A tu per tu con: Claudia Piano!

Ciao Claudia,

è un piacere averti qui con noi e ne approfitto per farti nuovamente i complimenti per la tua bellissima storia.
Comincio subito a farti qualche domanda e spero di rubarti meno tempo possibile! 🙂

Grazie dei complimenti! Sono moldo felice di rispondere alle vostre domande…

  1. Armonia è un mondo incantato, dove la musica è magia. Da dove nasce questa storia?

    Nasce dall’unione delle mie più grandi passioni: la musica e la lettura, o meglio, la fantasia. Fin da bambina ho sempre amato inventare storie e mondi… Ad Armonia c’è tutto ciò che amo: la musica, gli animali, la natura, lo sport e… l’armonia!

  1. Ho letto che insegni musica alle scuole elementari… le melodie 1dpresenti nel libro le hai composte tu? Leggendo questo libro ho rivalutato la mia esperienza con il flauto, tra le pagine traspariva così tanta magia che ne sono rimasta incantata 😉

    Sì, le melodie le ho scritte io. Lo studio della musica è molto importante sia per i bambini che per gli adulti, la musica ha un canale speciale che penetra direttmente nell’anima… In realtà la musica “incanta”, non a caso si parla di “canti” (la radice è la stessa!)

  2. Giulia ha solo quattordici anni ma sembra molto più matura della sua età, una ragazza determinata, impulsiva, coraggiosa e leale, alla ricerca di se stessa. Mi è piaciuta quando ha deciso di combattere le ingiustizie 😉
    Cosa ci puoi svelare su di lei? È un personaggio venuto naturalmente o ci hai messo molto del tuo?

    Per dare vita a Giulia ho fatto una regressione termporale e sono tornata ad avere quattordici anni e all’epoca ero già matura come lei, forse un po’ meno coraggiosa, ma… Se avessi avuto un “Pietro” accanto a me, forse lo sarei stata…

  1. Anche Pietro è un personaggio molto interessante. Forte, divertente, un faro nel buio, un’ancora per la sua Giulia. Cosa ci dici su di lui?

    Da dove sia uscito Pietro di presciso non lo so… Non è qualcuno di reale, forse è l’insieme di più persone che ho conosciuto… In realtà ho immaginato qualcuno che potesse stare accanto a Giulia e non è stato facile, perché lei è indipendente, rigida e molto testona… Ci voleva qualcuno di molto speciale che riuscisse a fare breccia nel suo cuore, a starle accanto prima di tutto come amico…

  1. Gli animusi…sono semplicemente incantevoli. La mia preferita è Persi, non è né un drago né un serpente né un mostro marino come Nessi..è un serpesce che diventa protagonista della storia. Da dove nasce l’idea di questi esseri così meravigliosi e unici?
    Né aquila né lupo ma aquilalupo.
    Né gatto né gufo ma gatufo.
    Né topo né gallo ma topogallo.
    Esseri magici, unici, speciali, mi sono divertita a immaginarli (e non è stato semplice 😉 )

    Sono sempre stata affascinata dalla mitologia, volevo creare qualcusa di unico e magico… Diverso dai soliti unicorni e draghi, ma molto simile… La cosa che adoro in loro è il modo di comunicare mentalmente… Persi è il mio grande amore, ma anche Furia, l’aquilupo e il piccolo Ciccio!
    No, non è facile immaginarli, io non sono brava a disegnare, altrimenti li avrei già ritratti… In realtà covo la speranza che qualche lettore, con la mano magica, un giorno mi mandi dei disegni che li raffigurino.

  1. La musica è un altro protagonista indiscusso della storia. Quanto è importante per te? E come riesci a conciliare lavoro, famiglia e scrittura? Ho letto che pratichi anche il Tai Chi…

    La musica oltre ad una passio è attualmente il mio principale lavoro e ovviamnete la mia famiglia ha la precedenza su tutto (ma solo per le cose urgenti!) I figli stanno crescendo e molto spesso cerco di coinvolgerli nelle mie passioni…
    Il Tai Chi è diventato uno stile di vita ed è forse quello che mi aiuta a vivere “qui e adesso” ogni cosa che sto facendo, soprattutto ad assaporarne ogni momento.
    La scrittura è un’esigenza, quando qualcosa mi ronza in testa, ho bisogno di scriverla… E cerco ogni minuto libero per farlo…
    Come riesco a fare tutto? Non lo so… Sicuramente a volte faccio dei gran pasticci e magari mi dimentico qualcosa… Non posso, però, a rinunciare a nulla…

  1. Parliamo delle cover originali: semplicemente stupende. Le hai create tu?

    Sì sono foto mie. Il mio flatuo, lo spartito e la magia… Volevo un’immagine creata da me… Rappresentano i simboli della storia. La rosa di un colore diverso per ogni libro e sono i colori che troviamo nel ghirigoro iniziale…
    Sono molto soddisfatta, ma poi mi sono resa conto che forse non hanno attirato il pubblico più giovane a cui erano indirizzati i romanzi… Così adesso ho provato a farmi fare una cover nuova, ma solo per l’ebook, perché alle mie sono molto affezionata!

  1. Hai partecipato ad alcuni concorsi letterari nazionali… cosa ci puoi dire di questa esperienza? Com’è il tuo rapporto con i lettori? Ho visitato il tuo sito ed è stato come entrare in un altro mondo. Lo curi tu da sola?

    L’ultimo concorso a cui ho partecipato con La Melodia Sibilante è stato “Sanremowriters 2015” in cui sono arrivata tra i 19 finalisti… Sono andata a Sanremo a ritirare il premio e ho rilasciato autografi e un’intervista… È stato molto emozionante! Tutto è documentato sul mio sito!
    Il sito lo gestisco io e mi diverto un mondo a farlo… Ho pensato che fosse importante  dare ai lettori un punto di riferimento accessibile anche a chi non appartenga al mondo di Facebook.
    Ci sono le notizie più importanti, le trame, le recensioni…

  1. Progetti per il futuro? Altre storie in cantiere o nel cassetto? Io ho adorato il primo capitolo di Armonia e non vedo l’ora di scoprire le altre storie. Ci vedrei molto bene un fumetto, o ancora meglio sarebbe un cartone animato, anche come quelli giapponesi!

    Che bello sarebbe un cartone di Armonia!!
    Sì, progetti molti. Ho già pronto l’ultimo capitolo della storia di Filippo e Diana che uscità per giugno. A Natale ci sarà una sorpresa, per chi ha già terminato la Saga….
    Attualmente sto lavorando a tre romanzi al di fuori di Armonia: Un urban fantasy ambientato a Genova, uno di fantascienza, su Titano, la luna di Satuno e una storia d’amore ambientata ad Alassio…
    Ho voglia di sperimentare cose nuove, ma tornerò di sicuro nel mondo della Muscomagia, infatti  ho in mente di scrivere la storia di Gemma e Rodolfo, i nonni di Giulia e anche quella dei figli di Giulia..

Grazie per esser stata qui con noi e per la bellissima, emozionante, magica storia che hai raccontato 🙂

Grazie per avermi invitata e avere chiacchierato con me, sono molto felice di aver aperto al mondo reale le porte di Armonia!! Un abbraccio a tutti!! Claudia : )

Serenella 🙂

Annunci

2 pensieri su “A tu per tu con: Claudia Piano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...