Presentazione di: “Luc” di Elena Sole Vismara

Ciao Notters!
Siete pronti a farvi tenere compagnia da un paranormal romance che vi terrà incollati alle pagine? Stiamo parlando di “Luc”, primo volume della serie “Ladri del Cielo” di Elena Sole Vismara!

divisorio

TITOLO: “Luc”, primo volume della serie “Ladri del Cielo”
AUTRICE: Elena Sole Vismara
EDITORE: Self Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 10/1/17
GENERE: Paranormal Romance
FORMATO: Cartaceo e digitale
PAGINE: 236
PREZZO: 1,99€ l’ebook, 9,87€ il cartaceo

 

SINOSSI

Una bella vacanza prolungata in Costa Azzurra è proprio ciò che ci vuole per riprendersi da un periodaccio: sole, spiaggia, relax… Insomma, tutto ciò che serve per mettere l’anima in pausa e cancellare dolori e delusioni! È di questo che si è convinta Irene quando si mette al volante, diretta verso una deliziosa località turistica incastonata tra la montagna e il mare della Francia. Ed è proprio così che sembra dipanarsi il suo soggiorno marittimo, tra passeggiate panoramiche, piacevoli giornate in spiaggia e tanto meritato riposo. Diciamocelo: un po’ noioso, forse, ma di sicuro disintossicante. La sua tranquilla routine vacanziera però viene interrotta da quello che si presenta come un personaggio strano e in apparenza pericoloso, anzi: un vero e proprio sociopatico. Uno di quei tipi da cui tenersi ben lontane, ma anche un uomo dal fascino selvatico e tenebroso che sceglie di mostrare a lei, in maniera del tutto inaspettata, la propria vulnerabilità. E con essa, la sua natura così diversa da quella umana. Attratta e allo stesso tempo consapevole del rischio che comporta l’avvicinarsi a lui, Irene scoprirà che ciò che lei chiama realtà rappresenta solo una piccola parte del mondo. In un gioco delle parti fatto di incomprensioni, gelosie e dibattiti sul limite del filosofico, si troverà a danzare sul filo sottile che separa la luce dall’oscurità, la sicurezza dal salto nel buio… la solitudine dall’amore.

L’AUTRICE

Mi presento: mi chiamo Elena Sole Vismara e sono nata in provincia di Lecco, nel marzo del 1980.
Adoro camminare in montagna, sono una kayaker più o meno entusiasta (diciamo, con una bella spinta da parte del mio compagno 😀 ), adoro truccarmi e soprattutto leggere, leggere leggere.
Nella vita di tutti i giorni sono un ingegnere, ma mi sono cimentata per anni nella stesura di brevi romanzi e racconti, alcuni dei quali comparsi in raccolte pubblicate a livello nazionale: “365 Storie d’amore” e “365 Racconti d’estate”, editi da Delos Books, “Ogni volta è la prima volta” edito da Marsilio per AVIS e “Macerie”, edito da Les Flaneurs, i cui proventi sono devoluti alle vittime del recente sciame sismico in Abruzzo tramite la Protezione Civile.
“Luc” è il mio primo romanzo.

ESTRATTO

Mi alzai in piedi e mi avvicinai alla balaustra, guardando giù verso il giardino sotto di me come a cercare nei cespugli fioriti il conforto di qualcosa di concreto, materiale e che lo fosse “nel modo in cui lo intendevo io”. Come il legno ancora tiepido del sole ormai tramontato che stringevo tra le mani, così forte che sembrava volessi staccarne un pezzo.
Ogni fibra del mio essere mi diceva che Luc stava mentendo, che mi stava prendendo in giro. Non era possibile. Non poteva esserlo.
Ma aveva promesso, con un insolito voto di sua scelta, e quelle strane ondate di energia che ne erano scaturite le avevo sentite anche io. L’alone di luce l’avevo visto anche io. Luc aveva voluto suggellare un patto, ed era stato un rito molto più potente di quel che fino a quel momento avevo potuto immaginare. E se lui era quello che diceva di essere, forse aveva il potere di dare una vita propria alle parole.
Voleva pur dire qualcosa, no?
Mi voltai verso di lui e lo osservai, guardandolo davvero, questa volta, senza dare per scontata una cosa che tutti quanti noi assumiamo per vera quando entriamo in contatto con altri esseri antropomorfi, ovvero che appartengano al genere umano.

divisorioBuona lettura!
Naty&Julie.

Annunci

Presentazione di: “Quando dal cielo cadevano le stelle” di Federica Pannocchia

Ciao Notters! 🙂

Oggi vi presentiamo una storia speciale, una di quelle storie che ti entrano dentro e che ti riportano a vivere momenti difficili, momenti complicati, ti portano lontano da qui, dal proprio mondo, facendo riflettere su quel che abbiamo piuttosto che sul quel che ci manca.Sto parlando di “Quando dal cielo cadevano le stelle” di Federica Pannocchia!

Seguiteci 🙂

divisorio

copertina-quando-dal-cielo-cadevano-le-stelle-versione-finale-copia

TITOLO: Quando dal cielo cadevano le stelle
AUTRICE: Federica Pannocchia
EDITORE: Eden Editori
DATA PUBBLICAZIONE: ottobre 2016
GENERE: narrativo/ storico
FORMATO: Cartaceo
PAGINE: 680
PREZZO: 15.50

 

 

SINOSSI

Lia ha tredici anni. È una ragazzina italiana piena di sogni e di allegria, con l’unica colpa di essere ebrea durante la seconda guerra mondiale. Dallo scoppio delle leggi razziali la sua vita cambia, e con la sua famiglia è costretta a rifugiarsi in numerosi nascondigli, a sparire dal mondo. Da quel mondo di cui vuole fare disperatamente parte. Passano gli anni, conditi da giornate piene di vicende, di primi amori, di paure e di speranze, come quella più grande, la speranza che presto la guerra finirà. Ma nessuno ha preparato Lia alla rabbia dei nazisti. Il 16 ottobre 1943, la comunità ebraica del ghetto di Roma viene rastrellata dalla Gestapo e i nazisti le ricorderanno che una ragazzina ebrea non ha il diritto di sognare, di sperare, di amare. Di vivere. Lia sarà deportata ad Auschwitz con la sua famiglia, e da quel giorno avrà inizio il suo incubo. Terrore, lavoro, malattie, camere a gas, morti. E determinazione. Quella che Lia non vuole abbandonare. Quella determinazione che vorrà usare per gridare al mondo di non dimenticare. Quella determinazione che brillerà nei suoi occhi quando il freddo sarà troppo pungente, quando la fame sarà lancinante, quando la morte sarà troppo vicina e quando sarà deportata in altri campi di concentramento.

ESTRATTI

Il grande momento era arrivato. Dalla fessura della botola d’accesso i colori dell’alba spruzzavano delle strisce rosate sul pavimento.
Lia era in piedi e teneva stretta tra le mani una sacca. La madre e la nonna reggevano due valigette mentre Alberto si sarebbe occupato di Piero.
Era mattina presto e i Tivoli stavano aspettando l’arrivo dei Parisi. Coloro che avrebbero dato loro il via libera per uscire. Tutti quanti indossavano un cappotto leggero, e Lia, la madre e la nonna avevano i capelli nascosti sotto delle pezzuole colorate.
Lia non riusciva a smettere di guardarsi intorno: le faceva male lo stomaco ed era un fascio di nervi. Anche la sua famiglia era agitata, e la preoccupazione principale di tutti quanti erano i nazisti.
La caccia agli ebrei è cominciata.
Lia sentì un fremito di paura scuoterle il corpo.
La botola d’accesso si aprì e Flavio e Ludovica scesero le scale. La donna teneva tra le mani una lampada che con fare sbrigativo poggiò sul pavimento della cantina.

 

L’AUTRICE

Federica Pannocchia (pseudonimo da scrittrice: Sofia Domino) è nata a Livorno il 15 ottobre 1987. Ha cominciato a scrivere all’età di sette anni riempiendo prima quaderni e passando poi alla macchina da scrivere e infine al computer.
Nel mese di ot20161022_175059tobre 2016 ha pubblicato la seconda versione del libro Quando dal cielo cadevano le stelle con la Eden Editore. La prima versione è stata pubblicata nel 2014 in formato digitale e sempre nello stesso anno ha auto pubblicato il libro Come lacrime nella pioggia che accende i
riflettori sulle condizioni di vita delle donne in India.
Ama viaggiare e vivere nuove esperienze. Ha vissuto un anno a Londra e vari mesi negli Stati Uniti, ma sono ancora molti i viaggi che vuole fare.
Nel 2015 ha fondato l’Associazione di volontariato Un ponte per Anne Frank con lo scopo di tenere viva la memoria e di lottare per un mondo privo di discriminazioni, persecuzioni, guerre e ingiustizie. Numerosi i programmi dedicati anche ai bambini attualmente bisognosi.

divisorio

 

Naty&Julie

Presentazione di: “Solo per te” di R.T. Wade|Anteprima!

Ciao Notters 🙂
Abbiamo il piacere di segnalarvi in anteprima la pubblicazione di un romanzo erotico dal titolo: “Solo per te” di R.T. Wade, disponibile a partire dal prossimo 28 Febbraio su Amazon.

divisorio

ufficiale

TITOLO: Solo per te
AUTRICE: R.T. Wade
DATA DI PUBBLICAZIONE: 28 febbraio 2017
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: erotico
PAGINE: 272

***DISPONIBILE SU AMAZON IN FORMATO EBOOK A € 0,99 E GRATIS CON KINDLE UNLIMITED.***

 


SINOSSI

Ethan è un importante scapolo di Boston, ha un forte intuito per gli affari ed è il capo di una grande azienda che porta il marchio Should.
È un uomo buono, ma è solo. È cresciuto senza l’amore di un padre e quello di una madre. Gli insegnamenti che ha ricevuto non lo rivelano per ciò che è veramente: un animo gentile, pronto a ricevere e a dare amore.
Mira è una donna che vive una vita tranquilla e i soldi per lei non sono mai stati molti. Un giorno, mentre lavorava a un evento Should, i suoi occhi incrociano quelli di Ethan. Tra i due scatta subito il colpo di fulmine che li porterà a far scoppiare la passione. Sono magnetici e non riescono a respingersi ma non sarà sempre tutto facile: il loro rapporto verrà ostacolato da altre persone.
Ethan sceglierà il suo essere o i sentimenti che prova per Mira?

hot2


L’AUTRICE

R.T. WADE è semplicemente uno pseudonimo. Lei è una donna che ama leggere e scrivere fin da quando era bambina.
Ora finalmente ha deciso di far conoscere i suoi racconti al pubblico.
“Solo per te” è il primo libro, non scritto, ma pubblicato. Ora è in corso un secondo romanzo, ma di questo ne parleremo più avanti…
R.T. Wade ha una vita abbastanza tranquilla, lavora e al contempo è circondata dagli affetti della famiglia e delle persone a lei care. Ovviamente in tutto ciò è compresa anche la sua cagnolina.
Fin da piccola ha conservato la forte passione, anche, per gli animali.


Buona lettura!
Naty&Julie ❤

Recensione di: “L’ossessione del tronista” di Giulia Amaranto

Buongiorno Notters!
Eccomi di nuovo qui con voi a raccontarvi un’altra lettura che ha accompagnato le mie giornate… sto parlando di “L’ossessione del tronista” di Giulia Amaranto!
Curiosi?
Seguiteci! 😉
divisorio

51scp-ncbzl-_sy346_

TITOLO: L’ossessione del tronista

AUTRICE: Giulia Amaranto
GENERE: M/M
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 01 giugno 2016
PAGINE: 75
FORMATO: eBook
PREZZO: 1,20€

SINOSSI
Christian, ragazzo di famiglia ricca, è il tronista di un noto programma. È attratto dalle corteggiatrici e le sue esterne sono piccanti. Un giorno, però, arriva in studio Andrea, per corteggiare la tronista Laura. È un ragazzo semplice, lavora come operaio, vive con la nonna ed è simpatico e sensuale. Sin dal primo momento, Christian si accorge di provare una forte pulsione sessuale verso di lui. Si può sfuggire a un’ossessione o bisogna cedere?
RECENSIONE
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER***
“Christian era seduto a tavola con i suoi genitori. Erano più o meno le otto di sera e la cameriera, una signora di origini cubane, aveva appena servito la spigola al forno con una salsa alle erbe aromatiche, il piatto che Christian preferiva. Christian si versò un bicchiere di vino bianco molto costoso, di quelli che suo padre riceveva ogni tanto dai suoi amici importanti; mentre lo sorseggiava pensava a come comunicare la notizia ai genitori.”
Spesso si pensa che vivere nel lusso, di vivere una vita agiata, di aver sempre avuto tutto ciò che si desiderava sia meramente una fortuna.
Macchine, soldi, ville, viaggi, si pensa che appaghino la vita delle persone in maniera totalitaria, tanto da non desiderare altro.
Invece, però, succede anche che chi vive una vita del genere si senta solo.
Si senta un vuoto dentro, si senta sempre in competizione con se stesso perché lo status richiede sempre “di più”.
E allora succede che smetti di sorridere, smetti di essere felice di avere macchine e ville, succede che vuoi di più anche tu, ma vuoi più sentimenti, sensazioni ed emozioni vere, reali.
Succede che vuoi sentirti vivo.
Questo è esattamente quello che è successo a Christian, il protagonista di questa storia.
Abituato a vivere nel lusso più totale e ad avere tutto dalla vita, Christian ha sempre condotto una vita imposta, una vita che prevedeva innumerevoli regole, quelle regole che gli sono state imposte ancor prima che nascessi.
“Dovrai diventare questo”, gli dicevano.
E guai mai se anche solo potesse pensare a scelte diverse!
Così, il nostro Christian, si ritrova a vivere una vita parallela a quella del figlio modello, una vita fatta di sregolatezze che lo dipingono come il “dongiovanni di Roma”.
unnamed-1E tra feste, alcool e donne, Christian non smette mai di sognare, non smette mai di sperare che prima o poi, un giorno, il suo desiderio diventi realtà: fare parte del mondo dello spettacolo.
E sembra proprio che la fortuna abbia deciso di bussare alla sua porta perché quel giorno finalmente sembra essere arrivato, il suo desiderio sembra essere esaudito: farà parte di un programma televisivo dedito alla ricerca dell’amore.
Già, l’amore!
Una parola quasi sconosciuta per il nostro Christian che passa da un letto all’altro, che si rotola ogni volta in lenzuola diverse, ma che allo stesso tempo non lo hanno mai fatto sentire a casa.
Inizia così l’avventura di Christian al programma televisivo “Persone &e Amori”.
Un’avventura che inizia come un gioco, che Christian affronta con spavalderia, ironia e forse anche un pizzico di superficialità.
Beh, questo fino a che non arriva Andrea…
Andrea è l’opposto di Christian.
unnamed
Costretto a rimboccarsi le maniche fin da piccolo, Andrea ha sempre cercato di costruirsi il suo futuro, la sua vita, da solo, contando solamente sulle sue forze.
Un ragazzo semplice, dolce e alla mano, che divide la sua vita con la nonna, donna per la quale nutre un grande amore.
Un amore che non ha ancora donato a nessuna, perché non ha trovato una donna che potesse prendersi cura di lui, a cui poter donare il suo cuore.
Andrea non è certo un ragazzo in cerca di notorietà, ma è talmente bello che, spinto dai colleghi, decide di fare il provino per partecipare al programma “Persone & Amori”, quello stesso programma che ha bisogno della sua semplicità, della sua schiettezza, della sua naturalezza.
Ecco allora che, anche per lui, arriva la chiamata che tanto aspettava…
” Stava dormendo profondamente quando si sentì strattonare. Quasi gli prese 
 un colpo. 
 – Nonna, che c’è? Stai male? – si drizzò di scatto sul letto, e la testa 
 gli girò così forte che per qualche istante gli si appannò la vista. 
 – Andre’, devi andare in televisione!!! Ti hanno preso, a nonna! 
 – Cosa? 
 – Ha chiamato la direzione!
– La direzione? Aspetta… Ha chiamato la redazione? La redazione di 
 “Persone…”? 
 – Sì, sì! Hanno detto che te volene a fa’ il corteggiatore! Ce l’hai 
 fatta! “
Anche per Andrea inizia questa avventura, questo nuovo percorso che lo porterà non solo a corteggiare Laura ma anche a scontrarsi con un’altra realtà, una realtà più grande, una realtà che fa paura, una realtà che fa male: Andrea e Christian non potranno mai essere amici.
Perché?
Perché un amico, non desideri baciarlo…
“L’ossessione del tronista” è un libro che, a mio avviso, avrebbe tantissimo potenziale, un potenziale che, ahimè, è stato sviluppato in parte.
Indubbiamente il messaggio che lancia questo libro è un messaggio importante, soprattutto alla luce di ciò che, purtroppo, ancora succede ai giorni nostri, nelle nostre società che non riescono a concepire ciò che non rappresenta la tradizione.
È un libro che va sicuramente letto oltre le righe, che va compreso e calibrato, perché sicuramente non è facile per nessuno affrontare un tema del genere.
Un consiglio, se posso permettermi?
Forse avrei evitato di contestualizzarlo proprio in un ambiente come quello televisivo che, a mio avviso, minimizza un po’ una tematica importante come questa.
In bocca al lupo Giulia e grazie a nome di tutto lo staff di Notting Hill! 😉
Edna.

Il mio giudizio:

IMG_0092