Recensione di: “Lui vuole me” di Ava Lohan

Ciao Notters, oggi vi parlo di un libro uscito da poco ma che ha suscitato molto scalpore… Nel bene e nel male. Un libro con una trama magari già vista ma che ha un grosso potere, questo grazie alla penna dell’esordiente Ava Lohan con “Lui vuole me”, che ha lasciato una bella impronta nell’erotico #madeinitaly.

divisorio

image

 

TITOLO: Lui vuole me
AUTORE: Ava Lohan
EDITORE: Self-publishing
DATA PUBBLICAZIONE: Maggio 2016
GENERE: Erotico
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: € 2,99/€ 13,51

SINOSSI

Mancano diciassette giorni per prendere i voti, quando per salvare il convento mi ritrovo costretta ad accettare il compromesso del suo nuovo arrogante proprietario.
Lui vuole me, una novizia, per due settimane. Il mio corpo in cambio del convento. Questa è la sola possibilità che mi offre per non perdere la mia casa.
Ma Kegan Anderson non è come la maggior parte dei ragazzi: lui è a capo del Lust, il club privato più esclusivo e lascivo di Long Island. Ed è lì che vuole portarmi.
Kegan è abituato a vendere il suo corpo e quello dei suoi dipendenti. Non prova niente per nessuno e non va mai a letto più di una volta con la stessa persona a meno che questa non lo paghi.
In questi quattordici giorni non posso negargli il mio corpo, ma devo riuscire a preservare il mio cuore e a ignorare l’attrazione che sento per lui e ciò che mi fa provare. Perché Kegan è una bestia. E la bestia non ama, distrugge.
«… Sono io il tuo Dio, adesso, e tu mi devi obbedire. È questo il tuo primo comandamento dal tuo ingresso qui dentro: non avrai altro Dio all’infuori di me.»
Sgranai gli occhi. Dire una bestemmia simile a una novizia. Era inconcepibile.
IL ROMANZO CONTIENE SCENE DI SESSO
Romanzo AUTOCONCLUSIVO
Prossimamente la storia raccontata da Kegan

RECENSIONE

Come si evince dalla trama, Rose è una novizia, molto giovane ma devota fino al midollo. Tanto che si “vende” per salvare il destino del convento e delle sue consorelle. Una ragazza che prima di scegliere la strada della fede, conosceva già che cos’era il peccato. Kegan, dispotico nipote dell’ormai defunto proprietario del convento. Ed è anche proprietario di un night dove tutto è possibile. Dove tutto è concesso.

image

Dedito ad una vita fuori dal normale, accecato dal potere dei soldi e tanto tiranno da essere definito la bestia dalle stesse persone che lui frequenta. Ora voglio solo aprire una piccola parentesi sul significato, che alcuni hanno interpretato, sul fatto che il personaggio maschile, sia definito bestia: non ha nulla a che fare con le forze divine ne del male ne del bene. Ma è un aggettivo per associare il carattere tirannico di Kegan. Chiusa la piccola parentesi ;). Tornando a Rose e al suo grande cuore, accetta una proposta: una proposta che le cambierà la vita! Due settimane al servizio di Kegan… “Lui vuole me” è un erotico, quindi non vi devo spiegare quali servizi richiede il bello e dannato Kegan :p .

Un hotel. Speravo fosse uno scherzo di cattivo gusto. Kegan aveva stretto gli occhi, verdi come le foglie delle piante che la Madre Superiora aveva lodato fino a poco prima del suo ingresso. «Ed è per questo che mi concederò ogni vizio fino alla fine dei miei giorni. Se devo andare all’inferno preferisco andarci scontando peccati che valga la pena commettere.» Spostò l’attenzione su di me. «Concordi con me, sorella Rose?» Le labbra si incurvarono in un ghigno strafottente.

Rose dopo aver accettato l’accordo con Kegan, si trasferisce al Lust: il night di Kegan. Qui la dolce novizia entra a contatto con il vero “essere” di lui, la bestia. Per lei sarà dura rimanere gelida di fronte al fascino di Kegan. Lui la desidera molto, ma qual è il vero motivo?

image

Entrambi i personaggi hanno un passato burrascoso, che via via viene svelato. Kegan è un uomo freddo, ma dietro a questa maschera si nasconde un uomo tormentato. Qual è la vera natura di Kegan? Vedrete che talmente verrete rapite in fretta da questo libro, che molto velocemente tutti i tasselli avranno la loro giusta collocazione!

Usa la sua bellezza e il suo fascino come un’arma per colpire, sedurre e fare soldi. Tanti soldi. Suo nonno l’ha trasformato nell’attrazione principale, e lui continua a esserlo…

Ora prima di chiudere, mi complimento con Ava per come ha incuriosito i lettori, con estratti e teaser molto fuocosi, durante la stesura del romanzo: tenendo le lettrici in uno stato di impazienza, non vedendo l’ora di avere il libro tra le mani. Ha saputo tenere alta l’attenzione sul suo lavoro. La penna di Ava è scorrevole, semplice e senza troppi fronzoli che sono un’ottima qualità per tenete incollati alle pagine. Le scene sessuali descritte, non sono mai volgari anzi sono ben narrate. Anche se a volte, in alcuni punti, è un po’ surreale (insomma è un libro, quindi mica per forza bisogna sempre seguire passo passo la realtà!), “Lui vuole me” è un bel erotico italiano. Il tempo verbale in prima persona fa vivere in pieno il libro. Ora attendiamo “Io voglio lei”, scritto tutto dal punto di vista di Kegan! E che cosa ha in serbo per noi la sua mente perversa.

Naty

wp-1464818975831.jpeg
Lui vuole me

 

picsart_01-08-01.48.46.jpgIMG_6806

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...