Recensione di: “Ho vinto te” di Angela Castiello

Ciao Notters!
Oggi vi parlo del romanzo di Angela Castiello: Ho vinto te. Nato come romanzo auto pubblicato che ha riscosso un buon successo e che dal 29 Luglio 2016 è tornato nelle veste di Rizzoli per la collana YouFeel.

divisorio

51hGcY3BNnL

 

TITOLO: Ho vinto te
AUTORE: Angela Castiello
EDITORE: Rizzoli – YouFeel
DATA PUBBLICAZIONE: 29 Luglio 2016
MOOD: Romantico
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,99
LINK DI ACQUISTO: http://amzn.to/2aFls83

 

 

SINOSSI

L’amore vince sempre, ma non sempre la vittoria è facile da raggiungere.

La passione che Andrea ha per il tennis si trasforma in ossessione, al punto da indurlo a commettere errori capaci di portarlo all’odio verso se stesso e verso tutto ciò che il tempo e i sacrifici hanno costruito. Un piccolo incidente è l’inizio di un lungo declino che lo costringerà a rinunciare alla carriera da tennista. Ma quando Andrea crede di essersi incamminato verso la strada che lo condurrà all’oblio, il viso di una ragazza riesce a restituirgli la luce. Inizierà una storia di un’intensità assoluta, colma di passione e sentimento. Ma è sufficiente l’amore, con la sua forza e la sua determinazione, per abbattere ogni ostacolo? Oppure le oscure ombre del passato offuscheranno il cammino, impedendo ai loro occhi di vedere un futuro insieme?

RECENSIONE

*** ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER! ***

Andrea ha un obbiettivo: diventare un tennista di successo. Ma quello che lo spinge oltre i suoi limiti è sentire suo padre sempre al suo fianco, non deluderlo e non sentirsi un perdente. Purtroppo la sua incoscienza in poco gli fa perdere la cosa più importante che ha, l’obiettivo che si è prefissato da sempre: lo sport.tennis-infarto-defibrillatore Un infortunio l’ha bloccato ma la sua testardaggine gli ha giocato un brutto scherzo. La fretta di ritornare sul campo rosso, è l’errore più grosso che Andrea commette.

La mia carriera non esiste più e mio padre, ovunque si trovi, sarà delusissimo di me.

Andrea cade in depressione. La fine della sua carriera lo ha segnato per sempre, ma una sfortuna ti porta una fortuna più grande… una Gioia. Gioia è la ragazza che ascolta, capisce e sostiene: è la giusta “cura” per Andrea.

Ti guardavo e i pensiero negativi sparivano, la mia mente prendeva una pausa dall’angoscia…

Andrea sono diciotto mesi che si siede sempre sulla solita panchina al parco, è lì che l’ha vista per la prima volta con il naso dentro ad un libro. Ed è da quella panchina che tutto nasce e prende forma, il sentimento che Andrea prova nei confronti di Gioia.

Amo questa panchina, amo questo meraviglioso parco perché è qui che ti ho vista, per la prima volta, esattamente diciotto mesi fa.

Un’amore che cresce a dismisura ogni giorno che passa. Un’amore che risolleva Andrea dal suo tunnel buio, che con gran fatica ha ritrovato la luce. La luce che lo scalda ogni giorno è la sua Gioia, di nome e di fatto 🙂

Amore-e-incontri-al-parco-258x98

“Ho vinto te” è amore puro. Carico di sentimento e romanticismo, ed è un romanzo di crescita. Andrea cresce al fianco di Gioia. Angela ha descritto perfettamente due persone “normali” non stereotipati che si leggono quasi sempre, che sfiorano l’assurdità. Angela ha descritto: noi, con le nostre insicurezze e fragilità. Che con la persona giusta accanto posso diventare i nostri punti di forza. La scrittura di Angela è scorrevole, ben articolata e diretta. Ho apprezzato moltissimo i vari aforismi che aprivano i capitoli, e la narrazione al maschile, particolarità difficile da trovare! “Ho vinto te” è un romanzo breve che vi consiglio di portare con voi in vacanza. ❤

Naty

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...