Recensione di: “Ricomincio da te” di Melissa Spadoni

Buongiorno Notters! 🙂
Oggi vi racconto il romanzo che è stato la mia coccola personale per tutta la settimana.
Sto parlando di “Ricomincio da te” di Melissa Spadoni.
Un libro travolgente, dolce e seducente tutto da scoprire! 😉

divisorio


TITOLO: Ricomincio da te
AUTRICE: Melissa Spadoni
GENERE: Romance
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 18 marzo 2016
PAGINE: 355
FORMATO: ebook
PREZZO: 2,99€

SINOSSI

Vivian è una ragazza dal carattere difficile pieno di spigoli. Spigoli dovuti da anni di bullismo subito a scuola. Spigoli creatisi per colpa di una madre con grossi problemi di alcolismo e non solo e da una sorella maggiore menefreghista che appena ha potuto ha levato le tende, lasciandola sola a gestire i loro casini.
Ma Vivian è forte e non demorde, continuando a condurre la sua vita a testa alta, fino a quando una telefonata non la porta a fare le valige per andare nell’assolata Tampa, in Florida. In un viaggio che non solo la porterà a scoprire molte cose su una sorella perduta da tempo, ma anche a scovare nuovi lati di se stessa che non pensava potessero appartenerle. Un viaggio che le farà conoscere persone nuove e fantastiche, un viaggio che la porterà da lui, Jay. Un ragazzo che all’apparenza incarna tutto ciò che più odia. Un bullo. Ma non sempre le cose sono come appaiono e abbassando un po’ le difese, Vivian capirà che oltre a quella facciata dispettosa c’è molto di più. Un ragazzo timido e impacciato e che loro due hanno molte più cose in comune di quanto poteva immaginare all’inizio.
Un viaggio che le farà capire che è possibile ricominciare.
“Dal primo sguardo, dal primo battibecco, dal primo bacio, io sapevo perfettamente che con te sarebbe stato perfetto, che poteva essere per sempre”

RECENSIONE

“Dicono che il destino sia scritto nelle stelle.
Così ho deciso di leggerlo tutto d’un fato.”
(valemille, Twitter)

Cosa succede quando la vita decidere di riporre il destino nelle tue mani?
Cosa succede quando la vita, quella stessa vita che un tempo ti ha privato di tutto, ora ti da l’opportunità di scegliere e magari anche di sbagliare, ma con la consapevolezza di aver fatto ciò che volevi veramente?
Cosa succede quando, finalmente, si ha l’opportunità di ricominciare?
Beh, succede che Vivian incontra Jay.
Succede che Vivian sceglie Jay, e Jay sceglie Vivian.
Semplicemente, succedono Viv e Jay.

image (10).jpegVivian è una ventenne atipica: la sua vita è fatta di debiti da pagare, una casa di cui occuparsi, una madre problematica da accudire e una sorella che non sente da tre anni a cui pensare.
La spensieratezza dei sui vent’anni Vivian non sa neanche che cosa sia; non è mai uscita con le amiche, non si mai presa una cotta per qualcuno, non hai mai fatto qualche cavolata di cui pentirsi il giorno dopo.
Il peso della morte del padre, della depressione e dipendenza di sua madre e di una sorella che le ha abbandonate grava tutto sulle sue spalle.
È stata persino costretta a terminare gli studi scolastici in casa perché la scuola, il luogo in cui avrebbe potuto estraniarsi dalla tristezza della sua quotidianità, rappresentava in realtà per lei un incubo: sguardi di disprezzo, commenti di derisione e brutti scherzi erano all’ordine del giorno per Vivian, considerata “sfigata” solo perché vestiva con abiti usati e non aveva soldi per uscire il sabato sera.
La sua unica via di fuga coincide con la sua unica entrata economica in quanto lavora presso la pizzeria di Phinn, il padre della sua migliore amica Pamela.

La sua vita procede così, giorno dopo giorno, tra una bolletta da pagare e un mare di bottiglie vuote di birra consumate da sua madre da buttare, fino a quando qualcosa (o meglio qualcuno) è destinato a cambiare la sua vita per sempre attraverso una semplicissima telefonata…

“Faccio per riporre il cellulare sopra il comodino accanto al libro  per mettermi a dormire, ma ci ripenso e prima di cambiare nuovamente idea, chiamo questa misteriosa Cherise.
«Ah! Meno male mi hai chiamata dolcezza! Iniziavo a temere che no n l’avresti mai fatto!» Urla la tipa dall’altro capo della linea con voce squillante.
Dolcezza?
«Ehm. . . sì. Mi scusi, ma ero al lavoro.» Balbetto confusa.  La tipa all’altro capo della linea scoppia in una risata sguaiata, andando avanti per due minuti buoni. Ma è ubriaca?
«Non darmi del lei! Non sono tanto più vecchia di te!»
Sbuffo. «Okay. Allora. . . cosa ha combinato questa volta mia sorella?» Chiedo stanca.
[…] «Ci sono un sacco di cose nell’appartamento di tua sorella. Vuoi davvero che buttiamo via tutti i suoi ricordi?»
Sto per dire di sì. In fondo Beck se ne è sempre fregata di me, perché a  me  dovrebbe importare di lei?
Sto per chiudere la telefonata, ma. . . non ci riesco. Non mi escono proprio fuori dalla bocca queste parole.
«Okay. Vengo lì. Ma dov’è lì?» Chiedo  afferrando un blocchetto che te ngo sopra la scrivania.
«Davvero? Ah! Beh. . . dunque, vieni a Tampa, in Florida. Fammi sapere come, dove ed anche a che ora arrivi che io ti vengo a prendere, okay?»”

Con la mente vuota e una strana sensazione nel cuore, Vivian è costretta a partire alla volta di Tempa ignara di dare così il via all’estate più travolgente della sua vita.
Ma Vivian aveva pianificato di rimanere in quella città, nella casa di sua sorella, una sola settimana…
“Giusto il tempo di sistemare le sue cose”, si era detta!
Sì certo, ottimo proposito, se non fosse che, quasi come per magia, non si imbatte nel diario segreto di sua sorella Rebecca scoprendo così un terribile segreto.
Le sue mani si muovono frenetiche tra le pagine di quel diario, cercando disperatamente una spiegazione che però non esiste.
È vero, Rebecca ha abbandonato Vivian e la madre al loro destino tempo fa, ma la nostra dolcissima protagonista ha un animo buono e l’egoismo proprio non fa parte di lei; così decide di restare tutta l’estate a Tempa per scoprire cosa successe veramente a sua sorella.
E quella decisione la porterà dritta dritta a lui, a Jay.

Jay è un bellissimo ragazzo di qualche anno più grande di lei; uno simage (11)guardo di ghiaccio che attrae peggio di una calamita, un carisma niente male e una lingua più lunga di quella di Vivian (e fidatevi che ce ne vuole per batterla eh!), sono gli ingredienti segreti per un mix esplosivo che fa capitolare qualsiasi ragazza… Tranne Vivian.
Jay è sì tutto questo, ma contemporaneamente è anche tutto ciò che Vivian odia: un bullo presuntuoso, saccente e maleducato.

«Dove credi di andare?» Una voce profonda e morbida come  un maglione di lana in inverno mi giunge dalla mia destra.
Mi volto per incrociare due occhi azzurri come il ghiaccio più freddo del Polo Nord davvero molto belli.
[…] «Vorrei entrare, perché non posso? È ancora chiuso?» Chiedo puntandomi le mani sui fianchi.
Il tipo inarca un folto e biondo sopracciglio, fissandomi con ancora pi ù arroganza. «No, siamo aperti. Ma tu dove vai? Devo farti il timbro per non farti bere alcolici.» Spiega venendomi incontro con un timbro nero in mano.
«Guarda che io non ho intenzione di bere qualcosa!» Esclamo portandomi la mano destra dietro la schiena.
«Bella mossa, ma non mi interessa. I ragazzini non entrano senza questo!» Mi fa dondolare lo stramaledetto timbro davanti alla faccia.
Inizio ad arrabbiarmi sul serio. «Io non sono una ragazzina!» Sbraito fissandolo dritto negli occhi. Beh. . . più o meno visto che non gli arrivo nemmeno al mento.
Sul viso del rompiscatole si delinea un ghigno derisorio, mentre mi scruta in lungo ed in largo.
«Senti scricciolo, non mi interessa se hai 14 o 16 anni, ma tu senza timbro non entri. Quindi o te lo fai fare o quella è la porta!»

Costretti a stare a contatto tutti i giorni, i battibecchi e le frecciatine sono all’ordine del giorno; Vivian non gliene lascia passare una e Jay fa altrettanto con lei che lo odia sempre più.
Ma si sa, cari Notters, che è proprio dall’odio che cominciano gli amori più imagegrandi!
E sono felicissima di dirvi che Viv e Jay non sfateranno questo mito.
Si conosceranno a fondo, percorreranno insieme una strada in salita ma mano nella mano, saranno l’uno il sole dell’altro e come girasoli seguiranno sempre la luce che il loro amore emana.
Viv e Jay saranno sole e pioggia, neve e tempesta.
Saranno forza e passione, amarezza e delusione.
Saranno tutto e di più, saranno amore.
Tanti saranno gli ostacoli da superare e ci saranno momenti in cui tutto verrà messo in discussione da entrambi, tranne che il loro amore.
Riusciranno a ritrovarsi? Riusciranno a far vincere il loro sentimento su tutto il resto? Vivian imparerà a perdonare?

Avevo già letto un romanzo di Melissa e me ne ero innamorata; leggendo “Ricomincio da te” mi sono ricordata il perché.
Melissa ha la capacità di raccontare anche il più brutto tra i drammi in maniera delicata e mai pesante, rendendo inspiegabilmente tutto il racconto leggero e frizzante.
La sua penna emana voglia di vivere, di sorridere, di trovare sempre un motivo per non arrendersi e continuare a lottare per ciò a cui si tiene veramente.
Melissa trasmette voglia di innamorarsi e di amare alla follia, solo sfogliando le pagine di un libro.
Come fa?
Me lo sono chiesta anche io, ma sono giunta solo ad una conclusione: è semplicemente super brava.

Mi sono innamorata sia di Vivian che di Jay, due personaggi a volte contraddittori ma estremamente dolci e sensibili.
Ho amato il loro modo di amarsi, assolutamente tutto loro e per niente scontato.
Ho amato l’originalità della storia che fa pensare che ci sia sempre qualcosa di buono anche nelle situazioni più brutte… È solo nascosto, basta osservarlo con cura e attenzione, indossare il giusto paio di occhiali per trovarlo.

Ho letto questo libro tutto d’un fiato, tanto che Melissa per l’ennesima volta mi ha regalato notti insonni e occhiaie scure la mattina, ma poco importa perché questo libro mi ha fatto sognare, affrontare le giornate col sorriso sulle labbra e, soprattutto, mi ha riempito il cuore. ❤

Edna.

 

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...