Recensione di: “Sei la mia passione” di Deborah M.

Bentrovati amici Notters!

Oggi, torno a parlarvi della trilogia “Hearts on Fire” di Deborah M., più precisamente del terzo ed ultimo capitolo della trilogia. “Sei la mia passione”, la recensione dei primi due capitoli la trovate qui. Se non avete letto i primi due libri, non proseguite nella lettura, perché vengono rivelati dei passaggi, dei primi due capitoli 🙂 . Se invece siete lo stesso curiosi, seguitemi 😀

divisorio

TITOLO: Sei la mia passione-Hearts on Fire #3
AUTORE: Deborah M.
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 16 Febbraio 2016
GENERE: Romance/Erotico
FORMATO: Ebook
PREZZO: € 2,99

 

 

SINOSSI

Una volta scoperto che Noemi non è figlia sua, Fabio prende il primo volo per Londra e arriva in chiesa appena in tempo per interrompere le nozze di Katia e Will. Sebbene preoccupata per l’incolumità del suo amico Josh a causa delle minacce di Will, Katia decide di tornare a Roma con l’uomo che ama alla follia e che la ricambia con la stessa intensità, iniziando così la vita che sogna da tempo. Fabio è selvaggio e appassionato come sempre e la trascina con sé in un vortice di piacere estremo, ma le mostra anche un lato dolce e romantico, che la fa capitolare definitivamente. Tutto sembra perfetto, ma ben presto si presentano problemi e pericoli inaspettati, che mettono a dura prova il loro amore, minacciando di separarli di nuovo, forse stavolta per sempre. Katia e Fabio combatteranno fianco a fianco contro il destino avverso, oppure si arrenderanno ad esso? Tra scene ad alto tasso erotico, momenti di puro romanticismo, suspense, intrighi e addii, si snoda la narrazione di Sei la mia passione, volume conclusivo della trilogia Hearts on fire, iniziata con Sei il mio peccato e Sei il mio tormento.

Contiene scene sessuali esplicite      

RECENSIONE
*** ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER ***

Alla fine di “Sei il mio tormento”, abbiamo lasciato Katia sull’altare costretta a sposare Will, dopo numerose minacce. Durante lo scambio di anelli, irrompe in chiesa Fabio rivelando la paternità di Will, della bambina avuta con Natalia.
Il terzo ed ultimo capitolo della trilogia, parte proprio da lì: finalmente Fabio si è deciso ed è andato a prendere la sua amata Katia.

Non riuscivo a staccare gli occhi dalla sua mano, protesa verso di me, in attesa che la stringessi. La luce che filtrava dalle vetrate colorate della chiesa s’infrangeva contro la pelle liscia e invitante, conferendole un alone misterioso.
    «Lascialo e vieni via insieme a me» sussurrò, e la sua voce fu come una carezza, che non aveva bisogno di dita per farsi sentire.
    Chiusi gli occhi, rannicchiandomi in quella piccola e perfetta bolla di beatitudine che mi avvolgeva e mi portava sempre più in alto, sempre più lontano, facendomi dono di una leggerezza che da troppo tempo era estranea alla mia vita. Sapevo che era effimera e sarebbe scoppiata da un momento all’altro, lasciando che ripiombassi nel punto esatto in cui tutto si era fermato, perciò mi preparai mentalmente all’impatto doloroso prima di riaprire gli occhi. Incredibilmente, lui era ancora lì. La sua presenza era reale o frutto della mia immaginazione?
    Dio, dimmi che è vero. Se non lo è, per favore, permettimi di sognare per sempre. Non voglio scoprire, svegliandomi, che ho già infilato la fede all’anulare di Will. Non voglio scoprire che ho già detto di sì e che il prete ci ha dichiarato marito e moglie. Non voglio scoprire che l’uomo al mio fianco è l’ultimo che avrei mai scelto.
    Inspirai ed espirai a fondo e lo guardai a lungo. L’amore e la determinazione che vibravano nelle sue iridi color caramello erano troppo accesi, troppo palpabili per non essere reali. I miei dubbi furono spazzati via.

            (La canzone che accompagna Katia e Fabio, per tutta la trilogia.)

Katia e Fabio rientrano a Roma insieme, per trascorrere la loro vita come una coppia. Katia, vuole lasciarsi tutte le angherie subite da parte di Will. Fabio ha messo la parola fine nel rapporto con Natalia, non essendo neanche il padre della piccola Noemi, anzi scopriamo che il primo traditore era Will! Guardate un po’, lui che era innamorato di Katia, lui che castigava il comportamento di lei. E’ libero da ogni legame, che non permetteva di viversi la storia con Katia. Ma sarà tutto rosa e fiori? O ci sarà sempre qualcuno  pronto a minare la serenità dei nostri protagonisti? Secondo voi l’autrice, poteva regalarci un terzo capitolo mieloso? …No! 🙂

Infilai la chiave nella serratura e aprii la porta del suo appartamento, immerso in una silenziosa oscurità. L’invito, recapitatomi diverse ore prima, prometteva una grande sorpresa ed io non stavo più nella pelle. Entrai, sentendo riaffiorare sulle labbra quello stupido sorriso che aveva fatto capolino spesso durante la giornata, e lo cercai. Non c’era. Il biglietto non diceva di presentarmi alle sette? Stavo per mandargli un messaggio, in modo da avvisarlo che ero già arrivata, quando un rumore ovattato giunse alle mie orecchie. Proveniva dalla stanza degli ospiti, l’unico posto che non avevo controllato. Rimisi il cellulare in tasca e percorsi a passi lenti il corridoio. Raggiunta la porta giusta, i suoni dall’altra parte furono più chiari. Colpi secchi, gemiti e sospiri. Mi pietrificai con la mano sulla maniglia. I suoni cessarono per alcuni secondi e poi ripresero vita, più acuti e insistenti. Il mio cuore andò in mille pezzi ancor prima che il cervello riuscisse a processare la verità. Avevo due possibilità adesso: andarmene e provare a convincermi di aver frainteso tutto, mettendo di fatto la testa sotto la sabbia, oppure entrare e convincere il cervello di ciò che il cuore sapeva già. Scelsi la seconda e spalancai la porta. Li vidi: nudi, sudati e ansimanti, i corpi fusi intimamente e i volti due maschere di piacere.

Ed è proprio questo che la distingue, da altri libri e da altri romance/erotici.
Deborah M., sa costruire molto bene una trama, sa far vivere sul filo del rasoio i protagonisti, così come il lettore. Il percorso di serenità, tra Katia e Fabio sarà molto tortuoso, vi lascerà con il fiato sospeso fino all’ultimo. Will e Natalia, studieranno ogni mossa pur di distruggere l’amore che li lega. Come avevo detto per i primi due libri, che le emozioni sono contrastanti, anche qui non si scherza. Per i primi capitoli, vi accompagnerà un senso di gioia, perché i protagonisti sono all’apparenza felici.

«Visto? Anch’io ardo di desiderio, ma mi sforzo di controllarlo, perché so che l’attesa amplificherà a dismisura il piacere finale».

Poi per altri sarete arrabbiati, perché non fila liscio come dovrebbe… Uhm sì, diciamo che fino alla parola fine non tirerete un sospiro di sollievo, perché ogni momento è buono per rompere quel armonia che si crea 😉
Altro elemento, molto curioso e apprezzabile è che per alcuni capitoli si leggono i punti di vista di Will e Natalia, oltre quelli di Katia e Fabio. Fanno si, che si capisca la mente diabolica e vendicativa che li caratterizza. Per concludere, vi dico che questa trilogia nel complesso è affascinante, diabolica, trascinante, sensuale, appassionate, frustante, iraconda e potrei continuare all’infinito con gli aggettivi!

Ora lancio un messaggio a Deborah: Per favore voglio un’altra storia così :p .

Naty ❤

Sei la mia passione: ‘Hearts on fire’ trilogy #3

picsart_01-08-01.48.46.jpg
IMG_6806

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...