Presentazione di: “Io sono Nina – Storia di una demenza senile” di Gabriella Mazzon Venturati

Ciao Notters,
oggi vi presentiamo un libro particolare forse non proprio adatto a tutti.
Adatto forse a quelle persone profondamente curiose di un argomento forte, triste e che manda in pezzi le persone: la demenza senile. Il libro che stiamo per parlarvi è approdato da poco in versione ebook autopubblicato da Gabriella Mazzon Venturati ed è: Io sono Nina – Storia di una demenza senile.

divisorio

foto

 

TITOLO: Io sono Nina – Storia di una demenza senile
AUTORE: Gabriella Mazzon Venturati
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 2016
GENERE: Romanzo Narrattiva
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: € 3,99/€ 11,00 (varia a seconda dello store)

 

 

SINOSSI

Nina è un’anziana madre che si trova nella fase conclusiva della sua demenza senile quando, per l’improvvisa assenza della badante, la figlia si trasferisce nella sua casa d’infanzia per starle accanto. E’ lì, nel luogo in cui è cresciuta e che la madre non riconosce più, che inizia a confrontarsi con il suo stesso ruolo di ‘figlia’ ormai privo di significato, con la disattenzione del passato, con il senso da dare alla vita se questa è così incline a farsi spazzare via e con la chiara percezione dell’emarginazione in cui la madre vive, isolata com’è in un mondo che non riconosce, circondata da luoghi e persone a lei ora totalmente estranei. Un’esperienza raccontata “a cuore aperto” dove la figlia costruisce un viaggio in cui si trova a riflettere su come intendiamo la disabilità e la non autosufficienza, sull’indifferenza e la superficialità, se non, peggio ancora, la violenza con cui trattiamo i nostri anziani. E poi la relazione non sempre facile con operatori sanitari e medici. E’ impossibile non rimanere contaminati dall’abisso in cui sprofonda chi è affetto da demenza, un problema che già oggi riguarda migliaia di persone e per il quale si prevede un aumento esponenziale nei prossimi decenni. Con milioni di anziani ammalati la demenza sarà un problema che sempre più riguarderà ciascuno di  noi.

QUARTA DI COPERTINA

“Mi porterebbe a casa, adesso?” chiede mia madre.  Mi dà del lei, non ha idea di chi io sia. E’ opinione comune che la demenza sottragga alle persone la memoria, ma fa ben più di questo. La demenza cancella intere esistenze, sprofonda chi ne è colpito in un abisso di solitudine, deruba della possibilità di trovare conforto in chi ti è più caro, trasformandolo in un estraneo. Quella di Nina è una storia in presa diretta, dove una figlia si confronta con il suo stesso ruolo di ‘figlia’ ormai privo di significato, con la disattenzione del passato, l’approssimazione con cui è trattata la vecchiaia, le difficoltà nelle relazioni con gli operatori sanitari. Ne nasce una riflessione sul significato da dare alla vita se questa è così incline a farsi spazzare via. “[…]per quanto importante possa sembrarci, l’amore del tuo uomo, l’amore per i figli, ciò che hai costruito, il dolore che hai dovuto attraversare, nulla, di tutto ciò, regge all’epurazione maniacale della demenza.”

AUTRICE

Veneta di origine e lombarda d’adozione Gabriella Mazzon Venturati lavora nell’ambito della comunicazione offline/online dapprima in ambito Information Tecnology e successivamente in quello industriale. E’ stata giornalista pubblicista scrivendo per testate giornalistiche locali oltre a pubblicare articoli su riviste specializzate industriali a livello nazionale. Amante dei viaggi con suo marito ha creato il blog scrical.it in cui racconta delle loro incursioni in giro per il mondo e pubblicato un diario di viaggio dal titolo “Viaggio in Alaska”.

divisorio

Abbiamo cercato di presentarvelo come davvero merita, ma ora tocca a voi!

Naty&Julie<3

Annunci

Un pensiero su “Presentazione di: “Io sono Nina – Storia di una demenza senile” di Gabriella Mazzon Venturati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...