Recensione di: “Tradiscimi se hai coraggio” di Deborah Fasola|ANTEPRIMA!

Buongiorno Notters!
Oggi per voi una sorpresina: vi parlo del nuovo romanzo di Deborah Fasola targato Newton Compton, “Tradiscimi se hai coraggio”,  il suo esordio con questa Casa Editrice.
Un romanzo divertente, ironico, stuzzicante e romantico, tutto da scoprire!
E voi, allora, Scopritelo con noi! 😉

divisorio

tradiscimi-se-hai-coraggio_7889_x1000
TITOLO: Tradiscimi se hai coraggio
AUTRICE: Deborah Fasola
EDITORE: Newton Compton
DATA PUBBLICAZIONE: 30 giugno 2016
GENERE: Romance
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 320
PREZZO: € 3,99/€ 6,20

SINOSSI

Olivia ha trent’anni, vive a New York, ha un fidanzato “perfetto”, un lavoro interessante ed è la paladina della fedeltà nei rapporti di coppia. Proprio la sua ossessione per il tradimento le creerà però qualche problema, quando, a causa delle continue insicurezze, deciderà di mettere alla prova la sua storia, con risultati imprevedibili… Così, mentre è alle prese con l’organizzazione del matrimonio della sorella minore, Olivia sarà costretta ad affrontare una serie di situazioni inaspettate, a volte esilaranti, e a compiere scelte fino a poco tempo prima impensabili, perché in contrasto con le sue rigide convinzioni. Olivia si renderà conto che le cose spesso non sono esattamente come crediamo, ma questo sarà il modo per mettere finalmente in discussione le sue certezze. E crescere…

RECENSIONE

“Chiunque sia sospettoso invita al tradimento.”
(Voltaire)

È proprio vero, la vita alle volte è davvero strana.
Vi è mai capitato di avere una convinzione nella vita, una di quelle che “questo pensiero, dalla testa, non me lo toglierà mai nessuno!”?
Quella certezza che ci accompagna quotidianamente, a cui prestiamo talmente tanto attenzione, a cui diamo talmente tanta importanza da farci sentire più forti degli altri?
Quella certezza che “a me non capiterà mai, io non lo farò mai, ne sono convinta!!”?

Bene, cari Notters, mettetevi pure comodi perchè, con questo fantastico romanzo, quella stessa certezza verrà distrutta con la stessa velocità con cui un’onda spazza via un intero castello di sabbia.
D’altronde, seppur antico, il detto “mai dire mai” non si smentisce davvero mai (ahahahah, scusate il gioco di parole, dovevo!)!
E poi su dai, lo sapete anche voi che è proprio la convinzione che frega la gente!
… No?

Beh, certo non si può dire che lo sappia Olivia, per gli amici Liv.
Cosa potrebbe mai avere che non va una trentenne che vive a New York, con una numerosa famiglia super unita, due sorelle perfette, un appartamento tutto suo e un lavoro da sballo?
Già, da questa descrizione quasi la si invidierebbe, non è vero?
Ma la verità è un’altra amici miei.
Dei suoi trent’anni, Liv ha perso non si sa bene dove le forme del fisico, rimanendo alla “veneranda” età di quattordici anni.
E la sua bella famigliola unita?
Uh, lei è la pecora nera: compatita da tutti è presa sul serio da nessuno. E le care, perfette sorelline?
Una competizione perenne nei loro confronti,  accompagna Liv fin da quando erano bambine proprio per la loro perfezione, perché Liv di perfetto ha poco e niente.
Ma è anche vero che la perfezione non esiste…
Oh beh, per non parlare poi del suo grazioso appartamento che, in realtà è talmente incasinato da non riuscire a distinguere dove finisca la cucina e inizi la sua camera da letto (la rappresenta pienamente però, fidatevi!)!
Ma la ciliegina sulla torta è il suo tanto amato/odiato lavoro: Liv è un’investigatrice. image (21).jpeg
Uomini e donne di tutte le età si palesano nel suo ufficio, chiedendo di investigare su mogli e mariti e, purtroppo, spesso hanno ragione, il tradimento è in atto.
Avevo detto che era un lavoro da sballo, no?
Ma più che un lavoro, per Liv, rappresenta uno stile di vita perché la sua più grande convinzione è proprio collegata a questo: lei non tradirà mai.

Ed è proprio grazie al suo lavoro/stile di vita che smaschera il suo, ormai ex, fidanzato Max, beccato a incontrarsi di nascosto con una modella neo diciottenne… Che, per giunta, era lei!
Si si, avete capito bene, Liv si è finta un’altra e l’ha incastrato! E beh, Max ci è cascato con tutte le scarpe.

Mesi di struggimenti, di piagnistei improvvisi e di giornate passate ad insultarti da sola, accompagnano la nostra Liv senza abbandonarla mai.
Le sue sorelle si destreggiano per tentare di tirarle su il morale (mmmm, circa), ma sembra proprio che il letto e i fazzoletti al momento siano i suoi migliori amici.
Fino a quando…

«Olivia, ascoltami. Smettila. Rimettiti in sesto, sistemati e riprenditi, vai avanti. E poi, dài, domani c’è la festa di Alice e dobbiamo essere lì per lei, lo sai, vero? Sarà anche un modo per distrarci, ci divertiremo da matti!».
Sbarro gli occhi, smarrita, tirandomi su e assumendo una postura rigida.
«Te ne sei dimenticata? Non mi dire… sei un disastro, Liv!» fa Tina, esausta ma ridendo al contempo: ha capito tutto.
[…] «Non mi sono dimenticata, no, figurati, è che… ecco, non avresti mica un vestito decente da prestarmi?»

Quindi, ricapitolando, sua sorella Tina vuole farle credere che alla festa di addio al nubilato di sua sorella Aliimage (22)ce (che non sopporta), circondata da quelle oche giulive delle sue amiche, Liv si divertita?
Vero è che quando l’alcool scorre a fiumi…
E infatti, dopo poco che quel supplizio ha inizio, Olivia è ubriaca marcia.
L’unica soluzione è farla tornare a casa, ma non di certo sola!
Ecco quindi che il cavaliere dalla scintillante armatura fa il suo ingresso: Chris.
Chris è il cognato di Liv, nonché quasi marito di Alice in quanto tra qualche settimana convolerà a nozze con la sorella della nostra protagonista.
Il “poverino” è stato chiamato in soccorso di Liv proprio da Alice, ignara di essersi fregata da sola perché…

“Lui annuisce; io apro la portiera e scendo non appena lo sento salutarmi timidamente. Ma quando sono in piedi, le gambe mi cedono all’improvviso, mi gira la testa e sono costretta ad appoggiarmi alla sua auto. Scoppio di nuovo in una sonora risata. Ubriaca, ubriaca da fare schifo!
Chris arriva di corsa e mi afferra rapidamente dalla vita, senza che io mi renda conto di nulla.
«A quanto pare, Cenerentola, non ti reggi ancora in piedi. Facciamo che ti accompagno su, che ne dici? Giusto per assicurarmi che la damigella d’onore non si rompa una gamba prima del matrimonio. Alice mi ucciderebbe se tu dovessi saltare tutte le prove!».
[…] Chris fa un balzo in avanti, io scatto all’indietro ridacchiando, ma inciampo in un indumento che giace al suolo, quindi mi sbilancio e cado di spalle.
E lui, che nel frattempo si era lanciato nella mia direzione nel tentativo di salvataggio della propria privacy, si trova il vuoto davanti e cade a sua volta, proprio sopra di me.
[…] E nessuno dei due si muove o si alza, è tutto in stasi.
E poi mi bacia.”
image (23)

E in questo preciso momento della lettura, la mia faccia prese le sembianze del quadro “L’urlo” di Munch.
Ma come?!
Liv, proprio lei, che odia chi tradisce, che è stata tradita… Tradisce sua sorella?!?!
Ok, l’alcool sicuramente ha caricato il tutto ma… Che dire di Chris?
Lui non era ubriaco.

Ed è proprio questo piccolo particolare che darà il via a questa appassionante e bellissima storia d’amore.
Perché è proprio d’amore che si parlerà da quel momento in poi, non di tradimento, ma di puro e vero amore.
Perché si sa, dai grandi tradimenti hanno inizio i grandi rinnovamenti e Chris e Liv non saranno da meno.

IMG_0428

“Tradiscimi sei hai coraggio” è un libro che mi ha emozionata tantissimo.
Momenti di risate da mal di pancia per le incredibili e bizzarre vicende in cui si ritrova la protagonista, momenti di imbarazzo per ciò che stava succedendo, momenti di tristezza e di dispiacere per quanto Liv, in realtà, si sente fuori luogo nel mondo e momenti di infinita dolcezza quando finalmente incontra l’amore vero.
La storia non è per niente banale ne scontata; numerosi colpi di scena condiscono ulteriormente il tutto, come se sale e pepe non fossero mai abbastanza.
L’attenzione del lettore non cala mai semplicemente perché questo è un libro che non annoia mai, non potrebbe mai farlo, nemmeno se il lettore stesso si impegnasse!
Perché?
Perché Debora scrive divinamente.
La sua penna entusiasma, incuriosisce, cattura e fa innamorare il lettore della storia.
La sua penna è gioia, inquietudine, tristezza, amore. È vita.

Questo romanzo affronta con un po’ di brio un tema assai delicato e importante, senza però sminuirlo mai.
È uno squarcio di realtà che si catapulta nella casa del lettore che non farà fatica ad immedesimarsi nei personaggi principali proprio per la loro genuinità e per la semplicità della storia che parla di vita reale, di vita di tutti i giorni.

Tanta era la curiosità di leggere “Tradiscimi se hai coraggio”, una curiosità accompagnata da un’alta aspettativa perché avevo già avuto il piacere di leggere la penna di Deborah.
Un’aspettativa che è stata super confermata e anche superata, perché questo romanzo è diventato la mia certezza, la mia convinzione, e sono sicura (per davvero però ) che niente e nessuno potrà mai distruggermela.

Perché? Semplice: leggetelo e ve ne innamorerete. ❤

Edna.

 

Il mio giudizio:

IMG_0093

Annunci

Recensione di: “L’erede di Tahira” di Linda Bertasi

Buongiorno, Notters!
Oggi ho il piacere di presentarvi “L’erede di Tahira” di Linda Bertasi, una storia che affonda le sue radici nel lontano Egitto, che si perde nei secoli dei secoli, tra miti, antiche leggende, oscure superstizioni, fiabe conosciute ma al tempo stesso nuove, una storia che mi ha sorpreso e affascinato, che con il suo ritmo serrato, alla ricerca della verità, ti porta all’ultima pagina senza nemmeno rendertene conto.

divisorio51IpnLBc2qL__SY346_

 

TITOLO: L’erede di Tahira
AUTORE: Linda Bertasi
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: Febbraio 2016
GENERE: Fantasy
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: € 0,99/ € 14,57

 

SINOSSI

Viserbella 1561. Una donna, accusata di praticare la stregoneria, sta per essere condotta sul rogo. Prima di morire consegna alla figlia un prezioso diario e il suo ciondolo a forma di stella a sette punte.
Viserbella 2013. Arianna è in vacanza e, passeggiando sulla spiaggia, trova un misterioso volume incustodito. Subito, lo riporta nella libreria indicata sulla copertina, ma non farà più ritorno a casa.
Catapultata in una dimensione parallela con la mente spoglia di ricordi, tenterà di sopravvivere e di recuperare la memoria aiutata da un gruppo di ragazzi che sembrano conoscerla molto bene.
Nel suo passato si annida la magia, la superstizione e il dramma. Tutto un mondo sta per esserle svelato e un gravoso fardello la investirà, perché lei è l’Erede e deve compiere una missione.
Tra cristalli e Libri delle Ombre, incantesimi e leggende che affondano le loro radici nell’Antico Egitto, l’atavica lotta tra Bene e Male domina le pagine di un romanzo dove niente è come sembra, il tempo è una corsa a ostacoli e i nemici si nascondono nell’ombra.

RECENSIONE

«Vi voglio bene»  le  sussurro all’orecchio.
Lei  annuisce,  sciogliendo  l’abbraccio.  China  il  collo  verso  lo  sterno  e  si  sfila  la  collana  cui  è appeso  il  ciondolo  incolore,  mi  aiuta  a  indossarla  e  resta  a  osservare  la  stella  a  sette  punte  immobile tra  i miei seni.  «Custodiscila»  mormora  «è  la  tua  eredità.» 

Siamo nel 1561, a Viserbella, in Emilia Romagna.
Una donna dai capelli dalle sfumature viola sta per essere giustiziata con l’accusa di stregoneria. Figlia e madre. Un ultimo saluto. Poche parole. Le parole non servono, sono le anime a parlare. Il momento è doloroso, delicato. E fa la sua comparsa un voluminoso e misterioso diario. Un diario e una collana. Un’eredità che potrebbe sconvolgere il mondo. O salvarlo.  Secoli dopo, siamo sempre a Viserbella ma nel 2013. Arianna, lunghi capelli neri con sfumature indaco, occhi azzurri trasparenti come cristalli, un grave dolore che le pesa sul cuore e l’unica decisione che potesse prendere, l’unica che potesse farla stare meglio, quella di abbandonare la sua vita, i ricordi tristi e immergersi nella natura e nel conforto dei luoghi della sua infanzia , dalla sua adorata nonna.

740full-emily-rudd

Il  mare  luccicava  sotto  i  tiepidi  raggi  del  sole  autunnale,  la  brezza  entrava  dal  finestrino  abbassato  e le  carezzava  la  mano  stretta  al  volante.  Arianna  osservò  la  liquida  distesa  scintillante  stagliarsi all’orizzonte  mentre  percorreva  il  viale  alberato.  Da  quanti  anni  non  tornava  nei  luoghi  prediletti della  sua  infanzia?   Viserbella  era  un  paesino  delizioso  e  invitante.  Le  bastava  chiudere  gli  occhi  per  essere  assalita dai  ricordi:  i  bagni  vicino  agli  scogli,  il  sole  che  pizzicava  la  pelle,  le  interminabili  partite  a  Beach volley,  le  feste  sulla spiaggia, i primi amori e il cibo squisito della  Romagna. 

Una decisione che la porterà su una strada che mai avrebbe pensato, una decisione che inconsapevolmente la porterà incontro al suo destino.
Perché Arianna nel profondo della sua anima nasconde un segreto, nasconde un potere immenso. Nasconde la sua eredità. In bilico tra sogni inquietanti e strani, tra incontri misteriosi e domande senza risposta, Arianna intraprende un viaggio alla ricerca di se stessa, delle sue origini. Perché sente di essere diversa, sente che qualcosa si muove sotto la pelle. E il ciondolo che porta al polso potrebbe essere la chiave di tutto.
E nel bosco, come in una fiaba, si possono fare incontri misteriosi che possono stravolgere la vita così come la si conosceva. E nel bosco Arianna incontra Teksar e da quel momento tutto cambia.

1280x720-PEoChi è realmente Arianna ?
Perché il ragazzo le è così familiare, come se lo conoscesse da sempre?
Cosa si nasconde dietro quella barriera che sembra magica?
Cosa nasconde la collana con le sette punte ?
E chi sono i ragazzi che incontra nel bosco?
Quei ragazzi che sembrano conoscerla così bene, che sembrano appartenere a un lontano passato ma che non riesce a ricordare ?
E un’antica leggenda che ha il sapore della magia affiora lentamente alla memoria.

Sembra che custodiate un tesoro inestimabile. Lo sei.

Arianna, i cui capelli hanno intense sfumature viola, è un qualcosa di molto prezioso, un tesoro da custodire, da proteggere, da nascondere.
L’erede di una leggenda remota che risale ai tempi in cui si venerevano la Natura e il Dio Anubi, tra le dune del deserto, tra amori proibiti e vendette.
E come un faro nel mare in tempesta, un potente talismano è la chiave di tutto.
L’inizio di un Nuovo Ciclo o la fine del mondo?

«L’ Ankh  ha  un  prezzo.  Se,  ora,  tu  berrai  da  questa  coppa,  la  tua  anima  si  reincarnerà  ma  il tuo sangue  dovrà essere  versato.»
Aidha  annuì,  divorata  dal  desiderio  di  vendetta,  inconsapevole  del  reale  significato  delle  sue parole.
Bashir, però, non aveva ancora finito:  «C’è  dell’altro. La  natura  è  dedita a mantenere  un  rigoroso equilibrio  per  salvaguardarsi.  La  coppa  dell’ Ankh dona  sì  l’immortalità,  ma  esiste  un  rimedio, coniato  dalla  Dea  Iside  in  una  notte  luminosa.  Si  dice  che  il  rimedio  sia  fatto  di  polvere  di  stelle  e schegge  di  luna  e  venga  tramandato,  di  generazione  in  generazione,  tra  i  suoi  eredi.  Se  riposto nell’alcova  originaria  da  uno  dei  discendenti  della  Dea,  annullerà  la  tua  immortalità  e,  di conseguenza, la tua vita .»

Cosa si nasconde nell’anima di Arianna?
Cosa si cela in quel passato dimenticato ?
Chi è veramente la ragazza oltre lo specchio ? Il tempo è agli sgoccioli, la verità lentamente affiora così come i ricordi creduti persi.
Sette porte come i sette paesi.
Un viaggio alla ricerca di sette pietre.
Amazzonia. Venezuela. Romania. Maldive. Isole Mauritius.
Città del Capo. Londra. Un viaggio alla ricerca delle sette pietre e di se stessi.
Un viaggio che potrebbe travolgere l’intero universo.
Un viaggio dettato dalla speranza. Arianna, divisa tra i sentimenti che prova per Dainar, il suo amore perduto, e per Teksar, il suo rifugio, un’alcova in cui trovare la giusta collocazione.  Un viaggio che è il suo destino. E al destino non si può sfuggire.

73430_472821182778519_98435696_n

Un lessico molto ricercato e accurato. Ogni parola perfetta e collocata in maniera strategica. Ogni parola sembra nascondere un potere, una magia.
Descrizioni così dettagliate da avere l’impressione di essere parte integrante della storia (anche se avrei voluto altri dettagli riguardo la ricerca delle pietre 😉 ) , un ritmo serrato, un colpo di scena dietro l’altro, tra amori contrastati, tra gelosie e vendette, tra inganni e amicizie ritrovate. Una scrittura fluida, arricchita da preziose descrizioni con una particolare e interessante minuzia di dettagli. Una storia che inizia lentamente, che ha il sapore di una fiaba, e che sorprende per la piega inaspettata che prende strada facendo, tra leggende antiche come il mondo, fiabe legate all’infanzia e misteriose profezie, in bilico tra superstizione e realtà. Una storia molto particolare che mi ha affascinato e ammaliato già dalla prima pagina . Lo consiglio ? Assolutamente sì!

Serenella

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Le novità di: Dunwich Edizioni!

Buongiorno Notters,
oggi vi mostriamo le pubblicazioni di Giugno della casa editrice Dunwich Edizioni! Inoltre vi comunichiamo che la casa editrice collabora con 20Lines, dove potrete trovare un estratto di “Midnight Sun” di Charlotte Raine, in più prossimamente ci sarà una fantastica sorpresa per i lettori di David Falchi. Ora seguiteci che vi mostriamo le cover e le trame dei libri in uscita! 😉

download (2)

 

divisorioMidnightSunKINDLE

 

TITOLO:  Midnight Sun (Grant & Daniels Libro I)
AUTORE: Charlotte Raine
GENERE: Thriller
PAGINE: 200
PREZZO: € 2,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
DATA PUBBLICAZIONE: 28 Giugno 2016
LINK DI ACQUISTO: https://goo.gl/zG6nL2
LINK DELL’ESTRATTO 20LINES: http://goo.gl/QnMm49

 

SINOSSI

Wyatt, in Alaska, è una cittadina di rara bellezza, tranquilla… e teatro di inspiegabili tragedie. Due anni dopo che Aaron Grant ha perso la sua famiglia in un incendio, Sarah, una delle migliori amiche della figlia, viene rapita. Ormai vittima dell’alcolismo, suo malgrado viene incaricato di investigare sul rapimento insieme all’ambiziosa agente dell’FBI Teresa Daniels. Il caso non sarà affatto semplice e l’intera Wyatt correrà il rischio di essere distrutta. In Alaska, il sole non tramonta mai d’estate, ma la luce crea le ombre… e tra le ombre qualunque cosa può strisciare e uccidere.

AUTORE: CHARLOTTE RAINE!

Charlotte Raine è l’autrice di diversi libri di suspense con altri in via di pubblicazione. Ha lavorato nel settore del marketing per quindici anni prima di concentrarsi sulla sua vera passione: raccontare storie. Charlotte trova ispirazione per i suoi scritti nelle pittoresche ma serene montagne che circondano la sua casa a Vail, in Colorado. Quando non sta scrivendo, potete trovarla dopo una lunga giornata passata a sciare in uno dei rifugi di Vail. Quasi sicuramente sarà seduta vicino al fuoco, bevendo un bicchiere di vino e raccontando storie.

ESTRATTO

Torno su mani e piedi e striscio in avanti. Ogni movimento provoca un’ondata di dolore che mi attraversa il corpo, come se questo fosse solo uno strumento di tortura e l’unico modo per sfuggirgli fosse smettere di provarci. Ma devo proseguire. Devo sopravvivere. Continuo a spostarmi, le ginocchia che calpestano gli aghi di pino, le radici e le pigne. Sento la pelle graffiarsi a contatto con i detriti della foresta, ma non posso preoccuparmene ora. Riesco a pensare solo al fatto che non posso morire. Non posso essere arrivata fin qui e arrendermi. Mi fermo. Non ho idea di dove sia. Non ho idea di quanto dovrei strisciare per arrivare alla civiltà. Rimettiti solo a dormire, mi implora ogni singola cellula del mio corpo. Così mi sdraio sulla schiena. Guardo i rami degli alberi, facendo finta di cercare solo qualche segno degli astri che mi indichi in quale direzione andare. Ma non c’è niente. Non riesco neanche a vedere il sole di mezzanotte perché gli alberi sono troppo alti ed è un peccato perché mi è sempre piaciuto. Quando ero piccola, mia madre mi raccontava che il sole rimaneva affinché non avessi paura quando mi mettevo a dormire. Chiudo gli occhi. Qualunque cosa possa accadere ora, non ho paura.

***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***

Cover Cthulhu Apocalypse5kindle

 

TITOLO: Trasmissione Inversa (Cthulhu Apocalypse, Vol. V)
AUTORE: Fabrizio Valenza
GENERE: Horror
PAGINE: 150
DATA PUBBLICAZIONE: 28 Giugno 2016
PREZZO: € 0,99 (gratis per kindle unlimited)
LINK DI ACQUISTO: https://goo.gl/gqfjDi

 

 

SINOSSI

Autunno 2015. Un villaggio immerso nella nebbia vicino a Verona. Un uomo torna dal lavoro e siede a tavola con la moglie e il figlio di tredici anni, che ama più di ogni altra cosa al mondo. Si risveglia sulla poltrona all’una e un quarto di notte. Gli altri già dormono. Non capisce cosa stia vedendo sullo schermo della TV ancora accesa, si rende appena conto che è qualcosa che lo terrorizza quando si alza, va in cucina, cerca nei cassetti, prende un coltellaccio, ma lo lascia cadere per terra. Meglio l’accetta. Esce, va nella legnaia e sale a compiere il suo dovere. Con questo omicidio apparentemente incomprensibile inizia l’incubo di Verona, l’ondata rossa di follia, come viene subito ribattezzata dai media. Un poliziotto e un giornalista fanno del loro meglio per capire cosa stia accadendo, nella speranza di riuscire a bloccare le stragi familiari che si susseguono a ritmo serrato. Mai avrebbero immaginato che i loro incubi adolescenziali, fatti di romanzi horror e sette magiche, potessero divenire quotidianità. Cthulhu è dietro l’angolo. Aspetta soltanto che qualcuno pronunci le parole giuste.

AUTORE: FABRIZIO VALENZA!

Fabrizio Valenza è nato a Verona nel 1972 ed è laureato in Filosofia presso l’Università della sua città e in Scienze Religiose presso l’Istituto Teologico San Pietro Martire. Il suo esordio nella letteratura si ha con la saga fantasy Storia di Geshwa Olers, pubblicata a partire dal 2008. Avendo sempre sostenuto che i generi non costituiscono un limite ma l’opportunità per raccontare storie di vita vissuta, ha dato alla luce nel 2009 il romance La ragazza della tempesta e nel 2011 l’horror Commento d’autore, primo romanzo ambientato nella immaginaria cittadina di Verulengo, in provincia di Verona. In questo paese immaginario si muovono anche le vicende di sette romanzi brevi riuniti sotto il titolo generale Le sette case. Codice infranto è stato il primo romanzo pubblicato con Dunwich Edizioni. Il suo immaginario si radica nella mitologia e nelle leggende tipiche di Verona e di tutta Italia, dando concretezza a quel fantasy in chiave italiana che va sempre più delineandosi come narrativa fantastica di ambientazione mediterranea, di cui viene riconosciuto come uno dei principali propugnatori e alla cui diffusione ha partecipato fattivamente, oltre che con i suoi romanzi e racconti, con articoli, conferenze e workshop.

CURIOSITA’

Cthulhu Apocalypse è una serie di novelle autoconclusive e scritte da diversi autori che si svolgono nella stessa ambientazione di matrice lovecraftiana. Non è necessario leggere le opere in ordine di uscita anche se ovviamente aiuta a comprendere meglio il mondo creato dagli autori coinvolti nel progetto.

ESTRATTO

«Quei due suoni che ha udito sono solo parte di un discorso, chiamiamolo così, più ampio. È un messaggio che apre la mente a facoltà che normalmente giacciono sepolte da secoli, da millenni di abitudine alla civiltà. Attraverso quei suoni, la nostra mente riesce a vedere qualcos’altro cui non è per nulla abituata. Un fenomeno che ha ricevuto nomi differenti nell’arco della storia. Forse, quello più conosciuto è terzo occhio. E ciò che le farò udire adesso fino a qualche secolo fa sarebbe stato chiamato incantesimo.»

***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***  ***

Oltre il Nero dell'anima - Kindle

 

TITOLO:  Oltre il Nero dell’Anima
AUTORE: David Falchi
GENERE: Horror / Urban Fantasy
PAGINE: 230
PREZZO: €2,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
DATA PUBBLICAZIONE: 28 Giugno 2016
LINK DI ACQUISTO: https://goo.gl/X5fNLX

 

 

SINOSSI

Questa volta ho rischiato davvero di sparire nel nulla. Tutto è cominciato quando mi sono trovato a indagare sul caso di possessione di Lucy Spencer, moglie del famoso comico – famoso almeno per il resto del mondo – Dwight Spencer. Che fosse un’indagine fuori dal comune l’ho pensato non appena ho messo piede nella tenuta romana dell’attore, ma mai avrei pensato che per provare a uscirne vivo avrei dovuto evocare io stesso una creatura infernale e fare i conti con uno spirito insinuatosi in casa mia. E no, non sto parlando di Lerner. Mai avrei pensato di essere trasportato fino alle Cascate della Dissoluzione… e di non fare più ritorno.

AUTORE: DAVID FALCHI!

David Falchi nasce a Perugia nel 1974. Si trasferisce a Roma per studiare Economia e Commercio e rimane nella Capitale anche dopo la laurea. Ha già pubblicato per la Dunwich Edizioni il romanzo Nero Eterno, la prima opera con protagonista l’esperto del sovrannaturale Marcello Kiesel e ha partecipato alla serie Moon Witch con l’episodio Il Ritorno di Rebecca.

ESTRATTO

C’è una cosa della paura che è difficile da ammettere. Per quanto si possa essere abituati a essa, trova sempre un modo per aggirare l’ostacolo e colpirti dove meno te lo aspetti.

divisorioBuona Lettura… sotto l’ombrellone! 😉

Naty&Julie ❤