Recensione di: “Specchio delle mie brame” di Tiziana Iaccarino

Buongiorno Notters!
Eccomi di nuovo qui, a parlarvi della mia lettura della settimana, una super novità uscita da pochissimo negli store.
Di cosa sto parlando?
Semplice, di “Specchio delle mie brame” della nostra Tiziana Iaccarino.
In vacanza o no, questo libro va letto, fidatevi!
E se non mi credete… Leggete qui! 😉

divisorio

512P8PI8YQL._SY346_
TITOLO: Specchio delle mie brame
AUTRICE: Tiziana Iaccarino
GENERE: Romance
EDITORE: Rizzoli
DATA PUBBLICAZIONE: 29 luglio 2016
PAGINE: 114
FORMATO: ebook
PREZZO: 2,99€

SINOSSI

Karola è una personal stylist geniale e affascinante. Ha solo una mania: ama guardarsi allo specchio. Sa benissimo di essere bella, e cura molto il proprio aspetto sia per lavoro sia per abitudine, eppure non riesce a fare a meno di darsi una controllatina ogni volta che può. Tanto che insegna perfino al suo yorkshire Lustro a fare lo stesso. Quando Karola capisce che nel noto atelier di Milano per cui collabora non le rinnoveranno il contratto, lo scottante segreto di lavoro che ha casualmente appena scoperto acquisisce un’importanza decisiva. Karola, combattuta, si troverà a dover gestire una verità scomoda. L’incontro con Luke, un affascinante modello inglese che le ronza attorno, e l’arrivo di un’improvvisa rivale in amore, non sembrano semplificarle la situazione…

RECENSIONE
ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER!

“La bellezza è relativa solo se non hai uno specchio.”

Se c’è una verità nell’universo femminile è questa: la vanità è femmina.
Non esiste una sola donna, non una, che non si sia mai specchiata anche solo per una sbirciatina veloce.
Ci sono donne più timide di altre, più insicure, più “acqua e sapone”, meno attente alla loro immagine di altre, è vero.
Ma, inevitabilmente, lo specchio fa parte della vita di ognuna di noi, volenti o nolenti.
Non ditemi che non vi è mai capitato di uscire a cena e di specchiarvi mille volte per appurare che il trucco sia perfetto, o specchiarvi nello specchietto retrovisore della macchina prima di andare al lavoro o anche per parlare a voi stesse, darvi la giusta carica per affrontare la giornata.
Quindi, cari Notters, infondo questa non è solo la storia di Karola.
Se leggiamo tra le righe, se leggiamo al di la di ciò che vediamo, questa è la storia di ognuna di noi.

Karola è una giovane personal stylist che ha fatto della moda il suo mantra quotidiano: nella sua vita tutta trasuda stile, eleganza, ogni elemento è abbinato e ogni dettaglio mai trascurato.
Certo, bisogna ammettere che mantenere questo tenore di vita non è affatto semplice come sembra!
Ed ecco che qui entra in azione il suo migliore amico, il suo unico alleato in questo modo pieno di insidie: lo specchio.
Karola passa la metà della sua giornata a specchiarsi.
Un capello fuori posto, il rossetto sbavato e il mascara colato sono i suoi nemici numero uno e può combatterli solo servendosi dell’aiuto del suo caro amico specchio.
Quando si sveglia al mattino, quando si prepara, prima di andare a lavorare, prima di scendere dalla macchina, prima di arrivare in ufficio, prima di incontrare il capo e ancora, ancora, ancora.
Persino il suo cagnolino, il piccolo Lustro, trova un certo giovamento nello specchiarsi ormai!
Sì ok, descritta così può sembrare una malattia (e forse potrebbe anche esserlo), ma Karola non fa certo tutto questo perché è una ragazza appariscente, anzi…
image (1)
Karola è dolce, semplice, a tratti anche ingenua, e non ha mai avuto tutto facile dalla vita.
Si ritrova a Milano, con un contratto di lavoro di qualche mese, sfruttata fino al midollo solo per raggiungere il suo obiettivo, per realizzare il suo sogno nel cassetto: affermarsi nel mondo della moda e lavorare all’estero.
Trascorre le sue giornata correndo a destra e a manca, accettando di tutto pur di avere una promozione, pur di essere assunta con un contratto di due anni come merita.

… Ma vi ho già detto che Karola ha una vita complicata, vero?

«Che succede?» gli chiedo, quindi, con la voce che trema, perché credo di aver già capito ciò che deve dirmi.
Rolando prende un profondo respiro e poi mi fissa, con aria seria e rincresciuta allo stesso tempo, prima di prendere la parola.
«Mi dispiace, Karola» dice, incrociando le dita sulla scrivania. «Non posso rinnovarti il contratto, al momento.» 

Un attimo, un solo secondo in cui Karola vede il suo stesso mondo trasformarsi in carta pesta e sgretolarsi lentamente tra le sue mani.
Un attimo in cui mille pensieri le affollano la testa: e ora come pagherà la casa? Le bollette? Come farà a dire alla sua famiglia che ha fallito? Come farà a spiccare il volo se ogni volta le tarpano le ali?

Ma noi sappiamo che quando il destino decide di schierarsi dalla nostra parte può fare veri e propri miracoli e, questa volta, ha deciso di schierarsi proprio dalla parte di Karola.
Come?
Beh, avete presente il suo mondo diventato carta pesta?
Sta tornando ad essere reale, sta tornando a toccarlo con mano costruendolo mattone dopo mattone perché Karola ha un asso nella manica.
Un segreto che cambierà la sua vita e la vita di tutti i componenti del Fashion In, l’atelier presso cui lavora perché si da il caso che questo segreto lo riguardi molto, molto da vicino…

In tutto questo, poteva mancare l’amore?
Assolutamente no!
image
Il tutto si fa decisamente più interessante nel momento in cui Karola si imbatte in Luke, un modello di una bellezza da capogiro che, non appena la vede, non ci pensa due volte a presentarsi…

«Tu sei Karolina, vero?» sento dire a solo un passo di distanza.
 Il bel tipo sorride e guarda gli appunti che ho in mano, poi risponde in tutta calma: «Ho sentito parlare molto bene di te ed ero curioso di conoscerti». Quindi mi allunga la mano. «Sono Luke, uno dei modelli che indosserà gli abiti che stanno confezionando».

Incontro fortuito o no, Karola è più che decisa a non intraprendere alcun tipo di conoscenza con Luke proprio perché è un modello e, come tale, Karola è convinta che usi le donne come fossero bambole.

E poi, anche volendo, si frequenta con una sua cliente quindi come si sul dire “non c’è trippa per gatti”!
E allora cosa sono quelle farfalle nello stomaco che prendono a svolazzare ogni volta che lo incontra?
Cos’è quell’euforia mista ad agitazione che le causa quasi un arresto cardiaco quando legge il nome di lui sul display del suo cellulare?
E quel sorriso ebete che ha stampato in faccia quando Luke la invita a cena?
Qualcosa sicuramente vorranno dire!

Ed è proprio grazie a queste sensazioni, a queste emozioni che Karola prova a lasciarsi andare durante il secondo tentativo di una cena insieme (visto che la prima volta non era andata granché bene) permettendo a Luke di aprirsi e di farsi conoscere e a lei stessa di godere di quell’attimo, delle piccole cose, senza curarsi troppo del domani.

image (2)
Ma in questa cornice, cosa succederà alla nostra Karola?
Riuscirà ad ottenere il suo contratto?
Riuscirà ad usare il segreto a suo favore?
E, soprattutto, riuscirà ad innamorarsi di Luke?

“Specchio delle mie brame” è un libro che regala qualche ora di brio, spensieratezza e freschezza: il mix ideale per trascorrere al meglio la giornata sotto l’ombrellone!
La storia è ricca di momenti ironici, che strappano un sorriso anche a chi un motivo per sorridere non ce l’ha.
La protagonista può risultare all’apparenza superficiale ma, in realtà, man mano che il lettore entra dentro la storia e inizia ad entrare nell’intimo di Karola, capisce che è insicura, che è fragile, e questo ce la fa apprezzare ancora di più.
Ho adorato come Tiziana abbia creato il personaggio di Luke perché, nonostante sia un modello, non è il classico belloccio che tutto vuole e tutto ha.
È un ragazzo dolce, alla mano, onesto e sincero. E soprattutto: è veramente innamorato di Karola e voi lo sapete meglio di me che davanti a queste cose ci sciogliamo!

Che dire di Tiziana?
Ormai ho letto praticamente tutti i suoi libri e la cosa sorprendente è che in ognuno di loro ho scoperto una Tiziana diversa: una Tiziana ironica, una Tiziana seria, una Tiziana romantica, una Tiziana drammatica e una Tiziana molto sensuale.
“Specchio delle mie brame” mi ha fatto conoscere il lato di Tiziana forse quello più nascosto, proprio per il messaggio che, secondo me, ha voluto dare con questo libro: mai fermarsi davanti alle apparenze.
Tenacia, forza, grinta e voglia di lottare per ciò che si vuole devono essere mantra che accompagnano ogni minuto delle nostre giornate.
Perché crederci è importante, é il primo passo verso il successo.
E allora il “se lo vuoi tutto è possibile” non è solo una frase banale e scontata, ma è lo stile di una vita.

Ancora una volta, grazie Tiziana! ❤
Edna.

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...