Presentazione di: “Cercasi fidanzato per Natale” di Eleonora Mandese

Ciao Notters ūüôā
Dopo il grandissimo successo pubblicato con Butterfly Edizioni, torna Eleonora Mandese a farci compagnia con il suo nuovo romanzo.
Si tratta di una chick-lit divertente, romantica e… magica!
Fidatevi di noi! ūüėČ

divisorio

TITOLO: Cercasi fidanzato per Natale
AUTRICE: Eleonora Mandese
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 25 novembre 2016
GENERE: Chick-lit
FORMATO: eBook
PAGINE: 150
PREZZO: ‚ā¨ 0,99 (in offerta lancio) / ‚ā¨ 1,99 


SINOSSI

Elizabeth Baker non crede nella fortuna. Come potrebbe?

La sua vita è un puzzle incompleto di rimpianti, lavoro insoddisfacente e singletudine acuta. Tra serate in compagnia di una bottiglia di vino e risvegli in una redazione giornalistica gremita di donne in menopausa, la sua unica ancora di salvezza ha due occhi blu ed è il direttore del giornale per cui lavora: Paul Grey.
Il solo suono del suo nome è sufficiente per far perdere i sensi a qualsiasi essere umano provvisto di ormoni.
Peccato che Eli non sappia che qualcuno la sta osservando da molto, troppo tempo ed è disposto a fare qualsiasi cosa per renderla felice.
Cosa succede se una fantasma pasticciona si intromette nella sua vita promettendole di esaudire qualunque suo desiderio?
Eli √® nel panico, sa perfettamente che tutto questo non pu√≤ essere reale: ma se proprio dovesse esprimere un desiderio, un fidanzato perfetto √® tutto ci√≤ che vorrebbe per Natale…

ESTRATTO

Sono le dieci e oggi, dopo circa quattro anni, mi godo la prima mattina infrasettimanale senza lavoro.

Non sento battere freneticamente sui tasti del laptop a causa di tante mani operative sul bancone, non mi domando se la dieta Dukan sia pi√Ļ efficace del contacalorie giornaliero
Oggi, semplicemente, non me ne frega proprio niente.
Aspiro una lunga boccata d’aria e mi fermo per un attimo ad osservare la neve scendere dal cielo.
Quando √® stata l’ultima volta che mi sono fermata per osservare qualcosa? Quando √® stata l’ultima volta che ho pensato valesse la pena osservare qualcosa?
Sorrido e contemplo un fiocco di neve oscillare nell’aria e perdersi in una pozzanghera in prossimit√† del marciapiede.
Posso considerare questa giornata semplicemente come un nuovo inizio.
Un nuovo giorno lontano il pi√Ļ possibile dal passato.



Per contattare l’autrice potete utilizzare la pagina Facebook: 
https://facebook.com/eleonoramande/

divisorio

Buona lettura,
Naty&Julie ‚̧

Annunci

Recensione di: “Oscuri Risvegli” di Emanuela Riva

Buongiorno, Notters.
√ą con molto piacere che oggi vi parlo di “Oscuri risvegli” di Emanuela Riva, secondo capitolo di un’appassionante saga che tiene con il fiato sospeso, che ti fa divorare pagina dopo pagina (l’ho finito in pochissime sere) e che, una volta arrivata alla parola fine…ti vorrebbe far lanciare in aria o fuori dalla finestra qualsiasi oggetto tu abbia a portata di mano! Apro ufficialmente una protesta sui finali da mozzare il fiato: voglio il terzo capitolo!!!!! ūüėČ

divisorio

51962wwzukl

TITOLO: Oscuri Risvegli #2
AUTORE: Emanuela Riva
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 11 Novembre 2016
FORMATO: Ebook
PREZZO: ‚ā¨ 1,99

SINOSSI

Dopo il tragico incidente all’ospedale, la vita di Emma viene stravolta da scoperte terrificanti e dall’incontro inaspettato con l’affascinante e misterioso Bastian. Emma √® intenzionata a superare gli sconvolgenti avvenimenti con l’aiuto del fratello, ma l’abbandono del suo amato Adam mette a dura prova la sua stabilit√† e quella dei suoi poteri, che a causa di un marchio raffigurante una foglia di palma inciso sul suo ventre aumentano in modo esponenziale.
Riuscirà Adam ad ottenere la sua vendetta nei confronti del ricercato Vittorio Neri e a dimenticare completamente colei che ha risvegliato il suo cuore?
Nuovi incontri, oscuri risvegli e una devastante rivelazione che minaccia la salvezza della Terra mettono ancora una volta alla prova e in serio pericolo la vita di Emma e dei suoi amici.
***
Non desideriamo tutti un lieto fine come succede nelle favole?

RECENSIONE

Emma adesso è sola.
Disperata, abbandonata, spaventata.
Non sa cosa il futuro abbia in serbo per lei. Sa solo che il suo destino sta per compiersi. Adam, l’unico uomo che abbia mai amato, se n’√® andato.  La profezia si sta per avverare. Sul suo ventre √® comparsa una strana voglia. Dentro di lei cresce una forza incredibile e misteriosa. Strane visioni, sogni cos√¨ reali e vividi agitano le sue notti, un’oscura minaccia si fa sempre pi√Ļ vicina. Qualcosa sta per accadere. L’aria √® elettrica, attraversata da una miriade di scosse. La stessa Emma √® elettrica. Ormai √® cambiata, non √® pi√Ļ la stessa. Non pi√Ļ umana, non ancora…qualunque cosa essa sia. Emma sembra non avere pi√Ļ un’identit√†. Non si riconosce pi√Ļ. O forse non si √® mai conosciuta. Perch√© lei non lo sa, ma nelle sue vene, nel suo sangue, scorre un oscuro segreto.
Chi √® realmente Emma? E perch√© tutte le creature dell’universo la bramano, la cercano, la vogliono? Qualcuno darebbe la propria vita per proteggerla. Qualcun altro vuole la sua di vita. Vuole il suo sangue, cos√¨ prezioso.  E la bella e dolce Emma non sa cosa fare. Il sangue di Dio scorre nelle sue vene, lei √® la prescelta, l’eletta, eppure… Una potente energia cresce a dismisura dentro di lei. E le sorti dell’intero universo non sono mai state cos√¨ incerte.
E cosa sceglierà Emma? Il bene oppure il male?

Dobbiamo imparare  ad  accettare  che  dentro  di  noi  esiste  l’oscurit√†  e, ne  siamo  attratti  come  l’ape  con il  miele.

Emma , però, non è proprio completamente sola.
Accanto a lei ci sono suo fratello Jason e la sua migliore amica Alex, che la proteggono e vegliano su di lei come due angeli custodi, e sono la sua speranza, la sua forza…la sua famiglia. Emma ha un cuore nobile, un’anima pura, ma √® anche una ragazza che non si arrende tanto facilmente. Il futuro la spaventa e tanto dolore √® entrato nella sua vita, ha il cuore a pezzi, eppure deve andare avanti, non pu√≤ arrendersi. Non pu√≤, non potrebbe mai perdonarselo, se lasciasse che la disperazione prendesse il sopravvento. Cos√¨ si presenta al circo e ottiene un lavoro come cassiera. E l√¨, finalmente, torna a sorridere, si sente quasi felice, accolta e ben voluta dai ragazzi che ci lavorano, come acrobati e artisti.
Anche se i ricordi non la abbandonano mai. Adam è sempre presente nei suoi pensieri.
Ogni piccolo gesto, ogni battito del suo cuore è per lui. E così anche ogni lacrima.

‚ÄúQuando  ti  tocco  √®  come  se  ricevessi  una  potentissima scarica  elettrica  e  il  mio  corpo  ritorna  in  vita.‚ÄĚ
Erano  state le  sue  parole  quando  avevo  scoperto  che  era  un  vampiro  e che  io,  grazie  al  sangue  di  Dio  che  mi  scorre  nelle  vene, avevo  il  potere  di  renderlo  per  met√†  umano.

Emma vorrebbe dimenticare e andare avanti.ragazza-triste-tristezza-scale-187381-1

O forse no. Vorrebbe non averlo mai incontrato, o forse vorrebbe semplicemente smettere di soffrire, ogni respiro una stilettata al cuore. E i suoi poteri che sembrano aumentare sempre di pi√Ļ non aiutano n√© migliorano la situazione. Solo il giovane Bastian, che lavora al circo, sembra regalarle attimi di serenit√† e spensieratezza. Emma si sente rinascere quando lo vede. Sente che sono pi√Ļ simili di quanto pensa e questo la sconvolge e la elettrizza al tempo stesso.

Il destino  ci  aveva  fatto  incontrare  su  questo  mondo pieno  di  oscurit√†.  Eravamo  fatti  della  stessa  essenza,  due anime,  strappate  e  separate  con  crudelt√†  dal  paradiso.

Dopo mesi tra lacrime e silenzi. Dopo mesi in cui la sua anima gridava tutto il suo dolore.
Finalmente.  Sente ancora il suo cuore battere. Ma chi √® quel ragazzo dal sorriso scanzonato e dallo sguardo malinconico?
Come mai sembra apparire e scomparire nel nulla?
Perch√© riesce a sconvolgere tanto la piccola Emma? La ragazza vorrebbe solo lasciarsi andare a un’emozione, tornare a vivere, abbandonare la tristezza che le mozza il respiro. E piano piano il ricordo di Adam sembra scivolare via, lentamente, tra la nebbia dei ricordi.

Stavo  incominciando  a  perdere  la  ragione.  Lui  stava diventando   sempre  pi√Ļ  un  ricordo  sbiadito  nella  mia mente.
Faceva male.
Il vuoto  che  avevo  nel  petto  ormai  si era   trasformato   in   un  enorme  abisso,  che  stava  per risucchiarmi  completamente  l’anima.

Emma non vorrebbe soffrire così tanto, desidera solo smettere di sentire il suo cuore lacerarsi ogni volta che pensa ad Adam e al loro amore.
Vorrebbe , anche solo per un attimo, dimenticare e tornare a vivere.
Anche se senza il suo amore non √® vita. Emma √® sempre pi√Ļ in bilico tra il bene e il male. Creature potenti la cercano, la desiderano. I problemi per lei non sono finiti.
Ha dei nemici. E anche degli alleati che non la proteggono da lontano, che vegliano su di lei, che sarebbero pronti a tutto pur di difenderla.picsart_11-07-09-56-49

Ma Emma è anche una giovane umana. E il suo cuore lacerato le rende difficoltoso reagire, tornare a sorridere. Ma lei vuole tornare a vivere. E , tra tanta oscurità, basta poco.
Anche solo una piccola scintilla di luce. Quella stessa scintilla che l’anima pura di Emma ha risvegliato in Adam. Una piccola scintilla che ha dato vita a un incendio devastante. Una scintilla di puro amore che ha riportato in vita un cuore fermo per secoli. Nonostante la sofferenza, nonostante la distanza, nonostante il tormento e l’agonia dovuti alla separazione. Emma e Adam si appartengono. Sono met√† dello stesso cuore. Lontani ma sempre presenti nei pensieri l’uno dell’altro. In ogni gesto, in ogni istante. Loro si appartengono.

¬ęEmma.¬Ľ
Pronunci√≤ il  mio  nome  con  occhi  lucidi.
¬ęPerch√©  sei  tornato?¬Ľ.
Il labbro mi  trem√≤ e lo fermai mordendolo  con  tanta  forza  da  procurarmi  un  piccolo taglio.
Mi  avventai  contro  di  lui  con  le  guance  rigate  dalle lacrime,  picchiando  ripetutamente  i  pugni  contro  il  suo petto.
¬ęTi  odio,  ti  odio,  ti  odio  per  come  mi  fai  sentire.  Ti odio.¬Ľ
Lui  mi  prese  i  polsi  tenendomi  ferma,  mi  guardava con  rimorso  e  poi  esplose:  ¬ęE  io  ti  amo  per  come  mi  fai sentire,  dannazione.¬Ľ

Emma √® un’anima pura, la pi√Ļ pura che esista, l’unica che √® stata in grado di risvegliare un cuore dormiente. Lei ha riportato in vita Adam. Il demone che √® ritornato ad amare. E adesso il destino sta per compiersi.  Ogni tassello sembra andare al proprio posto. Una sconvolgente verit√† travolge tutto quello che trova sul suo cammino. Chi √® veramente Emma? Finalmente le risposte arrivano. Tra segreti, complotti, mezze verit√†, inganni, si arriva a un finale teso all’ultimo respiro (voglio il seguito al pi√Ļ presto!!!). E l’amore sopra ogni cosa. L’amore in ogni battito. Chi vincer√† alla fine? Il Bene o il Male? Emma non pu√≤ stare lontana da Adam.
E Adam non vuole rinunciare tanto facilmente alla sua adorata Emma, alla sua scintilla di luce.fb_img_1478447789960

Una storia che non lascia delusi, che appassiona, che tiene incollati dalla prima all’ultima pagina, che non ti accorgi neppure di aver finito se non quando volti l’ultima pagina…e trovi il foglio bianco! A un certo punto mi sono chiesta: ma non lo avevo iniziato solo l’altro ieri?? √ą gi√† finito??? Beh, questo √® senza ombra di dubbio un punto a favore dell’autrice, che √® riuscita a creare una storia intensa, tra colpi di scena e segreti sfiorati, sulle ali di un amore cos√¨ grande da sconfiggere la morte e forse anche il destino, chi lo sa.
Adesso…non ci resta altro che aspettare il terzo capitolo! Lo consiglio? Assolutamente s√¨!

Serenella

Il mio giudizio:

IMG_0093

Presentazione di: “Dream Bender” di Eveline Durand

Buongiorno, Notters!

Vi presentiamo un urban fantasy di¬†Eveline Durand: Dream Bender.¬†Se ti dicessero che l’attitudine a controllare i sogni fosse in realt√† una dote?¬†Se un’organizzazione cercasse i prescelti con questa capacit√† per addestrare degli agenti speciali, chiamati Dream Benders?¬†Jordan Skinner √® tra quel due per cento di persone con simili capacit√†.

mockup.png

divisorio

cover-esterna-1875x2500

 

 

TITOLO: Dream Bender
AUTORE: Eveline Durand
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: Giugno 2016
GENERE: Urban Fantasy
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: ‚ā¨ 1,99/‚ā¨ 12,48

SINOSSI

La protagonista √® Jordan Skinner, una ragazza che possiede il potenziale per essere una Dream Bender, cio√® una persona in grado di spingere la capacit√† di gestire i sogni a un livello superiore. Non ha mai pensato che questa sua attitudine fosse rilevante, poi per√≤ accade l’imprevisto: viene coinvolta con la sua famiglia in un esperimento. Durante questa simulazione incontra il primo Dream Bender, il talent scout di un’affiliazione segreta, un ragazzo cupo che si fa chiamare Slash e che trasforma quel viaggio onirico nel suo incubo peggiore. Jordan finalmente diventa consapevole del contesto, capisce che si trova in un sogno e forse proprio per questo si lascia sedurre dal suo nemico, risvegliandosi dopo aver condiviso con lui sensazioni fin troppo reali. Contattata dai piani alti, riesce a sfuggire al suo reclutamento tra le fila dei Dream Bender, fino a che, anni dopo, non sar√† proprio Slash a rifarsi vivo. Al posto del dinoccolato ragazzo dall’aria lugubre che ricordava, Jordan si ritrova di fronte un uomo di nome Alexander Shelton, detto Lex. Slash √® solo la sua controparte, l’identit√† che assume quando manipola i sogni. Il Dream Bender che l’ha avvicinata per reclutarla nella sua cellula di ribelli √® tutto fuorch√© ordinario: alto, severo, distaccato e bellissimo. Ed √® proprio il fascino di colui che diventer√† il suo mentore a spingerla ad accettare la sua proposta. Jordan dovr√† superare il suo addestramento, dove sar√† lui a dettare le regole, risvegliando le sue peggiori paure e usando di nuovo la seduzione per dominarla. Durante i sogni non riesce a smettere di tormentare e stuzzicare Jordan, arrivando a condurla in situazione estreme. Ironicamente, nella vita reale Lex soffre di un’atipica fobia che gli impedisce di avere contatti con gli altri. La ragazza, sulle prime in conflitto con lui, tenter√† a modo suo di far collidere sogno e realt√†, riuscendo a intaccare la sua corazza. Vittima consenziente del suo dispotico maestro, sar√† infine capace di piegare i sogni come una vera Dream Bender e affronter√† l’incognita della sua prima missione. Purtroppo l’inganno √® dietro l’angolo e Jordan dovr√† fare delle scelte rischiose, andare contro i propri principi e tentare di sopprimere i sentimenti per Lex.

ESTRATTO

Mi rifugiai in cucina intenzionata a offrirgli qualcosa, ma il frigo purtroppo era vuoto.
¬ęVolevo essere certo che non ci fosse nessuno¬Ľ mi spieg√≤ dall’altra parte del mio mini appartamento semi ammobiliato.
In fondo non si era comportato male, si trovava lì con me per proteggermi, anche se per un suo tornaconto personale.
Il mio demone dagli occhi disarmanti si era piazzato al centro del mio modesto soggiorno, rendendolo ancor pi√Ļ minuscolo grazie al suo corpo slanciato.
Sapeva sempre come muoversi e aveva un modo tutto suo di occupare lo spazio intorno a lui; chiunque gli avrebbe invidiato la sua sicurezza, scambiandola a volte per arroganza.
Eccolo lì.
L’uomo che avevo baciato solo un paio d’ore prima come se il suo respiro fosse stato ossigeno, se ne stava in piedi con le mani in tasca a pochi passi dalla mia camera da letto.
Lex era fuori dalla mia portata, in pi√Ļ era egoista, pieno di complessi e troppo snob.
Bastava ripeterselo come un mantra e sarebbe andato tutto liscio.
Non dovevo pensare, era meglio rimanere distaccata e smettere di immaginarmi il suo corpo senza vestiti che si muoveva sotto di me…
Sopra di me…
Dentro di me…
¬ęGrazie di tutto, Lex¬Ľ e chiusi il frigo con un tonfo.
¬ęCosa?¬Ľ.
¬ęDicevo, grazie per… ma che stai facendo?¬Ľ.
Lo sorpresi in camera, col mio orsetto sgualcito in mano e un sorriso maligno sulle labbra.
¬ęJordan, sembri una teenager! Dove tieni il diario segreto?¬Ľ.
¬ęDavvero spiritoso!¬Ľ. Gli strappai di mano il mio pupazzo, la copia del libro che stavo leggendo e le foto che aveva trovato sulla scrivania.
Che ficcanaso! Per√≤ quel suo lato fanciullesco un po’ mi fece sorridere.
Di solito era difficile vederlo così rilassato.
¬ęSe avessi un diario, scommetto che ci sarebbe il mio nome su ogni pagina¬Ľ.
La battuta era tipica di Lex, eppure lo disse in un modo così intenso che io non riuscì a fare niente, tranne deglutire.
Quella era la mia camera, la mia alcova, il mio posto sacro e lui era lì, dominando quello spazio tutto mio, confondendo gli aromi familiari col suo profumo costoso.
L’atmosfera si fece carica e pesante, densa di sguardi a doppio filo conduttore, che per√≤, sapevo bene, non avrebbero portato a niente.
¬ęDevo andare, ho bisogno di riposarmi¬Ľ.
Appunto.

SECONDO ESTRATTO: JORDAN SEGUE LEX A CASA SUA

Quando Lex si voltò per prendere le chiavi dalla tasca dei pantaloni, mostrandomi oltre alla schiena la sua mancanza di nervosismo, mi ritrovai consapevole della mia stupidità.
Cosa diavolo mi era preso? Che ci facevo da sola con un uomo del genere, al crepuscolo, all’entrata di casa sua?
I fatti di cronaca pi√Ļ cruenti, sempre con giovani e avvenenti ragazze come vittime, mi balenarono in mente come la sigla di un brutto poliziesco.
¬ęAspetta un attimo¬Ľ sussurrai facendolo voltare.
¬ęChe c’√®?¬Ľ.
¬ęC’√® che non mi fido di te¬Ľ.
Il suo sospiro impaziente e le mani in tasca mi fecero sentire una campagnola di fronte a un lord, ma sollevai il mento e mossi le mie obbiezioni, iniziando dal mio essere inerme, da sola e di sesso femminile.
¬ęNon ti preoccupare, non corri alcun rischio con me¬Ľ disse sicuro, osservandomi in un modo che non capivo.
¬ę√ą quello che dicono tutti i serial killer¬Ľ risposi, appoggiando il peso da un piede all’altro per non guardare quel viso capace di turbarmi. Avevo notato che usava la sua statura per guardarmi meglio dall’alto in basso, nonostante tutto, almeno un paio di volte quegli occhi chiari mi erano sembrati pieni di aspettativa.
Sbuffò forte e chiaro, per farmi capire che ero una vera e propria scocciatura.
¬ęSoffro di afefobia. So che √® una parola ridicola che non ti dice niente ed √® l’ultima volta che me la sentirai dire. Odio essere toccato da chiunque e se proprio non posso farne a meno, mi preparo e sopporto. Ti basta come deterrente?¬Ľ. Il suo tono riusc√¨ ad essere aggressivo e morbido insieme.
Non potevo crederci. Quella era forse la frase pi√Ļ lunga che mi aveva rivolto da quando ci eravamo incontrati, e mi diceva una cosa del genere!
¬ęMa nel sogno… durante l’esperimento tu…¬Ľ non ce la feci proprio a fare a voce alta l’elenco delle volte in cui mi aveva toccato e baciato.
Senza recuperare le chiavi di casa, decise di suonare il campanello e distolse lo sguardo.
¬ęQuando mi trovo in una simulazione non ho questo problema. Anche tu scoprirai quanto √® facile fare cose che non ti immagineresti nemmeno¬Ľ.

TERZO ESTRATTO: SIMULAZIONE DURANTE IL SOGNO DI LEX

Dovetti ammettere che prendere sonno cos√¨ velocemente era molto piacevole: le palpebre si unirono di colpo e in un secondo mi ritrovai leggera, senza corpo, in un’ambientazione surreale.
Le mie gambe iniziarono a ritmare un andamento fluido, finché non mi accorsi di camminare a piedi nudi sulla sabbia fine e fresca, in una spiaggia immersa nelle luci del tramonto.
Quello era davvero il sogno di Lex?
La sensazione di benessere scivol√≤ gi√Ļ dal mio corpo come un serpente a causa di un fremito di diffidenza: sicuramente mi avrebbe giocato un brutto tiro. Come minimo c’era uno squalo pronto a mordermi le caviglie.
Ma dov’era il mio temibile Slash?
Un tepore inaspettato precedette la sua comparsa, proprio dietro di me, con le mani calde posate sui miei fianchi e il torace contro la mia schiena nuda.
Ero nuda? No, per fortuna avevo un pareo drappeggiato in vita e annodato al collo.
Mi si premette contro; potevo sentire le sue labbra sulla nuca e l’alito che stuzzicava le mie corde pi√Ļ sensibili. Sollevai le mani per afferrargli i capelli, accordandomi nell’intreccio del nostro abbraccio perfetto. Avrebbe dovuto comportarsi in quel modo anche da sveglio. Sarebbe stato a dir poco incredibile.
Eccolo, il suo odore adesso era qualcosa di familiare, un’essenza intossicante che, anche volendo, avrei fatto fatica a dimenticare.
Interruppe i miei accidenti mentali grazie alla sua voce bassa contro il mio orecchio.
¬ęOggi volevi stuzzicarmi, vero? Complimenti, ci sei riuscita¬Ľ.
Non dissi niente, non sapevo che aspetto avessi e non mi ero ancora voltata per osservare il suo. Semplicemente non volevo che quel contatto finisse, così decisi di tacere.
Durante i sogni lui poteva, no, lui voleva toccarmi.
¬ęSei stata con lui oggi? Hai fatto sesso con quel tipo rozzo?¬Ľ.
Chiusi gli occhi.
¬ęNon dirmi che la cosa ti interessa davvero¬Ľ temporeggiai, lasciando andare la testa all’indietro, sulla sua spalla solida.
Jordan e Slash avevano qualcosa in sospeso in quella dimensione, ormai era evidente.
¬ęVoglio solo sapere se ti √® piaciuto. Ricordo che sei molto sensibile¬Ľ. Per ricalcare la sua dichiarazione, la sua mano si chiuse introno al mio seno, oltrepassando la stoffa sottile e stringendomi in modo brusco contro il suo corpo.
Era furibondo, sembrava perfino geloso. Non poteva essere davvero così limpido durante i sogni e così ermetico nella vita reale!
¬ęHai fatto l’amore con lui? Devo saperlo¬Ľ.
Il calore del suo timbro suonò struggente e quasi a voler rimarcare la sua affermazione, strinse le dita attorno al mio capezzolo, scatenando in me un fremito che mi percorse per poi fermarsi nel bassoventre.
Gli avevo fatto credere di aver passato il pomeriggio a letto con Dave, neppure sospettava che quella realt√† fittizia assieme a lui era molto pi√Ļ intensa degli incontri che avevo avuto con quell’idiota del mio ex.
Strinsi le gambe cercando di sedare quel desiderio che tanto agognavo e allo stesso tempo temevo. La sua pressione si accentuò e le emozioni si moltiplicarono.
¬ęSto aspettando una risposta¬Ľ.
¬ęQual √® il punto. Sei solo curioso o √® uno dei tuoi giochetti?¬Ľ.
¬ęNiente giochetti. Per adesso¬Ľ. Il tessuto impalpabile scivol√≤ di lato e le sue dita esigenti entrarono a contatto con la mia pelle. Come poteva essere cos√¨ devastante? Era solo un sogno, diamine!
¬ęVuoi davvero sapere se ho fatto sesso selvaggio con Dave, oggi pomeriggio?¬Ľ.
¬ęSmettila, cazzo…¬Ľ. Per punire la mia arroganza mi afferr√≤ in mezzo alle gambe, spingendomi contro di s√© con brutalit√†.
Adrenalina, fuoco liquido.
Ecco ciò che mi fece tremare, schiacciata contro il suo corpo teso.
Era furioso.
Nonostante tutto, la sua aggressività si esprimeva così, marchiandomi in modo indecente.
Le onde ai miei piedi si ritrassero, l’oceano divenne irreale e cupo: lo stato d’animo del mio scorbutico Dream Bender stava modificando l’ambiente in modo tangibile.
¬ęNon ci voglio credere. Dimmi che non ti sei fatta sbattere da quel patetico decerebrato¬Ľ.
Trattenni un sorriso. A quanto pareva avevamo la stessa opinione sul povero Dave.
Avrei usato io stessa quelle parole per descriverlo, eppure Lex lo aveva visto per pochi attimi.
Quando le barriere della vita reale cadevano e ci incontravamo in quel mondo nebuloso, noi due eravamo spiriti affini, pronti a confrontarci alla pari.
Inalai in modo pesante e ammisi la sconfitta.
¬ęOk. Non ero con lui, te l’ho solo fatto credere¬Ľ.
Che stupida a vuotare il sacco così in fretta, pensai.
Solo l’idea che potesse essere turbato dalla mia presunta relazione mi faceva tremare. Sperare in qualcosa.
¬ęLo sapevo¬Ľ disse lui trionfante, lasciandomi da sola sulla spiaggia.
Sentii un freddo improvviso e in un attimo il tramonto si spense come una candela investita da un soffio di vento.

immagine-senza-testi

divisorio

Naty&Julie

Recensione di: “Avrei voluto averti veramente” di Doriana Torelli

Buongiorno, Notters.
Oggi vi parlo di “Avrei voluto averti veramente” di Doriana Torelli, un romance dolce e appassionato, leggero e cupo al tempo stesso, che, alla fine, dopo una mia iniziale diffidenza, mi ha catturata e si √® rivelato essere una piacevole sorpresa.

divisorio

51Nev3wwYoL._SY346_.jpg

 

TITOLO: Avrei voluto averti veramente
AUTORE: Doriana Torelli
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 12 Novembre 2016
GENERE: New Adult
FORMATO: Ebook
PREZZO: ‚ā¨ 1,99
LINK DI ACQUISTO: http://amzn.to/2eXcxmv

SINOSSI

Quanto sei disposto a perdere per amore? Il gioco vale la candela?
Quando Ethan Cooper scopre il tradimento della sua fidanzata Jennifer con il suo migliore amico Franz il mondo sembra crollargli addosso, non riesce pi√Ļ ad assistere impotente alla nascita di quel legame che lui ha tanto bramato per anni, cos√¨ tenta la fuga verso le sue origini, verso la sua Milano. Vincer√† il suo primo concorso come assistente universitario e finalmente la sua vita sembrer√† prendere la buona piega, ma dovr√† fare i conti con un destino crudele. Un destino che gli metter√† sulla sua strada Rebecca Mattia, una ragazza distrutta al suo interno, una ragazza che non ha pi√Ļ nulla da perdere se non se stessa. Entrambi si aggrapperanno alle braccia dell‚Äôaltro per risalire questo mare in tempesta, ma loro non sanno che la tempesta li tirer√† ancora gi√Ļ, sommergendoli fino al collo, negandogli la possibilit√† di respirare. Saranno travolti da una passione che non ha via d‚Äôuscita, una passione che li annienter√† piano piano. Ma cosa succeder√† quando il passato di Rebecca busser√† alla loro porta? Avranno la forza di affrontarlo o dovranno rischiare di perdersi?
Venite a scoprirlo nel primo capitolo de ‚ÄúLa trilogia delle verit√†‚ÄĚ

RECENSIONE

La vita è imprevedibile.
A volte basta un attimo per cancellare ogni emozione, spezzare una persona, frantumare un cuore in tanti piccoli pezzi. A volte basta un fugace attimo per distruggere il presente e il futuro. E quello che rimane sono solo i cocci di un passato andato ormai perduto, che fa male a ogni battito del cuore, che non √® possibile ricostruire, che sembra impossibile dimenticare. E ogni respiro diventa uno sforzo enorme che richiede pi√Ļ energie di quelle che si possiedono. E ogni battito del cuore diventa una pugnalata. Ogni ricordo una sofferenza immane. Ogni attimo un tirarsi avanti, un rimanere a galla…un sopravvivere.¬†Non √® pi√Ļ vita ormai. Nulla sembra avere pi√Ļ senso. E il buio rischia di annientare ogni emozione, ogni sensazione. Sarebbe meglio essere morti. Rebecca lo sa molto bene. Lo sa ogni volta che ripensa al passato. Lo sa ogni volta che le manca il respiro e il buio l’avvolge nella sua inesorabile stretta, che sembra volerla soffocare. ¬†A 23 anni si sente finita.whatsappprofilephotosforgirls600x782

La¬† mia¬† vita¬† gira¬† come se tutto¬† fosse uguale.¬† Non¬† esistono¬† pi√Ļ colori,¬† n√© sfumature,¬† n√©¬† pi√Ļ verit√†¬† o¬† bugia.¬† Ci siamo¬† solo¬† io¬† e il¬† mio¬† presente.¬† Non¬† c’√® posto¬† per¬† il¬† passato¬† o¬† per¬† il¬† futuro. Tutto¬† scorre liscio¬† perch√© quello¬† √® il¬† ciclo.¬† Ma¬† se dovessi essere io¬† a¬† fare¬† una¬† scelta,¬† non sarebbe questa.
[…]¬† I¬† ricordi¬† sono¬† quelli che fanno¬† pi√Ļ male,¬† quelli¬† che lacerano¬† la¬† mia¬† mente¬† e¬† il mio¬† cuore.¬† I¬† ricordi¬† sono¬† i colpevoli¬† del¬† mio¬† passato.¬† Quel¬† passato¬† che vorrei non¬† avere ma che ritorna¬† puntuale ogni giorno¬† solo¬† guardando¬† questa¬† foto.¬†

Anche Ethan sta fuggendo dal suo passato.
Un passato che sanguina ancora, una ferita aperta. In una maledetta sera ha perso l’amore e l’amicizia…e se stesso. E cosa si pu√≤ fare quando nulla ha pi√Ļ senso e quando la realt√† diventa cos√¨ opprimente da soffocare? Quando ogni luogo, ogni piccola cosa porta il suo nome e ogni volta √® una pugnalata al cuore? Si cerca di riprendersi la propria vita, si cerca di ricominciare. simonAlcuni la definiscono una fuga, altri una possibilit√† di rinascita. Ethan non sa cosa gli riserva il futuro, sa solo che √® stanco di soffrire, di stare cos√¨ male. E cos√¨ decide di cambiare aria. Abbandona Londra dove ha vissuto per ben trent’anni e ritorna a Milano, la sua vera citt√†. Un punto di partenza. Una nuova casa, un nuovo lavoro. A 32 anni sente che non pu√≤ essere tutto finito.

Il¬† mattino¬† seguente presi una¬† decisione.¬† Tentare¬† la¬† fuga¬† all’estero.¬† Magari¬† tornare¬† nella¬† mia Milano,¬† dove¬† ero¬† nato.¬† Era¬† l’unico¬† modo¬† per¬† non¬† sentirmi¬† uccidere¬† giorno¬† dopo¬† giorno¬† nel vederli insieme.¬† Avrei chiuso¬† quel¬† pensiero¬† e quel¬† sentimento,¬† ancora¬† forte,¬† di amore¬† e amicizia¬† in¬† una¬† angolo¬† della¬† mia¬† mente¬† e del¬† mio¬† cuore,¬† e sarei andato¬† incontro¬† al¬† futuro.
Iniziai la¬† ricerca¬† di un¬† lavoro¬† su vari¬† siti,¬† giornali e annunci sparsi qua¬† e la.¬† Finch√© la¬† mia attenzione¬† non¬† fu catturata¬† da¬† uno¬† in¬† particolare.¬† Era¬† quello¬† che aspettava.¬† Ed¬† era¬† proprio nella¬† mia¬† Milano.¬† Il¬† destino¬† mi stava¬† dando¬† un¬† segno¬† e io¬† l‚Äôavrei¬† colto. ‚ÄúFuturo…ovunque tu sia…e¬† qualunque¬† cosa¬† mi riservi…sto¬† arrivando!‚ÄĚ

Rebecca ed Ethan, due persone che non potrebbero essere pi√Ļ diverse.
Eppure una nota di sofferenza in sottofondo che li accomuna, che li rende pi√Ļ simili di quanto loro stessi possano pensare. Un dolore che li avvicina. Un malessere dell’anima che toglie loro il respiro. Eppure…loro non sono deboli, cos√¨ fragili da lasciarsi andare, sono forti, sono combattivi, dei guerrieri. Semplicemente lo hanno dimenticato. Perch√© la vita ha tolto loro molto. Perch√© la vita li ha illusi e li ha ingannati. E adesso non sanno pi√Ļ come tornare a vivere…ad amare.

Mi  giro  di scatto  e mi  imbatto  in  due occhi verde smeraldo  che mi trafiggono come lame.
La  ragazza  cade e tutti  i suoi  libri  volano  sparsi sul  pavimento.
‚ÄúMa che¬† cavolo!¬† Guarda¬† dove¬† metti i piedi!‚Ä̬† – esclama¬† mentre tenta¬† di rialzarsi.
Quel¬† suo¬† broncio¬† unito¬† a¬† quelle¬† semplici parole piccanti¬† furono¬† la¬† mia¬† rovina.¬† Non¬† avrei pi√Ļ dimenticato¬† quegli¬† occhi¬† e quelle labbra¬† per¬† niente al¬† mondo.

Dal primo momento in cui Ethan si scontra con Rebecca…scocca una scintilla. Una potente e magica alchimia. Appartengono a due mondi diversi eppure…una forza ancestrale li spinge l’uno verso l’altra. Nonostante la differenza d’et√†, nonostante il diverso approcciarsi alla vita. Nonostante i segreti che nascondono nelle profondit√† del loro io, nonostante il dolore che mozza il respiro, nonostante i mille problemi non ancora affrontati. Nonostante entrambi abbiano un passato che li ha segnati e che √® ancora troppo presente nelle loro vite, nelle loro menti e nei loro cuori. Nonostante le profonde cicatrici ancora aperte e sanguinanti. th_500_320_1304802170_tumblr_lkc8y7xfr81qbzs43o1_500_largeQualcosa li sospinge l’uno verso l’altro, l’uno contro l’altro. Due calamite, due universi che collidono ed esplodono nello stesso momento, nel preciso istante in cui i loro occhi si incontrano, le loro mani si sfiorano.

Chiss√† ¬†perch√©,¬† non¬† capisco¬† il¬† motivo,¬† ma¬† c’√® qualcosa¬† che mi¬† fa¬† restare¬† qui attaccata¬† a¬† lui,¬† a parlare,¬† a¬† guardarlo.¬† Per¬† la¬† prima¬† volta¬† dopo¬† sei mesi¬† sento¬† qualcosa¬† smuoversi¬† dentro¬† di me.¬† Ed¬† √® assurdo¬† che¬† sia¬† proprio¬† lui,¬† un¬† semi-sconosciuto,¬† a¬† procurarmi determinate sensazioni.¬† Per√≤¬† la¬† cosa¬† non¬† mi fa¬† paura,¬† mi sorprende si,¬† ma¬† non¬† mi fa¬† scappare¬† com’√® successo¬† altre¬† volte.
C’√® qualcosa¬† che¬† mi attira¬† verso¬† quest’uomo,¬† come due forze magnetiche,¬† due¬† calamite¬† che non¬† possono¬† stare lontane¬† e nel¬† suo¬† sguardo¬† percepisco¬† che anche per¬† lui √® la¬† stessa,¬† identica¬† cosa.

Un sentimento che non √® razionale. Che sembra essere prematuro. Un’ossessione che diventa qualcosa di diverso, che diventa qualcosa di pi√Ļ dolce. Che diventa una speranza. La speranza per un futuro.

Io riuscirò  a  battere quel  muro,  a  farlo  a  pezzi e riportare  il  sole.
I  suoi occhi mi parlano  dal momento  in  cui li ho  scontrati.  Ma  non  me li  lascerò  sfuggire  via  così.  Ho  bisogno  di un passatempo. Lei.
Dimenticheremo  il  passato  insieme e ci aiuteremo  a  vicenda.
Ora  ho  uno scopo,dopo  sei  mesi di vuoto,  e ha  un  nome.  Rebecca.

11117103_751460591618128_399357354_nEthan ha sofferto.
Un doppio tradimento l’ha segnato nel profondo. Nel giro di una sera ha perso tutto e ha dovuto stravolgere la propria vita, darle una diversa direzione, per salvarsi, per fare almeno un tentativo, per provare a rinascere. Forse √® stata una fuga, ma era l’unica cosa che potesse fare in quel momento. E il suo problema √® che non ha mai affrontato il suo passato. Semplicemente ha preso un aereo e se n’√® andato, per provare a recuperare i cocci di se stesso. √ą deluso, amareggiato, confuso, arrabbiato. Ed √® (perdonatemi il termine ma √® l’unico che lo pu√≤ definire al meglio) un grande, anzi grandissimo stronzo. La sua ferita ancora aperta e mai affrontata lo porta a essere duro, spietato, geloso fino all’esasperazione e anche leggermente instabile, lunatico e sembra abbia una doppia personalit√†. Prima dolce e premuroso, poi freddo e pungente. Eppure…con il passare del tempo, pagina dopo pagina…diventa uno di quei personaggi che ti entrano nel cuore. Subisce una trasformazione. Perch√© l’amore cambia.

Mi stava¬† facendo¬† respirare dopo mesi di distruzione.¬† Dovrei semplicemente lasciarla¬† perdere¬† perch√© so¬† gi√†¬† in¬† principio¬† che non¬† c‚Äô√® nessuna¬† speranza¬† per¬† noi;¬† ma¬† i suoi¬† occhi,¬† i¬† suoi gesti,¬† i suoi¬† modi mi fanno¬† capire che ha¬† bisogno¬† di qualcuno¬† che¬† la¬† sproni,¬† qualcuno¬† che tiri¬† fuori la¬† vera¬† Rebecca.¬† Non voglio¬† illudermi di essere in¬† grado¬† di riuscirci ma¬† voglio¬† provarci.¬† Mi attira¬† come una calamita.¬† Ed √® per¬† questo¬† che sono¬† andato¬† via¬† da¬† lei.¬† Se¬† cadevo¬† alle¬† sue¬† provocazioni molto probabilmente avrei perso¬† in¬† partenza¬† e non¬† avrei avuto¬† pi√Ļ modo¬† di rimediare.¬† Voglio scavare a¬† fondo¬† nella¬† sua¬† vita,¬† nella¬† sua¬† mente.¬† Voglio¬† semplicemente conoscere¬† quella ragazza.

Rebecca è diversa dalle altre ragazze della sua età.
La vita √® stata molto dura con lei. √ą giovane e ha sofferto molto, forse troppo per il suo povero cuore sensibile. Sei mesi prima era una ragazza spensierata, allegra, che rideva e scherzava pensando e sognando il futuro, assieme alla sua amica Benedetta, innamorata del suo ragazzo e ben voluta da suo fratello maggiore. Poi in una sera la sua intera esistenza era stata stravolta. E della Rebecca di un tempo non sono rimasti che qualche fuggevole attimo di serenit√† in un pozzo di oscurit√† sempre pi√Ļ profondo e soffocante.

Ma quando incontra Ethan…qualcosa inizia a cambiare in lei.
Un battito del cuore mancato. Un’emozione. Dopo mesi di lacrime e blackout , sente una vivida sensazione scaldarle il sangue. Un battito di vita. Finalmente, dopo sei mesi, Rebecca si sente nuovamente viva. Ethan con i suoi modi pungenti e provocatori, con le sue frecciatine, con la sua dolcezza e le sue premure, con la sua passionalit√† e la sua presenza, inizia a far breccia nel cuore di Rebecca. Lei si sente viva…e sente che pu√≤ tornare a fidarsi. E, forse, anche ad amare. Ethan diventa la sua ancora di salvezza, il suo faro nella notte, il suo porto sicuro a cui fare sempre ritorno.

So¬† che il¬† tuo¬† cuore non¬† batte per¬† me,¬† che le tue¬† labbra¬† non¬† cercano¬† le mie,¬† che i tuoi occhi non¬† cercano¬† il¬† mio¬† viso¬† e che le tue¬† braccia¬† non¬† vogliono¬† il¬† mio¬† corpo.¬† Ma¬† sappi che io¬† sar√≤ qui¬† ad aspettarti.¬† Mi¬† sei entrata¬† troppo¬† a¬† fondo¬† Rebecca¬† Mattia¬† e non¬† riesco¬† pi√Ļ a¬† fare¬† a meno di¬† te.¬† Non¬† voglio¬† perderti.

Due persone cos√¨ diverse da diventare indispensabili l’uno per l’altro.
Due persone segnate dal passato.
Tormentate, fragili e vulnerabili, che sembrano aver dimenticato la forza che racchiudono dentro il proprio cuore.
Due anime segnate dalla sofferenza ma che ancora credono nella speranza.
E se fosse stato il destino a farli incontrare?

Rebecca √® ovunque. Nel suo cuore, nella sua mente. Gli invade ogni pensiero, gli scorre nelle vene, fa cantare il suo sangue, √® un brivido di vita che lo scuote dall’interno.
E anche Ethan √® ovunque. In ogni suo gesto, in ogni suo passo, in ogni battito del suo cuore. ¬†Ethan e Rebecca. Rebecca ed Ethan. Due anime affini, due anime che si appartengono. Anche se il passato a volte ritorna prepotentemente. Anche se stare assieme forse sarebbe pi√Ļ doloroso che stare separati.
Anche se √® necessario un sacrificio. Anche se il dolore √® pi√Ļ forte di ogni emozione. Anche se l’amore ha regalato un attimo di pura, incondizionata felicit√†. Ma vive sempre una speranza, la speranza di un futuro che non si pensava nemmeno di avere.

Nonostante qualche imperfezione e sbavatura e un inizio che mi ha lasciato perplessa per la rapidit√† con cui esplodevano i sentimenti, piano piano e poi sempre pi√Ļ veloce, sempre con maggiore intensit√†, questa storia ha saputo coinvolgermi, emozionarmi, arrivare dritta al cuore e farmi innamorare cos√¨ tanto dei personaggi al punto che, arrivata alla fine, sono entrata in protesta! ¬†Adesso voglio sapere come prosegue la storia! Voglio assolutamente il capitolo successivo!
Scoprire che non era autoconclusivo √® stato un duro colpo, un colpo veramente basso da giocare a noi poveri lettori ūüėČ ¬†Devo dire che l’ho letta fino all’ultima pagina trattenendo il respiro. Responso finale? Eh no, proprio non ci siamo! Doriana, scrivi il seguito al pi√Ļ presto! ūüėČ

Serenella

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039