Recensione di: “Ti odio con tutto il cuore” di Valeria Luzi

Ehi Notters!
Eccomi di nuovo qui con voi per un’altra recensione!
Questa volta vi racconto un libro ironico, sexy e dolce allo stesso tempo che ha piacevolmente accompagnato le mie giornata questa settimana; “Ti odio con tutto il cuore” di Valeria Luzi.
Un romanzo targato Newton che fa battere il cuore e sognare ad occhi aperti. ❤

divisorio

ti-odio-con-tutto-il-cuore_6707_x600

TITOLO: Ti odio con tutto il cuore
AUTRICE: Valeria Luzi
GENERE: Romance
EDITORE: Newton Compton Editori
DATA PUBBLICAZIONE: 28 agosto 2014
PAGINE: 282
FORMATO: ebook / cartaceo
PREZZO: 0,99€ / 5,90€

 

SINOSSI

Susi ha trent’anni e vive a New York. Ha un fiuto straordinario per gli uomini sbagliati, tanto da essere riuscita a collezionare una lunga serie di relazioni fallimentari. L’ultima le brucia ancora… Quando il padre decide di affidarle la gestione del famoso ristorante di famiglia, Da Totò, per Susi sembra arrivata l’occasione giusta per dimostrare finalmente le proprie capacità. Ma una sorpresa indesiderata la attende dietro l’angolo: ad affiancarla ci sarà Michael Di Bella, chef tanto geniale quanto presuntuoso e maledettamente bello, per il quale Susi prova un odio profondo dai tempi del liceo.
Ma, come spesso accade, la convivenza forzata, complici cibo e fornelli, può scatenare reazioni inaspettate e anche l’astio più antico può mutarsi in scintille. E passione…

RECENSIONE

Odio e amo. Per quale motivo io lo faccia, forse ti chiederai. Non lo so, ma sento che accade, e mi tormento.
Catullo, Liber, I secolo a.e.c.

È proprio vero che la vita come ci regala sorprese inaspettate, spesso e volentieri ci riserva anche cocenti delusioni.
A chi non è mai capitato di incontrare una persona speciale, quella persona con cui hai mosso i primi passi, o imparato a giocare a nascondino, o è stata la tua compagna di banco a scuola e la tua confidente nella vita di tutti i giorni?
Quella persona con la quale condividere ogni prima esperienza, ogni singola nuova emozione, la prima cotta.
Quella stessa persona che rappresenta la propria isola felice, il porto sicuro su cui approdare quando qualcosa non va e anche quando è tutto ok, semplicemente perché sai che c’è.
Un affetto talmente grande e sincero da essere quasi incosciente che, però, inspiegabilmente si tramuta poi in odio profondo.
E ci si chiedere il perché; come può un affetto del genere diventare un sentimento così tanto diverso? Come può il proprio migliore amico diventare il nemico numero uno?
Spesso la risposta è proprio davanti ai nostri occhi e noi non vogliamo vederla, ma è altrettanto vero che spesso la risposta non esiste.

Ed è proprio quello che è successo al rapporto tra Susi e Michael, i protagonisti di questo emozionante romanzo.
Un rapporto che, fino ai tempi del liceo, era speciale e prezioso come fosse il più splendente tra i diamanti ma che poi qualcosa l’ha incrinato fino a spezzarlo definitivamente.

Susi è una ventinovenne italoamericana che vive a New York con la sua grande e rumorosa famiglia italiana; e fin qui tutto bene.
È una donna semplice, tranquilla, senza grilli per la testa, con un grande amore per la cucina (e anche per il cibo); è anche fin qui direi tutto bene.
Il suo sogno nel cassetto?
Diventare chef nel rinomato ristorante di suo padre. Bello, no?
image (15)Si direbbe che, tutto sommato non se la passi male; peccato che Susi sia la donna più sfigata del pianeta.
Si si, avete proprio capito bene, giuro che non mi sono mai imbattuta in un personaggio femminile così sfigato prima d’ora!
Perché, dite?
Ok vediamo…
1. Nello stesso ristorante in cui spera si realizzi il suo sogno, si deve accontentare di svolgere un lavoro “marginale” a causa della poca fiducia che il padre ha nei suoi confronti;
2. È sempre stata considerata la pecora nera della famiglia perché non è ancora realizzata ne sul piano lavorativo ne su quello sentimentale;
3. Susi, infatti, è una collezionista di storie destinate a finire male tra ex stalker e traditori, e questo porta al prossimo punto;
4. La ciliegina sulla torta: è costretta a vivere insieme alla sua migliore amica per la sua casa è occupata dal su ex quasi marito e della sua ex migliore amica, dalla quale è stata tradita.
Ora scommetto che conveniate con me nel dire che è veramente la donna più sfigata del pianeta, vero?
Ma il bello, cari Notters, deve ancora venire…
L’aggravante a tutto questo è Michael.

Michael era il suo migliore amico fino al liceo, era la sua persona speciale, il suo Mike, l’unico con cui abbia mai condiviso tutto.
L’aveva sempre trattata con un occhio di riguardo, nonostante a scuola lei fosse considerata da tutti come la “cicciottella e sfigata italiana”.
E c’era un motivo per cui Micheal si comportava in modo così dolce con lei, solo che Susi non ne era veramente a conoscenza…

Susi e Micheal non si parlano da dodici anni, dodici lunghi anni in cui ciò che mantiene vivo il ricordo l’uno dell’altro è l’odio.
Molte cose sono cambiate in questi anni…image (16)
Primi fra tutti, proprio Susi e Michael.
Susi, coi suoi venti chili in meno, e Micheal è diventato uno tra gli chef più famosi del mondo.
Sexy da morire, bello da impazzire e affascinante come non mai, Michael colleziona un successo dopo l’altro e ha donne quasi come se piovesse ma mai nessuna che gli interessasse veramente.
E questo perché è rimasto scottato tanto tempo fa, per l’esattezza dodici anni fa…

Tutto nella loro vita sembra procedere normalmente fino a quando…

“<< Si può sapere cosa è venuto a fare il grande chef nel nostro umile ristorante, se è di così infima categoria? >>, gli chiedo con finti modi cortesi mentre con lo sguardo lo mando dritto a quel paese.
Micheal rimane leggermente sorpreso dal mio cambio registri e si passa una mano nervosa tra i capelli corvini.
<< Non temere, conoscerai presto il motivo della mia visita >>, risponde con un mezzo sorriso sulle labbra, come chi ha intenzione di accoltellarti alle spalle.
[…] quando arrivo a un solo passo da lui, che continua a disarmo con aria di sfida, sento riecheggiare la voce di mio padre come il preside a scuola. << Tutti e due nel mio ufficio! Subito. >>.
[…] << Susi, il ristorante naviga in cattive acque. Purtroppo da quando se ne è andato Paul non sono più riuscito a trovare uno chef decente. Tu sai quanto sia importante per me questo locale e non posso lasciarlo morire così, quindi ho chiesto l’aiuto di Mike per cercare di risollevare la situazione >>.”

Inizialmente Susi non lo accetta, fa di tutto per per far capire al padre che non possono coesistere lei e Micheal, che deve scegliere tra uno dei due.
Prova persino ad allontanarsi da New York, per cambiare aria, per fare nuove esperienze…
Ma è inevitabile: tutto parla di Micheal, il suo ex migliore amico/nemico.
E quando la situazione familiare economica di Susi si aggrava maggiormente, una sola soluzione sembra essere possibile: affidarsi all’esperienza del suo acerrimo nemico.
Una consapevolezza presa tutt’altro che a cuor leggero, peccato che però Susi non abbia fatto i conti con i suoi sentimenti…

image (17)
“Torno a guardare Michael con immenso imbarazzo e mi sembra di rivederlo come in quell’ultimo anno di liceo.

Non indossa eleganti vestiti firmati, ma una semplice t-shirt, jeans scoloriti e scarpe da ginnastica. È meno muscoloso, con i capelli più corti ma sempre selvaggi, e mi sorride felice e spensierato come un tempo. Nemmeno io posso evitare di sorridere di fronte alla mia stessa allucinazione. Forse la dentro c’è sempre lui… Il mio Mike, con cui ridere e scherzare su tutto. Quanto mi manca.”

“Ti odio con tutto il cuore” è un romanzo dolce e piccante, romantico e sensuale, ironico e toccante.

È un romanzo che tratta tematiche profonde, affrontate con estremo rispetto dall’autrice ma anche con un pizzico di leggerezza che rende tutta la storia piacevole alla lettura e mai pesante.
La storia di odio/amore tra Susi e Michael è il cuore pulsante del romanzo: tutto ruota intorno al loro passato e al loro presente/futuro, alle loro emozioni così dolorosamente contrastanti, ai loro sentimenti che innescano dentro di loro potenti tempeste e alla loro voglia/non voglia di viversi con continui battibecchi che rendono il racconto frizzante e piccante e regalano al lettore momenti di contagiosa ilarità.
Uno spazio importante è riservato anche alla famiglia che, fin dall’inizio, farà il tifo per queste bellissima e divertente storia d’amore.

Questa lettura mi ha conquistata fin dalle prime pagine grazie alla penna di Valeria, che rapisce già dalla prima riga.
Una scrittura divertente, graffiante, fa da cornice a una storia fresca e originale, dove l’amore e la passione si incontrano e si scontrano tra i fornelli e il cibo sembra essere il più potente tra gli afrodisiaci.
Una lettura che nessuna fan sfegata dell’amore e dei lieti fini può assolutamente farsi scappare!

E adesso, Valeria, non vedo l’ora di leggere il seguito! ❤

Edna.

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Un pensiero su “Recensione di: “Ti odio con tutto il cuore” di Valeria Luzi

  1. valerialuzi ha detto:

    Grazie con tutto il cuore, Edna! Sono davvero felice che il mio libro ti sia piaciuto 😉 Le tue parole mi spronano a continuare nella scrittura per raccontare sempre nuove storie! Fammi sapere cosa ne pensi del seguito, ok? Un abbraccio

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...