Recensione di: “Giada. Un amore colpevole” di Anna Chillon

Ciao, carissimi Notters ❤
Oggi vi parlo del nuovo libro di Anna Chillon, che dopo il dark fantasy “Alakim” e lo storico “Nobili parole. Nobili abusi” ritorna con: “Giada. Un amore colpevole” un romance erotico che cattura il lettore! Ora seguitemi che vi dico cosa ne penso 🙂

divisorioCover_Giada

 

TITOLO: Giada. un amore colpevole
AUTORE: Anna Chillon
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 6 Giugno 2016
GENERE: Romance Erotico
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: € 3,99/€ 11,90
 

 

SINOSSI

“Non ero pronta per lui, ma questo non gli importò.
Entrò come un tornado nella mia vita,
la stravolse spezzandomi il fiato
e mi rese donna,
a dispetto di tutto e tutti.”


Il giorno del mio diciottesimo compleanno, spiando quel ragazzaccio condannato ai lavori socialmente utili, pensai che la vita stesse per sorridermi, lungi dall’immaginare cosa in realtà stesse per serbarmi. Qualcosa più grande di me mi avrebbe presto travolta, scossa alle fondamenta, gettando il mio corpo e il mio cuore in pasto a una persona con l’animo di un lupo selvatico. Per tutti sarebbe stato uno scandalo e una vergogna: nessuno avrebbe compreso, perché nessuno conosceva le molteplici verità che quel lupo era stato così bravo a celare.
Forse un cuore, seppur logoro, l’aveva anche lui.
E forse, se avessi lottato e ignorato le apparenze, prima o poi lo avrei scoperto.

RECENSIONE

*** ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER! ***

“Quanti anni hai
stasera
sai che non lo so
bambina
forse ne ho soltanto qualcuno… qualcuno
…più di te
ma è la curiosità
che non so più cos’è !

Giada ha da poco compiuto diciotto anni, è giovane, bella e pura. Vive la vita con l’ingenuità di quegli anni, sogna il primo amore e ha una cotta pazzesca per Simon, un ragazzo di un paio di anni più grande di lei, occupato a scontare una pena ai lavori socialmente utili per spaccio di stupefacenti. Insieme alla sua migliore amica Zoe, vive le giornate dopo scuola, in piena spensieratezza e spiando il “ragazzaccio”. Per avvicinarlo dopo essere state sorprese a spiarlo, fingono di dover acquistare da lui qualche spinello. Da lì, tra Simon e Giada, scatta l’amicizia e di conseguenza si piacciono. Giada vuole crescere, vuole essere una donna a tutti gli effetti… insieme a Simon. Così almeno crede.

 Faceva  dannatamente  caldo  e  non  perché  era  una  sera  di  aprile  calata dopo  un  giorno  particolarmente  radioso.  Simon  alzò  il  piccone  sopra  la testa,  i  suoi  bicipiti  si  tesero  provocando  una  tensione  dei  muscoli  che ne  mise  in  risalto  la  forma,  le  gambe  si  stabilizzarono  a  terra  e  la  forza incamerata  si scaricò  con  un  colpo  secco  che  frantumò  la  roccia.   Ecco  perché  sentivo  un  caldo  maledetto.

… E forse quella tanto sognata prima volta sta arrivando: Giada avrà a disposizione i weekend, nei quali i genitori dovranno allontanarsi per lavoro. Ma c’è un piccolo imprevisto, un imprevisto di nome Vincent: è l’amico di famiglia che conosce Giada, da quando era in fasce.

pixlr.jpg

«Prima  di  dirtelo  volevamo  essere  sicuri  che  ci  fosse  qualcuno disponibile  in  caso  avessi  bisogno.  Comunque  noi  terremo  i  cellulari sempre  accesi…»   Mio  padre  guardò  il  nostro  vicino.  «Ho  chiesto  a  Vincent  il  favore  di venire  a  controllare  che  tutto  sia  tranquillo  e  gli  ho  dato  anche  un  mazzo di  chiavi.»

Vincent è un uomo adulto, dove i primi segni di stanchezza si notano sul suo volto vissuto. Un uomo con un passato turbolento, un uomo con l’indole da lupo: selvaggio, libero… Un uomo che conosce i desideri di Giada, un uomo che è meglio non avvicinare. Bravo a cacciare le prede e Giada è una docile preda, pronta a tutto, anche a rischiare la propria libertà per lui.

Una  distanza  di sicurezza  era  cresciuta  tra  noi  con  l’avanzare  dei  miei  anni.  E  adesso  che non c’era  più,  che  io l’avevo infranta  con la  mia  sfrontatezza  giovanile,  la tragedia  si  respirava  già  nell’aria.

Giada scopre un nuovo mondo, perde la testa per questo uomo sbagliato, per lei: troppo grande per una ragazzina ingenua e inesperta. Dove la porterà questo amore sbagliato? Giada si troverà a custodire gelosamente questo segreto, che se svelato rischia di sgretolare tutto.instaquote-25-06-2016-14-16-27

Quanta  sicurezza  nei  suoi  movimenti,  quanti  anni  di esperienza  e  di  pratica  intercorrevano  tra  di  noi,  su  ogni  fronte.

“Giada. Un amore colpevole” è una storia bellissima. Dove l’amore non rispetta i canoni previsti, perché la gente che ci circonda è sempre pronta a giudicare. È una storia dove viene introdotto il BDSM senza esagerare con i dettagli ma è solo una scoperta del vero bisogno di Giada; È una storia che narra la scoperta del piacere sessuale; È una storia che racconta di non soffermarci sulle apparenze; È una storia che va letta e “gustata”. Anna Chillon anche in questo romanzo è riuscita a lasciare il segno con la sua maestria nel tenere il lettore con il fiato sospeso durante lo scorrere della storia. È un romanzo che non dovete assolutamente perdere… Parola di Naty 😉

Naty

Il mio giudizio:

IMG-20160606-WA0039

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...