro successo Butterfly che mi ha portato a pensare ai protagonisti anche ore dopo aver concluso la lettura. Ancora complimenti all’autrice che ha segnato così l’esordio nella mia libreria e sicuramente continuerà a riempirla.

Adatto a tutte quelle persone che credono nella forza dell’amore e della condivisione senza remore e anche a tutte quelle che amano senza freni, senza dubbio alcuno perché l’amore ci rende forti e capaci di spostare le montagne. Perfetto per chi fa cade ma si lecca le ferite e si rialza consapevole che la vita ha tanto da dare e per chi non cerca la perfezione assoluta ma il proprio raggio di Sole. ☀️

Julie.💛

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...