Recensione di: “Odio l’amore, ma forse no” di Lidia Ottelli

Ciao Notters, buongiorno! ūüôā
Altra storia degna di nota questa settimana e vi sto parlando di una pseudo novità nel mondo letterario, di un libro già pubblicato in versione Self e acquistato poi da una grande casa editrice, un libro che ebbe successo allora e che continua a riscuoterne tantissimo in questa nuova versione.
E’Odio l’amore, ma forse no di Lidia Ottelli.

Perch√© dovete leggerlo? Ve lo racconto. ‚̧

divisorio

odio-lamore-ma-forse-no_7267_x600.jpg

TITOLO: Odio l’amore ma forse no
AUTRICE: Lidia Ottelli
EDITORE: Newton Compton Editori
DATA PUBBLICAZIONE: 18 Dicembre eBook
GENERE: Contemporary Romance
PAGINE: 288
FORMATO: eBook
PREZZO: ‚ā¨ 2,99 eBook

SINOSSI

Samantha √® una donna singolare: autonoma, indipendente, detesta le storie serie. Incontri fugaci e ‚Äúbasta che sia bello‚ÄĚ. Alessia, la sua amica, la rimprovera spesso per questo. Le cose prendono una strana piega quando Alessandro, il fratello di Alessia, ricompare dall‚ÄôInghilterra. Lui e Helen, la sua fidanzata inglese, si sono lasciati. All‚Äôimprovviso, quasi come fosse ossessionato da Samantha, Alessandro comincia a farle una corte spietata. Lei resiste per un po‚Äô, poi cede. Ma non pu√≤ dire nulla all‚Äôamica. Un tempo, da piccole, le aveva promesso che non si sarebbe mai messa con suo fratello. Pena la fine della loro amicizia‚Ķ

RECENSIONE
***Attenzione, possibili spoiler!***

 

Eccola qui.
E’ Samantha Testa la protagonista di “Odio l’amore, ma forse no”; una protagonista atipica, singolare. Una donna diversa da quelle cui ci siamo abituati… No, non √® ingenua. No, non √® timida. No, non ama il bondage (non esplicitamente almeno).ae5b8f81-368a-4589-a295-3aab02e55ba7.jpg¬†Ehm… no! Non √® una ragazza acqua e sapone, non √® follemente innamorata dell’amore, non crede nelle fiabe n√© nei sentimenti.
E’ piuttosto una donna indipendente, testarda, orgogliosa; un’imprenditrice milanese di successo che dirige il suo mondo con incredibile maestria, sinuosa sui vertiginosi tacchi
a spillo, con uno sguardo che uccide anche la pi√Ļ rara specie in via di estinzione e un sorriso ammaliatore.
E’ bella, incredibilmente, e anche sicura di s√©. Lo √® altrettanto di non volere¬†dagli uomini niente di pi√Ļ di qualche breve avventura. Ehi, ma non credete che non la nostra protagonista non abbia un cuore, ce l’ha eccome! Samantha ama il suo lavoro, Alessia (la sua migliore amica nonch√© Socia), Nicolas (il suo “nipotino”), i suoi vestiti, le sue scarpe e uh, s√¨, ama anche mangiare schifezze!

Ebbene s√¨, Sam vive la sua vita con una seriet√† invidiabile professionalmente parlando, mentre la sua sfera personale √® un po’ “variopinta”. Immaginatela come una farfalla indecisa che vola da un fiore all’altro senza sapere esattamente dove andare n√© perch√©.
Nei libri che siamo abituati a leggere √® l’uomo ad essere l’eterno bambino affetto dalla sindrome di Peter Pan, beh…stavolta no.

Samantha è felice della vita che conduce, lontana da lacrime amare, farfalle nello stomaco, messaggini sul cellulare e occhi a cuoricino.
Non immagina al mondo¬†qualcosa che sia pi√Ļ lontana dal suo essere dell’amore, almeno fino a che non ricompare Alessandro.
E’ il fratello della sua migliore amica, lo ha visto l’ultima volta cinque anni prima con la sua fidanzata storica, Helen.

“‚ÄčLe onde nere dei suoi capelli hanno qualcosa di familiare. Mi sporgo un po‚Äô, ma vedo solo il profilo. Quando si accorgono di me, si girano tutti. Quel volto dai tratti marcati, le spalle larghe, il fisico magro e muscoloso, mio Dio ma‚Ķ Alessandro! ¬ęAlessandro?¬Ľ. Lascio trapelare il mio stupore. ¬ęCos√¨ pare. Ciao, Sammy¬Ľ. Mi viene incontro e mi abbraccia. Alessandro √® il fratello minore di Alessia. Abita a Londra da cinque anni, esattamente da quanto non lo vedo. Mi guarda negli occhi per qualche secondo: il mio stupore √® pi√Ļ che evidente. ¬ęChe bella sorpresa!¬Ľ. Lui sfodera un sorriso e io torno ragazzina. Alessandro era il nostro alibi. Quando io e Alessia avevamo diciassette anni e lui quindici, lo compravamo con tutto quello che avevamo. Soldi, vestiti, scarpe, qualsiasi cosa volesse. Lui era il nostro palo. La sera uscivano dalla finestra della camera di Alessia di nascosto dai genitori e lui ci copriva. A volte, ammetto, lo minacciavamo. Era un ragazzo timido e noi lo manovravamo a nostro piacimento. E ora? Eccolo qui, adulto, bello e affascinante‚Ķ quasi non lo riconosco.”

Cambiano cos√¨ le carte in tavola per la nostra protagonista, che si trova davanti un “vecchio amico” da sempre innamorato di lei, improvvisamente ed incredibilmente single che sembra non 3a498f55-d0f3-45db-878b-b4cff40cbe3cabbia nessuna intenzione di lasciarla perdere.

Ma Samantha non pu√≤, non con lui. Lo ha promesso ad Alessia tanti anni prima dopo un bacio rubato al fratellino in difficolt√†, glielo ha fatto giurare: se avesse infranto quella promessa la sua migliore¬†amica l’avrebbe ammazzata. Fine. The End. Kaputt. Le jeux sont faites.

…E lei ci prover√† a non infrangere quella promessa ve lo garantisco, ma Alessandro non le dar√† tregua: le riserver√† una corte spietata, dei baci mozzafiato e… s√¨, il miglior sesso della sua vita (il tutto allo scuro di Alessia, ovviamente).

Da non dimenticare in questo scenario gi√† di per s√© complicato √® Eduardo, single, bello da far male e¬†ricco imprenditore in affari con Samantha (in tutti gli affari, si intende). E’ un uomo affascinan
te, elegante e anch’esso determinato a non cedere il suo bocconcino ma, se prima Samantha smaniava alle sue attenzioni, da quando Alessandro √® nella sua vita lo evita, √® fredda, distaccata e anche piuttosto acida.

Sam non si riconosce pi√Ļ ha un unico, costante pensiero, una ¬†sola variabile in ogni equazione: Alessandro.
Quello che un tempo era un ragazzo timido ed introverso dal fascino pressoché assente si è trasformato nel suo sogno proibito, così, senza nessun preavviso; si è catapultato nella sua vita come un uragano e ora lei non riesce, in nessun modo, a trovare un appiglio a cui aggrapparsi.
Arriver√† anche per lei il momento tanto temuto, quell’amore ignorato fino all’alba dei trent’anni, Samantha ceder√† al fascino di Alessandro, gli aprir√† il suo cuore, gli regaler√† la parte pi√Ļ dolce di s√© dando vita ad una nuova Samantha che prender√† il posto di quella sfrenata e spregiudicata che il mondo ha conosciuto.

Ma le cose non andranno come la nostra bella protagonista si aspettava, l’amore con lei non sar√† cos√¨ generoso come i romanzi rosa lo dipingono e il suo cuore comincer√† a sanguinare troppo presto rispetto agli attimi in cui batteva all’impazzata guardando il suo adone.

E cos√¨ la nostra Sam si trover√† di nuovo sola, per la prima volta sedotta e abbandonata, nella sua grande casa in centro a Milano con il cuore a pezzi, l’animo ferito e l’orgoglio calpestato.
….Fa tutto schifo, Cupido √® uno str***o, l’amore una grossa fregatura almeno fino a che non arriver√† qualcuno a leccare le sue ferite e a rimarginarle con pazienza, ad ascoltare i suoi pianti, sopportare i suoi sfoghi e la sua luna storta, qualcuno che la far√† sorridere e le far√† pian piano riacquistare fiducia in quel sentimento bizzarro ma infinito come l’amore. ‚̧

6337008e-232f-4f50-8083-8746a5280a62

“‚ÄčMi sento protetta, amata, lui √® mio eio sono sua. Edu √® vicino a me, mi basta allungare una mano per sentirlo, per averlo. Tutte le brutte cose che mi sono capitate si sono dissolte in questa notte, in questo momento. Lui √® il mio vero amore, l‚Äôuomo che mi ha aspettato, mi ha aiutato, mi ha coccolato senza chiedere niente in cambio, standomi sempre silenziosamente vicino. Non ci sono parole per esprimere quello che sto provando: sono pazzamente innamorata di lui. Sono sconvolta e travolta da queste emozioni, mi sento felice, appagata, del tutto persa. Questo √® il vero amore. Alessandro mi ha aiutato a capire che potevo amare e Eduardo mi ha aiutato ad amare.
¬ęTi amo¬Ľ. Due parole, che mi facevano una paura tremenda, ma che adesso non esito a dire all‚Äôuomo che amo, all‚Äôuomo che mi avr√† per sempre al suo fianco.
¬ęTi amo anch‚Äôio, piccola mia¬Ľ.

Il mio parere personale √®… WOW! ūüôā
Una storia divertente, esilarante e completa. Non manca nulla nelle 288 pagine di Lidia: è divertente, romantico quanto basta, sensuale laddove serve e struggente in alcuni passaggi.

Lidia √® bravissima, dal mio punto di vista, a far provare ai lettori tantissime emozioni differente, completamente in contrasto l’una con l’altro in uno spazio di pochissime battute.
Non è da tutti essere in grado di scrivere in modi così diversi ma così coerenti senza perdere lo stile guida. In questo romanzo Lidia è strepitosa!

La storia di Samatha mi ha fatto dapprima sorridere tantissimo, poi arrabbiare da morire ma alla fine capitolare e sognare ad occhi aperti quell’amore che finalmente far√† scoppiare il cuore alla nostra protagonista.
Da eterna romantica avrei voluto leggere di pi√Ļ nella parte finale, mi sarebbe piaciuto perdermi nei meandri di quell’amore appena nato ma gi√† cos√¨ profondo, un amore rispettoso, gentile, dolce oltre ogni misura; un amore paziente ed improvvisamente folle.

L’ho gi√† detto (forse chiesto?) a Lidia: spero, con tutto il cuore, che decida di regalare a chi ha amato come me questa storia un seguito che ci faccia continuare a sognare.

Un libro MAI banale, ricco di colpi di scena, di cambi repentini di rotta, un libro divertente e, al tempo stesso, incredibilmente avvincente.
Cominci a leggerlo e poi… staccarsi da quelle pagine √® veramente dura!

Non mi resta che dire: brava Lidia!

Julie. ‚̧

image

image

Annunci

Recensione di: “Raccontami di te” di Emiliana Erriquez

Ben trovati Notters, oggi vi parlo di un libro che mi ha rapito il cuore.
Una di quelle storie d’amore che ti fanno sospirare, battere il cuore e aspettare che tutto si risolva. E queste sensazioni me le ha regalate “Raccontami di te” nato dalla penna di Emiliana Erriquez.

divisorio

image

TITOLO: Raccontami di te
AUTORE: Emiliana Erriquez
EDITORE: Self-publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 9 Novembre 2015
GENERE: Romance
FORMATO: Ebook
PREZZO: ‚ā¨ 1,99 (Gratis Kindle Unlimited)

 

SINOSSI

Amira è una giovane donna che decide di dare una svolta alla sua vita e parte per l’America portando con sé tutti i sogni e le speranze di chi arriva in un nuovo paese. In California la ragazza riesce subito ad ambientarsi, a farsi nuovi amici, grazie anche al suo carattere amabile. Un giorno incontra Steve, un ragazzo americano dagli occhi verdi, iscritto alla facoltà di giornalismo della UCLA, dove lei frequenta un corso di inglese.
Un incontro che, Amira non lo sa, segnerà per sempre la sua vita.
Steve e Amira si frequentano, cominciano a provare forti emozioni l’uno per l’altra senza sapere che il loro tempo è limitato e che il destino ha in serbo qualcosa di imprevedibile. Amira all’improvviso è costretta a ritornare in Italia e a rinunciare a tutti i sogni in cui aveva cominciato a credere e, soprattutto, a Steve.
Resterà legata al suo ricordo per anni, senza riuscire a liberarsene, ma potrà l’amore sopravvivere davvero al tempo e alla distanza?
Dopo molti anni, un giorno, Steve e Amira si ritrovano per uno strano scherzo del destino sotto lo stesso cielo italiano… Riusciranno a trovare il coraggio e la forza di vivere il loro amore questa volta?

RECENSIONE 

Inizio con l’informarvi che ci sar√† un seguito “Cercando te”, ma dovremo attendere. Vi terr√≤ informati! ūüėČ

Amira √® una ragazza italiana, si √® trasferita in California. Fa la tata presso la famiglia Bedford e frequenta un corso di inglese alla UCLA. √ą una bellissima ragazza dai capelli neri e profondi occhi nocciola. Vuole vivere il suo sogno, vuole vivere una vita diversa da quella che poteva dargli la sua terra natale.

Steve √® un ragazzo bello e gentile, studia anche lui all’UCLA, giornalismo. Ma il suo sogno pi√Ļ profondo √® fare lo scrittore. Conosce Amira al campus, hanno amici in comune, ma l’imbarazzo di chiederle un appuntamento lo fa tentennare un po. Preso coraggio finalmente escono insieme, il sentimento tra i due √® gi√† profondo nonostante la loro storia d’amore sia ancora acerba.

image

Amira finalmente ha trovato la serenit√†, ha avuto una buona proposta di lavoro che l’avrebbe permesso di restare definitivamente in America. Il destino per√≤ ha sempre altri progetti per noi. Amira dovr√† allontanarsi e tornare nella sua citt√† natale. L’amore tra i due sembra destinato a terminare, avranno di nuovo un’opportunit√†?

image

Quello stesso giorno, a qualche minuto di distanza, Amira prese la foto che conservava tra le pagine del suo libro preferito, una raccolta di poesie di Neruda. La osserv√≤ in silenzio, incantata, come sempre. Il verde degli occhi di Steve era il colore che pi√Ļ risaltava insieme a quello del biondo dei suoi capelli, che catturavano i riflessi del sole. Ripensare a quei momenti era una dolce tortura a cui, di tanto in tanto, sentiva il bisogno di sottoporsi.

A distanza di anni i due vivono le loro vite parallele, a separarli c’√® l’Oceano. Amira e Steve vivono ognuno una vita diversa. Ma il profondo legame li lega ancora. Lontano con il corpo ma non con il cuore. E anche dopo quindici anni per pura casualit√† si rincontrano, il loro sentimento sar√† sempre li pronto a riemergere, quando i loro occhi si incroceranno?

“Raccontami di te” mi ha davvero regalato molte emozioni, dalla nostalgia alla felicit√†. Anche le canzoni di un gruppo che io amo, Pearl Jam, che Emiliana cita pi√Ļ volte fanno venire i brividi lungo la schiena, perch√© i testi sembrano scritti proprio per Steve e Amira. L’amore che trascrive Emiliana √® diverso dai soliti romance scontati, un amore a distanza legato da un profondo sentimento. Una maturit√† dei personaggi che si nota pagina per pagina. Una scrittura curata, semplice e scorrevole. Ora io attendo trepidante l’evolversi di questa storia. E intanto vi consiglio vivamente di leggerlo, sono sicura che le stesse emozioni che Emiliana ha regalato a me, lo far√† anche con voi! ūüėČ

Naty ‚̧

image

image

Recensione di: “Nike” di Daniela Gargiulo

Ciao Notters, oggi vi parlo di un romanzo storico con delle sfumature fantasy. “Nike” di Daniela Gargiulo, che con la rivoluzione francese e Napoleone mi ha catturato. √ą una trilogia e il secondo volume dovrebbe uscire a breve. Ora andiamo a scoprire questo intenso romanzo!

divisorioimage

TITOLO: Nike #1 (Serie Immortali)
AUTORE: Daniela Gargiulo
EDITORE: Self-publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 26 Ottobre 2015
GENERE: Storico
FORMATO: Ebook
PREZZO: ‚ā¨ 0,99

SINOSSI

Cresciuta tra le mura di un collegio, Julie Le Lay, adolescente di diciannove anni, conosce diverse lingue, √® dotata di charme ed educazione. Quando la madre muore, a causa di un incidente stradale, √® proprio questa fatalit√† a rivelare a Julie il segreto che cambier√† il suo destino: sta per morire. C’√® solo una persona che pu√≤ salvarla: Loki, un dio scandinavo. Armata di coraggio, accetta, decidendo di vivere in un altro secolo. Comincia cos√¨ la nuova esistenza di Julie nella Francia rivoluzionaria di Maria Antonietta. Sa quale sar√† il suo destino: il cuore di un principe, una corona, feste e abiti rilucenti. Ma quando il suo sguardo incrocia quello di F√©lix Rous, uomo algido dalla bellezza statuaria, si rende conto di non potergli resistere. F√©lix, all’apparenza freddo e distaccato, √® un uomo tormentato dalle colpe del proprio passato, che vive in un presente fatto di macchinazioni. E’ un abile manipolatore, un uomo risoluto e freddo come il ghiaccio, ma quando incontra Julie non riesce a resisterle. Lei √® carismatica e dal fascino misterioso, ha un sorriso ammaliante, modi insoliti e un carattere anticonformista. Ma Julie vuole qualcosa che lui non potr√† mai darle: amore. Di nuovo Julie dovr√† prendere la decisione pi√Ļ importante della sua vita: farsi travolgere dai suoi sentimenti o lasciare che la storia faccia il suo corso e attendere un uomo che le dar√† ci√≤ che F√©lix non potr√† mai darle? Il verdetto sembra raggiunto, quando una minaccia le fa capire che non √® stata l’unica a raggiungere il XVIII secolo.

RECENSIONE

Iniziare un libro senza sapere nemmeno il pi√Ļ piccolo dettaglio a parte il titolo e il nome dell’autore pu√≤ rivelarsi un azzardo, forse per alcuni pu√≤ essere inconcepibile e magari anche leggermente assurdo, ma per me…√® il miglior modo per leggere e vivere la storia che si legge ūüôā
Non si hanno aspettative, n√© piccole n√© grandi, ma, abilmente pilotate dalla bravura dell’autrice, ci si pu√≤ totalmente immergere nella storia.
Confesso che non √® stata una lettura semplice e facile, forse perch√© nelle prime pagine si parlava di dei e viaggi nel tempo e quindi una piccola idea me l’ero fatta, e leggere qualche imprecazione¬†un poco mi disturbava ma…mi sono dovuta ricredere totalmente!!! √ą una storia appassionante, avvincente, indimenticabile, abilmente descritta, minuziosamente dettagliata e le ultime pagine le ho lette con il cuore in gola, con l’ansia di scoprire come finiva questo primo capitolo e quando ho letto la parola “fine”…ero basita! Senza parole! Tutta colpa della bravura di Daniela che tiene incollati fino all’ultima pagina! Voglio leggere assolutamente il seguito!

XXI secolo.
1914346_758955077566574_8780169046579213306_n
Julie De Lay, diciannovenne cocciuta e determinata, cammina a passo spedito per i corridoi dell’aeroporto assieme a una signora nervosa e bizzarra.
In testa un unico pensiero, un nome dal grande potere evocativo: Loki, dio mitologico in grado di esaudire qualsiasi desiderio¬†in cambio della cosa pi√Ļ preziosa che si possiede: l’anima.
Un dio controverso, ambiguo, astuto, ingannatore, ingannevole, camaleontico, maligno o benevole o, il pi√Ļ delle volte, a met√†, un male necessario che serve a ristabilire l’equilibrio cosmico.
Un dio seducente, affascinante nella sua ambiguit√†, che incuriosisce, che sostiene, che inganna…un burattinaio del destino.
E perJulie rappresenta l’unica speranza per il futuro, lei che un futuro non ha pi√Ļ.
Julie è sconvolta, ha appena perso la madre in un terribile incidente e scopre che la sua vita è appesa a un filo sottilissimo. Le rimangono pochi mesi di vita. Una malattia degenerativa che non lascia scampo né respiro. E quando la madre muore, affiora un oscuro e potente segreto: esiste qualcuno che può esaudire un desiderio. E quel qualcuno è proprio Loki. E Julie desidera vivere, lo desidera con tutta se stessa e prende la decisione che cambierà per sempre la sua vita.
Perch√© lei sa cosa chiedere a Loki, sa che l’unico modo per vivere ancora √®…vivere un’altra vita. E sceglie cos√¨ di abbandonare la modernit√†, il suo amato zio, i suoi amici per tornare indietro nel tempo, esattamente nel 1792, e vivere la vita di Julie Clary.

Un brivido¬†gelido¬†si¬†insinua nelle¬†mie¬†ossa. Oh, mio Dio! Mio Dio! Lo vedo.¬†Adesso lo¬†vedo anch’io!¬† Un’ombra¬†scura si¬† materializza¬†di¬†fronte¬†a¬† noi. E’¬† circondato¬†dalla¬† luce¬†rossa, ma¬† ne¬†riesco a distinguere i¬†tratti. Indossa un lungo abito nero come¬† la¬† morte.¬†Lo stesso colore¬†dei¬† capelli, che ricadono sulle¬†spalle¬† in una¬†lucentezza¬†impressionante. E’¬†bellissimo, devo¬†ammetterlo.¬† Persino il lungo serpente¬†che gli circonda¬†il¬†corpo, dalla¬†spalla¬† destra¬†alle¬†caviglie,¬†ha¬†una¬† bellezza¬†ipnotica,¬†ma¬†sono i¬†suoi¬† occhi¬†che attirano tutta¬†la¬†mia¬† attenzione.¬†Sono rossi. Di¬†un intenso color vermiglio¬†che¬† penetra¬†nella¬†mia anima illuminandola. Trattengo¬†il¬†fiato quando sento tutto il¬†mio corpo sollevarsi¬†da¬†terra. Sono a¬†pochi¬† centimetri¬†da¬† lui. […] Mi manca¬† l’aria. Sono come¬†stordita¬†dalla¬† sua luce,¬†dalla¬†sua¬†forza.
[…] Avverto come¬†una¬†vibrazione.Apro gli¬†occhi¬†e¬†mi ritrovo¬†avvolta¬†da una luce¬†accecante. Mi¬†afferra per le¬†spalle e¬†mi¬†fa¬†girare¬†di¬†scatto.¬† Gli¬†occhi¬†rossi iniettati¬†di¬†sangue.¬† La¬†sua¬†mano mi afferra il¬†mento e¬† lo stringe¬†tra il¬† pollice e¬†l’indice.¬†Il¬† mio¬†viso √®¬†a¬†pochi millimetri dal¬† suo. I suoi occhi¬†penetrano dentro¬† ai miei.¬† Rosso vermiglio¬†che¬†si¬† fonde¬†dentro il¬†grigio dei miei.¬† Seguo docilmente le sue¬†mosse. Ho paura.

Ma chi è realmente Julie Clary?775289_758953340900081_5960685609478212861_o.jpg
Julie è parte della storia francese.
Siamo nel 1792, anno cruciale della rivoluzione, l’inizio della fine.¬†Julie conosce il suo destino, sa che sposer√† Giuseppe Bonaparte, sa che diventer√† regina, sa anche che assister√† alla fine di un’epoca.
Ha fatto la sua scelta, √® quella la vita che ha scelto. Quello che non sa √® che quando i suoi occhi nocciola incontreranno quelli blu lavanda di Felix Rous, tenente delle guardie di Maria Antonietta, tutte le sue certezze crolleranno come un castello di carte e nulla sar√† pi√Ļ come prima. L’intera storia cos√¨ come lei l’aveva appresa dai libri e dagli studi della madre rischia di cambiare, di essere stravolta.
Da lui, da Felix. L’uomo pi√Ļ snervante, egoista, capriccioso, lunatico, arrogant12037988_733489510113131_5517048203806769383_n.pnge, testardo, geloso, possessivo, tormentato, infantile, presuntuoso che esista e abbia mai conosciuto! Un personaggio che fa impazzire
ma che subir√† una notevole evoluzione nel corso del romanzo che lo render√† indimenticabile! ūüėČ
Due persone profondamente diverse, agli antipodi.
Tuttavia…una forza indescrivibile, senza paragoni, li spinge uno verso l’altro. Una passione accecante e intensa che sconvolge entrambi.
Sono due pianeti che si respingono ma che non possono stare lontano, che hanno bisogno di scontrarsi e di fondersi.

¬ę√ą come se avessi bisogno della tua luce per vivere […]
Sei come un marchio infuocato dentro di me. Sei in ogni cellula. In ogni nervo¬Ľ.

Julie conosce il suo destino, sa che √® tornata indietro nel tempo per vivere un’altra vita, non per sconvolgerla.
Cerca di resistere, di opporsi ma…quello che la lega a Fel
ix √® pi√Ļ forte di qualsiasi altra cosa, pi√Ļ forte della paura, pi√Ļ forte della rivoluzione francese.

¬ęGi√†¬Ľ¬† sospira¬†e il¬†suo gemito mi¬† accarezza¬†i¬†sensi. Sostengo il¬†suo sguardo, mentre¬†le¬†mie¬†dita le accarezzano il¬†collo¬†e¬†salgono fino alla linea¬†della¬†mandibola.¬†Sento la¬† sua¬†pelle¬†rovente¬†sotto¬†i polpastrelli.¬†Vedo i¬†miei¬†occhi¬†blu ardere¬†nelle¬†sue¬†iridi nocciola.¬† ¬ęPotresti¬†spiegarmi¬†cosa ti¬†rende cos√¨ nervosa?¬Ľ Julie rimane in silenzio¬†per un attimo. Deglutisce¬† a¬†fatica, smarrita¬†come¬†un cucciolo indifeso.
¬ęAllora?¬Ľ Niente. Mi¬† fa¬†impazzire¬† l’effetto che¬†ho su di¬†lei.¬†La¬†voglio.¬† Voglio che lei provi¬†lo¬†stesso bisogno che¬†provo io.¬†Vorrei¬†dirle¬† quello che¬†sento, quando¬†le¬†sono accanto. Un bisogno fisico, mentale.

Un legame che sovverte ogni legge dell’universo, che sconfigge i demoni che ognuno di loro porta dentro, che brucia, arde e annienta ogni logica.

Annuisce, sembra quasi divertito,  anche se non so dirlo con certezza.
¬ęCi¬†ho provato,¬†Dio mi √® testimone.¬† Ho lottato, ho cercato ogni possibile¬†via¬†d’uscita, ho messo mezza¬†Francia¬† tra¬†di¬† noi… tutto inutile.¬Ľ
Scuote¬†la¬†testa,sconfitto¬†dalle¬†proprie¬† parole. ¬ęNon ti¬†seguo.¬Ľ
¬ęHo provato¬†a¬†starti¬†lontano¬Ľ¬†continua,¬† con voce¬†roca.
¬ęNon c’√®¬†rimedio. Nessuna¬†soluzione plausibile.¬Ľ
Lo guardo a bocca aperta, letteralmente sconcertata. Non capisco. Ci provo, ma non so davvero dove vuole andare a  parare.
¬ęNon essere¬†cos√¨¬†sconvolta,ragazzina.¬Ľ
Mi¬† fa¬†un sorriso mesto.¬†¬ęQuello¬† sconvolto sono io.¬Ľ
Gli faccio un debole sorriso mentre¬† lui¬†si¬† avvicina. In questo momento¬† di¬†sospensione¬† temporale¬†credo che¬†sia¬†proprio l’unica¬†cosa¬†che¬† riesca¬†a¬† fare. Sono come¬† paralizzata.
¬ęQuello¬†che¬†interiormente √® una¬† tempesta¬†di sentimenti… sono io.¬Ľ
¬ęUna¬† tempesta?¬Ľ
Annuisce. ¬ęMi¬† hai¬†completamente¬† stravolto¬†l’esistenza.¬Ľ
Si ferma,¬†a¬†pochi¬†millimetri da¬†me. Solleva la¬†mano, indeciso se¬† sfiorarmi¬†o meno.¬†E¬†sinceramente¬† non so nemmeno io se¬†voglio il¬† suo tocco.¬†E’ un F√©lix¬†diverso da¬† quello che¬†conosco.
¬ęHo dovuto aspettare¬†del tempo¬† prima¬†di¬†ritornare.¬Ľ
Chiude gli¬†occhi,¬†in una¬†sofferenza¬† quasi¬†ipnotica.¬†¬ęAvevo¬†paura¬†che¬† stando al¬† tuo fianco tu avresti¬† visto…¬Ľ
Si ferma di colpo, cercando un modo per andare avanti.
¬ęChe¬†cosa?¬Ľ
¬ęMe.¬Ľ
Scuote¬†leggermente¬†la¬†testa, come¬† se¬†anche¬†lui¬†fosse meravigliato della¬†sua¬†rivelazione. ¬ęQuello¬†che¬† sono e¬†quello che sento.¬Ľ Riabbassa¬†la¬†mano, rassegnato.¬† No, sofferente. Come¬†se¬†il non potermi¬†toccare¬†potesse¬†essere¬† una¬†ferita¬†sanguinante per lui.¬† ¬ęNessuno ha mai¬†capito cos’ho dentro.¬†Ma¬†tu s√¨.¬Ľ
Avvicina lentamente il suo viso al  mio. Riesco a percepire la sua  frustrazione e il suo dolore.

Un amore negato, che spaventa, che cancella qualsiasi pensiero razionale, che sconvolge nel profondo…un amore che non andrebbe vissuto perch√© non √® il destino che Julie deve seguire.

Non abbandono il¬†contatto¬†visivo, mentre¬†sottraggo¬†la¬†mano¬†dal¬†suo petto e¬†afferro¬†la¬†sua. La stringo,¬† cercando¬†di¬†trasmetterle¬†coraggio.¬† Anch’io sono disposto a¬†lottare.¬†E¬† lei¬†s√¨… lei¬†√®¬†degna.¬†Il mio¬†angelo, la mia vittoria.¬†La mia…¬†Nike.
¬ęMa tu¬†sei¬†degna di¬†questo.¬Ľ
Il¬†mio¬†cuore¬†galoppa¬†allo stesso ritmo di¬†un cavallo¬†indomito¬†contro il¬†palmo di¬†Julie. Le¬†dita¬†di¬†lei¬†si¬† contraggono¬†contro la mia camicia. ¬ęLo¬†senti?¬†Batte per te.¬†Vive…per¬† te.¬Ľ
Sposto la mano sul torace. Ho bisogno di toccarla. Inspiro profondamente e il mio petto si espande.
¬ęLo¬†senti?¬†Sto¬† respirando per te.¬† Sto respirando…¬†te.¬Ľ

Una forza dirompente e devastante. I sentimenti non li leggi ma li senti.

“Il¬†mio mondo,¬†quello¬†che sto creando¬†con lui,¬†esce¬†fuori¬†dal¬†suo asse.¬†Mi¬†sento¬†come¬†sospesa¬†tra¬† due mondi,¬†tra¬†due¬†gravit√†.¬†Una¬† mi¬†allontana¬†da lui, l’altra mi¬†attira. Non so quale¬†vincer√†,¬†quale avr√†¬†la meglio. Il¬†mio¬†cuore¬†mi¬†spinge¬†verso la¬† seconda, il¬†destino e¬†i¬†nostri¬†segreti,¬†o meglio il¬†mio¬†segreto, verso la prima”.

Ma forse il destino √® davvero qualcosa che sfugge al nostro controllo, forse non siamo davvero liberi di scegliere, e quando c’√® di mezzo un dio potente…forse non si pu√≤ fare molto.
E la storia continua a seguire il suo corso, tra mille sotterfugi, verità nascoste, terribili scontri. E a volte non si può sfuggire al proprio destino. E a volte nuovi incontri cambiano il corso della vita. Perché incontrare Napoleone non può lasciare certo indifferenti. E quello che era scritto nel destino si avvera. O forse, nel secondo capitolo, la storia come la si conosce verrà riscritta, sono curiosa di scoprirlo!

Lo consiglio? Assolutamente sì!

Serenella ‚̧

image

image

 

Recensione di: “Nuova vita” di Giovanna Capizzuto

Ciao Notters!
Eccoci qui con un’altra recensione del luned√¨: oggi vi parlo di “Nuova vita”… Un romance che ho letto divorando le pagine, assaporando le emozioni, il brivido della novit√† e il gusto della rinascita proprio come se fossi la protagonista.
Un libro che dovrebbe essere sul comodino di ogni donna.
Scopritelo insieme a me! ūüėČ

divisorio

image

TITOLO: Nuova vita
AUTORE: Giovanna Capizzuto
EDITORE: Youcanprint Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 2015
GENERE: Contemporary Romance
FORMATO: e-book / cartaceo
PAGINE: 106
PREZZO: 0,99‚ā¨ / 14,95‚ā¨

 

 

SINOSSI

Beatrice √® una donna di trentaquattro anni, sposata e con tre figli. La sua vita potrebbe dirsi perfetta, se non fosse per un senso di insoddisfazione che la opprime. Il marito non le presta pi√Ļ attenzione nonostante lei faccia del suo meglio per ravvivare il loro rapporto. L‚Äôincontro con Leonardo, ragazzo che impara a stimare e con il quale instaura una profonda amicizia, e alcune rivelazioni insospettabili sul marito la mettono in condizione di rivalutare la propria vita.
Nuova Vita è un romanzo attuale, che racconta una storia di tutti i giorni in modo tanto reale da poter essere vera!

RECENSIONE

“Nuova vita” √® la storia di Beatrice e Ivano e di Beatrice e Leonardo.
√ą la storia di questi personaggi, legati dallo stesso destino, legati dalle stesse delusioni e dalle stesse speranze.

Ma questo romanzo √® molto di pi√Ļ: √® la storia di ognuno di noi.
√ą la storia di chi soffre.
√ą la storia di chi non si fida pi√Ļ.
√ą la storia di chi ha bisogno di reinventarsi ma non ha il coraggio di farlo perch√© ha due nemici che non riesce a sconfiggere: l’insicurezza e la scarsa autostima.
√ą la storia di chi non crede pi√Ļ nell’amore, e di chi ha alle spalle anni di abitudini, di un’avvilente routine.
√ą la storia di chi ha solo bisogno di amare ancora, di nuovo, pi√Ļ forte di prima.
√ą la storia di chi vuole amare per davvero. E intendo Amare con la A maiuscola.

Quanti sono, secondo voi, tredici anni?
Beatrice li sente tutti. Sente i suoi tredici anni di matrimonio sulle spalle, come se fossero un peso insormontabile.
Ricorda con tenerezza gli anni di fidanzamento e i primi anni di matrimonio ma, la mattina del tredicesimo anniversario, non pu√≤ far altro che pensare a quanto Ivano, suo marito, sia cambiato. √ą¬† assente, la guarda con indifferenza, mai una carezza, mai un gesto carino, mai una parola dolce… Ed √® cos√¨ anche con i suoi bambini. Sembra stufo della vita di coppia, del matrimonio, della famiglia. Sembra stufo persino della sua vita stessa.

E Beatrice… Beh, anche lei √® cambiata.
A partire dalle curve del suo fisico un¬†po‚Äô pi√Ļ morbidimage.jpege dovute dalle tre gravidanze, al suo “Io” pi√Ļ segreto: √® stanca. Stanca di dover combattere contro se stessa e contro suo marito, stanca di dover reclamare sempre attenzioni che non riceve mai, stanca di sentirsi inadeguata, per niente sexy e di vivere nell’ombra del suo matrimonio che ormai non va pi√Ļ. C’√® solo una costante nella sua vita: i suoi figli, la luce dei suoi occhi. Andrea, Federico e Gemma sono il suo sorriso. E poi c’√® Serena, la sua migliore amica, la sua confidente numero uno, il suo appiglio.

Ma Beatrice √® anche una donna che spera, che non si arrende, incapace di avere un pensiero negativo su chi le sta intorno, su chi ama. √ą una donna che vuole recuperare quel che resta del suo matrimonio, o almeno provarci. Non si da per vinta, le sembra impossibile pensare che sia tutto finito, dopo tredici anni… Nega a se stessa l’evidenza fino a che, dopo l’ennesimo tentativo fallito di riavvicinamento al marito e le chiacchierate con la sua migliore amica Serena, il tarlo del dubbio non si insinua in lei: e se Ivano avesse un’altra donna?
Del resto Serena c’√® passata, e sa riconoscerne i segnali… Cos√¨, Beatrice si ritrova ad andare sul posto di lavoro del marito sempre pi√Ļ spesso e, quando non √® l√¨, resta tutto il giorno chiusa in casa con il suo pigiama, il suo divano in cui sprofondare e le sue infinite lacrime fino a che Serena non la trascina nel pub in cui erano gi√† state, dove Beatrice aveva conosciuto Costantino, il nuovo fidanzato di Serena, e Leonardo, il fratello.

image.png
Leonardo era bello, attraente, un ragazzo estremamente affascinante che le aveva regalato mille sorrisi, contornati dalle sue dolcissime fossette.
Beatrice ha s
empre pensato fosse “uno schianto” ma non lo aveva mai
guardato con occhi maliziosi nonostante lo sguardo di lui la imbarazzasse.

In imbarazzo, mi volto di scatto, trovandomi faccia a faccia con un altro ragazzo. E‚Äô molto pi√Ļ¬†bello del primo, anche se appena pi√Ļ basso, con i lineamenti pi√Ļ gentili. Anche lui ha i capelli¬†castani, corti, ingellati sul davanti, ma i suoi occhi sono scuri come la brace.
Dev’essere uscito dalla 
doccia da poco perché la sua pelle ha un fantastico profumo resinoso di ebano.
¬ęCiao¬Ľ mi saluta sorridente. Ha due deliziose fossette ai lati delle labbra carnose.
¬ęCiao¬Ľ replico, incapace di dire altro.
Wow! Che schianto! Non riesco a impedirmi di pensare.

Era uno sguardo che le scavava dentro, che la faceva sentire donna, che aveva risvegliato dal loro bozzolo le farfalle che lei non sapeva pi√Ļ di avere nello stomaco.
A cuor leggero, comincia un gioco di sguardi tra i due, un gioco fatto di frecciatine e di segnali lanciati proprio per essere colti che, infine, farà letteralmente capitolare entrambi.
Leonardo e Beatrice non resistono pi√Ļ: devono aversi.
Devono amarsi, anche una volta soltanto per cercare di placare la voglia che hanno l’uno dell’altro, ignari che quello, invece, sar√† per√≤ loro solo l’inizio…

¬ęSei bellissima¬Ľ mormora lui invece.
Sollevo lo sguardo e mi accorgo che mi sta osservando ammirato. Questo mi lusinga: non credevo di essere ancora interessante.
Le sue dita mi accarezzano il collo e le spalle, scendendo lentamente lungo la cucitura del reggiseno.
Provo una sensazione indescrivibile. Il fiato mi si accorcia, lo stomaco mi si chiude e le gambe iniziano a tremarmi.
Mi afferro alle sue spalle per sostenermi; così facendo, lo tiro verso di me e le nostre labbra si incontrano. Iniziamo a baciarci lentamente, studiandoci. Le labbra si schiudono, le lingue si sfiorano. E’ tutto molto compassato.
Il tempo sembra rallentare e l’aria stessa sembra essersi fermata.

image (1).jpeg
“Nuova vita” √® un romanzo che parla di rinascita, parla di emozioni forti, parla di insicurezze e fragilit√† ma anche di forza e gioia. Ci saranno momenti difficili, momenti complicati, momenti pericolosi per la nostra protagonista… Non mancher√† l’allontanamento con il suo nuovo principe azzurro che, con la sua semplicit√†, regala a Beatrice sensazioni ed emozioni che erano archiviate in un cassetto del suo cuore gi√† da parecchio tempo.

Giovanna ci ha fatto un vero e proprio regalo: un libro che ho letto in un giorno e che mi ha fatto desiderare uno, due, dieci seguiti per continuare ad innamorarmi sempre pi√Ļ di Beatrice e Leonardo.

Uno stile fresco, scorrevole, con scene erotiche mai volgari ma piene di amore… Insomma, un libro che vale assolutamente la pena leggere! ūüėČ

Edna ‚̧

picsart_01-08-01.48.46.jpg

picsart_01-08-02.05.27.jpg