Recensione di:”Non sono un angelo”di Melissa Spadoni

Buongiorno Notters! ☺
In questo lunedì di recensioni, ecco che vi presento un piccolo bijoux, un libro che io paragono ad un tortino al cioccolato: croccante fuori per il brio che ha, ma morbidissimo dentro, per l’infinita dolcezza che lo caratterizza. Sto parlando di “Non sono un angelo” di Melissa Spadoni. Un libro che, senza ombra di dubbio, è salito in cima alla lista dei miei preferiti. Che state aspettando? Venite a conoscere la storia dei due piccioncini che tanto mi ha fatto sognare! ❤

divisorio
image

TITOLO: Non sono un angelo
AUTORE: Melissa Spadoni
GENERE: Romance
PAGINE: 283
FORMATO: e-book
PREZZO: 2,99€

 

SINOSSI

Autumn è una ragazza impacciata, che inciampa spesso sui suoi stessi piedi, che in 18 anni di vita non ha fatto poi molto.
I genitori l’hanno sempre protetta in maniera quasi ossessiva a causa di un inizio alquanto complicato in seguito ad un parto prematuro, svariati problemi ai polmoni e la perdita del suo fratellino gemello.
Ma Autumn, nonostante la campana di vetro sotto la quale è stata fatta crescere, è un’adolescente come tante altre, con tantissimi desideri e sogni e, soprattutto, è perdutamente innamorata da anni di Mael, il figlio dei migliori amici dei suoi genitori, senza avere mai avuto il coraggio di confessarglielo.
Mael è un ragazzo dolce, allegro, solare, che ama divertirsi e con la visione sul suo futuro già ben chiara. Vuole diventare chef ed aprire un suo ristorante e per questo è disposto anche a sacrificare molte cose, specie la sua vita sentimentale, ritenendo un legame stabile di intralcio per i suoi piani. Appena laureato vuole viaggiare per il mondo ed apprendere tante culture culinarie diverse.
Ma Mael ha un punto debole bello grande: la dolce Autumn. Da qualche anno non riesce più a guardare come una volta.
Per lui era sempre stata l’angioletto delle due famiglie super unite, la piccola di casa, la sua amichetta debole che si era ripromesso di proteggere da tutto.
Mentre ora. . . ora è l’unica ragazza che sogna tutte le notti e brama più dell’aria che respira.
Ora. . . che succede se prendiamo questi due ragazzi e li mettiamo sotto lo stesso tetto per quasi tre mesi?
E se all’equazione uniamo quattro genitori che li lasciano soli per girovagare per l’Europa e fare i piccioncini per quasi tutta l’estate?
E se aggiungiamo che Mael deciderà di aiutare Autumn a fare tutte quelle cose che lei non ha mai potuto fare in tutti questi anni di vita ovattata e super controllata?
Autumn riuscirà a far capire al suo adorato Mael che non è più una ragazzina, e che in lei c’è molto di più di una ragazza dolce, delicata ed ingenua tutta da proteggere?
E Mael riuscirà a superare le sue ansie ed i paletti da lui stesso piantati per lasciarsi andare ad un sentimento che non sempre è un impedimento ai propri sogni. . . anzi! Alle volte aiuta a renderli più belli e saporiti?

 

RECENSIONE

***   ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER***

” Just one chance, just one breath       
Just in case there’s just one left    
‘Cause you know, you know, you know
That I love you
I have loved you all along […].

Chi ero io per farti attendere
Appena una possibilità, solo un respiro
Nel caso me ne sia concesso ancora uno
Perché sai, sai, sai               
Che ti amo     
Ti ho amato per tutto il tempo […]. “

Far away – Nickelback

Amarsi, perdersi, rincorrersi, ritrovarsi e amarsi ancora.

Questo è il senso di questa bellissima canzone, ed è anche l’anima del libro “Non sono un angelo” di Melissa Spadoni. L’ho ascoltata per caso, nonostante la conoscessi già da parecchio tempo, e subito mi sono ritrovata catapultata nella storia di Autumn e Mael.

La loro è una storia d’amore semplice, ma allo stesso tempo speciale.

È una storia d’amore romantica, ma anche dolorosa.

È una storia d’amore silenziosa, eppure urlata a gran voce.

È una di quelle storie d’amore da pelle d’oca, che emoziona per davvero. Autumn e Mael sentono, credono, sperano e vivono una storia d’amore che parla senza parlare, ma lo fa solo con i sentimenti. Perché si amano, ma senza dirselo. Una storia d’amore che, posso assicurarvi, entra nella mente e nel cuore di chi la legge, e ci resta. Avete presente quella sensazione di calore, di familiarità che si prova quando si legge un bel libro? Quelle sensazioni di speranza, di desiderio e di nostalgia?

… Tutto questo, e molto, moooolto di più, è “Non sono un angelo”.

Un libro che scuote qualcosa dentro, in fondo all’anima.

Un libro che passa e lascia un segno indelebile.Racconta una storia di una dolcezza disarmante, talmente semplice e unica da lasciare senza fiato.Un libro che ho amato dalla prima all’ultima riga… No, ma che dico: dalla prima all’ultima emozione!

Sì perché qui, Melissa, ce ne regala.

E ce ne regala parecchie.

Autumn è una ragazza di diciassette anni.Insicura, acqua e sapone, bella da far male, Autumn è un peperino, ma di una dolcezza estrema. Una sua caratteristica particolare?È goffa: ovunque vada, qualsiasi cosa faccia lei cade. L’altra sua caratteristica che la contraddistingue?

Si rialza. Autumn si rialza sempre.

Ha imparato a farlo fin da piccola, quando i suoi polmoni hanno iniziato a fare i capricci e il suo fratello gemello Alexander l’ha lasciata sola, a combattere contro il mondo. La vita di Autumn, fino ad ora, non è mai stata facile: è sempre stata vista dai suoi genitori e da chi le sta accanto come una piccola farfalla da custodire nel suo bozzolo per poterla proteggere, un angelo al quale tarpare le ali per paura che voli via, lontano. Costretta a vivere “in gabbia”, Autumn è cresciuta senza permettere ai suoi bellissimi occhi verdi di vedere il mondo, senza assaporare il gusto del brivido, senza poter vivere davvero. Mai preso una sbronza, mai taccheggiato, mai fatto un tatuaggio, mai baciato un ragazzo, mai avuto un ragazzo. Ha solo un sogno che vorrebbe realizzare con tutta se stessa da quando ha undici anni, ma è certa che rimarrà per sempre tale.

image

Questo sogno ha un nome: Mael.

Mael è un ragazzo di ventuno anni: biondo, alto, tutto muscoli e occhi azzurri, è sempre circondato da ragazze e ragazzi che lo ammirano, lo stimano e lo desiderano. È uno studente universitario che nutre un amore profondo per il surf e per il mare ma con un grande sogno nel cassetto: diventare un cuoco ed aprire un ristorante tutto suo. Determinato, divertente, dolce e passionale, è tutto quello che qualsiasi ragazza vorrebbe. Se poi ci aggiungete un malizioso piercing al sopracciglio e tatuaggi sexy sparsi qua e la… Beh, forse potreste capire maggiormente Autumn!

image

Tuttavia, con tutte le ragazze che ha frequentato non è mai riuscito ad essere se stesso… Del resto si sa, è difficile esserlo quando il proprio chiodo fisso è un altro!
Apparentemente così distanti, così diversi, i nostri due protagonisti in realtà hanno una cosa in comune: le famiglie.
Già, Mael e Autumn sono amici di infanzia; i loro genitori sono infatti migliori amici.
Sono cresciuti insieme, tra un ginocchio sbucciato di Autumn e l’altro, condividendo letto, tv, vacanze, indigestione di gelato e chi più ne ha più ne metta.
E immagino che adesso vi starete chiedendo: “È l’amore dov’è?”
L’amore c’è eccome cari lettori.
L’amore c’è sempre stato.
Ha fatto da padrone alle notti insonni di Autumn all’insaputa di Mael…

“ Con le mani percorro ogni singolo muscolo delle sue braccia… delineo il contorno sodo e liscio dei suoi pettorali… sento ogni singolo scacco dei suoi addominali che si contraggono sotto le mie carezze… il calore della sua schiena larga e liscia… che io ora sto graffiando con le unghie, mentre Mael inizia a muovere il bacino contro il mio con rapidi e sublimi movimenti concentrici.<<Autumn… ti desidero da così tanto… >> La sua voce è sempre più roca e affinata… […] <<Ahio!!!>> Urlo massaggiandomi la fronte. Sono caduta dal letto… e la cosa triste è che ho fatto tutto quanto da sola, poiché quello era solo un piacevole e bellissimo regalo del mio subconscio. L’ennesimo aggiungerei. 
 

E ai grattacapi di Mael, all’insaputa di Autumn…

 ”Dopo altri venti minuti, sento dei passi giù per le scale… dei tacchi… dio! Non so se sono pronto a vederle quelle stupende gambe accentuate e marcate ancoa di più dai tacchi alti!Coraggio Mael… ce la puoi fare. […] Come la vedo scendere le scale, ogni mio più piccolo barlume di lucidità rischia di farmi ciao-ciao. […] Deglutisco a fatica, mentre risalgo lungo le gambe fino al bordo in merletto del vestito, poco più in su delle ginocchia. Un mix di castità e lussuria. Sexy e innocenza. Tentazione vorace. Autumn è proprio un fottuto angelo tentatore! E so perfettamente che stasera mi basterà un niente per mandare all’aria i miei buoni propositi di una vita



Autumn e Mael hanno paura.
Hanno paura di trovarsi per poi perdersi, di soffrire, di farsi male a vicenda, di ferirsi, di… Rischiare.

image

Rischio. Questa sarà la parola chiave delle settimane in cui i due protagonisti si ritroveranno a stare da soli, nello stesso tetto, costretti a condividere i metri quadrati della casa dei genitori di Autumn. Questi ultimi, infatti, sono partiti per le vacanze con i genitori di Mael e pare proprio che non abbiamo fretta di tornare a casa…

 

 <<Allora? Che succede?>> Chiede Mael allarmato.Alzo lenta lo sguardo su di lui. <<I nostri genitori hanno deciso di visitare la Sicilia e da li andranno in Spagna… non sanno ancora dove… non pensano di tornare fino ai primi di agosto.>>Dico con voce monotona… ancora intenta a metabolizzare la notizia.<<Che?>> Esplode Mael. <<Quelli sono matti!>>Ci fissiamo per un po’. Tento di frenare l’enorme sorriso che sento nascermi in faccia… ha ancora tutto luglio da passare sola con lui… ma è fantastico!!!
 



“Non sono un angelo” è un libro commovente, romantico, una vera e propria overdose di zuccheri e di amore puro, genuino.
Non mancano i colpi di scena e le grandi difficoltà che i protagonisti si ritroveranno ad affrontare; talmente grandi da sembrare insormontabili.
Scritto con cura, eleganza, curato nei minimi dettagli, questo libro rappresenta una vera e propria coccola per il lettore che ci si imbatte.
Un regalo che Melissa ha voluto fare al suo pubblico.
Un regalo che terrò gelosamente non solo nella mia libreria, ma anche nel mio cuore.

Un consiglio da amica?
Leggetelo, perché diventerà il vostro migliore amico. Perché non ve ne separerete più.

Edna

picsart_01-08-12.48.14.jpgimage

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...