Recensione di: “Sceglierò sempre te” di Deborah Fasola

Buongiorno Notters!
Oggi vi terrò compagnia con la novità della settimana, con il libro che tutti stavamo aspettando e che non vedevo l’ora di avere tra le mani!
Di cosa sto parlando, direte? Semplice! Di “Sceglierò sempre te” della nostra super Deborah Fasola! Un libro tutto da scoprire e che, fidatevi, non potete perdervi!

divisorio

51bzkalo3fl

TITOLO: Sceglierò sempre te
AUTRICE: Deborah Fasola
GENERE: Contemporary Romance
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 14 novembre 2016
PAGINE: 337
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 0,99

SINOSSI

Greenville, Carolina del sud.
Tessa e Dexter hanno un gioco particolare che li lega sin dall’adolescenza,  da  quando  lui  si  trasferisce  con  la  sua strana famiglia  nella casa di fronte a quella della ragazza .  Mentre lei sviluppa una vera e propria ossessione per il nuovo vicino, Dex vive il loro rapporto come mero divertimento.
La loro amicizia speciale ed eccentrica li spingerà a giocare con le loro vite e con quelle degli altri, scommettendo su ogni cosa e mettendosi spesso deliberatamente nei guai.  Una scommessa più folle delle precedenti costringe i genitori di Tess a mandarla via per sempre, in Florida, dalla zia Teddy.
Tessa  comincia a odiare  Dexter per  tutto ciò che le ha fatto passare, soltanto così riesce ad andare avanti dopo quella terribile decisione.

Daytona beach, Florida. Otto anni dopo.  Tess non può credere che sua sorella si stia per sposare e che per questo motivo lei dovrà tornare a casa per un weekend intero.  Lo rivedrà? Giocheranno ancora insieme?
In un intrecciarsi tra presente e passato, la loro folle storia ci parlerà del grande amore e di quanto possa essere crudele il cuore; dell’amicizia e dei dolori devastanti della vita, che scorre via inesorabile e non può tenere insieme quello che è destinato a perdersi, o cambiare ciò che è scritto rimanga unito.

RECENSIONE

A volte accade che incontriamo delle persone, lungo il nostro cammino, che sono peggio di una droga: creano assuefazione, dipendenza, e ci è impossibile riuscire a vivere senza.
Accade che ogni giorno ne vogliamo di più, ancora e sempre di più, incapaci di rinunciare a ciò che ci regalano, anche se dovesse essere un rapporto unilaterale.
Ed è proprio questo tipo di rapporto che, spesso, ci rende ciechi e pazzi, incapaci di vedere con occhi maturi, ma solo con occhi innamorati.
E così succede che, inevitabilmente, dai tutta te stessa a una persona che forse non vede neanche la metà di ciò che sei.

“Usami, usami, usami quando vuoi
Usami, usami, usami e dopo buttami.”
Usami – Luca Dirisio.

Tessa è una giovane ragazza che vive in Carolina con i suoi genitori e sua sorella Dana; una sorella definita così all’anagrafe, ma che lei non sente tale.
Il loro è un rapporto freddo, scostante tanto da sembrare quasi due nemiche piuttosto che due sorelle.
Tessa e Dana non si parlano, e forse è a che meglio così perché quando lo fanno puntano solo a ferirsi a vicenda, senza scrupoli.
Ma d’altronde Tessa è così un po con tutti: è una ragazza con un carattere molto particolare, tende ad isolarsi, a non cercare di costruire rapporti con nessuno perché infondo lei lo sa che poi li rovinerebbe.
Definita strana e asociale da tutta la scuola, solo Janice è capace di vederla con occhi diversi, occhi che le regaleranno una splendida amicizia, l’unica in tutta la sua vita.
Occhi che, però, non possono fingere di non osservare che un giorno tutto cambia.
Che il loro rapporto cambia.
Che un giorno Tessa cambia.
Il giorno che Dexter entra prepotente nella sua vita.

Purtroppo, però,  entrando in quel luogo caldo e austero,  sbattei contro qualcuno, impattando con tutto il mio corpo sul suo.  Lasciai  la porta per la sorpresa e,  mentre mi resi  conto di chi fosse colui su cui mi ero spalmata, quella tornò indietro sbattendomi addosso, cosa che mi compresse ancora di più contro il ragazzo che mi ero così trovata tra i piedi.
«Oddio, scusa, io non…» mi bloccai.
Un sorriso abbagliante e bianchissimo m’ immobilizzò.
No, non poteva essere. No, no, no, per favore .
«Guarda chi si vede, la piccola spiona» fece quello, scostandosi  di  un  passo  all’indietro  per  consentirsi  di guardarmi meglio.
[…] «Scusami?» finsi di non avere la stessa buona memoria e cercai di scostarmi per passare oltre lui,  che però non mollò la presa e mi si parò davanti.
«Tessa, giusto? Come ben sai,  conosco molto bene tua sorella ed è un piacere dare finalmente un volto  al tuo occhio destro» rise e alle orecchie quel suono parve simile a un’orchestra di  mille  campanellini che suonava.
«Mmm, sì, sono Tessa, e tu  sei…  tu  devi  essere  un Gregori ? Uno  dei miei vicini?» domandai, cercando di sembrare incerta e non insicura o  imbarazzata come invece mi sentivo.
«Dexter Gregori , felice di conoscerti, finalmente»

T8DBEHI EC020Dexter si è trasferito di fronte casa di Tessa con la sua famiglia da qualche giorno e subito ha destato la sua curiosità: con quei capelli sbarazzini e lo sguardo profondo, Tessa pensò subito che quel ragazzo dovesse avere qualcosa di speciale, di diverso.
Dexter era circondato da un’aura misteriosa che affascinava e, al tempo stesso, spaventava Tessa. Un’aura misteriosa che fa parlare l’intera scuola e che lei vuole conoscere, svelare.
Ma non ha il coraggio di affrontarlo perché lei non è come sua sorella che subito si è gettata tra le braccia di quel ragazzo sconosciuto.image
Lei è insicura, lei è “la strana”, “l’asociale”.
Ed è proprio pensando a questo, all’idea che tutti hanno di lei, che improvvisamente si decide: andrà a bussare alla porta di Dexter.
E una cosa è certa: Tessa da quel giorno non sarà più la stessa.

«Dimmelo» insistette con voce bassa, roca, seducente.
«Non te lo  dirò mai» replicai decisa, certa che così avrei  fatto  e  anche  che  non  l’avrei  mai  fatto  avvicinare troppo, mai più di così.
«Me lo dirai eccome, invece. Scommettiamo?» ribadì ancora lui, prendendomi una mano tra le sue.
Provai un brivido, il fiato mi mancò e lui mi costrinse a guardarlo e a  rispondergli.  Forse fu allora che tutto cominciò.

Inizieranno un gioco, un gioco pericoloso che li lega ma al tempo stesso li separa.
Perché giocheranno con le vite degli altri, ma soprattutto con le proprie. Giocheranno con i loro cuori, con i loro sentimenti, quegli stessi sentimenti che crescono sempre più, giorno dopo giorno, ma che si rifiutano di accettare, soprattutto Dexter.
image-2Porteranno il loro gioco al limite, non riuscendo più a smettere perché è ciò che li unisce, è ciò che li rende Tess e Dex, Dex e Tess agli occhi di tutti. Ma quel limite verrà superato e, da quel momento, sono costretti a fare i conti con la realtà. Una realtà che li vede separati. Una realtà che vede Tess lontana dalla sua casa, dalla sua famiglia, lontana da Dex. Una realtà i cui protagonisti non sono più Tessa e Dexter, ma Tessa senza Dexter e Dexter senza Tessa. E Tessa si costringe a trasformare i suoi sentimenti per Dexter in odio, si convince di riuscire a vivere senza, di non aver bisogno della sua presenza per stare bene ma anzi, si convince di stare meglio senza di lui, di essere finalmente felice. Ma è una felicità finta, falsa. Una felicità che la vede infelice accanto al suo nuovo fidanzato. Una felicità che la vede infelice nel salone di bellezza dove lavora. Una “felicità” che adesso dovrà fare i conti con la realtà perché, a distanza di otto anni, Tessa sta per rivedere Dex. E sta per succedere adesso.

Peccato che  proprio mentre passo davanti alla porta d’ingresso  questa suoni e io sia costretta a fare da usciere nella mia casa e per questa stupida festa, così mi fermo e mi appresto a far entrare gli invitati ritardatari.
E peccato che non appena la spalanchi, mi ritrovi davanti lui.
Dexter.
Dexter.
Dexter.
Lui, il mio cielo e la mia terra che ora sono diventati l’abisso pieno di lava.
Lui, accanto a una donna bellissima che lo tiene sottobraccio.
Lui.
E io credo di star per morire.

Cosa succederà ai nostri protagonisti?
Continueranno a fingere una felicità che non esiste senza l’altro o metteranno a nudo i loro sentimenti? Cosa ne sarà di Tess e Dex, vivranno ancora o saranno ormai solo un vecchio ricordo? E soprattutto, giocheranno ancora una volta?
Di sicuro, cari Notters, Tessa e Dexter vi lasceranno a bocca aperta.
Entreranno a piedi uniti nella vostra routine, nella vostra quotidianità, ma ancor di più nella vostra mente e nei vostri cuori. Saranno la vostra droga, la vostra dipendenza. Vi creeranno assuefazione e non riuscirete più a stare senza. Non riuscirete più a smettere di leggere questo libro che vi rapirà, che vi terrà incollati alle pagine per ore e ore, senza mai essere in grado di staccarvi fino a quando non avrete letto la parola “fine”. E quando arriverete a quel punto, vi sentirete tristi e felici allo stesso tempo. Vi sentirete svuotati ma anche completi. E questo è proprio l’effetto che mi hanno fatto Tessa e Dex quando mi sono imbattuta il loro e nel loro grande amore, questo è l’effetto che mi da Deborah, l’autrice di questo meraviglioso libro, ogni volta che scrive.
Leggetelo Notters, leggetelo perché ne vale la pena.
Perché non ve ne pentirete.
… “Scommettiamo?” 😉

Edna

Il mio giudizio:

IMG_0093

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...