Recensione di: “Ombra di luna” di Elena Ungini

Buongiorno, Notters!
È con piacere che oggi vi parlo di “Ombra di luna” di Elena Ungini, un urban fantasy che ho divorato nel giro di un paio di giorni, totalmente rapita dalla storia, così coinvolta che, lo confesso, arrivata verso la fine ho storto un poco il naso per quanto riguarda certe scelte, talmente mi sono affezionata ai personaggi e alle loro avventure, e non nego che mi piacerebbe tanto ritrovarli in futuro 😉

divisorio

51lxeiob5dl-_sy346_

TITOLO: Ombra di luna
AUTORE: Elena Ungini
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 9 Maggio 2016
GENERE: Fantasy
FORMATO: Ebook/cartaceo
PREZZO: € 2,99/€ 9,88
LINK DI ACQUISTO: http://amzn.to/2duWs9L

SINOSSI

Diana, diciannovenne di Milano, si trasferisce con madre, padre e fratello maggiore, a Incudine, paesino bresciano di montagna, dove avvengono strani omicidi, che sembrano essere commessi da un lupo.
Dopo la morte improvvisa della madre e un misterioso incidente al padre e al fratello che causa la morte del padre e costringe il fratello a un lungo ricovero in ospedale, Diana si trova sola, ostacolata dall’ex fidanzato troppo premuroso e spesso bugiardo, a dover cercare risposte a molti quesiti irrisolti. Perché non le viene permesso di incontrare i suoi familiari? Che fine ha fatto la macchina di suo fratello? Per quale motivo gli omicidi avvengono solo con la Luna piena? Chi se ne va in giro nei boschi a uccidere la gente a morsi?
Tra incidenti di vario tipo, indagini spesso pericolose, bugie, rapimenti e colpi di scena, Diana scopre l’incredibile verità: nei boschi intorno a Incudine si aggirano pericolosi licantropi.
Non è ancora riuscita a capacitarsi di queste scioccanti rivelazioni, quando viene rapita da un ragazzo, Michael, che la trascina in una baita isolata, dove rimangono bloccati per una bufera di neve. E qui, Diana scopre che il suo rapitore sa essere anche molto dolce e affascinante…

RECENSIONE

Siamo in Val Camonica e la vita sembra scorrere apparentemente in modo sereno e tranquillo. bosco-piccolo
Diana è una ragazza come tante altre, forse un poco più matura delle sue coetanee per il profondo dolore che l’ha segnata e che la accompagna da quando ha perso all’improvviso la madre.
Si divide tra il lavoro al bar, la gestione della casa, le amiche, il suo bellissimo cavallo Cao e le prime cotte.
È giovane, ha solo diciannove anni ma è molto determinata, testarda e coraggiosa.
È dolce e temeraria, sfida apertamente la vita ma ha paura delle tempeste e non le piace la pioggia, è bella ma non se ne rende quasi conto.
blonde-girl-and-her-horse-1080x1920Diana è sempre e solo se stessa, in ogni momento, in ogni situazione.

Annusò  l’aria  a  pieni  polmoni,  poi  chiuse  gli occhi  e  rimase  in  ascolto:  i  suoni  della  notte  si  erano  fatti  più flebili,  il  cicalare  dei  grilli  si  era  acquietato,  nessun  uccello osava  lanciare  il  suo  grido  in  quella  che  sembrava  una  notte quasi  di  terrore,  come  se,  all’improvviso,  un  incantesimo  si fosse  infranto,  e  nulla  potesse  più  tornare  come  prima. Leggermente  impaurita,  inquieta,  come  se  un  presagio malevolo  l’avesse  appena  sfiorata,  lasciò  scorrere  ancora  lo sguardo  sul  fianco  della  montagna  di  fronte,  alla  ricerca  di immagini  e  luoghi  che  aveva  imparato  ad  amare  e  che  le infondevano fiducia  e  conforto.
Sospirando, ancora  scossa, fece per  sedersi  al  lato  della  guida,  quando  notò  un  certo movimento,  nella  foresta  di  alte  conifere  che  accarezzava morbida  le  curve  sinuose  del  monte.
C’era  qualcosa  là, qualcosa  che  si  muoveva  rapido  lungo  i  profili  scuri  dei canaloni,  dove  l’acqua  piovana  si  raccoglieva  per  scendere  a valle.  Solo  un  istante,  poi  il  bosco  tornò  immobile  e  muto.

Tutto sembra sereno e tranquillo. Sembra, per l’appunto. Qualcosa si nasconde nelle profondità del bosco. Qualcosa di misterioso, qualcosa di oscuro. Una forza primordiale che esercita un’intensa attrazione su Diana. Lei, che è così curiosa e così testarda, vuole a ogni costo svelare il mistero che si cela tra gli alberi. Anche correndo qualche rischio. Anche a costo di mettere la propria vita in pericolo. Una sera tutto viene travolto. Il padre e il fratello hanno un terribile incidente e Diana vive attimi di puro terrore.
Rischia di perdere quello che rimane dell sua famiglia, rischia di perdere se stessa.
E la verità urla forte, si insinua tra il lento scorrere del tempo. Una verità che potrebbe anche uccidere chiunque ne venga a conoscenza. I misteri sono tanti, così come le mezze verità e le bugie e i sotterfugi. Cosa nascondono il fratello e l’ex ragazzo di Diana? E il bosco? Qual è il suo segreto? Come una giovane e intraprendente detective, Diana si mette a caccia della verità. Come se fosse un gioco ma non si tratta di un gioco e ben presto si trova faccia a faccia con una sconvolgente realtà , che mette in dubbio l’esistenza così come la conosceva fino a quel momento. E basta un fugace incontro per mandare in cortocircuito il suo cuore.

Il  ragazzo  la  fissava,  lo  sgomento  dipinto  negli  occhi,  di  un verde  stupendo,  quasi  irreale.  Diana  si  scoprì  a  trattenere  il fiato,  ma  non  per  la  paura:  era  incantata  a  guardare  quello sguardo,  quelle  profondità  verdi,  così  pure  e  stupite…  Non sembrava  intenzionato  a  fare  loro  del  male.  

Michael.
Un solo sguardo e tutto cambia. Un ragazzo avvolto dal mistero, taciturno, solitario, con un duro passato sulle spalle e un enorme peso nel cuore. Un ragazzo che è più di quello che sembra. E che nasconde anche lui un segreto. E basta un solo sguardo e i loro mondi entrano in collisione.

“Non sei  più arrabbiato con me?”, chiese,  sorridendo.
“Non  è  facile  restare  arrabbiati  con  te.  Basta  guardarti  negli occhi  per  cambiare  idea”, ammise, dolcemente. “Perché?”,  chiese  Diana  ingenuamente,  stupita  da  quella risposta.
Michael  pensò  che  quella  era  una  delle  domande  a  cui non  avrebbe  dovuto  rispondere,  ma  sentì  la  propria  voce sussurrare: “Perché  guardare  i  tuoi  occhi  è  come  perdersi  nelle profondità  di  un  lago  d’alta  montagna,  uno  di  quelli  con  l’acqua così  limpida  che  ti  ci  puoi  specchiare”.

È tutto sbagliato. Diana e Michael dovrebbero stare lontani. Appartengono a due mondi diversi, troppo diversi per poter stare assieme.
Eppure una forza primordiale, che sfugge al loro controllo, li spinge uno verso l’altro.
Oltre i pregiudizi. Oltre le differenze. Oltre quello che la gente potrebbe dire.
Oltre i segreti che entrambi nascondono.declaration-amour-italien06 Esistono solo loro due. E anche un semplice sfiorarsi diventa un’esperienza incredibile, qualcosa di unico e di magico.

Your  love  is  like  a  shadow  on me all of the  time
Il  tuo  amore  è  come un’ombra che  sta  su  di  me  per  tutto  il tempo….

Michael non ha occhi che per Diana. Prima di conoscerla, il suo mondo era grigio, adesso si è acceso di mille colori, di mille emozioni. Esiste solo lei. Nei suoi pensieri, nei suoi gesti, nel suo cuore. In ogni più piccolo gesto c’è Diana. Diana che corre sul suo cavallo.
Diana che ride e con il suo sorriso illumina il mondo. Diana che legge un libro totalmente rapita. Diana che sfida i pregiudizi. Diana che sfonda ogni suo muro innalzato con tanta fatica. Diana che sconvolge ogni suo pensiero. Diana che gli scorre nelle vene. Diana che è parte di lui. Non ha occhi che per lei.

originalMa la verità potrebbe spezzare questo legame. E a volte esistono più di una verità. Non sempre le cose sono come sembrano. Vittima e cacciatore potrebbero invertirsi le parti. E un’oscura presenza grava su tutta la valle. E cos’è l’amore in confronto alla forza della natura selvaggia? Cos’è quella scintilla che unisce i due ragazzi quando creature sovrannaturali sembrano tener in pugno le sorti del mondo che conoscono? E cosa succede quando due universi così diversi si sfiorano? Le tradizioni, i valori, il modo di essere e di vivere…ogni cosa è diversa, opposta. È un amore che non dovrebbe essere vissuto, che non dovrebbe nemmeno esistere, che andrebbe troncato. Ma l’amore è quella forza che spinge Diana e Michael l’uno verso l’altro. Loro due soli contro il mondo. Contro la propria natura. Contro i propri istinti. Contro le tradizioni tramandate da generazioni. Una sfida al mondo.

Stare  con  te vuol  dire  andare  contro  a  tutto  quello  in  cui  ho  sempre  creduto. Vuol  dire  rifiutare  la  mia  gente,  le  sue  tradizioni,  le  sue  scelte. Non lo posso fare”, concluse, semplicemente.

Ma spesso di fronte al destino non si può fuggire. Spesso cedere è l’unica soluzione possibile, l’unica cosa che ci faccia sentire bene, che ci faccia sentire vivi. Anche quando la verità sta per affiorare. Una storia che mi ha rapito, letteralmente conquistato. Una storia che scorre veloce e fluida. Una storia corale, dove anche i personaggi secondari arrivano al cuore. Una storia che ho apprezzato molto. Unica nota stonata una scelta che non ho condiviso ma forse per il semplice fatto che ha posto la parola fine. Anche se spero tanto che non sia veramente autoconclusivo 😉 Degna di nota anche la colonna sonora che ho trovato perfetta per l’atmosfera magica, romantica e misteriosa che si respira. Lo consiglio? Assolutamente sì!

Serenella

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...