Presentazione di: “Profumo d’Ottobre – Un autunno di ricordi” di Annalisa Caravante

Ciao Notters 🙂
Oggi vi segnaliamo un romanzo di ambientazione storica di una talentuosa autrice italiana proveniente dal mondo del self-publishing.
Si tratta di Annalisa Caravante e del suo romanzo: “Profumo d’Ottobre – Un autunno di ricordi”.

divisorio

31915_caravante_cover_14x21_211020161

TITOLO: Profumo d’Ottobre – Un autunno di ricordi
AUTRICE: Annalisa Caravante
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE:
GENERE: Storico/Narrativa
FORMATO: eBook/Cartaceo
PAGINE: 432
PREZZO: € 2,99/€ 19,47

 

SINOSSI

È l’alba della seconda guerra mondiale, l’adolescente Claudia resta orfana e unica ereditiera del patrimonio di famiglia. L’arrivista e spietato zio Alberto la rinchiude in un istituto scolastico che agli occhi della giovane appare come una prigione, dove bisogna rispettare regole e orari.  Tutto è triste, buio e troppo silenzioso intorno a lei, come la sua vita, quando incontra Vanni, prestante scugnizzo napoletano, solare, bello ma… Per Claudia è subito amore, passionale e travolgente, ostacolato da alterne vicende e dall’amica/rivale Benedetta. Sarà la guerra a spezzare le catene, a mostrare la labilità della vita, a rendere necessaria la ricerca di un senso a tutto, tra la morte, gli addii, i ritorni e le speranze. Sangue e polvere su una terra, Napoli, che, solare e irrequieta, crollerà insieme ai suoi palazzi, insieme ai suoi figli: vittime, eroi, carnefici… in quegli anni cupi per tutto il mondo: “…anni in cui io e i miei amici eravamo giovani e lo avevamo dimenticato.”.

ESTRATTO

Mi mancava solo il colonnato, ma avevo bisogno di riposare e mi sedetti a terra con la schiena alla parete. Il mio respiro era lieve, le forze assopite, non mi restava che lasciarmi andare. Sarei morta colpita da una bomba o per mancanza d’aria, mi dicevo. 

Non avevo idea di quanto tempo fosse trascorso, ma la morte doveva ancora prendermi, quando sentii un braccio cingermi la vita; qualcuno mi tirò su senza troppi sforzi, fino a portarmi sulla spalla. In quella posizione potevo scorgere solo la robustezza dell’uomo e la testa, ma la folta capigliatura non mi diceva chi fosse. Le onde d’urto di un’altra bomba fecero tremare l’edifico e il mio soccorritore si fermò per reggersi alla parete. Gridai dalla paura e lui esclamò – Claudy, cosa tu fai qui, in chiostro con bombe?

Riconobbi la voce e soprattutto quell’odioso Claudy, mentre Matthew aveva già ripreso a camminare. – Mettimi a terra, così rischi anche tu. – gli gridai in italiano perché in inglese non mi veniva, ma lui non mi ascoltò. Arrivammo, infine, al rifugio e quando mi lasciò, notai una ferita sulla sua guancia destra. Suor Giovanna mi raggiunse, mi strinse a sé e m’informò che era stato lo stesso Matthew ad accorgersi della mia assenza. Confusa e intontita, mi tuffai tra le braccia della clarissa e piansi. Con la coda dell’occhio vidi Thomas che ringraziava l’americano; Matthew accennò solo un sorriso e andò a sedersi accanto alla parete. Oltre alla guancia, aveva qualche problema anche alla spalla destra. Ricordando che quella era già la seconda volta che mi aveva aiutata, pensai che fosse giusto dirgli qualcosa di carino. Mi avvicinai e strinsi la gonna nervosamente: – T-thank you. – sussurrai.

– Don’t worry, tu non preoccupa.
– No, io sono stata cattiva, pensavo che mi odiassi. – provai a dire in inglese, nonostante l’imbarazzo.
– Why, perché tu penso questo?
Presi un fazzoletto, iniziai a tamponargli la fuoriuscita di sangue e risposi – Non lo so. I don’t know.
– Are you ok, now, Claudy?
– Yes. Thank you, Matthew.
– Call me Matt.


L’AUTRICE: ANNALISA CARAVANTE

Annalisa Caravante nasce a Napoli nel 1977 ed è diplomata in lingue. Ha molteplici interessi, tra i quali il disegno, ma ama soprattutto scrivere.
Pubblica nel 2011 l’ebook “Il paese degli aghi di pino” con l’editore CoreBook di Perugia, ispirato ai lavori di Matilde Serao. Nel 2013, sempre con l’editore CoreBook, pubblica un altro romanzo d’ambientazione storica “L’inverno e la primavera”. La sua prima pubblicazione cartacea arriva nel 2014 con Edizioni Arpeggio Libero che pubblica “Canta per me” e a Novembre dello stesso anno un romanzo fantasy “Tersa”.
Nel 2015 pubblica “Cattivi Pensieri” con l’editore Lettere Animate.
Collabora con il blog In Nomine Artis – Il ritrovo degli artisti, l’Associazione Licenza Poetica e il sito letterario Cultura al femminile. Nel 2016 era finalista con un romanzo storico al torneo IoScrittore.
Pubblica da self i romanzi Alma do sol, Il segreto degli aghi di pino, Il Chrismon e gli angeli caduti, Fiori d’inverno. Battiti.

divisorio

Buona lettura!
Naty&Julie ❤

Annunci

Un pensiero su “Presentazione di: “Profumo d’Ottobre – Un autunno di ricordi” di Annalisa Caravante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...