Recensione di: “Pyrox: il futuro non è mai stato così incerto” di Maddalena Cafaro!

Ciao Notters 🙂
È con piacere che oggi vi parlo di Pyrox di Maddalena Cafaro, secondo episodio che segue le vicende dei Signori delle Ombre.
Un romanzo breve ma che, come il capitolo precedente, è perfetto così com’è. A parte il finale…che fa desiderare il capitolo successivo con urgenza!

divisorio

fb_img_1450128305256.jpg
TITOLO: Pyrox #2
AUTRICE: Maddalena Cafaro
SERIE: I Signori delle Ombre
EDITORE: Self-Publishing
DATA PUBBLICAZIONE: 26 Dicembre 2015
GENERE: Fantasy
FORMATO: eBook
PAGINE: 58
PREZZO: € 0,99

 

SINOSSI

Adam è tornato nel futuro, in una Roma completamente diversa, ancora segnata dalla prima grande guerra d’invasione demoniaca. Le porte degli inferi si stanno sgretolando e gli umani non sono più gli unici abitanti della Terra: demoni, stregoni e ibridi la contendono. I Pyrox, gruppo di cacciatori di demoni lottano per contrastare le attività criminali sovrannaturali. Tra sparizioni e omicidi Adam si troverà di nuovo nel pieno della lotta, ma non sarà solo, Bea, Michael, Rogue, Misha e Himogene, cercheranno di sventare un complotto che li porterà sulle tracce di un’entità molto antica.

RECENSIONE
***ATTENZIONE, POSSIBILI SPOILER***

Dove eravamo rimasti?
Il bel tenebroso Adam aveva fatto la sua scelta, una scelta dolorosa, sofferta ma necessaria, l’unica che potesse sopportare, una decisione presa in nome del suo immenso amore per Livvy.
Una scelta che lo ha definitivamente trasformato in un Signore delle ombre.
Una scelta che non l’ha privato del dolore ma anzi lo ha amplificato.
La scelta della via della espiazione.
Una via lastricata di ombre.
E solo di qualche sprazzo di luce ed effimera serenità.

received_359844667541734

“Aveva cercato in tutti i modi di dimenticare la sua dolce e piccola Livvy, il profumo dei suoi capelli, la luce dei suoi occhi, il sapore delle sue labbra.
Tutte le barriere, create nel corso degli anni con tanta fatica, erano scomparse. Il rimorso e il senso di colpa gli piombarono addosso, proprio come se fossero passate solo poche ore da quando era stato costretto a togliere la vita alla donna che amava.”

Siamo a Roma, nel 2083.
Adam combatte il male.
Demoni, succubi, stregoni, vampiri…uomini senza un barlume di umanità.
E nella sua battaglia non è solo.
Può contare su una squadra.
Su esseri che all’apparenza non hanno nulla in comune se non il desiderio di preservare la pace.

C’è Bea, lunghi capelli verdi, occhi di un giallo intenso, particolareggiati dall’iride verticale, occhi da gatta…o da mezzo demone/strega qual è.

Poi c’è Rogue, incrocio tra un mortale e una succube, perfettamente umano fuori e tutto demone dentro, può mutare forma come e quando vuole.

La piccola umana Himogene, un’orfana adottata da Adam, bravissima con l’informatica, amante dei manga, un piccolo genio inconsapevole della propria bellezza, grazia e leggerezza.

Misha, anch’egli umano, molto legato a Himo, che cerca sempre di proteggerla e farla sorridere.

Infine Michael, un altro Signore delle Ombre che però non ha ancora accettato la sua natura.

Animi così diversi tra loro che, per uno strano fortuito (o voluto) caso del destino hanno incrociato le proprie strade.
Diversi ma uniti dallo stesso scopo, dallo stesso credo: mantenere e preservare e portare la pace, o per lo meno una sua parvenza, nella vita degli esseri umani.
Una squadra in cui ogni elemento con le proprie doti porta un enorme contributo alla missione.
Una famiglia alternativa.

E tutti sembrano ruotare intorno ad Adam, il loro capo, il loro inconsapevole leader.
Adam che è tormentato dal passato e dal ricordo della sua amata Livvy.

Adam, un Signore delle Ombre a tutti gli effetti ormai.
Tormentato, combattuto, sopravvissuto all’inferno che ha attraversato, per sua scelta, per salvare il suo angelo.

“L’unico sentimento che ancora provava era il dolore, per il resto stava diventando un’unica cosa con le ombre che lo circondavano.”

jackie_estacado_in_the_darkness_by_signore_delle_ombre-d4y66dj

Ma non c’è tempo per i rimorsi e per l’autocommiserazione.
Non quando giovani ragazze scompaiono.
Una dopo l’altra.
La polizia indaga. Senza però scoprire niente.
Nessun indizio, nessun sospetto.
Nessuna traccia da seguire.

La squadra dei Pyrox vigila, cerca un collegamento tra le diverse vittime ma è più difficile del previsto.
Non sembrano esserci collegamenti.
Solo un profumo intenso che Bea, con il suo infallibile olfatto, percepisce sulla scena di un crimine.
E si fa strada un’idea.
Una pista pericolosa che li porta a una sfilata.
Una sfilata che nasconde un mistero.
Un palazzo incantato.
Un incontro con un demone potente…e seducente.
Quella che potrebbe essere una trappola.
Un gioco pericoloso che mette a repentaglio la vita dei membri Pyrox.

E anche la piccola dolce Himogene indaga per conto suo.
In incognito, lontano dagli occhi vigili e scrutatori di Adam.
Una scelta pericolosa e azzardata.

Un romanzo breve che si legge tutto d’un fiato.
È vero, non sono molte pagine però…è perfetto così com’è!
Non ho mai avuto la sensazione che fosse incompleto, anzi.
Si entra da subito nella storia e si arriva all’ultima pagina in un batter d’occhio…e spero che il terzo capitolo arrivi al più presto!!!

Lo consiglio? Assolutamente sì!

Serenella  🙂

fb_img_1450128305256.jpg

picsart_01-08-01.48.46.jpg
Annunci

Un pensiero su “Recensione di: “Pyrox: il futuro non è mai stato così incerto” di Maddalena Cafaro!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...