Presentazione di “Sotto Scacco” di Teresa Greco

Ciao Notters!
Segnalazione fresca fresca per voi ed è di genere romance/erotico.
Siete pronti a farvi saldare il cuore? ❤

divisorio

copertina-sotto-scacco

 

TITOLO: Sotto Scacco
AUTRICE: Teresa Greco
EDITORE: Self Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 10 Dicembre 2016
GENERE: Romantico/Erotico
FORMATO: eBook
PAGINE: 471
PREZZO: € 2,99

SINOSSI

Nicole Fontani è una ragazza italiana come tante, una ventiseienne determinata ma a volte orgogliosa ed impacciata. Studentessa presso la prestigiosa Università di Amsterdam, per inseguire il sogno di diventare una psicologa, Nicole sceglie di mantenersi grazie al lavoro nella casa di incontri Chess House, che con il suo rigido regolamento tutela la sua identità e fornisce ai dipendenti ogni mezzo per crearsi un alter ego. Proprio in questo posto Nicole si scontrerà più volte con un collega tanto misterioso quanto affascinante, solitamente mascherato grazie ad una folta e barba e due profondi occhi neri. Dall’altra parte, la giovane studentessa incontrerà Alexander Jones, uno studente di economia di 32 anni dagli occhi azzurri, il carattere dolce ed un sorriso rassicurante. Con Alex scatterà subito la scintilla e la voglia di frequentarsi e conoscersi.

Due uomini completamente diversi dividono il cuore di Nicole, ma entrambi accomunati da molteplici segreti da scoprire. Qual’è la vera identità del misterioso collega? Quali scheletri nell’armadio nasconde la Chess House e da quanto tempo quell’uomo lavora lì dentro? Perchè il padre adottivo di Alex è una figura tanto influente nella sua vita? E sopratutto… i due uomini che sono riusciti a rubarle il cuore, sono davvero così diversi come sembra?

ESTRATTO

D’improvviso riprende a baciarmi come se non fosse accaduto nulla ed io apprezzo la sua iniziativa ed inizio a lasciarmi andare.
Ancora una volta mi faccio travolgere dalla maestria con cui muove la sua lingua, andando a stuzzicare la mia. Gli bastano pochi istanti per riuscire a rendermi insaziabile sotto ogni punto di vista.
A quel punto entrambi vogliamo di più e percepisco questa sua voglia quando sento la sua mano stringere uno dei miei seni.
Immediatamente mi viene in mente un’idea un po’ insolita, ma che in realtà avevo già provato con uno dei miei clienti e si era rivelata alquanto piacevole per entrambi.

“Aspetta un attimo…” gli sussurro tra le sue labbra cercando di calmare il mio respiro già più affannato. Lui si stacca e mi segue con lo sguardo quando mi vede abbandonare il letto, per prendere la bottiglia di spumante.
“Sei hai intenzione di fare un’altro brindisi sappi che io brinderei immediatamente al tuo incredibile fondo schiena!” il suo commento mi imbarazza e mi lusinga allo stesso tempo.
“Alex smettila!”
“Che c’è? Sono sincero!” cerco in ogni modo di tenere a bada il mio imbarazzo e prendere la sua osservazione per quella che è, un piacevole complimento.
“Allora grazie. Ma purtroppo per te non ho intenzione di brindare!”
“Ah no?” inizia a guardarmi incuriosito.
“No…” mi avvicino a lui e lo spingo in modo che si distenda sul letto, finalmente sono io che posso soffermarmi ad ammirare il suo incredibile fisico. Stimolata da quella splendida visuale, stappo la bottiglia e poi inizio a versare lo spumante lungo il suo ventre scolpito. Mi mordo il labbro inferiore e osservo quel liquido dorato, percorrere lentamente ogni solco tra i suoi addominali.

L’AUTRICE: TERESA GRECO

Sono Teresa Greco, nata a Vicenza ma cresciuta e residente da più di vent’anni nel Salento, in provincia di Lecce. Oggi lavoro come estetista e massaggiatrice, sono un’appassionata di make-up e nel tempo libero sono una lettrice incallita. Recentemente ho riscoperto la mia passione anche per la scrittura. Con la testa da eterna sognatrice, mio padre mi ha in parte influenzato in quanto, da giovane, ha creato un libro di poesie e tutt’ora scrive copioni per piccole recite scolastiche e competizioni tra giovani. Ispirata dal suo esempio, ho trasformato la mia immaginazione in parole ed ho creato un primo romanzo erotico-sentimentale… facendo una scommessa con me stessa e con la ragazzina che ero, una ragazzina insicura che aveva abbandonato ogni forma di scrittura e di passione.

divisorio

Buona lettura! 🙂
Naty&Julie

Annunci

Presentazione di: “L’amore è un incidente meraviglioso” di Erika Cotza & Sara Purpura

Ciao Notters!
Oggi vi presentiamo un romanzo che rappresenta la compagnia perfetta per questi ultimi giorni di festività.
Si tratta di una novella contemporanea, un romance dolce e appassionante firmato da Erika Cotza & Sara Purpura…

divisorio

15317750_1933488743458152_7734857497119530903_n

 

TITOLO: L’amore è un incidente meraviglioso
AUTRICI: Erika Cotza – Sara Purpura
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: Romance
DATA PUBBLICAZIONE: 15  Dicembre 2016
GENERE: Romanzo breve rosa
FORMATO: eBook – Cartaceo
PREZZO: € 0,99 (Gratis su Kindle Unlimited)/€ 4,45

 

SINOSSI 

Si può essere soli da sempre o conoscere la solitudine pur essendo in due.
Sebastian è un uomo ferito, fatto a pezzi da un amore che l’ha etichettato come incapace e fallito.
Destiny, invece, l’amore non l’ha mai conosciuto. Non quello romantico, almeno. L’unica persona che ama più di se stessa è Hope, sua figlia.
Quando i due si incontrano, in una delle tante sere nevose di New York, è più uno scontro, ma il destino, unito alla magia del Natale, mostrerà loro che non c’è un momento giusto per incontrare la nostra metà. Può succedere quando credi che tutto sia finito, e la vita torna a sorriderti o risplende per la prima volta come una supernova.

CITAZIONI DAL LIBRO…

“Forse ci accorgiamo di essere davvero soli quando qualcuno ci mostra com’è non esserlo.”

 “Voglio che sia mia. E farla mia in tutti i modi possibili.”

“A volte ti senti incompleto e non sai cosa ti manca.”

“Il più delle volte è qualcuno. Qualcuno che ti rimetta a posto, facendoti restare te stesso.

LE AUTRICI

Erika Cotza, classe 1988, è nata a Cagliari e cresciuta in un piccolo paesino della Sardegna. Diplomata al liceo scientifico, adora la natura e gli animali. I suoi libri pubblicati: Per te, questo e altro; Sei tu quella giusta; Sai ciò che provo; Massage; Insopportabile: la trilogia; I tuoi occhi; Perfetta.

Sara Purpura nasce a Palermo nel 1981. Coltiva da sempre la passione per la scrittura, ma il destino la mette di fronte a una scelta ed è costretta a riporre le idee nel cassetto per un po’.
In questo frattempo non smette mai di scrivere, perché questo è il modo in cui si sente libera. Quando decide di farsi conoscere tramite i social network, inizia quest’avventura pubblicando per la Genesis Publishing. I suoi romanzi, Profumo di zagara e Oltre il buio, hanno ottenuto un discreto successo grazie al passaparola dei lettori.
Il dono della felicità è il suo primo lavoro da self, cui è seguito La mia luce sei tu, sequel di Oltre il buio, e Le ombre del cuore, l’ultimo capitolo della sua trilogia “Buio e Luce”. Ha poi pubblicato Come il sole di notte: un romance ad ambientazione storica con cui si è misurata per la prima volta. Tutto il tempo del mondo, infine, è il primo volume della sua nuova trilogia New Adult “A time for love Trilogy”.
Sposata e madre di due figli che adora, Sara ama leggere qualsiasi cosa. Per questo si definisce una lettrice onnivora.
“Chi legge vive storie, che non potrebbe vivere in una vita sola” è il suo motto. Crea storie che le piacerebbe leggere e si emoziona mentre lo fa, sperando di riversare nei suoi racconti parte della trepidazione che prova scrivendoli. Ama i romance, i grandi romanzi d’autore, i classici e gli storici. Scrive, legge e ama. La sua vita si ciba di questo.

divisorio

Buona romanticissima lettura Notters!
Naty&Julie ❤

Recensione di: “Blind Date – Appuntamento al buio” di Laura Bondi

Buongiorno Notters!
Eccomi qui, pronta a raccontarvi l’ultimo libro che ho letto nel 2016: “Blind Date – Appuntamento al buio” di Laura Bondi. Un titolo, una garanzia.
Siete curiosi di saperne di più di questo romanzo? Allora seguitemi, ne scoprirete delle belle!

divisorio

blind_date-cover

TITOLO: Blind Date – Appuntamento al buio
AUTRICE: Laura Bondi
GENERE: Romance romantico
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 31 marzo 2016
PAGINE: 212
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: 0,99 €/10,39 €


SINOSSI
 

Rick e Mary s’incontrano durante le feste di Natale a New York ed è amore a prima vista. Si sposano, hanno dei figli e sono una coppia affiatata, a dispetto dei problemi con il lavoro, le tasse da pagare, le discussioni con le rispettive famiglie… Finché, Rick riceve un nuovo incarico al giornale per cui lavora, ed è costretto a stare troppo spesso lontano da casa. Mary, che ha messo da parte la carriera per dedicarsi alla famiglia, comincia a sentirsi perduta e a nutrire dubbi sulla fedeltà del marito, con il quale ormai il dialogo sembra impossibile. Kate, la sua migliore amica, decide allora di iscriverla a BlindDate, un sito di chat in cui non si possono fornire informazioni personali, proprio come in un appuntamento al buio. Mary, all’inizio riluttante, si ritrova a chattare con un misterioso sconosciuto, che sembra leggerle nel cuore e riesce a ridarle fiducia in se stessa. I dubbi aumentano e la situazione diventa sempre più complicata, perché l’Amore, a volte, si diverte a scherzare col destino.

RECENSIONE 
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER*** 

A quante donne sarà capitato di mettere completamente da parte sé stesse per prendersi cura dei figli, della casa e, soprattutto, per permettere al marito di portare avanti la carriera e realizzare le proprie ambizioni professionali? Qualcosa mi dice che in tantissime sapranno immedesimarsi perfettamente in questa situazione un po’ scelta e un po’ sofferta, proprio come accade a Mary, la protagonista del romanzo.

Mary è casalinga e mamma a tempo pieno di tre splendidi quanto vivacissimi bambini (due mamma-con-figlifemmine e un maschietto), moglie di Rick, marito dolce e premuroso, ma incredibilmente impegnato con il lavoro di giornalista sportivo. Dal canto suo, Mary ha accantonato da tempo le proprie ambizioni di sfondare nel mondo della moda per crescere e accudire i tre pargoletti, anche perché non potrebbe mai permettersi una babysitter. mamma-casalinga
A ciò, aggiungiamo il fatto che le rispettive famiglie, sua e di Rick, sono tutto fuorché il ritratto della normalità e amano fare di Mary il bersaglio di frecciatine pungenti e commenti talvolta degradanti. Fortunatamente, Mary ha i suoi figli a tenerle alto il morale, Rick, ma anche la sua fantastica migliore amica Kate, sempre pronta a sostenerla così come a buttarsi a capofitto in storie senza futuro.

Tra alti e bassi, la vita di Mary è piuttosto felice, dal momento che ha al proprio fianco un marito che la ama e l’appoggia in tutto. Questo, fino a quando, di punto in bianco, Rick sembra essere completamente assorbito dal lavoro e da telefonate e messaggi che inizia a ricevere ad ogni ora del giorno e che lo allontanano inesorabilmente dalla famiglia. Trascorre sempre più tempo lontano da casa, uscendo la mattina presto e rientrando a sera tarda, cosicché Mary e i tre figli faticano a vederlo. Questi ultimi palesano esplicitamente il proprio malessere dovuto a tale situazione, protestando rumorosamente. Mary stessa comincia a nutrire dei dubbi sulla fedeltà del marito, soprattutto nel momento in cui scopre che le ha taciuto l’esistenza di un nuovo capo: Eva Lopez, tutta curve e fascino mozzafiato. Inutile dire che Mary fatica a digerire la cosa, soprattutto perché Rick sembra avergliela volutamente nascosta.

Lentamente, inesorabilmente, tra i due il dialogo viene sempre meno, sostituito da malumori, frustrazione, bronci e litigi.

“[…] Ho le guance arrossate e sono sudata, ma i miei occhi brillano per l’eccitazione. Questo pranzo coglierà tutti di sorpresa e dimostrerà a Rick quanto tengo a lui. Così, il ghiaccio che c’è tra noi finalmente si scioglierà e potremo risolvere i nostri problemi. Almeno lo spero. O almeno, potremo parlare ed essere sinceri l’uno con l’altra.[…]” 

Insomma, Mary e Rick diventano protagonisti di una vera e propria crisi coniugale, cosicché Kate iscrive l’amica ad un sito di chat affinché chiacchieri con gente nuova e si distragga dai problemi inerenti al suo matrimonio.

“[…]«Apprezzo molto il tuo interessamento nei miei confronti, ma non è che l’hai fatto perché pensi che sia in crisi con Rick?»  
La mia domanda a bruciapelo non la lascia spiazzata.

«Secondo me, state attraversando un periodo difficile, come capita a tutte le coppie,» risponde, con un’alzata di spalle. «E tu devi impedire a te stessa di farti del male, macerandoti nei dubbi e nelle ipotesi. Per questo, ti ho iscritto: per distrarti!» 
«Non ho bisogno di chattare per distrarmi! Devo pensare ai bambini, alla cchat-donna-smartphone-final-1280x853asa, alla spesa, alle pulizie, alle tasse… E poi devo scrivere gli articoli per il tuo giornale!» replico con convinzione. 
«Proprio per questo devi fare qualcosa di diverso, magari per ampliare i tuoi orizzonti, o semplicemente per vedere le cose da un altro punto di vista!» insiste Kate. «Non è che tradisci Rick, se chatti online!» aggiunge più seria.[…]” 

Inizialmente Mary non vuole avere niente a che fare con la chat; poi, rassicurata dalla tutela della privacy e dall’impossibilità di fornire informazioni strettamente personali [Simbolo] pena l’esclusione immediata dalla chat [Simbolo], comincia a chattare con un certo “Babe” che sembra capirla come nessun altro al mondo, soprattutto in quell’ultimo periodo in cui pare impossibile comunicare civilmente con Rick.

“[…] Mentre osservo la foto, mi chiedo che cosa è cambiato da allora, e mi accorgo che abbiamo smesso di guardarci negli occhi , di comunicare con gli sguardi, non solo con le parole. Forse è per questo che ci stiamo allontanando. Sento un vuoto allo stomaco e provo a scacciare questi pensieri , convincendomi che ce la posso fare. Anzi, ce la possiamo fare. […]” 

Pian piano tra Mary e il misterioso Babe della chat s’instaura una sorta di amicizia virtuale, grazie alla quale entrambi si scambiano consigli e opinioni in merito alla vita, alle relazioni e ai sogni da realizzare…Sì, perché è proprio Babe a spronarla a riprendere in mano la sua passione per la moda e, in particolare, i disegni di abiti in cui ama dilettarsi. In passato anche Rick l’ha sempre esortata a non mollare, ma è Babe a farle capire che quelle di Mary sono soltanto scuse accampate per la paura di non farcela.

Nel frattempo, il rapporto con Rick si deteriora sempre di più e sembra destinato inesorabilmente al naufragio, ostacolato in parte anche dalla presenza preziosa quanto ingombrante dei figli che, come sappiamo, necessitano di tutta una serie di attenzioni.

[…] Incrocio lo sguardo di Rick e mi avvicino, accarezzando i bambini, intanto che il braccio di mio marito mi cinge le spalle. Ecco, adesso siamo tutti qui, uniti, in un momento di tenerezza, anche se il contatto con Rick mi sembra freddo, di circostanza. Non ho il coraggio di voltarmi verso di lui, ma, a differenza di quando eravamo in camera, sento che lo sta facendo per i nostri figli, non perché provi davvero il desiderio di abbracciarmi. È solo un attimo, poi l’euforia riprendere il sopravvento e i ragazzi escono chiassosi insieme al padre, mentre io rimango sola nel silenzio.[…]” 

Assistiamo allo sconforto di Mary e ne diventiamo parte integrante grazie alla penna di Laura, che, tra vicende spassose e attimi colmi di frustrazione, permette al lettore d’immedesimarsi completamente con la protagonista, soffrendo insieme a lei. Tuttavia, personalmente ho trovato difficile prendermela con Rick o giungere ad odiarlo, perché secondo me non dà mai veramente motivo di puntargli il dito contro. O meglio, capisco il perché Mary lo faccia (l’avrei fatto anch’io al suo posto), ma da lettrice mi è venuto spontaneo riporre fiducia in quest’uomo così attaccato ai figli e, in fondo, anche a lei…Inutile dire che il finale vi lascerà completamente di stucco, ma non ho intenzione di rivelarvi se la mia fiducia in Rick fosse ben riposta o meno. Dovete scoprirlo leggendo il libro!

Giunti all’ultima pagina vi farete sicuramente una bella risata, ma non potrete evitare di riflettere sul significato profondo che si cela dietro alla storia e che gira intorno al significato di un valore davvero importante: la fiducia.

La cosa più bella,almeno secondo me, è che Mary dà il giusto riscatto a tutte le mamme casalinghe del mondo, che troppo spesso non ricevono la giusta considerazione nel loro ruolo giudicato “marginale” e privo di responsabilità, come quelle che si possono derivare da un qualunque lavoro. Personalmente ho sorriso nel pensare che il mondo è pieno di queste “supermamme” che si fanno in quattro per la famiglia, che rinunciano senza pensarci ai propri sogni per badare ai figli, per crescerli, per star loro vicino. Mamme che, anche volendo, non potrebbero permettersi una tata, perché le spese sono tante con i figli, con il mutuo da pagare, con le bollette. Mamme che, in fondo, non vogliono nemmeno una tata, perché i figli per loro vengono al primo posto e non potrebbero mai rinunciare alla gioia di vederli fare progressi giorno dopo giorno: nessun lavoro potrebbe mai ripagarle con la stessa soddisfazione. Per tutti questi motivi, consiglio la lettura di “Blind Date – Appuntamenti al buio” soprattutto alle mamme. Non solo, certo, perché io non sono mamma e ho goduto ugualmente di questo piacevole romanzo. Tuttavia, penso che una mamma si senta confortata e, forse, meno sola nello sfogliare le pagine di questo libro; si sentirà in qualche modo rivendicata dalla protagonista, capirà meglio di chiunque altro le sue silenziose sofferenze (sì, perché le mamme soffrono in silenzio e non lo danno a vedere…Quasi!)

L’autrice scrive molto bene; il suo stile è coinvolgente, talvolta ironico, ma non perde mai di vista l’evolversi dell’intreccio narrativo, sebbene abbia messo un bel po’ di carne al fuoco. Tutti i nodi verranno al pettine e l’attesa del lettore sarà ampiamente ripagata dalle rivelazioni finali.

Complimenti Laura!
Laura Z.

Il mio giudizio:

IMG_0096

Recensione di: “Briciole d’amore” di Susanna Scandella

Buongiorno, Notters!
Oggi vi parlo di “Briciole d’amore” di Susanna Scandella, un romance che si è rivelato una sorpresa.
Voglio essere sincera: all’inizio non riuscivo a entrare in sintonia con questa storia.
Le premesse erano buone, l’argomento trattato interessante e molto attuale (purtroppo un argomento delicato e doloroso che è una triste realtà della nostra società)…sentivo che c’era molto potenziale eppure non riuscivo a entrare nella storia, a sentirmene parte , ma solo perché leggevo quello che stava vivendo la protagonista e non comprendevo molti suoi atteggiamenti.
Poi ho compreso.
Quello che si nascondeva dietro la sua leggerezza, dietro la sua aria provocante un attimo e timida e introversa l’attimo dopo.
Ho iniziato a capire i suoi pensieri e cosa si nascondeva dietro di essi e la sua apparenza.
Ho iniziato ad affezionarmi a questa ragazza dolce e intraprendente, insicura e determinata al tempo stesso.
E, a un certo punto, l’emozione era così forte che ho trattenuto il fiato per qualche secondo.
E ho intravisto un messaggio dietro questa storia.
Una storia di dolore e sofferenza, una storia di rinascita e speranza.
Una storia che consiglio caldamente.
Perché fa ridere e riflettere, piangere e commuovere.

divisorio

briciole-damore-web

TITOLO: Briciole d’amore
AUTRICE: Susanna Scandella
DATA PUBBLICAZIONE: 14 Luglio 2016
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: Romance
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 241
PREZZO: € 0,99/€ 12,37

SINOSSI

«All’amore non bastano le briciole, ma sono fondamentali. Se mancassero quelle, in mezzo a tutto il resto, allora non sarebbe vero amore».
Quando si chiude una porta si apre un portone. Ed è esattamente ciò che succede a Lilian ‘OFarley. Dopo essere stata intrappolata in un amore malato per troppi anni, alza finalmente la testa e ricomincia a respirare. Ma per poter essere così felice, che cosa ha dovuto sopportare?
La relazione con David non era reale, era a senso unico. Quando lui supera per l’ennesima volta il limite, lei viene spezzata, distrutta, dilaniata. Lilian riesce a fuggire e decide di farsi aiutare: reagire diventa la parola d’ordine, quando il buio minaccia di soffocarla. Pian piano la sua vita riprende a scorrere. Una nuova Lilian, un nuovo lavoro, un nuovo amore. Evan riesce a dissipare l’oscurità nel suo cuore, la sostiene, la protegge, la ama. La realtà è più bella di qualunque desiderio abbia mai espresso. Somiglia a un romanzo, quel romanzo che lei così tanto ama: Orgoglio e pregiudizio.
Ma David non si arrende e rientra prepotentemente nella sua vita, cercando di strapparle anche le ultime briciole d’amore. Quando il passato busserà alla porta, la vendetta la travolgerà definitivamente o segnerà la fine della sua agonia? Lilian riuscirà a non farsi più sopraffare dall’uomo che le ha rovinato l’esistenza? Una storia che parla d’amore e di rivincita. Briciole d’amore affronta realtà quotidiane che perpetrano silenti, annientando anima e corpo di molte donne, derubandole della speranza.
Briciole d’amore è un omaggio a loro. A tutte le Lilian.

RECENSIONE
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER!***

Lilian, bionda, occhi verdi, una ragazza bella che non sa ancora quanto può essere veramente forte.

Ha lavorato molto duramente su se stessa, è una leonessa, una guerriera che la vita ha cercato di mettere al tappeto più di una volta ma lei, un uragano, ha saputo rialzarsi e affrontare i propri demoni.
Anche se nella-vita-ci-sono-cose-che-ti-cerchi-e-altre-che-ti-vengono-a-cercare_01non ha avuto il coraggio e la fiducia necessari per gridare aiuto.
Perché quando si ha a che fare con un mostro, che in realtà è la persona che si ama, reagire non è facile, spesso si tende a darsi colpe che non si hanno, a ritenersi responsabili di tutto il dolore, artefici della propria sofferenza, che quasi si tende a ritenerla una cosa giusta…meritata.
A volte il dolore ti fa chiudere in te stesso, fuggire dalle persone che ti vogliono bene.
Ma è quando si tocca il fondo e si guarda dentro se stessi che si può darsi la giusta spinta per risalire.
E per aprirsi al resto del mondo.
E Lilian è davvero più forte di quello che ha sempre pensato, di quello che il suo amore sbagliato l’ha portata a pensare.
Perché un amore che cerca e desidera la tua distruzione e il tuo annichilimento è sempre un amore sbagliato!
E come tale va affrontato e spazzato via!
Perché l’amore dovrebbe offrire libertà e conforto, non desolazione e odio.

Sembri arrogante, forte, fiera. Poi basta una piccola foglia smossa dal vento e ti chiudi in te stessa, ti adombri, ti oscuri. Come se stessi per crollare da un momento all’altro. Sei una leonessa e un gattino al contempo, e non so mai chi potrò incontrare ogni volta ti vedo. Per cui giro la domanda a te: per quale motivo cambi così tante volte atteggiamento?»

11398f991d1

Lilian è fuggita dal suo passato, grazie all’amore incondizionato del suo cagnolino e all’aiuto di quella che si è rivelata poi essere anche un’amica, è riuscita a riprendere in mano le redini della sua vita.
E quando incontra Evan, il suo cuore riprende a battere, sempre più forte.
Un’emozione nuova la scalda da dentro, la accende come un faro luminoso, la fa brillare di luce, di speranza, la fa vibrare di vita.
Forse, dopo tante sofferenze, dopo una lunga battaglia contro se stessa, la speranza ritorna nella sua vita.
Forse può tornare ad emozionarsi, a sentirsi desiderata, a sentirsi donna…a sentirsi viva.

I suoi occhi passano su tutto il mio corpo, lentamente, come se mi stesse fotocopiando. Sembra mi abbia lasciato una scia di fuoco, da quanto mi sento bruciare.

Un incontro/scontro che si trasforma in qualcosa di più intenso e profondo.
Evan è molto più di quello che lascia apparire.
Al primo impatto sembra (scusate il termine ma è l’unico che lo descriva alla perfezione) uno stronzo di prima categoria, il tipico ragazzo arrogante e maleducato da cui tenersi alla larga.
Ma se fosse solo apparenza? Se fosse soltanto la prima impressione che offre al mondo?
Conoscendolo, Lilian si accorge che ha molte qualità.
È spiritoso, elegante, gentile e premuroso.
E sa guardare oltre. Oltre i muri che la giovane ha innalzato, oltre i suoi cambi di umore, oltre i suoi silenzi.
Oltre le sue fragilità, oltre le sue ombre.
E la fa sentire viva, desiderata.
Come non le succedeva da anni.
Quasi si era dimenticata di avere un cuore che batteva.
E adesso batte forte ogni volta che i suoi occhi incontrano quelli di Evan, profondi come il mare.

come-fare-per-avere-un-bacio

Sento che mi sto legando a lui mentalmente e ho paura. Ho una paura folle dei bellissimi sentimenti che sto provando. Dio mio, che cosa sto facendo? Come posso pensare di affidarmi ancora una volta a qualcun altro? Con che coraggio potrei chiudere gli occhi e tuffarmi, con il rischio di non riuscire a risalire più in superficie? Il panico mi assale all’improvviso, ma il mio cuore smette di battere quando la sua mano afferra la mia.
Alzo gli occhi e, quando incrocio i suoi, tutto il mio mondo, quello che stava girando fino a un secondo prima, quello che rischiava di opprimermi lasciandomi senza ossigeno, si calma. La paura, l’ansia, il panico, sono stati spazzati via. Ma non è solo quello. Tutto ha acquisito significato. Per la prima volta nella mia vita, osservando i suoi occhi su di me, mi rendo conto di non voler solo andare avanti ora dopo ora, anno dopo anno. Voglio vivere a pieno ogni singolo giorno. Evan mi sta regalando il desiderio di darmi un senso.

hqdefault

Piano piano, passo dopo passo, Evan conquista Lilian.
Butta giù ogni sua barriera, sfonda ogni suo muro, con dolcezza, con rispetto.
E se fosse quello giusto?
E se il cuore di Lilian fosse nuovamente pronto ad aprirsi alla vita e all’amore?
La sofferenza sembra un ricordo lontano.
L’umiliazione di non essere mai abbastanza, la chiusura in se stesse, la violenza, il dolore, il volere sparire e annientarsi ora sembrano solo fantasmi di un passato remoto e sepolto.
Stare assieme è come essere a casa.
Un sentirsi finalmente al sicuro, protetti.
Ma a volte la felicità è di breve durata.
E il passato ritorna a bussare.
Quel passato da cui si era scappati con grande fatica.
Quel passato che si voleva solo dimenticare, come se non fosse mai esistito.
Lilian è forte però, e non è sola.
Ha una famiglia e degli amici che le vogliono bene, che sono disposti a tutto pur di proteggerla…e di cui si può fidare ciecamente, a cui può finalmente aprire il proprio cuore.
E ha Evan.

Evan è la mia metà. Di lui mi fido, sarei pronta a buttarmi nel fuoco, se me lo chiedesse. Mi è entrato nella pelle, mi ha letteralmente stregata anima e corpo e non ci sarà modo di farlo uscire, nemmeno se dovessi provarci a forza. Ma so che non sarà necessario. Non con lui.

Una storia di crescita, di rinascita e di speranza.
Una storia che, alla fine, mi è entrata nel cuore, riuscendo anche a farmi commuovere.
Una storia che consiglio di leggere.
Perché dolce e romantica, perché divertente e anche emozionante.
E perché, alla fine, dopo quel mio iniziale dubitare, ha saputo trasmettermi diverse emozioni e trovo che abbia saputo trattare argomenti forti con la giusta delicatezza.

Serenella.

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Presentazione di: “Un torbido imbroglio” di Caterina Costa

Ciao Notters! 🙂
Torniamo a parlarvi di Omnia One Group Editore che all’inizio di Dicembre ha pubblicato un nuovo romanzo rosa; dalla penna di Caterina Costa vi presentiamo “Un torbido imbroglio”.

divisorio

un-torbido-imbroglio_cop

 

TITOLO: Un torbido imbroglio
AUTRICE: Caterina Costa
EDITORE: Omnia One Group Editore
GENERE: Rosa
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 144
PREZZO: € 2,99/Gratis con Kindle Unlimited – € 10,00
LINK PER L’ACQUISTO: QUI

 

SINOSSI

Cristina Lorenzi è una ragazza dal passato tormentato che abbandona il suo paese natale con la speranza di riuscire a rifarsi una vita. Scappa abbandonando la sua famiglia che non l’ha protetta.
Il suo rancore in particolar modo per la madre, le provoca una chiusura nei confronti del mondo. Cristina, infatti,non riesce a vivere come vorrebbe la sua vita a causa delle questioni lasciate in sospeso, soprattutto con l’amore della sua vita, Rocco. Non sa però di essere protetta da qualcuno che la ama incondizionatamente pur conoscendo ogni suo segreto.
Ritorna a casa dopo cinque lunghi anni di silenzio, piena di rabbia, alla ricerca della sorella minore, Laura. Solo al suo arrivo Cristina, viene a conoscenza di fatti che minano la sua corazza e finalmente, scopre di avere un suo angelo custode che in questi cinque anni l’ha osservata in silenzio, Paolo.
L’uomo riesce ad aprire una strada nel cuore di Cristina ormai pietrificato e a farle provare sensazioni dimenticate.
Dopo aver ritrovato la sorella per Cristina le scelte da fare sono tante, andrà via lasciando la famiglia ritrovata? E cosa sceglierá l’amore del passato o le nuove sconvolgenti emozioni del presente?



Buona lettura!
Naty&Julie ❤

Presentazione di: “La bilancia dei Mondi divisi – Riflessi diversi” di Veronica C. Aguilar & Emiliano Guiducci

Ciao Notters,
oggi vi presentiamo il romanzo di Veronica C. Aguilar, scritto con la collaborazione del musicista Emiliano Guiducci.

Primo di una serie di libri Urban Fantasy, Riflessi diversi, apre le porte ai tre fantastici mondi creati dall’autrice.
E’ destinato a un pubblico young adult. Lo consigliamo a chi cerca una storia noir e avventurosa, ricca di suspance, con il giusto equilibrio tra romance e azione. Infatti, nel libro ci sono tutti gli elementi necessari che tengono il lettore con il fiato sospeso: segreti, bugie, complotti, passato, presente, futuro, minacce sempre nuove, battaglie, amore e passioni. Il bello di questo romanzo è che quando, finalmente, pensi di aver trovato la soluzione, un altro elemento si aggiunge e fa crollare ogni cosa.

divisorio

9788892613034g

TITOLO: La bilancia dei Mondi divisi – Riflessi diversi
AUTORI: Veronica C. Aguilar – Emiliano Guiducci
EDITORE: Youcanprint.it
GENERE: Urban – Fantasy – Psicologico
FORMATO: eBook
PAGINE: 256
PREZZO: € 2,99

Editing a cura di: Francesca Argentati
Illustrazioni grafiche: Michele D’Angelo

 

SINOSSI

Sara Kilshore è un’adolescente che, dopo la strana morte della famiglia, viene attaccata da una creatura misteriosa che solo lei sembra in grado di poter vedere.
Per questo motivo, una volta a settimana, si reca nello studio di Isac, il suo psicologo. Le hanno fatto credere di avere un disturbo della memoria, causato da una caduta accidentale, ma l’incontro con Tobia la catapulterà in un mondo che pensava essere frutto della sua immaginazione e di cui ignorava l’esistenza.
Demoni, spiriti e strane creature sono reali e le danno la caccia. Un viaggio a New York e l’incontro con la zia Claire, faranno chiarezza nel suo passato, facendole prendere atto che il destino dell’umanità è nelle sue mani. In passato qualcosa è andato storto e alcune anime malvagie vagano sulla terra. Il compito di Sara è rintracciarle e farle tornare da dove vengono. Tre mondi, tre porte, tre guardiani e tre chiavi. Queste sono le cose che le serviranno per ristabilire l’equilibrio tra tre dimensioni diverse. Un intreccio tra passato, futuro e presente, costringerà la protagonista a superare molte prove di coraggio e di forza, ma soprattutto la porteranno ad affrontare la lotta più difficile: quella contro se stessa.


BIOGRAFIA DELL’AUTRICE: VERONICA C. AGUILAR

Veronica C. Aguilar nasce a Siviglia il 12 Maggio del 1981, laureata in letteratura moderna e capo redattore di una nota rivista letteraria spagnola. Nel 2013, problemi familiari, la costringono a trasferirsi a Roma. L’inverno del 2014, in un piccolo bistrot del centro, avviene l’incontro con Emiliano Guiducci, cantautore capitolino che decide di aiutarla con la stesura di alcune scene di lotta del suo nuovo romanzo. L’autrice decide di designarlo come coautore dando vita al primo capitolo de “La bilancia dei mondi divisi”. La donna, per ragioni personali, preferisce rimanere nell’anonimato, ma dichiara di essere molto entusiasta di questo “figlio” neonato.
http://veronicacaguilar.blogspot.it/

CHI E’ EMILIANO GUIDUCCI?

La musica è di famiglia in casa Guiducci, Eugenio Guiducci infatti suona nella banda del Vaticano e trasmette al figlio l’amore per le 7 note. Vivacità compositiva ed abilità nello scrivere testi portano Emiliano in contatto con i turnisti più importanti di Roma, questo confronto fa nascere presto la necessità di approfondire le sue conoscenze musicali ed il suo bagaglio tecnico, frequenta l’UM e successivamente studia teoria musicale e solfeggio con il prof. Dimarzio. Canta in un coro di musica sacra con la quale si esibisce dal vivo in diverse occasioni. Da dieci anni si dedica con successo all’insegnamento e collabora con strutture assistenziali e comunità terapeutiche.

Fin da bambino entra nel coro polifonico della chiesa, dapprima esibendosi solo durante le funzioni, successivamente, ne fa parte in pianta stabile, anche per esibizioni all’esterno. Nel 1998 forma la sua prima rock band come chitarrista, nel 2004 pubblica il suo primo disco distribuito da una etichetta (come chitarrista ed autore di testi e musiche) nel 2007 arrivano altre 2 pubblicazioni; un EP da solista in cui suona tutti gli strumenti (tranne la batteria) ed un Ep con un trio Rock denominato Kriya che lo vede impegnato come Bassista, voce ed autore dei testi. Tra le esibizioni più importanti da segnalare il Rock fest 80, Diretta radiofonica su radio Meridiano 12, e il Maggio Spoletino, il festival delle arti di strada a Roma, la festa per la pace e il passaggio di suomio brano su Radio Capital.
http://www.emilianoguiducci.com/

DA SAPERE…

Questa per l’autrice non è la prima pubblicazione in Italia. Infatti sono due i libri editi da CE, ma esperienze negative e problemi personali l’hanno portata a rescindere il contratto editoriale. Oggi, l’autrice ha rivelato il suo vero nome: Concesion Gioviale.

Altre informazioni

Immagine di copertina e illustrazioni grafiche:
Le illustrazioni grafiche sono a cura di Michele D’Angelo, appassionato del mondo fantasy almeno quanto Veronica, la quale, girovagando sul web, lo ha scovato tra tanti e ha deciso di acquistarlo nel suo team, composto già da Emiliano (coautore) e Francesca Argentati (editor). Veronica spiega che vedendo i disegni di Michele, che non conosceva nemmeno la trama, ne rappresentavano molti dei suoi personaggi, da qui la decisione di ingaggiarlo. Potete trovare Michele su Facebook, ma anche su Instagram con il nome di: meridianos.of.fire.

CONTATTI

Email: Ufficiostampa.V.Aguilar@gmail.com
Facebook: http://www.facebook.com/Veronica-C-Aguilar-Writer
Sito: http://www.labilanciadeimondidivisi.blogspot.ithttp://www.veronicacauguilar.blogspot.it

divisorio

Buona lettura!
Naty&Julie 🙂