Recensione di: “Un weekend per quattro” di Antonella Maggio&Rujada Atzori

Ciao Notters!
Oggi voglio parlarvi di un romanzo appena approdato negli store online: “Un weekend per quattro” scritto a quattro mani, da due care amiche di Notting Hill Books: Antonella Maggio e Rujada Atzori.
Cosa succede se due coppie di due libri si incontrano? Ma soprattutto, cosa capita se entrambe le coppie vincono un viaggio?  Venite con me! 😉

divisorio
wp-1452700464412.jpeg

TITOLO: Un weekend per quattro
AUTORE: Antonella Maggio – Rujada Atzori
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 15 Gennaio 2016
GENERE: Romanzo rosa/Ironico
FORMATO: Ebook/Cartaceo
PREZZO: € 0,99/ € 5,95
PAGINE: 238

 

SINOSSI

Un biglietto della lotteria per una coppia d’innamorati, il primo premio un weekend romantico… Ma cosa succede se per un errore del sistema i vincitori non sono due bensì quattro? Due coppie costrette a dividere l’unico premio mai vinto in tutta la loro vita. Alex ed Elisa, Vito e Camilla, non hanno nessuna intenzione di partire insieme e pretendono di trovare una soluzione. Costretti a scendere a compromessi pur di godersi il loro premio, le due coppie architettano macchinazioni per sabotare i loro rivali. Chi saranno i due vincitori?  E se per una volta nella vita non esistessero né vincitori né vinti? Riusciranno le due coppie a trovare un accordo? Tra schermagli divertenti e piani machiavellici nasce un romanzo frizzante che vede per la prima volta due coppie protagoniste di libri differenti fondersi in un’unica storia… tutto questo solo per colpa di un biglietto della lotteria.

RECENSIONE
 *** ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER***

12471647_10208759118325340_4119284484123963222_o

Cosa succede se due autrici decidono di scrivere un romanzo a quattro mani? E cosa succede se a farne da protagonisti sono due coppie di romanzi diversi? Un weekend per quattro! Le autrici però ci avvisano che questo romanzo potrebbe causarci: ridarella, risata  esagerata, rumorosa e molesta ma molto terapeutica per tutti quei lettori che desiderano sfuggire per qualche ora dalla realtà e vivere una storia spensierata.

Elisa e Alex, neosposi (protagonisti di “Un cameriere solo mio: Nella mia vita (im)perfetta) e Camilla e Vito (di “Un’estate a Rimini per innamorarsi) si trovano casualmente alla stessa festa in un paese sperduto “La sagra del cetriolo e della fragola”.
Già qui capiamo che ci potrebbe essere una fregatura! 😉 Le due coppie acquistano un biglietto della lotteria del paese, ma ovviamente la sfortuna vuole che entrambe le coppie vincano questo favoloso weekend e qui iniziano i problemi. Un susseguirsi di scherzi, boicottaggio e di finte tregue vi faranno sbellicare dalle risate.
I caratteri esuberanti delle protagoniste, Elisa e Camilla, se ne combineranno di ogni (alcuni esempi: guttalax, bombe e strane polverine etc…) durante questo weekend nella città di Amsterdam.


Riuscirete a stare dalla parte di una di loro?
Ma soprattutto le due coppie riusciranno trovare un accordo?

Chiudo gli occhi cercando di mantenere la calma, anche perché il bar è pieno e ci stanno osservando tutti e appunto per questo devo fingere al meglio. Passando per la vittima sono sicura che tutti saranno dalla mia parte e anche quella vecchia racchia di Dondalina, o come diavolo si chiama, capirà che siamo noi la coppia vincente. 

«Siete stati voi, non è vero?» continua a scuotermi. Alex cerca di fermarla e, a quanto pare, anche il suo cagnolino, «Camilla, smettila! Non mi sembra il caso!»
Lei si blocca a quelle parole e si guarda intorno notando che tutti gli occhi dei presenti sono su di noi e soprattutto su di lei.
Appoggio un gomito sul bancone del bar e con una mano mi copro gli occhi.
Devo inventarmi qualcosa.
Alex si avvicina a me e mi accarezza i capelli in modo amorevole. «Ely… Ehi. Che hai? Non stai bene?».
Non rispondo. Sto ancora pensando cosa dire senza passare per una vipera velenosa, perché in questo momento l’unico pensiero che mi salta in mente è di avvicinarmi e tirarle tutti quei capelli biondi che si ritrova.
Finalmente un’idea geniale mi balza per la mente, anche se sto peccando. Dirò venti Ave Maria e venti Padre nostro e amen.
Dio capirà. Spero.

“Un weekend per quattro” è un romanzo frizzante, ironico e scorrevole.
Antonella Maggio e Rujada Atzori hanno creato un connubio perfetto! Assolutamente da avere nei nostri lettori digitali.  Clicca qui per averlo con te!

Naty ❤

picsart_01-08-12.48.14.jpg

Annunci

Un pensiero su “Recensione di: “Un weekend per quattro” di Antonella Maggio&Rujada Atzori

  1. Antonella e Rujada ha detto:

    Siamo felicissime di essere riuscite a regalare qualche ora di spensieratezza con la nostra folle storia ❤
    Grazie!!! Antonella e Rujada

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...