Recensione di: “Himogene” di Maddalena Cafaro

Ciao Notters 🙂
È con enorme piacere che oggi vi parlo di Himogene di Maddalena Cafaro.
Un altro attesissimo e assai gradito capitolo sui Signori delle Ombre, una storia che aspettavo da qualche mese e che ho letto quasi tutto d’un fiato.
Dico quasi perché mi sono imposta di fermarmi, per assaporarla meglio 🙂

divisorio

himogene

TITOLO: Himogene
AUTORE: Maddalena Cafaro
EDITORE: Self-Publishing
SERIE:  Signori delle Ombre vol. 3
DATA PUBBLICAZIONE: 9 Aprile 2016
GENERE: Fantasy
FORMATO: eBook
PREZZO: € 0,99
LINK PRE-ORDER: Qui

SINOSSI

Il passato torna a bussare nella mente di Himogene, aprendo spiragli su oscuri segreti, la speranza è flebile quanto sono forti le catene che la imprigionano. E mentre la disperazione si fa strada nel suo cuore i Pyrox si lanciano in una corsa contro il tempo dove tenteranno il tutto per tutto in un macabro gioco al rilancio.


RECENSIONE

***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER***

Dove eravamo rimasti?
Adam si è riunito alla cellula dei Pyrox di  Roma, in un futuro in cui i demoni cercano di rafforzare il loro potere e di schiacciare gli esseri umani.
Da alcuni mesi si sono verificate numerose sparizioni di giovani ragazze, e Beatrice, braccio destro di  Adam e ibrida mezza strega,cerca di scoprire chi si nasconde dietro ai rapimenti.
Durante una sfilata scopre un traffico di umani in piena regola,  dietro cui si cela un demone d’alto  rango di nome Blackman, un essere molto potente e oscuro ma da cui è irrimediabilmente e pericolosamente attratta.
Anche la piccola Himogene, mente informatica della cellula, è sulle tracce dei rapitori, poiché una sua  amica, Serena, è scomparsa. All’insaputa dei suoi amici, Himogene arriverà a introdursi in uno dei tanti ritrovi del nemico.  Adam, il suo padre adottivo, e Misha, il suo migliore amico, sono  sulle sue tracce ma riusciranno a raggiungerla in tempo?

2078b5e2ab353c34375deee0377b2521La piccola dolce Himogene è prigioniera, in gabbia, in pericolo.
Tutti sono in pericolo.
Gli amici, i suoi ricordi…
Non può permettersi che i suoi ricordi cadano nelle mani del nemico.
Perché nei suoi ricordi si nascondono molti segreti.
Riguardo se stessa e la squadra dei Pyrox.
E con tutte le sue forze cerca di resistere, di opporre resistenza.
Ma il nemico è molto potente.
Che cosa vuole da lei?
Cos’ha in serbo per il resto dell’umanità?
Qual è il suo reale piano?
E Himogene cosa può fare per scongiurare l’inevitabile e la catastrofe?
Lei, così piccola e timida, ma piena di risorse, di coraggio.
Anche quando la paura sembra corroderla dall’interno, una paura ragionevole, considerando che si trova prigioniera tra temibili demoni, esseri senza scrupoli, senza anima, per i quali un essere umano non rappresenta nulla…è nulla.
Himogene è coraggiosa ma fino a che punto potrà sopportare e resistere?

“Il  tempo era diventato uno strano  essere; sembrava rallentare in alcuni momenti e accelerare in altri  lasciandola incatenata, in un  limbo dove i ricordi da tempo sopiti si  facevano strada, riportando  in superficie cose che aveva creduto  perse. Addirittura  le sembrò di udire la voce di una bimbetta che vagava  per strada alla ricerca di qualcuno. 
Sapeva che non era  reale, quel suono, perché riconosceva la voce  della ragazzina: era la sua di quando aveva solo pochi anni. Ricordava anche in che occasione aveva vagato per le strade da sola.
«Sei uno stupido se pensi che non 
sappia cosa vuoi  fare» sussurrò; aveva la gola secca e parlare le  risultava difficile, ma seguitò comunque: voleva che la ascoltasse.
«Non avrai i miei ricordi così facilmente» sibilò e alzò la  testa  verso il  punto dove ricordava ci  fosse la porta.”

Ricordi di un passato lontano e confuso affiorano uno dopo l’altro.images (16)
Senza controllo.
Senza che lei riesca a opporsi.
Il tempo stringe.
Ogni minuto è prezioso.
Ogni minuto potrebbe essere l’ultimo.

Adam non si dà pace, vuole ritrovarla a ogni costo, si spinge oltre il limite, non si risparmia, non si concede neppure un attimo di riposo. Lei è la sua dolce bellissima Himogene ed è pronto all’ennesima battaglia per salvarla.
Ma in gioco sembra esserci molto di più di quello che sembra.

Angeli e demoni.
La resa dei conti è vicina.
E il futuro del mondo non è mai stato così incerto.
L’unica certezza, forse, risiede nel passato di Himogene.

“Stava correndo, l’asfalto sotto ai  piedi era duro e  freddo, a volte sentiva delle piccole pietre ferirle la pelle, ma non voleva fermarsi, non  voleva che la trovasse. 
La camicia da notte le frustava le gambette magre, i capelli erano sporchi e le cadevano  davanti  agli  occhi: continuava  a  spostarli, eppure tornavano  sempre a oscurarle  la vista.
Un boato  improvviso  la catapultò  a  terra; le  orecchie le  facevano male e non vedeva bene, ma sentì il sapore della polvere e del sangue  in bocca. Guardò intorno a sé e vide un mare di detriti: vetri e calcinacci, alberi divelti, l’asfalto sollevato in alcuni punti…  Gli  allarmi delle auto in lontananza risuonavano molesti persino ora  che l’udito andava e veniva.
Un cane trotterellò tra le macerie, avvicinandosi; più si avvicinava, più  riusciva a distinguere alcune  particolari strani: aveva la pelle a brandelli e, mentre zampettava verso di lei, i suoi occhi divennero rossi come la  brace.
Forse fu  l’istinto, ma iniziò a indietreggiare nonostante il cane si  fosse fermato. Fissava qualcosa  alle sue spalle con la testa inclinata su di un lato.
La piccola bambina azzardò un occhiata dietro di sé e vide che c’erano altri cani, tutti di stazze diverse, ma tutti con quegli  infernali  occhi  rossi.
Era circondata.
Stava per urlare quando un uomo,completamente vestito di nero, si  materializzò dal nulla.”

Il primo incontro con Adam.
Il primo attimo di una nuova vita.
Il signore delle ombre che ritrova la sua umanità in una bambina fragile e indifesa.
E poi ci ritroviamo scaraventati in un presente incerto, sul filo di un rasoio.
Un susseguirsi rapido di eventi.
Non sono molte le pagine ma ancora una volta la lettura è scorrevole e quasi perfetta, così com’è.
Qualche nodo viene al pettine, qualche altro mistero affiora.
Non si sta un attimo tranquilli, ho divorato velocemente questa storia e posso dire che…non vedo l’ora di leggere il seguito!
Perché se alcuni particolari vengono alla luce e chiariti, altri rimangono sospesi, altri ancora invece vengono appena accennati e non vedo l’ora di scoprirli nelle storie che verranno.

Adam, il signore delle ombre che è ancora legato al passato.
La dolce Himogene che nasconde una verità sconvolgente.
Il coraggioso Misha pronto a tutto e con diversi assi nelle maniche. Rogue, dalle mille sfumature…e in eterna lotta con il proprio demone interiore.
Beatrice, in bilico tra desiderio e lealtà.
Michael, che ancora non sa qual è il suo ruolo nel mondo, che ancora fatica ad accettare la sua vera natura.
Ogni personaggio, un’emozione.
Ogni personaggio, la tessera di un puzzle.
Loro sono i Pyrox.
Coraggiosi, leali, tormentati, ma pronti a tutto pur di riportare e preservare la pace nel mondo.
E adesso che anche angeli e demoni hanno fatto la loro comparsa…la partita finale può avere inizio.

Un racconto che si legge molto velocemente, e non solo perché sono poche pagine, ma perché la storia tiene con il fiato sospeso.
L’unica pecca? Che io sappia bisogna aspettare ancora un poco per il capitolo successivo 😉

Lo consiglio? Assolutamente sì!
Serenella 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...