S.E.U.- Scrittori Emergenti Uniti al Salone Internazionale del Libro di Torino!

Ciao Amici! 🙂
Abbiamo una comunicazione importante da darvi, una notizia relativa all’attesissimo Salone Del Libro di Torino…


S.E.U. Scrittori Emergenti Uniti al Salone Internazionale del Libro di Torino

stand p17

Dal 12 al 16 Maggio l’associazione S.E.U. Scrittori Emergenti Uniti sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino presso lo stand P17 nel Padiglione 3. Allo stand ci saranno una cinquantina di opere di diverso genere, pubblicate da autori emergenti provenienti da tutta Italia e riunite per l’occasione in un unico posto. Qui si può visionare il catalogo con le opere presenti in fiera: http://assoseu.jimdo.com/fiere-ed-eventi/in-programma/salone-torino-16/

Durante la manifestazione sarà possibile incontrare gli autori, acquistare i libri a un prezzo scontato e chiedere informazioni relative all’Associazione.

Inoltre, segnatevi nel calendario questi eventi da non perdere!

  • Giovedì 12 alle 15,30 nello Spazio Autori si terrà l’evento “L’unione di penne fa la forza”, una staffetta multi-talent condotta dalla presidentessa Laura Santella. Gli autori che presentano le loro opere sono: Tina Caramanico con “Le cose come stanno e altri racconti”, Francesca Cuzzocrea con “Mi hanno fatto sedere qui” e Alessandro Del Gaudio con “Lacrime d’ombra”.
  • Sabato 14 alle 13,30 nella Sala Avorio ci sarà l’incontro con l’autore Claudio Secci, che presenta la sua opera per ragazzi “Dammi la mano” e dà anticipazioni sul suo nuovo libro fantascientifico. Conduce la presentazione Valentina Versino e sarà ospite dell’evento Manuela Siciliani con la sua serie “Becky Town”.
  • Domenica 15 alle 19,30 nello Spazio Autori si terrà l’evento “Obiettivi e traguardi di S.E.U.”, staffetta multi-talent e presentazione dell’Associazione, condotta dalla presidentessa Laura Santella. Gli autori presenti sono: Monica Scianchi con “Incontri in Maschera”, Teresa di Gaetano con “La sabbia delle streghe: Il Tesoro del Tempio di Ayon” e Max Penna con “La cospirazione degli involuti”.
  • Infine, mercoledì 11 maggio alcuni autori saranno ospiti presso la Pizzeria Noè in Via Guala, 120. Dalle ore 20,00 in poi sarà possibile cenare e acquistare copie autografate dei seguenti autori: Claudio Secci, Laura Santella, Franca Turco, Francesca Cuzzocrea, Manuela Siciliani, Elena Genero Santoro, Marco Bonini, Barbara Barducco, Stefania Cafaggi, Max Penna, Pino Olivieri e Alessandro Del Gaudio.

Vi aspettiamo numerosi allo Stand 17 – Padiglione 3!

planimetria stand seu

Alcuni autori i cui libri saranno presenti in fiera, faranno dei turni allo stand. Se volete conoscerli di persona, segnatevi i giorni e sarete sicuri di poterli incontrare! 🙂

Laura Santella: tutti i giorni tranne il sabato
Claudio Secci: tutti i giorni tranne la domenica

GIOVEDÌ
10:00-12:00 Monica Schianchi, Manuela Siciliani
12:00-14:00 Pino Tafferugli, Tina Caramanico
14:00-16:00 Alessandro Del Gaudio (fino alle 15:00), Saverio Siciliano, Franca Turco
16:00-18:00 Tina Caramanico, Alessandro Del Gaudio, Francesca Cuzzocrea, Elena Genero Santoro (presenza post-presentazione)
18:00-20:00 Stefano Cafaggi, Franca Turco
20:00-22:00 Franca Adelaide Amico, Stefano Cafaggi

VENERDÌ
10:00-12:00 Monica Schianchi, Jessica Maccario
12:00-14:00 Monica Schianchi, Franca Turco
14:00-16:00 Pino Tafferugli, Manuela Chiarottino
16:00-18:00 Jessica Maccario, Francesca Gnemmi
18:00-20:00 Manuela Siciliani, Massimo Procopio
20:00-23:00 Manuela Siciliani, Stefano Cafaggi

SABATO
10:00-12:00 Mark Dom Bonaska Bonini, Barbara Barducco, Franca Adelaide Amico
12:00-14:00 Francesca Gnemmi, Monica Schianchi, Saverio Siciliano
14:00-16:00 Manuela Siciliani (presenza post-presentazione), Franca Turco, Elena Genero Santoro
16:00-18:00 Elide Ceragioli, Yoko Manis, Francesca Prandina
18:00-20:00 Manuela Siciliani, Giovanna Avignoni, Massimo Procopio
20:00-23:00 Manuela Siciliani, Massimo Procopio, Stefano Cafaggi

DOMENICA
10:00-12:00 Manuela Siciliani, Franca Adelaide Amico
12:00-14:00 Monica Schianchi, Pino Tafferugli
14:00-16:00 Simona Ellinor Rainwater, Elena Genero Santoro
16:00-18:00 Francesca Cuzzocrea, Massimo Procopio
18:00-20:00 Stefano Cafaggi, Franca Turco
20:00-22:00 Teresa Di Gaetano, Monica Schianchi, Massimo Procopio (presenza post-presentazione)

LUNEDÌ
10:00-12:00 Monica Schianchi
12:00-14:00 Saverio Siciliano
14:00-16:00 Pino Tafferugli
16:00-18:00 Franca Turco

Cos’è il S.E.U?stand 17

S.E.U. è una giovane associazione nata come gruppo su Facebook nel giugno 2014, composta da autori italiani emergenti che si sono uniti per collaborare, facendosi pubblicità a vicenda, dividendo risorse e informazioni, mettendo a disposizione le proprie esperienze e conoscenze e dividendo le spese per partecipare a fiere letterarie. L’Associazione è nata ufficialmente nel 2015. Il S.E.U. ha già partecipato al Salone di Torino, al Pisa Book Festival, al Modena Buk, al CUSplay Pisa e al Torino Comics.

Le prossime fiere in programma saranno il Catania Buk a settembre e il Pisa Book Festival a novembre. Non mancate!

Per avere informazioni sull’Associazione e sugli autori che vi fanno parte è possibile consultare il sito:
www.scrittoriemergentiuniti.com

divisorioNon perdetevi la fantastica occasione di conoscere alcuni dei fantastici autori #madeinitaly che non ci stancheremo mai di sostenere!

Annunci

Recensione di: “Ritratto di un Angelo” di Doranna Conti

Ciao Notters,

Oggi è con piacere che vi presento “Ritratto di un angelo” di Doranna Conti, una storia dolce, romantica, avvincente, che ho letto in poche sere, che scorre fluida, che non mi ha deluso nel finale, ma anzi mi ha fatto sorridere e venir voglia di leggere il seguito 🙂

divisorioritratto

 

TITOLO: Ritratto di un Angelo
AUTORE: Doranna Conti
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: Ottobre 2015
GENERE: Fantasy
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 0,99

 

 

SINOSSI

Ognuno di noi ha un Angelo accanto. Anche se non lo vediamo egli è da sempre il padrone assoluto della nostra anima, e ci accarezza toccando le corde del cuore.”
Aria sogna di essere una ragazza normale come tutte le altre, ma la vita le ha riservato tutt’altro. Suo padre era un angelo caduto e lei ha il dono di leggere nella mente quelli che sono i pensieri degli altri. Questa è la sua maledizione ed insieme il suo tormento, di cui farebbe volentieri a meno. Purtroppo però non possiamo scegliere chi siamo, così i giorni trascorrono per lei tutti uguali fino a quando un incontro inaspettato sconvolgerà per sempre il suo destino, arrivando a toccarle le corde del cuore.

RECENSIONE

New York, ai giorni nostri.
Una giornata come tante, una ragazza come tante.
Almeno è quello che sembra.
Spesso la verità è un’altra.
Molte sono le cose che non si conoscono.
E se gli Angeli camminassero e vivessero tra di noi?
Se quella che, all’apparenza, sembra una ragazza come tante, che serve caffè cercando di mantenere il sorriso fino a fine giornata, in realtà fosse una creatura rara con un dono desiderato e temuto allo stesso tempo?

Da piccola ero convinta che crescendo avrei fatto in qualche modo la differenza.
Sognavo di essere un medico, un  astronauta,  uno scienziato destinato a grandi scoperte, o magari anche una ballerina classica in grado di riempire le platee.
Volevo essere milioni di cose insieme e temevo che una sola vita non mi sarebbe bastata a fare tutto. Poi però sono cresciuta, e ho capito che solo ai bambini è concesso sognare, invece i grandi devono accontentarsi  di  quello che gli capita mentre  tentano di sopravvivere.

La vita non è mai stata semplice per Aria. Per nulla clemente. Molto le ha tolto. Molto le ha strappato dalle mani. Una famiglia, la felicità. Perché lei è molto più di quello che sembra. Perché lei è frutto di un amore proibito. Una creatura che non dovrebbe esistere. Che possiede un dono molto potente, un dono che potrebbe scatenare una guerra tra Bene e Male…tra angeli e demoni. Da anni, Aria è sempre in fuga, sempre a guardarsi le spalle, tenendosi lontano dagli altri esseri umani. Non può permettersi di legarsi a qualcuno.
Non può permettersi di mostrarsi indifesa, un facile bersaglio. La vita l’ha già pesantemente segnata, e lei ne è uscita più forte, perché vuole vivere.

amanda-seyfried-wallpaper-57

È dura andare avanti così, non avere legami duraturi con niente e  nessuno, nemmeno un gatto ad aspettarti a casa quando torni la sera stanca per regalarti due coccole in cambio dei suoi croccantini, ma questo purtroppo  è il mio destino. Diciamo che ormai mi ci sono abituata.

Ma il destino è imprevedibile e spesso ti conduce lungo una strada che mai ti saresti aspettato. Un annuncio sul giornale, un’opportunità che potrebbe migliorare la sua vita, una scelta…e tutto cambia. Aria, lunghi capelli biondi e grandi occhi verdi.
Pare un angelo. Bella e determinata, fragile e combattiva al tempo stesso.
Solo la voglia di cambiare direzione la spinge in avanti, a continuare a lottare.
E, quasi per caso o forse per destino, rispondendo a un annuncio di lavoro, si ritrova davanti al cancello della villa dove abitano nonno Raphael, la figlia Clelia e i nipoti Michael…e Gabriel.

La sua stretta mi provoca un brivido caldo che risale lungo tutta la spina dorsale, e ritraggo mio malgrado la mano, come se quel breve contatto mi avesse dato una sorta di scossa elettrica.

Uno sfiorarsi impercettibile e il mondo di Aria vacilla.tumblr_static_5v9z9if0vakog4woswkg8okow
Basta uno sguardo e ne rimane incantata. Perché Gabriel è molto bello, ma di  una bellezza insolita, quasi cupa,  che mette un po’di paura. Eppure Aria ne è irrimediabilmente attratta. Nonostante il suo atteggiamento scostante, freddo, quasi aggressivo. Ogni volta che la vede, sembra quasi non tollerarla e Aria non riesce a capire e a farsene una ragione. Molte volte vorrebbe prenderlo a schiaffi (e sinceramente anch’io 😉 ), allontanarsi, ignorarlo ma ogni volta cede, ogni volta lei si avvicina.
E come se la sua pelle lo riconoscesse. E non avere più controllo delle proprie emozioni può diventare molto pericoloso quando qualcuno si muove nell’ombra, osservando ogni tuo movimento. Il legame che unisce Aria e Gabriel è qualcosa di troppo intenso, impossibile da racchiudere, qualcosa che fa tremare l’aria. Un sentimento che potrebbe alterare diversi equilibri.

È come se prima respirassi solamente perché ero attaccata a una bombola di ossigeno di cui ora non ho più bisogno perché qui c’è lui, che non so come ma è diventato senza volerlo indispensabile, come l’aria che serve ai polmoni per andare avanti.

Non c’è tempo da perdere, però. Un grave pericolo si sta avvicinando.c5ed155f473360767bf3f42f3820392e
Aria lo sente ma non riesce a capire. In gioco c’è un potere inimmaginabile e le forze ultraterrene sono pronte a scendere in campo. Il tempo stringe. Angeli e demoni sono pronti a scendere in campo. Una storia romantica e appassionante, che tiene con il fiato sospeso fino all’ultimo, che ti fa odiare e amare i personaggi, che ti fa tifare sempre e comunque per la bellissima Aria, una storia che, nonostante una lieve perplessità legata a un prologo che, per i miei gusti, svelava fin troppe cose da subito (però ci vedrei bene un prequel sui genitori di Aria e il loro amore proibito 😉 ), mi ha saputo catturare e affascinare, trasportandomi in un mondo soprannaturale dove l’amore ha più di una faccia. Non vedo l’ora di leggere il seguito e scoprire come prosegue la storia 🙂

Lo consiglio? Sì

Serenella

ritratto

  Ritratto di un Angelo

 

picsart_01-08-01.48.46.jpg

Presentazione di: “Fermo a te… e me” di Cinzia La Commare

Ciao Notters,

il 5 Maggio 2016, esce il terzo volume della trilogia “Ad un bivio tra me e te” di Cinzia La Commare: Fermo a te…  e me. I volumi precedenti sono: “Ad un bivio tra me e te” di cui prende nome la trilogia e “Te prima di me”. Seguiteci che scopriamo anche questo meraviglioso, terzo romanzo!

bannerino

divisoriocover Fermo a te... e me

TITOLO: Fermo a te… e me #3
AUTORE: Cinzia La Commare
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 5 Maggio 2016
GENERE: Romance
FORMATO: Ebook

 

 

SINOSSI

Dopo “Ad un bivio tra me e te” e “Te prima di me”, Carlotta e Antoine tornano in “Fermo a te… e me”, l’ultimo libro della trilogia. Siamo strade che portano in mille direzioni, strade che si intrecciano con altre. Strade che agli incroci che la vita ci mette davanti possono prendere rotte differenti e allontanarsi, pur continuando a scorrere parallele. Carlotta e Antoine hanno scelto la loro direzione: davanti ad un bivio hanno scelto due strade differenti, due strade che potrebbero scorrere così per sempre, senza mai ricontrarsi. Le loro vite sono cambiate: uno di loro ha perso ogni cosa, ogni certezza, l’altro ha ricostruito un nuovo mondo che, per quanto fragile, lo fa sentire protetto. Hanno scelto di dividersi, ma il loro destino glielo permetterà davvero o torneranno a ritrovarsi viso a viso davanti allo stesso bivio? Anche stavolta, per l’ultimo libro della trilogia, sta al lettore scegliere da quale punto di vista iniziare a leggere la storia. E come sempre, per avere una visione totale di ciò che è accaduto, dovrete guardare la storia dal punto di vista di entrambi.

Come per il primo volume, presenta il doppio punto di vista con la possibilità di scegliere se iniziare a leggere la storia attraverso le parole di Carlotta, o attraverso quelle di Antoine. Ognuno di loro ha un bagaglio di nuove emozione, di vecchi ricordi, e nuovi progetti. Sono due libri a tutti gli effetti, ma uno completa l’altro. Per leggere subito l’altro punto di vista ti basterà cliccare sul nome dell’altro protagonista. E’ prevista la pubblicazione del cartaceo, così come per i due volumi precedenti.

ESTRATTO

…Poi in un battito di ciglia gli occhi si chiudono.
E in quell’istante di buio ti ritrovi a vagare ancora davanti allo stesso bivio.
Succede che chi ti guarda da fuori ti fissi con lo sguardo di chi pensa che la tua vita sia perfetta, che tu sia perfetta. Ti vede ogni mattina con addosso un vestito tradizionale tirolese, un sorriso cordiale che scambiano per spensierato, dietro al bancone che trabocca di torte colorate e golose.
Il loro primo pensiero è “Quale sarà la più buona?”
Il secondo, sei tu.

Ti guardano, ti sorridono, e per loro tu sei questo: la ragazza della “pasticceria della nonna”. Un po’ come se tu fossi una creazione di quel luogo. Come se gli appartenessi e non ci fosse altro, oltre a questo. Appartieni a quell’esterno in pietra agghindato a festa, con mille lucine gialle unite allo strato di neve sul tetto spiovente, tipico del Natale tra queste montagne tanto silenziose quanto chiassose.
Non sanno, loro non lo sanno cosa sei veramente. Non sanno che tutte le mattine, da due mesi, ti trascini fuori dal letto con le prime luci dell’alba con il magone che ti stringe il petto, lo stesso con cui sei andata a dormire e che ti ha fatto rigirare nel letto per ore, senza pace, fino a che lo strazio non ti ha fatto chiudere gli occhi per quelle poche ore, fino all’alba.
Forse dovrei ricominciare a dare una possibilità alla gente, a darmi una possibilità per poter essere quantomeno appagata, ma non penso di poter essere mai più felice. Lo sono stata, ma i rimorsi e i rimpianti non possono permettermi di essere felice. Non fino a quando saranno quel magone che ti porti appresso ovunque tu vada, qualsiasi cosa tu faccia, nascosto persino dietro a uno di quei rari sorrisi veramente spontanei. Forse un giorno, se solo concedessi una chance a qualcuno, potrei avere anch’io una vita normale. Innamorata no, non penso che potrò mai esserlo. Non più.bannerinoo

La vita mi ha già concesso questa possibilità e l’ho sprecata. L’ho sacrificata. Ho sacrificato il mio amore, quello vero. E io credo che quel tipo d’amore ti capiti solo una volta nella vita, se sei fortunato. Ecco, è questo che potrei dire a quella gente: non sono perfetta, la mia vita non lo è, ma sono stata fortunata. Lo sono stata davvero, un tempo.

Non avevo mai incrociato occhi così freddi, o forse dovrei dire spenti. Magari ha una storia tragica alle spalle, una storia che non deve per forza riguardare la morte per essere drammatica… anche la fine di un amore è una storia dolorosa. Forse un giorno finirò così anch’io, a forza di tentare riuscirò a spegnere ogni sentimento… non solo la rabbia che sento. Un giorno mi abituerò alla mia solitudine e mi convincerò di viverci benissimo, il mio sguardo si spegnerà e mi illuderò di essere finalmente serena mentre in realtà sono solo morta dentro. Se dovesse accadere non me ne accorgerei neanche e forse dovrei cambiare rotta prima di approdare in quel porto gelido. Dovrei almeno fermarmi a pensare se è quello che voglio davvero.

BOOKTRAILER


L’AUTRICE: CINZIA LA COMMARE 

Nata e cresciuta in Sicilia. Dopo il matrimonio ha lavorato in un negozio d’abbigliamento per bambini di cui era la proprietaria. Abbandonata l’avventura da commerciante, ha deciso di dedicarsi alla passione per la cucina dalla quale è nata la prima raccolta di cento ricette “In Cucina Con Cinzia” pubblicata in self- publishing. A questa è seguita la raccolta di natale “Natale in cucina con Cinzia.” Ama leggere libri di genere romance, anche se legge un po’ di tutto. Si dedica anche alla scrittura, altra passione che ha portato alla pubblicazione della trilogia “Ad un bivio tra me e te” dalla quale prende nome il primo volume pubblicato ad agosto 2015. A febbraio 2016 ha pubblicato in self-publishing il secondo volume “Te prima di me” e il 5 maggio 2016 sarà pubblicato il terzo volume “Fermo a te… e me”. Oltre all’attività da scrittrice, è a capo della redazione del sito “Tratto Rosa”; un sito che, tra gli altri argomenti, parla di letteratura e cucina.

divisorio

Buona lettura!
Naty&Julie